La fuga di Windows Blue

Nuove indiscrezioni sulle caratteristiche del prossimo upgrade di Windows 8. Resta un OS "piastrellato", ma si rifà un po' il trucco e risparmia energia sulle nuove CPU Intel. Anche se ARM ha i suoi perché, assicura Microsoft

Roma – Windows Blue, il (niente affatto) misterioso aggiornamento per Windows 8 , torna a far parlare di se dopo la comparsa in Rete del “leak” di una nuova versione preliminare destinata ai partner Microsoft. La build 9364 del prossimo OS contiene qualche novità di facciata e apparentemente nessuna strutturale, e come Windows 8 sarà focalizzato principalmente sui sistemi dotati di schermo touch.

Le novità più visibili della nuova build sono ovviamente quelle dell’interfaccia Metro Modern, vera croce e delizia degli utenti di PC che Microsoft non alcuna intenzione di far sparire dalla circolazione come alcuni chiedono: su Blue ci sarà spazio per tile di minori dimensioni, si potrà fare il “multitasking” (a pieno schermo, per carità) tra due “app” con ciascuna ad occupare il 50 per cento dell’intera superficie. L’utente avrà a disposizione nuove gesture e a nuove impostazioni di configurazione direttamente all’interno dell’interfaccia, con una maggiore integrazione con SkyDrive, la sincronizzazione con i servizi cloud ecc.

Si parla di sincronizzazione delle schede (fra diversi dispositivi) anche per Internet Explorer 11, nuova release del browser Microsoft che apparentemente sarà parte integrante del pacchetto aggiuntivo/upgrade Windows Blue. Ci saranno poi nuove “app” basate sull’interfaccia non-desktop, e chi non vedeva l’ora di occupare l’intero schermo per far di conto sarà piacevolmente colpito dal fatto che l’OS avrà a disposizione una calcolatrice in stile Modern.

Per quanto riguarda il desktop, invece, di novità non sembrano essercene : Windows Blue continuerà a essere un sistema operativo primariamente pensato per il “consumo” di contenuti, app e calcolatrici a pieno schermo indipendentemente dai risultati di mercato e dalle polemiche raccolte da Microsoft a sei mesi dalla commercializzazione di Windows 8.

Microsoft è apparentemente immune alle critiche, e i portavoce della corporation statunitense non fanno che incensare le caratteristiche “competitive” dell’accoppiata Surface/Windows RT su CPU ARM: il mercato ne ha già decretato il fallimento precoce , ma Redmond dice che la strategia che c’è dietro non farà che migliorare col tempo .

Una novità interessante per gli acquirenti dei nuovi sistemi portatili Windows Blue dovrebbe essere l’adozione di un nuovo “modello energetico” da parte dei prossimi processori x86 di Intel: basati sull’architettura Haswell, le future CPU dovrebbero garantire una durata della batteria parecchio superiore a quella attuale e un sistema operativo sempre “fresco” e aggiornato al ripristino.

Se le novità Windows Blue/Haswell provengono da leak o da fonti anonime, da Microsoft si comunica la disponibilità ufficiale della versione “embedded” di Windows 8: l’OS a piastrelle per sistemi integrati è disponibile in versione Standard e Pro, offre ogni genere di personalizzazione e una propensione al “cloud” che non può mancare in alcun prodotto elettronico che si rispetti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Skywalkersenior scrive:
    Viva la democrazia!
    Chissà perché gli USA non entrano in Arabia Saudita (uno dei regimi più rigidi del Medio-Oriente) per "esportare la democrazia", coma hanno fatto in Iran ed in Afghanistan... misteri dell'import-export
    • Leguleio scrive:
      Re: Viva la democrazia!
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Chissà perché gli USA non entrano in Arabia
      Saudita (uno dei regimi più rigidi del
      Medio-Oriente) per "esportare la democrazia",
      coma hanno fatto in Iran ed in Afghanistan...
      misteri
      dell'import-exportPer lo stesso motivo per cui non sono mai entrati in Turchia, che di colpi di Stato e rovesci di regime ne ha avuto più d'uno, né in Thailandia: sono Paesi alleati, la Turchia è nella Nato, la Thailandia nell'ASEAN. L'Arabia Saudita è formalmente un Paese non allineato, ma ha ospitato truppe Usa dall'epoca dell'invasione del Quwait (1990) fino al 2003. La politica estera non è una fiaba a base di gnomi e fate incantevoli. Per nessun governo.
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: Viva la democrazia!
        - Scritto da: Leguleio


        La politica estera non è una fiaba a base di
        gnomi e fate incantevoli. Per nessun
        governo.Ovviamente la mia era una domanda retorica... so bene quali sono i precari equilibri di quelle zone e quali sono i reali motivi che concorrono alla scelta tra un intervento militare o il voltare la testa dall'altra parte.
      • pietro scrive:
        Re: Viva la democrazia!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Skywalkersenior


        Chissà perché gli USA non entrano in Arabia

        Saudita (uno dei regimi più rigidi del

        Medio-Oriente) per "esportare la democrazia",

        coma hanno fatto in Iran ed in Afghanistan...

        misteri

        dell'import-export


        Per lo stesso motivo per cui non sono mai entrati
        in Turchia, che di colpi di Stato e rovesci di
        regime ne ha avuto più d'uno, né in Thailandia:
        sono Paesi alleati, la Turchia è nella Nato, la
        Thailandia nell'ASEAN. L'Arabia Saudita è
        formalmente un Paese non allineato, ma ha
        ospitato truppe Usa dall'epoca dell'invasione del
        Quwait (1990) fino al 2003.


        La politica estera non è una fiaba a base di
        gnomi e fate incantevoli. Per nessun
        governo.prima o poi ci sarà una rivolta, ( capita a tutti) e gli USA si ritroveranno dalla parte sbagliata, come al solito, fossero più lungimiranti anticiperebbero gli eventi invece di subirli.
        • Leguleio scrive:
          Re: Viva la democrazia!
          - Scritto da: pietro
          prima o poi ci sarà una rivolta, ( capita a
          tutti) e gli USA si ritroveranno dalla parte
          sbagliata, come al solito, Una rivolta dove? In Arabia Saudita?E qual è la "parte giusta" e la "parte sbagliata"?
          • pietro scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: pietro


            prima o poi ci sarà una rivolta, ( capita a

            tutti) e gli USA si ritroveranno dalla parte

            sbagliata, come al solito,

            Una rivolta dove? In Arabia Saudita?

            E qual è la "parte giusta" e la "parte sbagliata?Bè gli Americani dicono di essere paladini di libertà e democrazia, che non sosto proprio attributi dell'attuale governo.
          • Leguleio scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: pietro


            prima o poi ci sarà una rivolta, (
            capita
            a


            tutti) e gli USA si ritroveranno dalla
            parte


            sbagliata, come al solito,



            Una rivolta dove? In Arabia Saudita?



            E qual è la "parte giusta" e la "parte
            sbagliata?

            Bè gli Americani dicono di essere paladini di
            libertà e democrazia, che non sosto proprio
            attributi dell'attuale
            governo.Sì, ma continuo a non capire: un eventuale governo nato da una rivolta in Arabia saudita sarà forse più libero e democratico? Abbiamo visto che fine hanno fatto le istituzioni di certi Stati dopo la primavera araba...
          • pietro scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: pietro





            prima o poi ci sarà una rivolta, (

            capita

            a



            tutti) e gli USA si ritroveranno
            dalla

            parte



            sbagliata, come al solito,





            Una rivolta dove? In Arabia Saudita?





            E qual è la "parte giusta" e la "parte

            sbagliata?



            Bè gli Americani dicono di essere paladini di

            libertà e democrazia, che non sosto proprio

            attributi dell'attuale

            governo.

            Sì, ma continuo a non capire: un eventuale
            governo nato da una rivolta in Arabia saudita
            sarà forse più libero e democratico?

            Abbiamo visto che fine hanno fatto le istituzioni
            di certi Stati dopo la primavera
            araba...infatti in quei paesi per anni gli USA hanno sostenuto il potere costituito, avessero fatto una politica differente sostenendo gruppi moderati liberali e democratici forse le cose sarebbero andate in modo differente, certo che la cosa non può essere fatta all'improvviso all'ultimo momento come nella primavera araba, ci vuole tempo e pazienza.
          • Leguleio scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: pietro




            prima o poi ci sarà una
            rivolta,
            (


            capita


            a




            tutti) e gli USA si
            ritroveranno

            dalla


            parte




            sbagliata, come al solito,







            Una rivolta dove? In Arabia
            Saudita?







            E qual è la "parte giusta" e la
            "parte


            sbagliata?





            Bè gli Americani dicono di essere
            paladini
            di


            libertà e democrazia, che non sosto
            proprio


            attributi dell'attuale


            governo.



            Sì, ma continuo a non capire: un eventuale

            governo nato da una rivolta in Arabia saudita

            sarà forse più libero e democratico?



            Abbiamo visto che fine hanno fatto le
            istituzioni

            di certi Stati dopo la primavera

            araba...
            infatti in quei paesi per anni gli USA hanno
            sostenuto il potere costituito, Ma solo gli Usa, eh? In tutto il mondo, solo loro intrattenevano rapporti cordiali con personaggi dal vestiario discutibile:[img]http://www.caveri.it/sites/default/files/u4/berlusconi_baciamano_gheddafi.jpg[/img]
            avessero fatto
            una politica differente sostenendo gruppi
            moderati liberali e democratici forse le cose
            sarebbero andate in modo differente, Hai una fiducia smisurata nella capacità degli Usa di modificare le situazioni politiche dall'esterno, senza azioni militari. Non è che vedi troppi film di 007?Il regime attualmente al potere in Iran è il prodotto di ingerenze pesantissime degli Usa sulla politica iraniana, dagli anni Quaranta agli anni Settanta. Un caso, e nemmeno l'unico, di eterogenesi dei fini.
    • Ebm scrive:
      Re: Viva la democrazia!
      Che fine hanno fatto tutti quelli che dicono che i sistemi islamici sono i più liberali e democratici esistenti e dove i dirtti dell'uomo (dalla religione ai gusti sessuali) sono più tutelati che nel resto del mondo? Dove sono i sostenitori di questi paradisi di libertà di pensiero ed espressione?
      • Leguleio scrive:
        Re: Viva la democrazia!
        Immagino siano emigrati in quei Paesi, vista la fiducia che vi ripongono.Aggiungo che commenti che sostengano proprio quello che dici tu io non ne ricordo.
        • Ebm scrive:
          Re: Viva la democrazia!
          Ricordo un post di qualcuno che diceva che in Iran c'è molta più democrazia e libertà di parola che in Italia
          • Leguleio scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: Ebm
            Ricordo un post di qualcuno che diceva che in
            Iran c'è molta più democrazia e libertà di parola
            che in
            ItaliaBoh...Comunque l'Iran non è l'islam. Ha avuto uno sviluppo tutto suo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Viva la democrazia!
            - Scritto da: Ebm
            Ricordo un post di qualcuno che diceva che in
            Iran c'è molta più democrazia e libertà di parola
            che in
            ItaliaPure io ricordo un post di qualcuno che diceva che e' un dovere sociale quello di andare ogni sera in videoteca a prendere una vhs a noleggio.
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: Viva la democrazia!
        - Scritto da: Ebm
        Che fine hanno fatto tutti quelli che dicono che
        i sistemi islamici sono i più liberali e
        democratici esistenti e dove i dirtti dell'uomo
        (dalla religione ai gusti sessuali) sono più
        tutelati che nel resto del mondo? Dove sono i
        sostenitori di questi paradisi di libertà di
        pensiero ed
        espressione?Dipende... se hanno accordi commerciali con gli USA, sono nelle loro megaville. Gli altri sono a Guantanamo.
  • John Doe scrive:
    Non si ferma il progresso
    e presto se ne accorgeranno anche questi dinosauri...
  • qualcuno scrive:
    invidia
    Si sono appena accorti che Skype ha una versione speciale per la Cina
Chiudi i commenti