Kindle, che Natale sarebbe senza?

Le festività spinge le vendite del device di Amazon: ne ha venduti circa un milione a settimana

Roma – Dicembre ha regalato ad Amazon tantissimi motivi per festeggiare: per l’esattezza un milione a settimana. Questa, infatti, è la stima dei Kindle venduti ogni sette giorni in prossimità delle feste natalizie.

Amazon, d’altronde, aveva già fatto intendere che sul fronte dei suoi device splendesse il sole: le prime settimane del suo Kindle Fire promettevano vendite record, e i mesi precedenti avevano evidenziato su diverse classifiche un trend positivo per l’intero settore degli e-reader.

Passato il Natale, Amazon ha confermato questa tendenza: Kindle Fire, in particolare, è stato tra i regali più desiderati e venduti del suo intero catalogo.

Inoltre, sempre non specificando i numeri assoluti, l’azienda parla ora della migliore stagione di feste per il suo lettore di ebook Kindle: le stime arrivano a oltre un milione di Kindle venduti ogni settimana , numeri che rendono i prodotti della linea i più venduti tra quelli del rivenditore digitale (al primo posto il tablet, al secondo la versione Touch dell’e-reader, al terzo quella classica).

Questo successo non ha riguardato, poi, solo gli Stati Uniti, ma anche le sue versioni britannica, tedesca, francese, spagnola e italiana.

Ad essere notevolmente cresciuti sono anche i prodotti direttamente collegati: gli ebook regalati sono cresciuti del 175 per cento rispetto all’anno passato e tra i libri più venduti trovano peraltro spazio quelli auto-prodotti dagli autori attraverso il servizio per l’editoria-fai-da-te Kindle Direct Publishing .

C’è in ogni caso da rilevare che, nonostante questi numeri apparentemente molto positivi, secondo le proiezioni di Goldman Sachs questo potrebbe non bastare ad Amazon per raggiungere le stime di vendita attese per questo trimestre .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti