La ricarica telefonica? E' già scarica

L'associazione CODICI denuncia alla polizia postale episodi di ricariche messe in vendita con codici segreti già utilizzati. Ecco come succede

Roma – Da quando sono stati aboliti i costi di ricarica , gli utenti acquistano le ricariche per cellulari nella convinzione che il denaro speso sia interamente fruibile in traffico e servizi di telefonia. Ma se il credito appena acquisito non può essere utilizzato perché l’attivazione risulta già compiuta, e la ricarica esaurita, allora c’è qualcosa che non quadra. Si tratta di un caso di credito scippato .

I fatti sono spiegati da CODICI , il centro per i diritti del cittadino, che spiega un episodio assai seccante: “La vicenda – scrive l’associazione – coinvolge un utente TIM che di recente ha acquistato una ricaricard da 5 euro; mentre effettuava la ricarica ha riscontrato delle anomalie: il codice segreto risultava bloccato”.

Errore di digitazione? Carta già utilizzata? Macché. “In seguito – prosegue il CODICI – il cliente ha chiamato il 119 per avere chiarimenti a riguardo; dopo aver trasmesso il codice a barre impresso sul retro della carta, gli è stato detto da un operatore che avrebbero risolto il tutto in 48 ore, ricaricando il telefonino delle 5 euro della ricarica in questione”.

Tutto sistemato? Pare proprio di no: “Il giorno dopo un operatore TIM ha chiamato l’utente, dicendo che il codice segreto risultava essere stato utilizzato verso i primi di maggio e che per ottenere la ricarica bisogna inviare un fax alla TIM e aspettare 48 ore”.

“È assurdo che un cliente, magari anche trasportato dall’urgenza di ricaricare il telefonino per questioni personali, riscontri tali anomalie in una carta ricaricabile – dichiara il responsabile dell’ufficio legale CODICI, Carmine Laurenzano. Ci chiediamo come sia possibile che vi siano in circolazione ricariche TIM con codice segreto già utilizzato”. Per questo motivo, in seguito all’accaduto, CODICI ha chiesto spiegazioni a TIM, ma nel frattempo ha presentato un esposto alla Polizia Postale e delle Comunicazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • amedeo scrive:
    Proprio necessario un telefonino ?
    E dire che basterebbe un registratorino senza stare scomodare un telefonino e soprattutto spendendo di meno,
  • Burp scrive:
    Registratore
    Non basta un registratore ? Un riproduttore di mp3 ?Insomma, qualunque cosa. Perche' l'enfasi sul "telefono" ?Che usino un telefono e' un caso, insomma.Dal titolo (e anche dal contenuto) sembra che invece il tutto funzioni perche' si usa un telefono.
    • pippo scrive:
      Re: Registratore
      che genio che sei, vai tu nella gabbia ad accendere il player? il telefonino lo fai squillare a distanza componendo il numero da un altro terminale
  • ottomano scrive:
    Suonerie ad ultrasuoni
    Avete notato che se attivate una suoneria ad ultrasuoni, gli animali in zona stanno "all'erta"?Ho una suoneria che è un sibilo a 15KhzQuando mi squilla il cellulare, il cane del vicino inizia ad abbaiare.Vorrei sapere se altri hanno avuto esperienze simili o se il cane del mio vicino è particolarmente paranoico.bye
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Suonerie ad ultrasuoni
      io ho prodotto un wave a 17.5khz (non lo uso come suoneria perchè non mi piace particolarmente) ma il gatto di mia sorella non lo caca proprio.. mi hai fatto venire l'idea di provare sui cani, appena ne vedo uno sperimento :D
  • GregHouse scrive:
    Ma anche i micini?
    Felini e' un po' generico. Allora intrappolano anche i soriani???Raccontiamo che sono LEOPARDI (prima di pensare che wild cats significhi gatti selvaggi), visto che di tigri la' non ne girano...http://www.reuters.com/article/technologyNews/idUSDEL30313020070604
    • Emilio scrive:
      Re: Ma anche i micini?
      Si beh diciamo pure che richiami sonori possono essere usati per qualsiasi felino "micini" compresi. Bella l'idea delle suonerie per i leopardi, anche se mi sembra assurdo ricorrere a telefonini, forse han soldi che gli escono dalle tasche.
    • Imenottero scrive:
      Re: Ma anche i micini?
      Emilio, e perche' non dovrebbero avere soldi? Un telefonino te lo puoi permettere tu, perche' no uno stato indiano? Anche un capo di bestiame costa e per giunta rischia di venire ucciso. Un telefonino quando non serve per la trappola, lo puoi utilizzarlo per comunicare.
Chiudi i commenti