La telefonia mobile 3G non fa male

Lo dicono i tre maggiori operatori del settore giapponesi dopo uno studio durato anni. Non vi sarebbero conseguenze per il DNA. Ma per l'OMS la questione è ancora da valutare con maggiore dettaglio
Lo dicono i tre maggiori operatori del settore giapponesi dopo uno studio durato anni. Non vi sarebbero conseguenze per il DNA. Ma per l'OMS la questione è ancora da valutare con maggiore dettaglio

Tokyo – Con una certa enfasi i tre maggiori operatori di telefonia mobile giapponese, vale a dire NTT DoCoMo, KDDI Corporation e SoftBank Mobile Corporation, hanno reso noti i risultati di uno studio pluriennale sugli effetti delle onde elettromagnetiche generati dalle stazioni di telefonia di terza generazione, una ricerca dalla quale non emerge alcun rischio per la salute .

Come riportato in queste ore da diverse fonti, lo studio è iniziato nel novembre del 2002: i tre operatori hanno lavorato insieme su una serie di esperimenti su larga scala tesi a verificare eventuali effetti sia a livello genetico che a livello cellulare, utilizzando una potenza superiore di dieci volte rispetto a quella effettivamente utilizzata per le stazioni.

A loro dire, non sono stati individuati effetti di moltiplicazione o morte cellulare né impatti di alcun genere sul DNA. Allo stesso modo non sono state individuate alterazioni o funzioni proteiche che possano essere associate con l’esposizione alle onde.

Lo studio , realizzato da Mitsubishi Chemical Safety Institute , va ad aggiungersi così alla messe di ricerche sui possibili effetti nocivi di questo genere di esposizione, un insieme di rapporti ed analisi che in un senso o nell’altro non sembrano bastare a definire in modo conclusivo l’assenza di qualsiasi “rischio salute”.

Ed è questa, peraltro, la posizione dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità , il cui lavoro di analisi, basato anche sulla raccolta degli esami e delle ricerche provenienti ormai da mezzo mondo, non si è ancora concluso.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 01 2007
Link copiato negli appunti