Lawrence Lessig, l'uso è legittimo

Il paladino della Cultura Libera viola il diritto d'autore? Una casa discografica australiana è costretta a fare ammenda: Lessig ha fatto un uso legittimo del brano protetto. E tutta la Rete potrà approfittarne

Roma – Non si ammettono sviste nel momento in cui si accusa di violazione del copyright un esperto teorico dello svecchiamento del diritto d’autore come l’avvocato Lawrence Lessig: paladino della Free Culture , sa esattamente come muoversi per sfruttare, nell’alveo delle leggi e della giurisprudenza, il dispositivo del fair use , l’uso libero e legittimo delle opere protette dal diritto d’autore. La casa discografica che aveva chiesto la rimozione del video di una conferenza di Lessig che conteneva un frammento di un brano musicale afferente al suo catalogo ha fatto marcia indietro . Con tanto di scuse.

Lessig si era visto rimuovere da YouTube il video di una presentazione risalente al 2010. Tassello del suo discorso, il caso di Listzomania , brano della band francese Phoenix: i numerosissimi mashup costruiti attorno alla canzone e ad una sua sincronizzazione non ufficiale dimostrano come la creatività possa alimentare altra creatività, se supportata da un quadro normativo che regoli il copyright in maniera adeguatamente flessibile.

Ma proprio Lisztomania, oggetto di tante reinvenzioni disseminate su YouTube , era al centro della richiesta di takedown da parte di Liberation Music, che in Australia detiene i diritti sul brano. Lessig aveva reagito notificando a YouTube un errore nella richiesta di rimozione, a cui l’etichetta aveva risposto con una minaccia dell’avvio di un’azione legale, supportata da una descrizione dettagliata del funzionamento del diritto d’autore.

Lessig, esperto in materia e frequente bersaglio di richieste di takedown per supposto abuso di uso legittimo, aveva deciso di combattere per dimostrare di fronte a un tribunale che l’uso di Lisztomania nella propria presentazione, contenente frammenti di opere derivate dal brano originale e condivisa per espliciti scopi educativi, non competesse in alcun modo con gli sfruttamenti commerciali del brano detenuto da Liberation Music.

Non c’è stato bisogno di confrontarsi di fronte ad un giudice: l’etichetta australiana ha ammesso che Lessig aveva pieno diritto di utilizzare lo spezzone del brano, si è rimangiata ogni accusa, frutto dell’inesperienza di un dipendente e della cieca fiducia nel sistema di identificazione dei brani su YouTube, e ha anzi accettato di compensare il giurista statunitense dei danni subiti.

Lessig ha annunciato che donerà l’intera cifra a supporto di Electronic Frontier Foundation, che lo ha supportato in questa battaglia. Ma quel che è più importante, ha spiegato, è che “questo confronto legale e questo accordo manderanno un messaggio ai detentori dei diritti, affinché adottino delle pratiche eque nelle richieste di rimozione” che, troppo spesso , sono amministrate grossolanamente o con intenti censori . Liberation Music ha provveduto a modificare le proprie policy per difendersi dalle sole violazioni reali e ha assicurato che “errori come questo non si ripeteranno”.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    La web tax se se ne muore
    La web tax se muore è per tre giornie poi risorge:http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/02/web-tax-diventata-maledizione-cancellata-da-renzi-rispunta-nella-delega-fiscale/899567/
    • vituzzo scrive:
      Re: La web tax se se ne muore
      Questo accade perché fare le leggi è competenza del parlamento e se il parlamento vuole fare la web tax, la fa!Non che io sia favorevole alla web tax, solo che si tratta di ristabilire il flusso normale delle cose.
      • Izio01 scrive:
        Re: La web tax se se ne muore
        - Scritto da: vituzzo
        Questo accade perché fare le leggi è competenza
        del parlamento e se il parlamento vuole fare la
        web tax, la fa!
        Non che io sia favorevole alla web tax, solo che
        si tratta di ristabilire il flusso normale delle
        cose.Normale mica tanto, visto che siamo parte dell'Unione Europea e ormai è chiaro che questo abominio viola gli accordi sul libero commercio.
        • Leguleio scrive:
          Re: La web tax se se ne muore


          Questo accade perché fare le leggi è
          competenza

          del parlamento e se il parlamento vuole fare
          la

          web tax, la fa!

          Non che io sia favorevole alla web tax, solo
          che

          si tratta di ristabilire il flusso normale
          delle

          cose.
          Normale mica tanto, visto che siamo parte
          dell'Unione Europea e ormai è chiaro che questo
          abominio viola gli accordi sul libero
          commercio.E quindi gli obblighi o ci devono essere per tutti, o per nessuno.Ma nel caso che l'Europa dia una multa all'Italia per questa legge, in quanto viola precisi trattati UE, la paga Francesco Boccia? Avevo già accennato alla cosa qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3991619&m=3991665#p3991665
          • Izio01 scrive:
            Re: La web tax se se ne muore
            - Scritto da: Leguleio
            Ma nel caso che l'Europa dia una multa all'Italia
            per questa legge, in quanto viola precisi
            trattati UE, la paga Francesco Boccia? Sicuramente si offrirà di farlo, per difendere la propria professionalità ;-)
  • king volution scrive:
    l'associazione cda webIT ringrazia
    l'associazione cda web-it, che riunisce i cda e i grandi azionisti delle multinazionali it, rigrazia sentitamente i clienti italiani per la generosa esenzione fiscale appena attribuita ai suoi associatil'associazione cda apprezza moltissimo la decisione degli italiani di pagare le tasse al loro posto, quale che sia la forma di pagamento che vorranno scegliere (tassa sui dispositivi di connessione, tassa sulle memorie di massa, tassa sui decoder, ulteriore ritocchino dell'iva, qualche accisa in più sui carburanti ecc.)grazie italiani!-ufficio stampa dell'associazione cda web-it(inviato da iCoso | geo-position: bahamas | event: sun drink at 32mt yacht)
    • Leguleio scrive:
      Re: l'associazione cda webIT ringrazia

      l'associazione cda apprezza moltissimo la
      decisione degli italiani di pagare le tasse al
      loro posto, quale che sia la forma di pagamento
      che vorranno scegliere (tassa sui dispositivi di
      connessione, tassa sulle memorie di massa, tassa
      sui decoder, ulteriore ritocchino dell'iva,
      qualche accisa in più sui carburanti
      ecc.)Ah! Quindi la tassa sul web avrebbe cancellato le altre!Mi devo essere perso il comunicato stampa ufficiale di Boccia.
      grazie italiani!
      -ufficio stampa dell'associazione cda web-it

      (inviato da iCoso | geo-position: bahamas |
      event: sun drink at 32mt
      yacht)E mi sembra giusto: bisogna delocalizzare.
  • sgabbio scrive:
    sono scemo?
    Sarò mica un po' scemo? (newbie)[img]http://static3.wikia.nocookie.net/__cb20091019152455/nonciclopedia/images/6/61/Tizio_idiota.jpg[/img]
    • sgabbiano scrive:
      Re: sono scemo?
      [img]http://2.bp.blogspot.com/-OuEChzezIic/TqLiXeOYGoI/AAAAAAAABtw/qj8wnoFZHc0/s320/finger-to-moon.png[/img]
      • sgabibbo scrive:
        Re: sono scemo?
        rigirata di frittata[img]http://adestra.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/36847/Girare%20la%20frittata.JPG[/img]
  • matteo1690 scrive:
    Web Tax tolta..ma messa tassa smartphone
    Ha tolto la Web Tax .. MA .. 5euro minimo su smartphone e tablet di tassa e 40euro sui decoder di Sky .. quindi aumenteranno anche i prezzi di memorie flash, ssd, hard disk in generale... ..tanto perchè i prezzi in Italia sono tra i più alti grazie anche all' IVA appena aumentata da Letta..
  • Quelo scrive:
    La solita fretta
    Se ieri non aveste detto che oggi la Web-Tax sarebbe tornata, oggi non avreste avuto bisogno di dire che è stata cancellata. :D
    • krane scrive:
      Re: La solita fretta
      - Scritto da: Quelo
      Se ieri non aveste detto che oggi la Web-Tax
      sarebbe tornata, oggi non avreste avuto bisogno
      di dire che è stata cancellata.
      :DWe di qualcosa devono farci trollare no ?
  • Esprit scrive:
    Cambierei il titolo in...
    Cambierei titolo in: Boccia-ta la Webtax
    • ideale scrive:
      Re: Cambierei il titolo in...
      - Scritto da: Esprit
      Cambierei titolo in: Boccia-ta la Webtaxsottoscrivo
    • sgabbiano scrive:
      Re: Cambierei il titolo in...
      - Scritto da: Esprit
      Cambierei titolo in: Boccia-ta la Webtax[img]http://media.tumblr.com/916c565caebdea00ac8feacdac59feab/tumblr_inline_mqthj1oMJk1qz4rgp.gif[/img]
  • XSigno scrive:
    decreto
    Mi pare che la situazione che viviamo sia una emergenza. Comunque i decreti sono operativi da subito, ma devono essere discussi comunque nel parlamento entro tot mesi altrimenti decadono. Credo che la democrazia sia salva.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: decreto
      Per dire cosi, Non avremo avuto questo finto giovane al governo.
      • XSigno scrive:
        Re: decreto
        - Scritto da: Sg@bbio
        Per dire cosi, Non avremo avuto questo finto
        giovane al
        governo.Perchè finto giovene???
        • lhadetto scrive:
          Re: decreto
          - Scritto da: XSigno
          - Scritto da: Sg@bbio

          Per dire cosi, Non avremo avuto questo finto

          giovane al

          governo.

          Perchè finto giovene???perché l'ha detto beppe
          • ameinvece scrive:
            Re: decreto
            - Scritto da: lhadetto
            - Scritto da: XSigno

            - Scritto da: Sg@bbio


            Per dire cosi, Non avremo avuto questo finto


            giovane al


            governo.



            Perchè finto giovene???

            perché l'ha detto beppeA me, invece, elio ha detto che e' supergiovane.
      • sgabbietto scrive:
        Re: decreto
        pere per mele[img]http://ricettablog.it/files/2012/01/mele-e-pere-gratinate1.jpg[/img]
        • anverone99 scrive:
          Re: decreto
          - Scritto da: sgabbietto
          pere per mele

          [IMG]http://i15.photobucket.com/albums/a365/DiViNe_AYU/BD3273-Problemi-di-espulsione-_zps5d2cad6b.jpg[/IMG]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 marzo 2014 13.12-----------------------------------------------------------
          • sgabbio costipato scrive:
            Re: decreto
            [img]http://ilblog.abbracciodiluce.it/wp-content/uploads/2012/10/ditoeluna.png[/img]
  • vituzzo scrive:
    Ma le leggi non le fa il parlamento?
    Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in una democrazia parlamentare rappresentativa, il parlamento rappresenta il popolo e vota le leggi.Avere un presidente del consiglio che annuncia le cose su twitter è uno dei miei peggiori incubi in stile Corea del Nord.
    • ideale scrive:
      Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
      - Scritto da: vituzzo
      Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in una
      democrazia parlamentare rappresentativa, il
      parlamento rappresenta il popolo e vota le
      leggi.
      Avere un presidente del consiglio che annuncia le
      cose su twitter è uno dei miei peggiori incubi in
      stile Corea del
      Nord.le leggi le fa il parlamento, i decreti legge li fa il governo. E' tutto previsto dalla costituzione.per maggiori chiarimenti prova a leggerla.
      • vituzzo scrive:
        Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
        - Scritto da: ideale
        - Scritto da: vituzzo

        Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in una

        democrazia parlamentare rappresentativa, il

        parlamento rappresenta il popolo e vota le

        leggi.

        Avere un presidente del consiglio che
        annuncia
        le

        cose su twitter è uno dei miei peggiori
        incubi
        in

        stile Corea del

        Nord.

        le leggi le fa il parlamento, i decreti legge li
        fa il governo. E' tutto previsto dalla
        costituzione.

        per maggiori chiarimenti prova a leggerla.Usare i decreti legge in questo modo, ossia per situazioni non urgenti, rappresenta un abuso, infatti da wikipedia:"... negli ultimi decenni, a fronte della crisi della legge parlamentare, il decreto-legge continua a essere lo strumento utilizzato dai Governi dei vari colori politici, per utilizzare una corsia preferenziale per fare approvare i propri disegni di legge (cosiddetto abuso del decreto-legge), allontanandosi vistosamente dall'impianto del Costituente, che aveva pensato al decreto-legge quale strumento straordinario per fronteggiare soltanto i casi imprevedibili."
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
          Poi parliamo tanto di costituzione, quando abbiamo avuto una legge elettorale incostituzionale che si cerca di cambiare in peggio ?Dove ci sta al governo una persona CHE NON E' STATA VOTATA DA NESSUNO che fa accordi con un pregiudicato ?
          • Otto Pignolotto scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'
            STATA VOTATA DA NESSUNOSe così non fosse saremmo una repubblica presidenziale, e non lo siamo.Poi si può essere d'accordo o meno.Just sayin'.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Otto Pignolotto
            - Scritto da: Sg@bbio



            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'

            STATA VOTATA DA NESSUNO

            Se così non fosse saremmo una repubblica
            presidenziale, e non lo
            siamo.

