Kenya, Google provvede per Mocality

L'affaire keniota miete le prime vittime: uno dei responsabili della filiale locale di BigG non fa più parte del team di Mountain View

Roma – Secondo indiscrezioni , Google avrebbe allontanato il proprio country manager responsabile per il Kenya, Olga Arara-Kimani, in seguito al caso sollevato dall’azienda locale Mocality.

Questa aveva portato le prove di accessi non autorizzati ai suoi database proveniente da indirizzi IP collegati a Moutain View.
Il Googler Nelson Matton, in un comunicato, ha espresso il rammarico di Mountain View per quanto avvenuto e dichiarato che “in seguito alla conclusione delle indagini condotte per le pesanti accuse sull’uso dei dati di Mocality in Kenya abbiamo condotto le azioni necessarie nei confronti delle persone coinvolte e modificato la nostra organizzazione in modo tale da assicurarsi che ciò non si ripeta”.

Secondo quanto riportano le fonti locali , Arara-Kimani dichiara di aver rassegnato le dimissioni in seguito alla gravità dei fatti compiuti sotto la sua leadership. (C.T.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti