Le GPU dei MacBook si fan piccine picciò

Nvidia ha lanciato una versione integrata dei GeForce 9400 e 9300 che, in un chip francobollo, integrano GPU, controller di I/O e audio. Tutto ciò fornendo le stesse performance 3D delle versioni per notebook

Roma – Dopo aver debuttato sui MacBook di ultima generazione, ed essere stati introdotti nel segmento dei PC portatili, i nuovi processori grafici GeForce 9400M e 9300M di Nvidia sono ora disponibili in una versione integrata per schede madre Intel-based.

la mainboard Oltre al motore grafico, i nuovi chipset di Nvidia integrano una sezione audio e tutti i tradizionali componenti di I/O, quali le interfacce SATA/PATA, PCI Express e Gigabit Ethernet.

“Abbiamo combinato la potenza di tre chip in una GPU altamente compatta ed efficiente”, ha affermato Drew Henry, general manager dell’MCP business unit di Nvidia. “Facendo questo, abbiamo ridefinito il livello di performance che la gente può aspettarsi da una soluzione grafica integrata. Ora potete avere le performance di una GPU su scheda in un PC small form factor”.

La peculiarità dei nuovi GeForce per schede madre, che Nvidia chiama “mGPU”, è quello di avere una dimensione dimezzata rispetto alle precedenti soluzioni integrate del produttore californiano: questa caratteristica si accompagna ad un minor assorbimento di energia e alla possibilità di utilizzare questi chipset anche sui PC small-form factor e i media center ultrasottili.

I GeForce 9400 e 9300 integrano 16 stream processor e sono compatibili con la piattaforma CUDA di Nvidia, il che li rende adatti per le elaborazioni di tipo GPGPU e l’accelerazione di applicazioni come Photoshop CS4 e il transcoder video BadaBoom. Come le controparti per notebook, anche queste GPU supportano inoltre le tecnologie DirectX10, Hybrid SLI, PureVideo e PhysX.

Nvidia afferma che i GeForce 9300 e 9400 consentono di giocare ai titoli 3D più recenti, come Age of Conan , Spore e Call of Duty 4 , ma è chiaro come queste soluzioni non possano ancora competere con le schede grafiche tradizionali. Nella migliore delle ipotesi, è possibile ottenere una certa fluidità giocando a risoluzioni modeste a abbassando il dettaglio grafico.

In compenso, nel comparto video i nuovi chipset integrati hanno ben poco da invidiare ai fratelli maggiori: sono infatti in grado di riprodurre video in alta definizione, inclusi i film Blu-ray, occupandosi di tutti i relativi processi di elaborazione (ciò significa che la CPU non viene minimamente chiamata in causa).

Le piccole GPU di Nvidia supportano infine l’audio surround LPCM 7.1, le configurazioni a doppio display e l’utilizzo in parallelo con le schede grafiche compatibili con la tecnologia Hybrid SLI.

Tra i produttori di schede madre ad aver già adottato i GeForce 9300 e 9400 vi sono Asus, ECS, EVGA, Foxconn, Galaxy, Gigabyte, J&W, MSI, Onda, Zotac e XFX.

fonte tabella

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti