La Cina lancerà turisti nello Spazio

Questo uno dei molti progetti dell'agenzia spaziale cinese. E non saranno solo turisti maschi - fanno sapere i funzionari di Pechino - saranno accettate anche donne

Pechino – Hanno mandato per due volte uomini dello spazio e l’industria satellitare locale è in piena espansione: per questo l’Agenzia spaziale cinese non esclude che in futuro anche la Cina possa inviare turisti nello spazio, un modo utile a co-finanziare le missioni e ad accrescere l’appeal delle missioni in orbita.

Lo ha confessato nei giorni scorsi ad una conferenza stampa Sun Laiyan, direttore dell’Agenzia, secondo cui il programma spaziale cinese è ambizioso quanto quello statunitense, prevede infatti l’esplorazione della Luna e il lancio di numerosi satelliti entro i prossimi anni, ma costa molto meno. Soprattutto – ha dichiarato Sun – è questione di orgoglio nazionale, già rinvigorito dalle missioni che hanno portato in orbita i taikonauti , come sono chiamati in Cina gli astronauti.

Secondo un libro bianco appena presentato dall’Agenzia, gli obiettivi dei prossimi cinque anni sono la costruzione di satelliti e di una filiera per l’industria spaziale che comprenda la fabbricazione dei satelliti stessi, i servizi di lancio, la produzione dell’equipaggiamento a terra e la messa a punto dei servizi operativi.

Sun sostiene che l’esplorazione spaziale e il programma di sviluppo associato “contribuirà a risolvere i problemi sociali” che oggi gravano sul paese. E, per quanto riguarda i futuri turisti dello spazio, spiega: “Una volta che le nostre tecnologie siano più mature ed affidabili, questa possibilità esiste. Non solo uomini, ma anche turiste donne”.

Dei progetti cinesi parla anche il sito dell’Agenzia, offerto pure in inglese a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Fine del mondo ....
    questa roba sembra adatta ....al THE DAY AFTHER ....e la spesa militare corre
  • Anonimo scrive:
    Sembra Interessante
    Potrebbe essere un ottimo sistema per i casi di disaster recovery e business continuity
  • Anonimo scrive:
    2.5x2.5x6 Trasportabile ?
    Sembra di essere tornati ai tempi dei mini computer HP
    • Anonimo scrive:
      Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
      trasportabile col furgoncino si :Da sto punto anche una server farm è trasportabile (coi tir)
      • Anonimo scrive:
        Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
        Alla faccia del furgoncino (rotfl)
        • avvelenato scrive:
          Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
          - Scritto da:
          Alla faccia del furgoncino (rotfl)Se vuoi trasportarlo a mano, accomodati pure :)
      • Anonimo scrive:
        Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
        Pensa a quanti ne puoi portare su una nave portacontainer... :DUna nave portacontainer come la Sally Maersk, puo portare fino a 6600 container... chissa' come sarebbe un supercomputer composto da 6600 di questi...
      • Anonimo scrive:
        Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
        - Scritto da:
        trasportabile col furgoncino si :D
        a sto punto anche una server farm è trasportabile
        (coi
        tir)Ma no, scusa. AFAIK il concetto qui non è quello di muovere un rack di server e traslocarlo da un locale attrezzato ad un altro, ma quello di avere un sistema autoconsistente (climatizzazione, continuità elettrica ecc.) che possa venir posizionato ovunque vi sia una presa di rete e di energia elettrica, e quindi messo in servizio in tempi e costi complessivi ridotti.Ricordo di aver visto altre aziende proporre qualcosa di simile, e sicuramente esiste uno spazio per soluzioni che tengano conto dei costi complessivi di un sistema (incluso l'esercizio ed i locali) e della necessità di flessibilità delle aziende di oggi.
    • Anonimo scrive:
      Re: 2.5x2.5x6 Trasportabile ?
      [img]http://www.bancali.it/ruota%20cargopallet.jpg[/img]
Chiudi i commenti