Le gogne online forse bruceranno

di Adele Chiodi - Per la seconda volta in pochi giorni la Corte Suprema degli Stati Uniti ha la possibilità di riportare incredibili normative nell'alveo della Giustizia. Il controllo voluto da certi sceriffi travolge il buon senso


Roma – La pubblicazione online dei nomi, delle foto, degli indirizzi di residenza e di altri dettagli sulla vita di ex detenuti condannati a suo tempo per reati di pedofilia, una pratica che negli USA si è estesa a numerosi stati federali, potrebbe presto scontrarsi con il “no” della Corte Suprema degli Stati Uniti.

Almeno queste sono le speranze, dopoché nelle scorse ore a Washington è iniziato il dibattito sulla questione. Sono infatti diversi i giudici della Corte che sembrano temere quelle che a tutti gli effetti sono “gogne elettroniche”, capaci di rivelarsi una “seconda pena” a carico di chi ha già scontato il dovuto. Senza contare gli accertati problemi di sicurezza delle gogne stesse.

A difendere l’esposizione al pubblico di questi dati è l’amministrazione repubblicana e la polizia federale, secondo cui è diritto dei cittadini sapere se nelle vicinanze della propria abitazione vivono persone “potenzialmente pericolose”. E questo sebbene già sia possibile in tutti gli Stati Uniti conoscere queste informazioni recandosi presso il locale distretto di polizia.

Nei fatti le gogne stanno creando danni notevoli. A quelle persone che avendo sbagliato cercano successivamente di ricostruire la propria vita, sempre più spesso capita di vedersi rifiutare un lavoro, un mutuo o altro ancora. E questi dati sono ora sulle scrivanie dei massimi giudici statunitensi.

È una questione di civiltà giuridica, certo, ma sarebbe anche una sentenza emblematica quella che rimettesse al loro posto alcune iniziative di certi sceriffi americani, per ricondurre astruse velleità di controllo nell’alveo di un diritto più saldo e di una giustizia giusta.

Se la Corte deciderà nella direzione auspicata dai sostenitori delle libertà civili, l’informazione online disponibile al pubblico su Internet sarebbe limitata grandemente. E gli ex condannati avrebbero la possibilità di provare dinanzi a un tribunale, qualora gli fosse richiesto dagli stati di residenza, che non rappresentano più un pericolo sociale.

E questo nulla toglierebbe alla legittima preoccupazione di quei genitori che temono per la sorte dei figli. Per loro c’è il distretto di polizia. Per gli ex detenuti, invece, c’è la possibilità di rifarsi un’esistenza.

Adele Chiodi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    http://www.garr.it - FYI
    Vedo, da thred di queste risposte, che ben pochi sanno che cosa e' il GARR e a cosa serve...una letta al nostro sito vi aiutera' a capire. Noi siamo quel pezzo di Internet RISERVATO alla ricerca ed all'educazione universitaria (e forse in futuro anche alle altre scuole italiane).A differenza dei servizi commerciali, le nostre velocita' di servizio sono circa 10000 volte superiori, e non certo per "scaricare" materiale. La rete serve per collaborare, comunicare, scambiare informazioni, essere tele-presenti anche a migliaia di chilomeri.Il GARR, insieme a GEANT in Europe e' l'equivalnete italiano di Internet 2 la rete delle universita' Americane... ma GENAT e GARR sono PIU" VELOCI di Internet 2.Suggerisco quindi, a che ne avesse voglia di leggersi il nostro sito WEB.Buona Lettura.Claudio ALLOCCHIOPS: i commenti SI FIRMANO con nome a cognome, sulle reti serie...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.garr.it - FYI

      PS: i commenti SI FIRMANO con nome a cognome,
      sulle reti serie...Chi l'ha detto? Posso cmq esprimere un'opizione in modo educato e rispettoso senza essere costretto a rivelare le mie generalità: fosse anche solo una questione di privacy.E' pur vero che, specie su internet, l'assenza di nominativi lascia spazio a molta superficialità ma questo sta all'intelligenza delle persone (che non si aquisice o si perde con un nome).Non mi sembra cmq bello far girare i miei dati personali su quella che è la piu grande accozzaglia di informazioni del mondo: l'ultima volta che mi è venuto in mente di farlo ho dovuto cambiare la mia casella di posta elettronica (...mio malgrado fornii quella vera...) per eccesso di spam.
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.garr.it - FYI

      Claudio ALLOCCHIO

      PS: i commenti SI FIRMANO con nome a
      cognome, sulle reti serie...
      Che boiata....1) non sei registrato chiunque potrebbe firmarsi a tuo nome2) il fatto di lasciare una e-mail non significa certo indentificarsi...
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.garr.it - FYI

      Claudio ALLOCCHIO

      PS: i commenti SI FIRMANO con nome a
      cognome, sulle reti serie...Hai ragione figliolo...Karol WOJTYLA
  • Anonimo scrive:
    Ma a che serve ???
    Visto che ancora nessuno lo aveva scritto...LOL
  • Anonimo scrive:
    Gigabit al secondo?
    Non dovevamo averceli tutti con l'hdsl? E come si fa a farsi attaccare alla rete?Sarebbe fichissimo poter scaricare roba a quella velocita'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Gigabit al secondo?
      hdsl e' a 2MEGABit, ed solo per aziende. se vuoi una 2GIGABit a casa hai bisogno di una oc-48, l'equivalente di 38880 linee telefoniche (STS-48).. prova a chiedere a telecomcredo proprio che l'accesso sara' riservato a enti di ricerca e universita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gigabit al secondo?

      Sarebbe fichissimo poter scaricare roba a
      quella velocita'...Però, che ampiezza di vedute...
  • Anonimo scrive:
    Non e' Internet2
    Chi sa cos'e' il Garr avra' visto belle cose ma noi ce lo sognamo quello che usano in America
  • Anonimo scrive:
    W la SUPER RETE
    Ma funzionera'? Qualcuno la usa gia'?
    • Anonimo scrive:
      Re: W la SUPER RETE
      - Scritto da: Speriamo
      Ma funzionera'? Qualcuno la usa gia'?io uso la versione corrente, ed è già più che abbastanza
    • Anonimo scrive:
      Re: W la SUPER RETE
      - Scritto da: Speriamo
      Ma funzionera'? Qualcuno la usa gia'?Nelle universia' si scambiano gia i pornazzi a un gigabit al secondo...
  • Anonimo scrive:
    finalmente!
    cosi potremo avere un peer2peer decente per scambiarci mp3 :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente!
      ???? Ma guarda che mica è un'offerta per le famiglie!!! E' per le università, e chissà quanto costerà al mese!
      • Anonimo scrive:
        Re: finalmente!
        ..appunto...così i nstri professoroni potranno scambiarsi mp3 e donne nude molto più velocemente;-
        • Anonimo scrive:
          Re: finalmente!
          - Scritto da: siasia
          ..appunto...
          così i nstri professoroni potranno
          scambiarsi mp3
          e donne nude molto più velocemente
          ;-
          Che qualunquista !!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente!
      come al solito arriva sempre quello che non capisce mai a sparale grosse!!!Rete Universitaria... non stanno parlando di internet!!! ... le università e i centri di ricerca devono scambiarsi grosse molti di informazioni per poter svolgere il loro lavoro in modo piu rapido ed efficace quindi hanno un rete dedicata ultraveloce.Internet non c'entra nulla... noi siamo quelli che navigano e scambiano file... loro lo fanno per lavoro presso istituzioni pubbliche delle quali non credo ci sia necessità di specificare l'importanza.Un salutoCJklP.S.: smettete di scrivere cavolate... fate solo perdere tempo a chi legge
      • Anonimo scrive:
        Re: finalmente!
        eh ehm... ma sei mai entrato in una stanzaa all'umiversita'? anche qua in UK ti posso assicurare che c'e' chi 'scarica' ad alta velocita' non solo dati scientifici... peccato pero' mi han chiuso la porta che usa Gnutella... :-(
        • Anonimo scrive:
          Re: finalmente!
          certo che sono entrato in una stanza all'uni... e anche li c'erano i ragazzini che scaricavano... ma qua stiamo parlando di centri di ricerca... non di sale internet per studenti... leggi bene l'articoloun salutoCJkl
Chiudi i commenti