Just Eat: boom degli ordini, +50% nel Q1 2020

Nel corso dei primi tre mesi dell'anno, Just Eat ha registrato un forte incremento nel volume degli ordini per la consegna a domicilio del cibo.
Nel corso dei primi tre mesi dell'anno, Just Eat ha registrato un forte incremento nel volume degli ordini per la consegna a domicilio del cibo.

L’impossibilità di uscire di intere popolazioni sta compromettendo il business di parecchie attività, spingendone però al tempo stesso altre. Quest’ultimo è il caso dei servizi per le consegne a domicilio. Focalizzando l’attenzione sull’ambito dei generi alimentari, Just Eat (fresca di merge con Takeaway) ha registrato un +50% nel volume degli ordini raccolti nel primo trimestre dell’anno.

Consegne a domicilio: +50% per Just Eat

Forte incremento in tutta Europa per il player del food delivery, ma è soprattutto in Germania che è stata rilevata una vera e propria impennata: +126%. Segno particolarmente positivo anche in Olanda e Polonia. Questo il commento del CEO Jitse Groen.

Takeaway è una delle poche aziende privilegiate che hanno subito solo un modesto impatto dalla crisi. L’effetto più concreto i nostri numeri crediamo sia tangibile sugli ordini nel mese di marzo.

Il report pubblicato oggi da Takeaway fa riferimento anche a diversi attacchi DDOS subiti dalla piattaforma nella giornata del 16 marzo che hanno impedito la corretta elaborazione di migliaia di richieste.

Fonte: Takeaway.com
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti