La Baia e la vecchia guardia del P2P

Uno studio sui comportamenti di migliaia di torrentisti. Gli utenti più attivi su Mininova e The Pirate Bay sarebbero circa cento, mossi da scopi meramente economici. Cosa accadrebbe se questi decidessero di non condividere più?

Roma – Un viaggio tra i flutti del torrentismo , alla ricerca di quegli utenti più attivi nella condivisione di contenuti su larga scala. Un’analisi dettagliata , recentemente presentata da un gruppo di accademici spagnoli nel corso della sesta edizione dell’ International Conference on emerging Networking Experiments and Technologies (CoNEXT) tenutasi alla Drexel University di Philadelphia.

Uno studio partito dai numeri: 55mila file individuati su due tra le più famose piattaforme del P2P, Mininova e The Pirate Bay. Migliaia gli utenti analizzati dai ricercatori dell’Università Carlos III di Madrid, che hanno sfruttato milioni di indirizzi IP nel tentativo di procedere ad una sorta di profilazione del file sharing. Cercando soprattutto di capire quali siano le motivazioni cruciali alle spalle di un’attività come la violazione di massa del copyright.

E gli accademici di Madrid sembrano aver trovato almeno due risposte a questo interrogativo. Ovvero due diversi profili, osservati sulla base di altri numeri statistici. Circa il 66 per cento dei contenuti illeciti presenti su Mininova e The Pirate Bay sarebbe stati caricati da una piccola comunità di circa cento utenti , materiale che rappresenta il 75 per cento del totale dei download. In pratica, il successo dei canali BitTorrent sarebbe da imputare ad una sorta di vecchia guardia del P2P.

Questo nucleo potrebbe dunque essere suddiviso in almeno due categorie , basate appunto sulle motivazioni a guida degli utenti. I cosiddetti fake publisher affollerebbero i marosi del torrentismo per bloccare le stesse attività illecite, magari rappresentati da membri dell’industria intenzionati a diffondere software malevolo. Secondo i dati dello studio, il 25 per cento dei download su The Pirate Bay porterebbe all’apertura di un file fasullo .

L’altra categoria sarebbe invece rappresentata dai cosiddetti top publisher , una ristretta cerchia di utenti molto attivi per fini meramente economici. Il loro obiettivo primario resterebbe il guadagno, ottenuto dalla pubblicità online o – in misura minore – da eventuali sottoscrizioni premium per ottenere velocità di download più elevate. Lo studio spagnolo ha quindi sottolineato come questo gruppo di netizen sia quantificabile intorno alle cento unità.

Qui le conclusioni della ricerca, sostanzialmente trasformatesi in un’ulteriore domanda. Cosa accadrebbe se questo stesso gruppo di utenti perdesse interesse in attività come quelle legate ai canali BitTorrent ? Se i profitti provenienti dalla pubblicità diminuissero di colpo? La Baia inizierebbe a svuotarsi, privata dei suoi pirati più avventurosi. Lo stesso P2P tornerebbe ad una dimensione underground, cavalcato solo ed esclusivamente da nostalgici della condivisione gratuita.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • James Kirk scrive:
    700$ ???
    Ma alla Motorola credono di essere Apple ?
    • higgybaby scrive:
      Re: 700$ ???
      - Scritto da: James Kirk
      Ma alla Motorola credono di essere Apple ?Sempre a pensare che gli altri regalino? Che gli altri producano apparecchi con caratteristiche che loro dicono essere migliori ad un prezzo minore? Mi pare di capire che anche le altre marche vendono al medesimo prezzo di Apple, ma di questo non ho mai dubitatoCiaoIgor
      • James Kirk scrive:
        Re: 700$ ???
        I tablet, salvo lo schermo, hanno un hardware che costa più o meno come i netbook. Oltretutto questi non devono neppure pagarsi lo sviluppo del sistema operativo, per cui mi aspetto un prezzo attorno ai 400; a 700$ (che da noi diventeranno 700) se lo possono tenere (e credo che se lo terranno, visto che non hanno nè la forza di marketing Apple nè Fanboys da spremere).Comunque arriveranno anche Acer/Asus etc.. quindi non sono minimamente preoccupato.
        • the_m scrive:
          Re: 700$ ???
          Concordo che per le mie tasche non sarebbe un prezzo adeguato.Però un confronto con iPad, lo trovi qui:http://www.pianetacellulare.it/post/Apple-iPad/14109_iPad-2-vs-Motorola-Xoom.phpCome vedi surclassa l'hardware di iPad su tutta la linea e costa leggermente meno... quindi sono "coerenti" col mercato.(Il discorso costo del s.o. è simile per entrambi, visto che apple se lo sviluppa in casa mentre motorola deve personalizzare e adattare quello di google...)
          • zuzzurro scrive:
            Re: 700$ ???
            Brr... paura eh? ;)Attento che il 1080p non finisca anche su iPad2 con uno schermo ancora meno adeguato, così che tu ti debba rimangiare (tanto per cambiare) tutto quanto!
          • tDv scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: zuzzurro
            Brr... paura eh? ;)

            Attento che il 1080p non finisca anche su iPad2
            con uno schermo ancora meno adeguato, così che tu
            ti debba rimangiare (tanto per cambiare) tutto
            quanto!Esatto, anche perché il 1080p serve per l'uscita video hdmi mica per visualizzarlo direttamente sul pad.
          • zuzzurro scrive:
            Re: 700$ ???
            Sssst... ecco, hai rovinato una ipotetica razzata tecnica del nostro Ruppolo!!! (rotfl)
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 700$ ???
            non è detto puo ancora uscire con la XXXXXXXta
          • ruppolo scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: zuzzurro
            Brr... paura eh? ;)

            Attento che il 1080p non finisca anche su iPad2
            con uno schermo ancora meno adeguato, così che tu
            ti debba rimangiare (tanto per cambiare) tutto
            quanto!Secondo te ha senso caricare filmati da 11GB/ora su un dispositivo con memoria limitata a 16/32/64GB?
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 700$ ???
            video musicali?youtube? (ad avere banda...)http://www.youtube.com/results?search_query=1080p&aq=fcmq concordo che non è questa indispensabile feature su un tablet, sopratutto se devi collegare il cavo hdmi fisicamente al dispositivo
          • FDG scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            cmq concordo che non è questa indispensabile
            feature su un tablet, sopratutto se devi
            collegare il cavo hdmi fisicamente al
            dispositivoAggiungiamo pure argomenti come gli scatolotti multimediali a meno di cento euro, le porte USB nelle TV, la connessione diretta ad internet...
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: 700$ ???
            16/10 non è stato fatto per rimpicciolire i laptop... da quale viscerosa fantasia hai tirato fuori sta roba?Per inciso si tratta di un numero che chi si intende minimamente di matematica (o almeno di estetica) sa a cosa si riferisce.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 700$ ???
            magari gli fanno l'iphone 2 con quelle proporzioni e vedremo l'ennesima arrampica
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 700$ ???
            sorry iphone ipad
          • ruppolo scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            magari gli fanno l'iphone 2 con quelle
            proporzioni e vedremo l'ennesima
            arrampicaCerto certo, continua pure a fare ipotesi, magari qui, magari la. Intanto anche HP ha scelto 1024x768. E la fotocamera frontale, non dietro. La testa a volte serve a qualcosa.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 700$ ???
            forse quello di HP è un lowcost? che dici?
          • ruppolo scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            forse quello di HP è un lowcost? che dici?Non ne ho idea, ma la categoria tablet è oggi una nuova categoria di prodotto e come tutte le nuove categorie di prodotto il prezzo all'inizio ha poca importanza. All'inizio il prodotto deve conquistare fiducia, e questo si ottiene dando il massimo della qualità. Una volta che il prodotto ha preso, allora si può iniziare a fare le versioni economiche.I primi PC costavano 5-6 milioni di Lire, i primi portatili 7-8 milioni, i primi cellulari 4 milioni, il primo iPod 1 milione. Ma la qualità era ai massimi livelli.I tablet devono avere un sistema touch display estremamente efficiente, e questo costa.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: 700$ ???
            Surclasserà anche l'iPad ma solo il fatto che un prodotto di un anno più datato viene messo in paragone con uno che invece ...deve ancora uscire e il cui sistema operativo ancora non esiste... è tutto un bel dire... sarebbe come paragonare un iPhone di prima generazione con un motorola verizon o motorola ming......ah! a proposito:http://www.pianetacellulare.it/Modelli/Motorola/Motorola_Xoom.php?id_foto=0#foto
          • ruppolo scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            Surclasserà anche l'iPadcerto, con l'aiuto delle marmotte.
            ma solo il fatto che un
            prodotto di un anno più datato viene messo in
            paragone con uno che invece ...deve ancora uscire
            e il cui sistema operativo ancora non esiste... è
            tutto un bel dire... sarebbe come paragonare un
            iPhone di prima generazione con un motorola
            verizon o motorola
            ming...

            ...ah! a proposito:

            http://www.pianetacellulare.it/Modelli/Motorola/Modalle foto si capisce quanto gradisce quel dispositivo essere utilizzato in verticale.Ah, per la cronaca: iPad si usa meglio in verticale.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: 700$ ???
            e pensare che fino a qualche anno fa motorola e apple erano chiappe e camicia...
          • James Kirk scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: ruppolo

            Si, sulla carta e a grandi linee.Vero perchè Android non è ancora probabilmente integrato con il Tegra2 ccome lo è Ipad con iOS, ma è questione di tempo.In ogni casi con Nvidia che finalmente rompe i ritmi sonnolenti del mercato ARM sarà dura per tutti starci dietro.

            Molte di quelle caratteristiche sono inutili,
            come il supporto a video 1080p su uno schermo che
            non supporta tale risoluzione, la fotocamera
            posteriore (chi si rende così ridicolo da
            scattare foto con un dispositivo così grande?).D'accordo ... non si dovrebbero troppo ascoltare le XXXXXXX di quelli che vogliono tutto.Ma Motorola in effetti non è propriamente famosa per la buona progettazione!
            Alcune invece sono proprio negative, come il
            rapporto 16/10 del display, un rapporto che fu
            studiato per rimpicciolire i notebook (che
            possono essere rimpiccioliti solo verticalmente,
            dato che la tastiera non può essere
            ristretta).Il rapporto 16/10 viene da ben prima dei netbook; gli schrmi wide sono una sorta di via di mezzi per consentire agli utenti dei PC di godere meglio di films. Poi sono utili anche in altri campi tipo CAD.Nei tablet è chiaro che la scelta del formato dello schermo dipende da chi lo utilizza. il 4/3 dell'iPad è utile per la lettura ma per godersi dei filmati il 15/10 è meglio.

            Questo tablet fa parte di quei dispositivi
            costruiti senza idee, infarciti di funzioni
            inutili e hardware ....Che la strada tracciata da Apple sia quella giusta non vì è dubbio, ed è ovvio che la concorrenza la segua pedissequanmente.L'importante è fare prezzi corretti, se chiedono quanto o più dell'iPad tantovale prendere l'iPad.


            (Il discorso costo del s.o. è simile per

            entrambi, visto che apple se lo sviluppa in casa

            mentre motorola deve personalizzare e adattare

            quello di

            google...)Personalmente vorrei che il mondo dei tablet evolvesse come il mondo dei PC, con uno (o due) sistemo operativi standardizzati (meglio se aperti ma non necessariamente free) e l'hardware che cala di prezzo.Dunque nessuna personalizzazione del sistema (che sono per o più dei front end inutili) sia per favorirne l'update sia par favorire lo sviluppo delle applicazioni, che sono il vero valore della piattaforma.Se poi qualcuno tipo Apple od HP vuole fare di più e di meglio è libero di farlo; a decidere saranno gli utenti.
          • ruppolo scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: James Kirk
            - Scritto da: Ruppolo

            Alcune invece sono proprio negative, come il

            rapporto 16/10 del display, un rapporto che fu

            studiato per rimpicciolire i notebook (che

            possono essere rimpiccioliti solo verticalmente,

            dato che la tastiera non può essere

            ristretta).

            Il rapporto 16/10 viene da ben prima dei netbook;Vero, ma io ho scritto "notebook".
            gli schrmi wide sono una sorta di via di mezzi
            per consentire agli utenti dei PC di godere
            meglio di films.Certamente, ma vedere i film non è la funzione primaria dei tablet, e i tablet, a differenza dei notebook e netbook, si possono utilizzare con orientamento verticale e orizzontale. Da utente iPad (dal quale ti sto scrivendo ora) l'uso prevalente è quello verticale, quindi uno schermo con rapporto 4:3 è senza dubbio la scelta migliore.
            Poi sono utili anche in altri
            campi tipo
            CAD.Se così fosse i tecnigrafi sarebbero stati costruiti con tale rapporto "wide", invece non è così.
            Nei tablet è chiaro che la scelta del formato
            dello schermo dipende da chi lo utilizza. il 4/3
            dell'iPad è utile per la lettura ma per godersi
            dei filmati il 15/10 è
            meglio.Per i filmati il formato giusto sarebbe vicino a 2,35:1.Quindi ovvio che più largo è meglio è, ma non è plausibile sacrificare tutte le funzioni di un dispositivo polifunzionale come un tablet per favorirne una secondaria.A mio avviso i produttori che oggi scelgono il formato wide lo fanno per il costo minore di tali pannelli determinato da volumi produzione maggiori (sono così tutti i pannelli dei portatili). Quindi non è una scelta per rendere il prodotto migliore o per vedere meglio i filmati, ma per cercare di abbassare il costo per competere con il già relativamente basso costo di iPad.
            Che la strada tracciata da Apple sia quella
            giusta non vi è dubbio, ed è ovvio che la
            concorrenza la segua
            pedissequanmente.Ma non la stanno seguendo tutti come dici. Di fatto al momento solo HP lo sta facendo.Gli altri non fanno che mettere tutto quello che manca (che manca rispetto ad altri prodotti che nulla hanno a che spartire con i tablet...) e cercare di farlo costare meno di iPad.
            L'importante è fare prezzi corretti, se chiedono
            quanto o più dell'iPad tantovale prendere
            l'iPad.E quindi nessuno farà un prodotto migliore? Anche se da fan Apple questo potrebbe farmi piacere, non è quello che il mondo dovrebbe auspicarsi.In questo momento si sta ridisegnando il personal computer del futuro, abbiamo bisogno di molto di più del prezzo basso. Abbiamo bisogno di migliorare la qualità della vita con un prodotto migliore, molto migliore di quello che è stato il PC. Il prezzo basso verrà dopo, con i grossi volumi di produzione.
            Personalmente vorrei che il mondo dei tablet
            evolvesse come il mondo dei PC, con uno (o due)
            sistemo operativi standardizzati (meglio se
            aperti ma non necessariamente free) e l'hardware
            che cala di
            prezzo.
            Dunque nessuna personalizzazione del sistema (che
            sono per o più dei front end inutili) sia per
            favorirne l'update sia par favorire lo sviluppo
            delle applicazioni, che sono il vero valore della
            piattaforma.Quello che auspichi non si verificherà mai. Il PC ha potuto esistere solo grazie all'errore di IBM e a chi ne ha approfittato, produttori di cloni e Microsoft.Il mondo informatico ha avuto i prezzi bassi, ma ha pagato un prezzo altissimo: il blocco del progresso per trent'anni.
            Se poi qualcuno tipo Apple od HP vuole fare di
            più e di meglio è libero di farlo; a decidere
            saranno gli
            utenti.A decidere devono essere persone illuminate, non gli utenti. La libertà di decidere non è tale senza la conoscenza, e gli utenti tale conoscenza non ce l'hanno. Gli esempi si sprecano, in tal senso.
          • FDG scrive:
            Re: 700$ ???
            - Scritto da: the_m
            Però un confronto con iPad, lo trovi qui:
            http://www.pianetacellulare.it/post/Apple-iPad/141

            Come vedi surclassa l'hardware di iPad su tutta
            la linea e costa leggermente meno... quindi sono
            "coerenti" col mercato.E' anche vero che l'iPad deve essere aggiornato. Si, è coerente con mercato. E, aggiungo pure, che se si pagano 400 euro, euro più euro meno si ottengono 400 euro di prodotto.
  • ops scrive:
    tastiera per Xoom?
    http://www.androidcentral.com/about-motorola-xoom-keyboard
  • valeriolombardi scrive:
    gps ?
    Un gps (no agps) non mi sarebbe dispiaciuto..
Chiudi i commenti