Laser blu, Samsung pensa al dual-standard

Il colosso coreano guarda alla possibilità di sviluppare player a laser blu dual-standard, in grado di supportare sia Blu-ray che HD DVD. Tra i punti interrogativi di questa soluzione c'è il prezzo
Il colosso coreano guarda alla possibilità di sviluppare player a laser blu dual-standard, in grado di supportare sia Blu-ray che HD DVD. Tra i punti interrogativi di questa soluzione c'è il prezzo

Seoul – Schierata da tempo con quell’insieme di produttori che appoggiano lo standard Blu-ray, Samsung ha confermato la possibile commercializzazione di un player domestico in grado di supportare anche il formato rivale HD DVD.

“Non abbiamo intenzione di produrre un player specifico per HD DVD, tuttavia stiamo considerando la possibilità di sviluppare un player universale “, ha affermato un portavoce dell’azienda, che ha poi aggiunto come tale dispositivo potrebbe arrivare sul mercato tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo.

Come suggerito dall’uso del condizionale, il rilascio di un lettore dual-standard è per il momento solo un’ipotesi. Prima di compiere questo passo, ed investire denaro nello sviluppo della tecnologia necessaria a sposare i due formati rivali, Samsung intende seguire attentamente l’evoluzione del mercato .

“Svilupperemo un player universale solo se HD DVD avrà un successo di mercato paragonabile a Blu-ray”, ha dichiarato il dirigente di Samsung Kim Du-Hyon.

Stando però a quanto pronosticato da un po’ tutti gli analisti, l’evoluzione del mercato dei player a laser blu avverrà alla moviola : difficile pensare che da qui alla fine dell’anno si possano stilare bilanci significativi, e tanto meno individuare un vincitore. Il prezzo dei lettori a laser blu, oggi intorno ai 1.000 dollari, non sembra destinato a scendere tanto in fretta, inoltre i film in alta definzione sono ancora pochi, e per il momento disponibili su pochissimi mercati.

Va anche detto che i formati ad alta definizione, almeno per quel che riguarda il settore home video, sono oggi una tecnologia meno appetibile di quanto lo fosse, al suo debutto, il DVD: mentre i primi rappresentano un’evoluzione, per quanto significativa, del DVD, quest’ultimo ha segnato il passaggio dal video analogico (VHS) a quello digitale, nonché la convergenza tra home video e computer. Ovviamente Blu-ray e HD DVD possono vantare l’alta definizione ma questa caratteristica, che per essere goduta appieno necessita fra l’altro di televisori adatti, potrebbe non essere sufficiente a spingere le vendite di player a laser blu.

Così com’è successo con il DVD, i player dual-standard potrebbero senza dubbio stimolare la domanda, ma questo solo quando il loro prezzo scenderà al di sotto dei 500 dollari.

Pochi mesi fa anche anche l’altro gigante coreano dell’elettronica, LG , ha annunciato l’intenzione di produrre un lettore “ibrido”. A differenza di Samsung, LG non ha usato condizionali nel proprio annuncio, e ha pronosticato l’arrivo del proprio player dual-standard per la fine dell’anno.

Tra due giorni Samsung introdurrà sul mercato nordamericano il primo player Blu-ray da salotto , il BD-P1000, ad un prezzo di circa 1.000 dollari.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 06 2006
Link copiato negli appunti