Italia-Programmi, indaga la Procura di Roma

Causa contro ignoti per la società con base alla Seychelles che spacciando per gratuiti software a pagamento sembra aver racimolato 100mila euro

Roma – In seguito alle segnalazioni delle associazioni dei consumatori, l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato aveva deciso di aprire un’istruttoria nei confronti della società Estesa Limited, titolare del sito Italia-programmi.net : quell’azione, insieme alle 4mila segnalazioni arrivate nel frattempo all’antitrust, ha ora spinto la Procura di Roma ad aprire un’indagine .

Come nel caso Easydownload , il sito Italia-programmi.net attirava sulle sue pagine gli utenti associandosi sui motori di ricerca al nome di software specifici e alla parola “gratis”, “gratuito” o “free”: sedicenti download gratuiti e condizionati solo all’inserimento dei propri dati, potevano includere anche la sottoscrizione di un contratto per la fornitura di un software dal costo annuale di 96 euro.

In totale Estesa sembra aver racimolato in questo modo circa 100mila euro .

Pietro Giordano di Adiconsum ha espresso soddisfazione: “Bene la Procura per l’apertura dell’indagine, ma serve legge ad hoc contro le truffe online e strumenti più efficaci a Polizia Postale e Guardia di Finanza”. Servirebbe, dice, “un intervento legislativo a tutela dei consumatori”. Il Segretario Generale di Adiconsum, insomma, chiede una legge ad hoc contro truffe online e per le indagini delle Forze Dell’Ordine conseguenti.

Il problema per la Procura di Roma nel caso in esame sarà legato soprattutto al fatto che Estesa ha un conto corrente a Cipro e base alle Seychelles: quindi, per il momento, la causa è ancora contro ignoti e con gli attuali strumenti a disposizione delle autorità i responsabili rischiano di rimanere tali.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • boh scrive:
    Ferrari su una strada sterrata?
    Ma vi rendete conto di quello che avete scritto?Dall'articolo:"Se utilizzerà davvero un Tegra 3 con clock a 1,6 GHz, e uscirà veramente a dicembre, il nuovo Lenovo sarà comunque il dispositivo quad-core più veloce sulla piazza. Il rivale Transformer Prime può arrivare ad una frequenza massima di 1,4GHz se il carico di lavoro richiede un solo core, ma si ferma ad 1,3GHz con più core attivi."Come se il numero di GHz fosse l'unico parametro di giudizio per la velocita', ma per favore.A parte questo trovo molto utile avere un device "cosi' performante" e non avere software all'altezza e non perche' e' android, iOS o quant'altro.In pratica e' come possedere una Ferrari ma intorno a te ci sono solo strade sterrate piene di buchi.Proprio utile.
    • Mettiuz scrive:
      Re: Ferrari su una strada sterrata?
      Questo è vero in parte.il tegra 3 pur essendo quad core riduce sensibilmente i consumi rispetto ai dual core attuali, quindi la scelta potrebbe essere dettata più dal risparmio energetico che dalla potenza (ICS verrà lanciato su un dual core da 1.2 e il primo aggiornamento sarà per Nexus S che è single core).Il 2GB di RAM in effetti non hanno senso, il Nexus One con 512Mb non ha certo problemi di RAM.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Ferrari su una strada sterrata?
      - Scritto da: boh
      Ma vi rendete conto di quello che avete scritto?
      Dall'articolo:
      "Se utilizzerà davvero un Tegra 3 con clock a 1,6
      GHz, e uscirà veramente a dicembre, il nuovo
      Lenovo sarà comunque il dispositivo quad-core più
      veloce sulla piazza. Il rivale Transformer Prime
      può arrivare ad una frequenza massima di 1,4GHz
      se il carico di lavoro richiede un solo core, ma
      si ferma ad 1,3GHz con più core
      attivi."

      Come se il numero di GHz fosse l'unico parametro
      di giudizio per la velocita', ma per
      favore.Ahem, i mhz non sono mai stati l'unico parametro, ma a parer mio possono essere ancora indicativi.
      A parte questo trovo molto utile avere un device
      "cosi' performante" e non avere software
      all'altezza e non perche' e' android, iOS o
      quant'altro.
      In pratica e' come possedere una Ferrari ma
      intorno a te ci sono solo strade sterrate piene
      di
      buchi.E chi ha detto che con hardware più performante non sarà performante anche il software? Hai provato un Tegra3 per dirlo?
      Proprio utile.Come il tuo post.
  • Ombromanto scrive:
    quad-core Tegra 3 a 1.6GHz e 2GB di RAM
    Perchè non 12 core, Tegra 6 e 12 gb di RAM?È il solito scassone che, con hardware pompatissimo, cerca di supplire alle deficienze di un Os cantinaro. Andate e compratene tutti: la gara a chi ce l'ha più lungo è ottima per i bimbominkia.
    • fedrox platon scrive:
      Re: quad-core Tegra 3 a 1.6GHz e 2GB di RAM
      e la gara a chi ce l'ha più "figo" ultima moda ipad?
    • Funz scrive:
      Re: quad-core Tegra 3 a 1.6GHz e 2GB di RAM
      - Scritto da: Ombromanto
      Perchè non 12 core, Tegra 6 e 12 gb di RAM?

      È il solito scassone che, con hardware
      pompatissimo, cerca di supplire alle deficienze
      di un Os cantinaro.


      Andate e compratene tutti: la gara a chi ce l'ha
      più lungo è ottima per i
      bimbominkia.Invidia del Ghz :p
Chiudi i commenti