            Poi si può essere d'accordo o meno.

            Just sayin'.Stai delirando ?
          • Otto Pignolotto scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: Otto Pignolotto

            - Scritto da: Sg@bbio






            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'


            STATA VOTATA DA NESSUNO



            Se così non fosse saremmo una repubblica

            presidenziale, e non lo

            siamo.



            Poi si può essere d'accordo o meno.



            Just sayin'.

            Stai delirando ?No Sgabbio, il Presidente del Consigio, e per estensione il Governo, non li voti nè tu ne io. Il PdC lo propone il Presidente della Repubblica, che a rigore potrebbe chiamare anche Peppino o'Meccanico, il Presidente incaricato sceglie se accettare (di solito la formula è "con riserva") e poi le camere decidono, una volta delineata la squadra di governo, se dargli la fiducia o meno.Il resto sono chiacchiere da blogghe.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            Lugo, guarda che questo attuale governo che è stato messo su poco fa non è stato votato da nessuno, hanno cambiato tutto solo per metter su un tizio che si finge "il futuro".
          • vituzzo scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Lugo, guarda che questo attuale governo che è
            stato messo su poco fa non è stato votato da
            nessuno, hanno cambiato tutto solo per metter su
            un tizio che si finge "il
            futuro".Mi sa che purtroppo ha ragione Lugo. Noi abbiamo votato, con una legge infame, le persone che siedono al Parlamento. Queste persone mai e poi mai avrebbero dovuto dare la fiducia ad un Consiglio dei Ministri di fatto controllato da McKinsey & Company, però hanno votato la fiducia.E' stato seguito un percorso legittimo.
          • sgabbia scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: Otto Pignolotto

            - Scritto da: Sg@bbio






            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'


            STATA VOTATA DA NESSUNO



            Se così non fosse saremmo una repubblica

            presidenziale, e non lo

            siamo.



            Poi si può essere d'accordo o meno.



            Just sayin'.

            Stai delirando ?01/10
          • r1348 scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Otto Pignolotto
            - Scritto da: Sg@bbio



            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'

            STATA VOTATA DA NESSUNO

            Se così non fosse saremmo una repubblica
            presidenziale, e non lo
            siamo.

            Poi si può essere d'accordo o meno.

            Just sayin'.Lo siamo di fatto. L'ordinamento costituzionale prevede che il governo abbia il compito di applicare le leggi approvate dal parlamento. Il significato del voto di fiducia è appunto questo: ho fiducia che applicherai regolarmente le leggi che approvo. Con l'abuso del decreto legge, che dovrebbe essere usato solo in situazioni di emergenza, la situazione viene invertita: il parlamento diventa solo l'organo di conferma della legiferazione di governo (che non possiede il potere legislativo!), in totale spregio della sovranità popolare che si esprime in parlamento.Questo a causa di leggi elettorali maggioritarie che di fatto promuovono un'identità tra governo e parlamento a scapito della rappresentatività di quest'ultimo, e dell'abuso del voto di fiducia con cui il governo ricatta il parlamento con lo spettro delle elezioni anticipate.A questo poi aggiungiamo la bassissima qualità della legiferazione per decreto, che spesso ignora il principio di omogeneità ed associa norme effettivamente urgenti a norme che non sopravviverebbero ad un passaggio parlamentare (vedi Bankitalia-IMU, per esempio).Tutto ciò ci rende peggio di una repubblica presidenziale, perché di fatto mette potere legislativo ed esecutivo nelle mani di un organo non eletto (il governo).
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            Mi hanno XXXXto la risposta...lolComunque Io trovo osceno che abbiamo un governo che è stato messo dopo un anno dalle elezioni cosi a bonus, una cosa vergognosa.
          • ... scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Mi hanno XXXXto la risposta...lol[img]http://veryhilarious.com/wp-content/uploads/2012/03/lol-shark.jpg[/img]
          • Web Surfer scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Mi hanno XXXXto la risposta...lol
            Comunque Io trovo osceno che abbiamo un governo
            che è stato messo dopo un anno dalle elezioni
            cosi a bonus, una cosa
            vergognosa.Gia...è una cosa odiosa avere un Presidente del consiglio che non è stato eletto dopo regolari elezioni ma messo là da Sua Maestà la Mummia...di fatto questa è gia una Repubblica Presidenziale. :@
          • serissimo scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Web Surfer
            - Scritto da: Sg@bbio

            Mi hanno XXXXto la risposta...lol

            Comunque Io trovo osceno che abbiamo un governo

            che è stato messo dopo un anno dalle elezioni

            cosi a bonus, una cosa

            vergognosa.
            Gia...è una cosa odiosa avere un Presidente del
            consiglio che non è stato eletto dopo regolari
            elezioni ma messo là da Sua Maestà la Mummia...di
            fatto questa è gia una Repubblica Presidenziale.
            :@[IMG]http://i.imgur.com/MkmazYJ.jpg[/IMG]...beata gioventù.
          • vituzzo scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Poi parliamo tanto di costituzione, quando
            abbiamo avuto una legge elettorale
            incostituzionale che si cerca di cambiare in
            peggio
            ?

            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'
            STATA VOTATA DA NESSUNO che fa accordi con un
            pregiudicato
            ?Già. Mi raccontano i colleghi più anziani che loro votavano scrivendo nome e cognome del votato. Oggi sembra fantascenza.
          • azisan0 scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Dove ci sta al governo una persona CHE NON E'
            STATA VOTATA DA NESSUNO che fa accordi con un
            pregiudicato
            ?in italia MAI nessuna persona è stata votata dal popolo per fare il presidende del consiglioguardare troppo il berlusca in TV può fare male alla cultura :)
        • ideale scrive:
          Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
          - Scritto da: vituzzo
          - Scritto da: ideale

          - Scritto da: vituzzo


          Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in
          una


          democrazia parlamentare rappresentativa, il


          parlamento rappresenta il popolo e vota le


          leggi.


          Avere un presidente del consiglio che

          annuncia

          le


          cose su twitter è uno dei miei peggiori

          incubi

          in


          stile Corea del


          Nord.



          le leggi le fa il parlamento, i decreti legge li

          fa il governo. E' tutto previsto dalla

          costituzione.



          per maggiori chiarimenti prova a leggerla.

          Usare i decreti legge in questo modo, ossia per
          situazioni non urgenti, rappresenta un abuso,
          infatti da
          wikipedia:

          "... negli ultimi decenni, a fronte della crisi
          della legge parlamentare, il decreto-legge
          continua a essere lo strumento utilizzato dai
          Governi dei vari colori politici, per utilizzare
          una corsia preferenziale per fare approvare i
          propri disegni di legge (cosiddetto abuso del
          decreto-legge), allontanandosi vistosamente
          dall'impianto del Costituente, che aveva pensato
          al decreto-legge quale strumento straordinario
          per fronteggiare soltanto i casi
          imprevedibili."questione opinabile.
          • vituzzo scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            In che senso opinabile?Ci sono il potere legislativo, esecutivo e giudiziario.Il cosiglio dei ministri ha il potere esecutivo.Il parlamento ha il potere legislativo.Se il consiglio dei ministri si mettesse a fare leggi che non siano urgenti, ci sarebbe un grosso problema di non separazione dei poteri.Ancora più grave se il presidente del consiglio dei ministri si mettesse a twittare a nome dell'interno consiglio :OQuesta è una situazione che mi permetto di definire grave.
          • ideale scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            - Scritto da: vituzzo
            In che senso opinabile?
            Ci sono il potere legislativo, esecutivo e
            giudiziario.
            Il cosiglio dei ministri ha il potere esecutivo.
            Il parlamento ha il potere legislativo.

            Se il consiglio dei ministri si mettesse a fare
            leggi che non siano urgenti, ci sarebbe un grosso
            problema di non separazione dei
            poteri.

            Ancora più grave se il presidente del consiglio
            dei ministri si mettesse a twittare a nome
            dell'interno consiglio
            :O

            Questa è una situazione che mi permetto di
            definire
            grave.nel senso che è un'opionione che il fatto non fosse grave o urgente. O che il governo non possa usare questo potere conferitogli dalla costituzione. O che alcuni pensino sia un abuso.Io non sono un fan di twitter, anzi ho delle difficoltà a capirne l'utilità.Tuttavia ho delle difficoltà anche a capire perché ritieni che sia grave rendere conto delle proprie azioni su internet o sul perché il presidente del consiglio non possa parlare a nome dell'intero consiglio dei ministri: c'è qualche ministro, segretario o sottosegretario che vuol fare dei "distinguo" per caso?
          • vituzzo scrive:
            Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
            Perché certe cose non spettano al Presidente del Consiglio dei Ministri e comportandosi così, lui e altre persone stanno creando una disinformazione immensa sul funzionamento di questa Repubblica Parlamentare.
        • Eugenio Guastatori scrive:
          Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?


          Usare i decreti legge in questo modo, ossia per
          situazioni non urgenti, rappresenta un abuso,
          infatti da
          wikipedia:
          Lascia state wikipedia che dovrebbe essere una enciclopedia e non esprimere giudizi di merito.Noi che non siamo enciclopedie, possiamo esprimere giudizi di merito.Per esempio io penso che in un sistema democratico il potere legislativo trova compromessi tra vari punti di vista e li chiama leggi. L'esecutivo può fare leggi solo per risolvere problemi esecutivi (altresì dette emergenze).In Italia dopo la fine della guerra fredda è arrivato il maggioritario e il parlamento è diventato un luogo dove il compromesso è chiamato inciucio e lo scopo non è fare leggi ma reggere il moccolo e stare lì. Il presidente del consiglio è diventato "Premier" come in Russia , i presidenti delle regioni "Governatori" e la maggior parte delle persone è convinta che l'esecutivo debba fare leggi, sia votato dal popolo e controllare anche la magistratura inquirente.In pratica la politica è una specie di campionato dove qualcuno "vince" non si sa bene cosa, non si sa bene per fare che, e che quando ha vinto sia libero di fare tutte le XXXXXte che preferisce, che gli si debba deferenza assoluta in cambio di privilegi personali e a scapito dei diritti altrui.Quella parentesi parlamentare è stata un prodotto del dopoguerra ed è servito a ricostruire il paese sotto il controllo della Chiesa e della CIA, poi è tornato il nostro modello di governo ideale che è la dittatura Cesarista ed è dai tempi dell'Antica Roma che la pensiamo così.Non c'è illuminista o filosofo che ci possa far cambiare idea, solo scarti di palcoscenico da seguire e da eleggere capipopolo.Scusa se sono stato troppo delicato, ma non vorrei offendere la sensibilità di qualcuno.
      • MacGeek scrive:
        Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
        - Scritto da: ideale
        - Scritto da: vituzzo

        Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in una

        democrazia parlamentare rappresentativa, il

        parlamento rappresenta il popolo e vota le

        leggi.

        Avere un presidente del consiglio che
        annuncia
        le

        cose su twitter è uno dei miei peggiori
        incubi
        in

        stile Corea del

        Nord.

        le leggi le fa il parlamento, i decreti legge li
        fa il governo. E' tutto previsto dalla
        costituzione.Peccato che i decreti legge, che per la costituzione dovrebbero essere utilizzati esclusivamente quando c'è la necessità dell'urgenza, ormai sono utilizzati di routine dal governo. Il che è ovviamente anticostituzionale. Che urgenza c'è per una nuova tassa? C'è un'urgenza quando c'è evento imprevisto: un terremoto, una guerra, ecc.
    • MacGeek scrive:
      Re: Ma le leggi non le fa il parlamento?
      - Scritto da: vituzzo
      Scusate l'ignoranza, ma che io sapessi in una
      democrazia parlamentare rappresentativa, il
      parlamento rappresenta il popolo e vota le
      leggi.Sei antico. Nella 'democrazia' del partito unico, le leggi le fa il partito unico. Il parlamento approva e applaude il caro leader.
  • bubba scrive:
    "per rivedere regime fiscale comunitar"
    "per rivedere il regime fiscale comunitario." che e' SEMPRE stata l'UNICA cosa da fare (dall'entrata nell'euro). E che nessuno vuol fare in modo decente (aka parificare, abbassare aliquote, e disboscare cagate truffaldine)
Chiudi i commenti