Legge pedoweb, fumetti assolti?

di Daniele Minotti - La pedopornografia apparente è cancellata dal documento mentre rimane quella virtuale, vero nodo della questione. Per Manga e dintorni si allontana ma non sparisce il rischio censura


Roma – Con un articolo pubblicato ieri da Punto Informatico , avevo commentato alcuni punti salienti e critici del ddl. C4599, dedicato anche ai temi pedopornografia e Internet, appena giunto in Aula, alla Camera. Purtroppo, al momento della chiusura del pezzo, non era ancora disponibile, sul sito della Camera, la versione definitivamente emendata dalla Commissione Giustizia (che, peraltro, raccoglie anche altri disegni di legge presentati sin dal 2001). Dunque, pur avendo fatto riferimento a detti emendamenti, non ho potuto proporre un commento puntuale e aggiornato. Oggi, con la disponibilità del documento ufficiale , ho questa possibilità. Vi sono alcun novità di rilievo e, con questo nuovo articolo, spero di rimediare al resoconto parziale di ieri.

In punto pene, vi è conferma di un diffuso aggravamento. Restano, infatti, le previsioni della reclusione congiunta alla pena pecuniaria per le condotte di offerta o cessione anche gratuite (comma 4 dell’art. 600-ter c.p.) e di mera detenzione (art. 600-quater c.p.). Il testo emendato riabbassa, invece, a dodici anni (come attualmente in vigore) la pena detentiva massima dell’art. 600-ter c.p. (primo e secondo comma).

Circa le condotte poste in essere in ambito minorile (ma ricordiamo che l’infraquattordicenne è pur sempre non imputabile), vi è stata una parziale riscrittura dell’art. 600-quater.3 più in linea con le regole generali dell’autodeterminazione sessuale.
In buona sostanza, non sarà punibile chi (anche maggiorenne) produrrà materiale pedopornografico (anche “virtuale”) qualora la produzione e la detenzione siano consentite dal minore rappresentato e la produzione non sia destinata alla diffusione o alla cessione.
In più, il minore – produttore o detentore – non sarà perseguibile “quando il materiale rappresenta un minore che abbia compiuto gli anni tredici se la differenza di età tra i soggetti non è superiore a tre anni”

Ma la vera novità di quanto è uscito dalla Commissione è la soppressione delle ipotesi di “pedopornografia apparente” racchiuse in quello che sarebbe divenuto l’art. 600-quater.
1. (Materiale pornografico prodotto utilizzando persone che sembrano essere minori).
Questo il laconico ma significativo resoconto dell’On. Prestigiacomo: “La Commissione non ha ritenuto invece di recepire l’indicazione, pure prevista dalla decisione quadro e dal disegno di legge governativo, di punire la pedopornografia cosiddetta apparente, valutando tale norma viziata da incostituzionalità in quanto, contrariamente al principio fondamentale del nostro sistema penale per cui l’onere probatorio ricade sulla pubblica accusa, in questo caso spetterebbe all’imputato fornire la prova della maggiore età dei soggetti rappresentati”.

Infine, sono arrivate altre novità anche in tema di “pedopornografia virtuale” (la cui illiceità, comunque, persiste nel disegno di legge, sebbene, come detto, con qualche modifica).

Siccome, venuta meno la questione del “sembra”, la “virtualità” ha attirato le attenzioni di molti, è necessario soffermarci sull’argomento; facendo un passo indietro.
Già il primo testo del disegno di legge (ad oggi confermato) così definitiva le “immagini virtuali”: “immagini realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate in tutto o in parte a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali”.

D’altronde, a precisazione, l’On. Prestigiacomo ha parlato di “artifici grafici o fotografici, utilizzando pezzi di bambini che compongono immagini virtuali che per la loro verosimiglianza alimentano comunque il mercato pedopornografico”.

Sembra, pertanto, che l’incriminazione si riferisca a “fotomontaggi” (tradizionali o computerizzati, 2D o 3D) a condizione che il risultato finale sia reso “realistico” necessariamente “utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse”.
Rimane il problema dei Manga e degli Anime (e mi scuso se la mia terminologia è superficiale o non corretta) su cui i pareri sono assai discordanti. Non è facile dare un giudizio sulla cosa. Su un tema così delicato, si rischia di risultare comunque impopolari per alcuni e, nei casi peggiori, accusati di filopedopornografia.

Ma se il testo della legge, unitamente a quello dei lavori preparatori, devono essere la principale guida per l’interprete, la conclusione non può che essere per l’irrilevanza penale (in connessione agli artt. 600-ter e 600-quater c.p.) dei fumetti e dei cartoni animati pur coinvolgenti soggetti (inesistenti) chiaramente minorenni: sia perché, pur abilmente disegnati, non appaiono veri, sia perché per la loro realizzazione non sono utilizzate immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse.

Non è difficile immaginare, specie su quest’ultimo aspetto, un acceso dibattito sia in Parlamento che nella Società. Ma soltanto così si potrà saggiare realmente il sentire comune sul problema della pedopornografia, anche nelle sue espressioni più dubbie o stemperate.

avv. Daniele Minotti
www.studiominotti.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lele88 scrive:
    sviluppatore
    Non so se sia possibili, con una copia di win risalire a chi l'ha venduta
  • Anonimo scrive:
    Caramelle ai bambini...
    Ma la mamma non vi aveva detto di non accetta caramelle dagli sconosciuti? :D
  • Anonimo scrive:
    Bella roba!
    Tempo fa ho comprato windows xp originale ,installato aggiornato attivato con telefonata (troppo presto) ,causa aggiornamento hardware telefono alla microzozz per 2a volta (l'operatore sembrava vergognarsi per la scocciatura provocata dalla mia copia di win xp),dopo di che ho deciso di usare una versione piratata e non ho mai più avuto problemi......
  • Anonimo scrive:
    Re: Iniziative contro la pirateria
    - Scritto da: Anonimo
    Ci sono leggi in proposito.Che raramente e malamente vengono applicate.
    Se qualcuno lo vuole, legalmente, regalare non
    vedo il problema. Non e' vero. Perche' prima l'industria dell'informatica ha voluto creare l'aberrazione del voler dare un valore commerciale al software e ai bit duplicabili all'infinito a costo zero.Dopo pero' non vuole essere punita se regala grandi quantitativi di copie di questi prodotti commerciali.Regalare o vendere sotto costo si chiama dumping ed e' una pratica illegale.
    Al momento l'opensource non è specie protetta.E che vuol dire?Pero' da come si parla di pirateria sembra quasi che lo sia il software commerciale, che se non si protegge dalla pirateria rischia di estinguersi.Ed io sono daccordo. Bisogna reprimere e punire i pirati e chi compra consapevolmente software pirata.
    Non credo sia di tua competenza stabilire i prezzi
    di alcuni SO.Ma infatti io non ho stabilito alcun prezzo. Ma dico solo che bisogna punire chi non vuole pagarlo e pirata il software.Chi non vuole pagarlo e non vuole neppure essere punito, ha altre alternative. C'e' Linux e c'e' OpenOffice.org o KOffice.
    Il problema è che di standart ce ne sono gia
    troppi.E perche' i prodotti commerciali non vogliono adottarne nessuno e si fanno sempre i loro?Il progetto Oasis ha creato standard XML per praticamente ogni forma di documento.La CEE lo sta abbracciando, OpenOffice.org 2.0 lo avra' di default. Micro$oft non ne vuole sapere di seguirlo e preferisce farsi il suo formato che pero' a preventivamente protetto da brevetto.
    Ne parleranno bene per definizione o solo se ci si
    troveranno bene?Non lo so intanto che smettano di piratare il software commerciale se non vogliono pagarlo e provino quello opensource.Poi vedremo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziative contro la pirateria

      Non e' vero. Perche' prima l'industria
      dell'informatica ha voluto creare l'aberrazione
      del voler dare un valore commerciale al software
      e ai bit duplicabili all'infinito a costo zero.
      Dopo pero' non vuole essere punita se regala
      grandi quantitativi di copie di questi prodotti
      commerciali.
      Regalare o vendere sotto costo si chiama dumping
      ed e' una pratica illegale.
      Questo vale solo per MS o anche per gli altri SO?
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziative contro la pirateria
        - Scritto da: Anonimo
        Questo vale solo per MS o anche per gli altri SO?Certamente, per qualsiasi sistema operativo commerciale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziative contro la pirateria

      Non lo so intanto che smettano di piratare il
      software commerciale se non vogliono pagarlo e
      provino quello opensource.

      Poi vedremo...
      Personalmente provo quello che voglio IO e nonciò che vorresti fosse imposto. Il verbo voglio checritichi per gli altri pare piaccia usarlo anche a te.
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziative contro la pirateria
        - Scritto da: Anonimo
        Personalmente provo quello che voglio IO e non
        ciò che vorresti fosse imposto. Il verbo voglio
        che critichi per gli altri pare piaccia usarlo anche a te.Che vuoi dire?Io dico semplicemente che se per un software commerciale e' stato imposto un prezzo tutti dovrebbero pagarlo.Poi se qualcuno si ostina a piratarlo che venga punito e perseguito secondo la legge.Si sappia pero' che volendo, invece che piratare i software commerciali, ci sono delle ottime alternative gratuite...
        • Anonimo scrive:
          Re: Iniziative contro la pirateria


          Che vuoi dire?
          Io dico semplicemente che se per un software
          commerciale e' stato imposto un prezzo tutti
          dovrebbero pagarlo.
          Se vuoi dire che MS o chi per lei debba avere ilpotere di venire a casa mia a controllare se hopagato o meno qualcosa sei fuori.
          Poi se qualcuno si ostina a piratarlo che venga
          punito e perseguito secondo la legge.
          Appunto casomai prenditela con la legge.
          Si sappia pero' che volendo, invece che piratare
          i software commerciali, ci sono delle ottime
          alternative gratuite...
          Non per deluderti ma pare che le ottime atternativegratuite pare non siano gradite neppure col metodo, date deprecato, del gratis.
  • Mechano scrive:
    La denuncia che ti scheda
    Pericoloso effetto boomerang che proviene da questa iniziativa.Sia che l'utente dimostri di essere vittima inconsapevole, sia che sappia di avere piratato Winzozz, e denuncia un qualsiasi assemblatore, magari uno che ha da poco chiuso l'attivita',comunque un minimo di dati per avere spedita (e intestata) una splendida copia omaggio di Winzozz XP bisogna darli.Da quel momento si diviene utenti schedati.Piu' preziosi che gli utenti home regolari. Preziosi quanto i dipendenti di un'azienda che ha licenze corporate di XP.Perche' da quel momento Micro$ozz vi ha in pugno.Se, avuto l'XP omaggio, installate altro software pirata come MSOffice o anche di terzi che sono daccordo con M$ per utilizzare gli spyware integrati nel sistema operativo, siete rintracciabili.Gli spyware ci sono, ed e' ormai cosa risaputa.Ci sono in Internet Exploder con un misterioso file .dat che si gonfia immagazzinando le nostre preferenze di navigazione.Ci sono nel Winzozz Media Player con le misteriose chiavi DrmDescriptionDrmLicenseclassificationdescriptionpostcodelaw_association_areaoriginatordc.languagedc.date.modifiedSoprattutto la law_association_area che teoricamente potra' contenere informazioni sui web services del sito della Polizia di competenza per l'area dove vive l'utente individuato nella sezione originator.Perche' se non ve ne foste accorti, con la tecnica del DRM nel brano o filmato acquistato da un utente su un portale di musica/video online si possono immagazzinare dati che possono essere associati ai dati personali che l'utente ha lasciato durante l'acquisto del brano/video. Perche' per acquistare online la cosa piu' comoda da usare e' una carta di credito, che per essere rilasciata deve avere un intestatario della stessa.Se a questi dati ci aggiungi che l'utente pentito che ha richiesto di regolarizzare la propria copia di XP deve dare a M$ un minimo di dati personali, e da quel momento risulta schedato......Il giorno in cui acquistera' e diffondera' contenuti coperti da DRM, installera' ed utilizzera' software pirata, e fara' qualsiasi cosa di illecito che riconduca alla sua copia di Winzozz XP regalata da Micro$oft,SARA' IMMEDIATAMENTE RINTRACCIABILE.Io fossi in queste persone continuerei ad usare una copia pirata e crackata di Winzozz...Con il software e tutti i prodotti digitali commerciali si sta delineando un pericoloso sistema di controllo e repressione che ha Winzozz 2000/XP e future versioni, e nel Palladium il pilastro portante per l'identificazione degli utenti.Che potranno essere usati a pagamento da qualsiasi azienda o ente governativo per richiedere l'identificazione degli utenti. E' a Micro$oft che va il Big Brother Award.__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: La denuncia che ti scheda
      - Scritto da: Mechano
      [...]

      Gli spyware ci sono, ed e' ormai cosa risaputa.
      Ci sono in Internet Exploder con un misterioso
      file .dat che si gonfia immagazzinando le nostre
      preferenze di navigazione.Non avevo voglia di spendere per un tool professionale che mi consentisse di leggere index.dat oscurato, ma non crittato (quindi fuori dalle mie possibilità ma sicuramente chiaro e leggibile a qualsiasi intruso determinato a farlo), ma con una versione limitata gratuita il poco che ho scoperto che memorizzava a mia insaputa mi ha spinto a passare a Mozilla.E cancellarlo da win è un incubo, si fa prima da linux.
      • Mechano scrive:
        Re: La denuncia che ti scheda
        - Scritto da: Anonimo

        Gli spyware ci sono, ed e' ormai cosa risaputa.

        Ci sono in Internet Exploder con un misterioso

        file .dat che si gonfia immagazzinando le nostre

        preferenze di navigazione.
        Non avevo voglia di spendere per un tool
        professionale che mi consentisse di leggere
        index.dat oscurato, ma non crittato (quindi fuori
        dalle mie possibilità ma sicuramente chiaro e
        leggibile a qualsiasi intruso determinato a
        farlo), ma con una versione limitata gratuita il
        poco che ho scoperto che memorizzava a mia
        insaputa mi ha spinto a passare a Mozilla.Index.dat e' un incredibile raccolta di preferenze di navigazione di tutti coloro che usano quel computer con Internet Exploder.La banca, siti porno, siti di disinformazione o di tendenza, il sito con le suonerie per il cellulare, quello del negozio online di musica o di tecnologia, i forum online.C'e' praticamente tutto, non credo anche utente e password usati per registrarsi al sito, ma di certo una bella raccolta di URL e ricerche fatte nei motori come Altavista, Google, WebCrawler ecc.Se un cracker, uno spyware o un virus lo prende e lo trasmette a qualcuno, si possono avere tutto uno storico della navigazione degli utenti di quel computer.Ma perche'? A cosa e anzi a chi puo' servire tutta questa roba?Micro$ozz sta facendo delle cose all'insaputa degli utenti. Ed ancora e' poco chiaro come sfrutta tutte queste informazioni.Possono stasticizzare quanti utenti win navigano siti prettamente opensource come sourceforge, distrowatch ecc. E che file scaricano.O quanti prediligono i siti Tucows e di racolte software freeware/shareware.Ma anche quanti visitano i portali Micro$oft e dei suoi servizi.Che tipo di siti di informazione online si consultano.Quali siti di commercio elettronico consulti e cosa compri.Questo gia' da solo aiuta a capire in quali siti e' meglio investire anche solo in pubblicita' e propaganda dei prodotti Micro$oft e che tipo di pubblicita' mettere.Infatti su Punto Informatico trovi spesso le pubblicita' dei suoi sistemi operativi server e dei server di servizi come DB, web server, sistemi di sicurezza ecc. In altri siti ne trovi piu' generalisti o mirati alla produttivita' d'ufficio, ecc.Ma domani con le spiate di Winzozz Media Player ci saranno anche tante informazioni da poter rivendere alle major dell'intrattenimento.__Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    se un assemblatore mi da il cd?
    ma se io fossi l assemblatore e a chi mi compra il pc gli dico " guarda che non te lo posso mettere il sistema oprativo sarebbe illegale, pero ti do il cd di installazione di windows xp con le istruzione e te lo installi da te..." a tuo rischio e pericolocosi sarei a posto con la legge?
  • Anonimo scrive:
    Troppo comodo
    Si troppo comodo fregarsene volutamente della pirateria per far diffondere il proprio sistema operativo e dopo 20 anni e dopo che si è raggiunto una quota di mercato del 90% svegliarsi e dire ora lo comprate....
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo comodo
      - Scritto da: Anonimo

      Si troppo comodo fregarsene volutamente della
      pirateria per far diffondere il proprio sistema
      operativo e dopo 20 anni e dopo che si è
      raggiunto una quota di mercato del 90% svegliarsi
      e dire ora lo comprate....
      Quindi sei del parere che negli ultimi 20 anni MSavrebbe dovuto avere la possibilità di controllarese la copia di win che era sul pc degli utenti fosseregolarmente acquistata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Troppo comodo
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi sei del parere che negli ultimi 20 anni MS
        avrebbe dovuto avere la possibilità di controllare
        se la copia di win che era sul pc degli utenti
        fosse regolarmente acquistata.Diciamo che sarebbe stato auspicabile proteggere meglio i loro sistemi istituendo prima un call center di attivazione, e smettendo di usare codici seriali come 0401-123456789.Ma invece e' stata furba. Prima le e' convenuto, ora che ha il 96% del mercato fa la spocchiosa.Se ne perde pero' ricomincia a regalare copie, come in queste iniziative 'pagliaccio' camuffate da lotta alla pirateria.
        • Anonimo scrive:
          Re: Troppo comodo

          Diciamo che sarebbe stato auspicabile proteggere
          meglio i loro sistemi istituendo prima un call
          center di attivazione, e smettendo di usare
          codici seriali come 0401-123456789.

          Ma invece e' stata furba. Prima le e' convenuto,
          ora che ha il 96% del mercato fa la spocchiosa.

          Se ne perde pero' ricomincia a regalare copie,
          come in queste iniziative 'pagliaccio' camuffate
          da lotta alla pirateria.
          Sisi ma non ho ben capito se, a tuo avviso, dovrebbeavere la possibilità di fare controlli presso gli utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo comodo

            Sisi ma non ho ben capito se, a tuo avviso,
            dovrebbe
            avere la possibilità di fare controlli presso gli
            utenti.ovviamente no, ma il punto secondo me non è questo. Negli anni ms aveva la possibilità di fare cose che non ha fatto senza fare nessun controllo sugli utenti. Sempre a mio avviso è stata una politica di marketing; per carità gli ha portato sicuramente tanto successo bisogna dargliene atto però oggi saltare fuori con iniziative come questa sembra rinnegare 20 anni di filosofia aziendale...
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo comodo

            ovviamente no, ma il punto secondo me non è
            questo. Negli anni ms aveva la possibilità di
            fare cose che non ha fatto senza fare nessun
            controllo sugli utenti. Sempre a mio avviso è
            stata una politica di marketing; per carità gli
            ha portato sicuramente tanto successo bisogna
            dargliene atto però oggi saltare fuori con
            iniziative come questa sembra rinnegare 20 anni
            di filosofia aziendale...
            Mi sfugge cosa potesse fare, relativamente alla pirateria,senza poter effettuare controlli ne sugli utenti ne suirivenditori. Sempre se avesse voluto ovviamente, che poisia contro il suo interesse farlo è un altro discorso.
  • Mijato scrive:
    Microsoft premia Giuda?
    Allora, secondo me tutto questo ha un senso e una morale solo se si legge in questo modo:°°° L'utente ignaro ha acquistato una copia pirata spacciata per vera da un rivenditore senza scrupoli che ha lucrato sulla preinstallazione, dandoti un PC con Windows XP a un prezzo migliore del concorrente perchè non ha dato a MS il dovuto sul sistema operativo, e ti ha fatto credere che le macchine fossero uguali e regolari entrambe °°°Ora, non so se in America funziona diversamente, ma qui un rivenditore non ti vende XP pirata spacciandolo per regolare, ma ti pone davanti ad una scelta: vuoi spendere meno soldi per il PC, ti monto una copia pirata (regalandotela!). Molti sono costretti a farlo, perche se non lo fanno loro, lo fa l'assemblatore della porta accanto e tu perdi la vendita. Da notare che se l'installatore ti monta la copia OEM regolare, ci guadagna un po' anche su quella, quindi è suo interesse venderti qualcosa in più.Dunque a cosa porta questa politica, se non si verifica la fattispecie di cui sopra?Porterà a qualche bastardo che denuncerà il rivenditore che gli aveva pure fatto un favore (magari ha pure insistito perchè gli montasse una copia pirata) pur di recuperare una copia originale o peggio una vendetta trasversale perchè - magari - il bastardo pasticciando col firmware ha inchiodato la mortherboard ed il rivenditore non l'ha cambiata, oppure ha fritto il processore con un overclock e pretende la sostituzione in garanzia.Non dico eresie, di bastardi di tale spessore ne ho conosciuti a centinaia, anzi direi che se non sono una maggioranza sono un gruppo ben nutrito. Questa politica mi sembra davvero senza scrupoli: ma trovassero un sistema sicuro per non permettere l'installazione di copie non originali, piuttosto che incoraggiare il tradimento. Giudasoft p)
  • Anonimo scrive:
    E se io...
    ...così per rompere i marroni, faccio il nome di un negozietto piccoletto dove ci sta un tipo che mi sta un po' antipatico perchè anni fa m'ha fregato la ragazza e dico che la copia pirata me l'ha data lui? Riempio il modulo col suo nome e poi son fatti suoi dimostrare il contrario...Sai che far west se ognuno ha il potere di accusare un negoziante a caso solo perchè gli sta sulle balle?Fanstastica Microsoft, alle taglie siamo arrivati... pure questa ci voleva.~ regalatevi linux ~
    • Anonimo scrive:
      Re: E se io...
      - Scritto da: Anonimo
      ...così per rompere i marroni, faccio il nome di
      un negozietto piccoletto dove ci sta un tipo che
      mi sta un po' antipatico perchè anni fa m'ha
      fregato la ragazza e dico che la copia pirata me
      l'ha data lui? Riempio il modulo col suo nome e
      poi son fatti suoi dimostrare il contrario...
      Sai che far west se ognuno ha il potere di
      accusare un negoziante a caso solo perchè gli sta
      sulle balle?

      Fanstastica Microsoft, alle taglie siamo
      arrivati... pure questa ci voleva.



      ~ regalatevi linux ~E se io ti denuncio per furto perchè mi sei antipatico?
      • Anonimo scrive:
        Re: E se io...
        - Scritto da: Anonimo
        E se io ti denuncio per furto perchè mi sei
        antipatico?Esiste anche la contro-denuncia per calunnia e/o diffamazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se io...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          E se io ti denuncio per furto perchè mi sei

          antipatico?

          Esiste anche la contro-denuncia per calunnia e/o
          diffamazione.
          Bene allora anche il negoziante la puo fare :)
  • Anonimo scrive:
    Attivazione per telefono
    Lavoravo regolare, acquistavo la licenza per il cliente, ci rimettevo i miei 90 euro, visto che su di un pc non si guadagna più un ca...o. Ora l'attivazione, per ogni nuovo PC (con hardware differente - non è che passano mesi senza che escano nuovi modelli e chipset) la devi fare per telefono... dettare una marea di numeri, trascriverne altrettanti. Se il tizio cambia hardware, gli devi rifare l'attivazione, perché lui non è capace. L'ulcera aumentava. Ora installo la Corporate piratata, così vivo più tranquillo.Microsoft! Non hai capito niente! Non è con questi metodi che si combatte la pirateria! Piuttosto la si incrementa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivazione per telefono
      - Scritto da: Anonimo
      Lavoravo regolare, acquistavo la licenza per il
      cliente, ci rimettevo i miei 90 euro, visto che
      su di un pc non si guadagna più un ca...o. Ora
      l'attivazione, per ogni nuovo PC (con hardware
      differente - non è che passano mesi senza che
      escano nuovi modelli e chipset) la devi fare per
      telefono... dettare una marea di numeri,
      trascriverne altrettanti. Se il tizio cambia
      hardware, gli devi rifare l'attivazione, perché
      lui non è capace. L'ulcera aumentava. Ora
      installo la Corporate piratata, così vivo più
      tranquillo.

      Microsoft! Non hai capito niente! Non è con
      questi metodi che si combatte la pirateria!
      Piuttosto la si incrementa.
      Se non guadagna un cazzo che lavori a fare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Attivazione per telefono
        - Scritto da: Anonimo
        Se non guadagna un cazzo che lavori a fare? I miei complimenti per il fine dibattito e la profondita' di argomenti.Un vero gentleman di cultura!Ci credo che preferisci restare anonimo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Attivazione per telefono
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Se non guadagna un cazzo che lavori a fare?

          I miei complimenti per il fine dibattito e la
          profondita' di argomenti.
          Un vero gentleman di cultura!

          Ci credo che preferisci restare anonimo...
          Invece scrivere ca..o è da raffinati gentelman.Ma vai a fare, raffinatamente, in c..o.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivazione per telefono
      - Scritto da: Anonimo
      Lavoravo regolare, acquistavo la licenza per il
      cliente, ci rimettevo i miei 90 euro, visto che
      su di un pc non si guadagna più un ca...o. Ora
      l'attivazione, per ogni nuovo PC (con hardware
      differente - non è che passano mesi senza che
      escano nuovi modelli e chipset) la devi fare per
      telefono... dettare una marea di numeri,
      trascriverne altrettanti. Se il tizio cambia
      hardware, gli devi rifare l'attivazione, perché
      lui non è capace. L'ulcera aumentava. Ora
      installo la Corporate piratata, così vivo più
      tranquillo.

      Microsoft! Non hai capito niente! Non è con
      questi metodi che si combatte la pirateria!
      Piuttosto la si incrementa.Stesso probl che ho avuto io con una copia originale 180? ,sostituita anch'essa dalla corporate pira (c64)
  • swamiji65 scrive:
    Ahahahahahahahahahhahaha ha
    ahahah ah aha hah ahahha aha hahahh ahabasta non ce la faccio più...ahahah ahh hahha h a(rotfl)(rotfl) (linux)==================================Modificato dall'autore il 06/05/2005 13.28.06
  • Anonimo scrive:
    Buona idea? solo in teoria
    Beh di primo acchito ho pensato: una buona idea!Poi pero' ho fatto questa considerazione... se uno si e' fatto mettere una copia pirata cosi' risparmiava (rubava) 130 euro, perche' mai ora dovrebbe fare una delazione di questo tipo?E come farà a dimostrare che il computer comperato montava un sistema operativo pirata e che invece non sia stato l'utente finale ad installarcelo?
    • Mechano scrive:
      Re: Buona idea? solo in teoria
      - Scritto da: Anonimo
      Beh di primo acchito ho pensato: una buona idea!
      Poi pero' ho fatto questa considerazione... se
      uno si e' fatto mettere una copia pirata cosi'
      risparmiava (rubava) 130 euro, perche' mai ora
      dovrebbe fare una delazione di questo tipo?
      E come farà a dimostrare che il computer
      comperato montava un sistema operativo pirata e
      che invece non sia stato l'utente finale ad
      installarcelo?Non ha improtanza, perche' M$ non vuole perseguire ne' te' e forse neppure il rivenditore se e' piccolo.Il suo scopo e' prevalentemente di immagine, mostrandosi benevole, misericordiosa e generosa (?!).Poi di controllo. Perche' una volta imbrigliato nel meccanismo dell'attivazione sei un utente statisticizzato, a cui fare offerte commerciali, e le cui preferenze multimediali, di navigazione ecc. Che ti carpiscono gli spyware di casa M$ dentro i suoi software, hanno maggiore valore statistico a fini macro-economici.Anzi forse sono piu' preziose queste persone che non gli acquirenti di una copia OEM regolare di Win trovato sul PC.Perche' per avere la copia gratuita dovrai comunque dare una certa quantita' di dati personali.Da quel momento John Doe di Baltimora ex utente anonimo di una copia di Win e tutte le sue preferenze in fatto di CD ascoltati, DVD visti, siti visitati e file scaricati, hanno un volto ed un profilo, e sono piu' preziosi che se fossero stati anonimi di una copia pirata o OEM di Win.__Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 07/05/2005 14.09.59
    • awerellwv scrive:
      Re: Buona idea? solo in teoria
      - Scritto da: Anonimo
      Beh di primo acchito ho pensato: una buona idea!si e' stato anche il mio primo pensiero...
      Poi pero' ho fatto questa considerazione... se
      uno si e' fatto mettere una copia pirata cosi'
      risparmiava (rubava) 130 euro, perche' mai ora
      dovrebbe fare una delazione di questo tipo?perche' se dimostra di essere stato inconsapevole, riceve una copia gratuita - legale - del suo bellisismo win xp... non solo, volendo va dal negoziante e minaccia di denunciarlo, e per evitare la denincia si fa dare win xp originale dal negoziante *guarda caso* gratis come fa la MS... solo che nel primo caso il negoziante rischia la galera, len secondo perde 1 cliente e 130 ?...
      E come farà a dimostrare che il computer
      comperato montava un sistema operativo pirata e
      che invece non sia stato l'utente finale ad
      installarcelo?fa fede la data impressa sui files durante l'installazione del sistema, se e' leggermente antecedente alla data di acquisto allora l'installazione e' fatta dal negoziante, altrimenti.... sara' stato l'utente o qualcuno incaricato dall'utente stesso...
      • Anonimo scrive:
        Re: Buona idea? solo in teoria
        - Scritto da: awerellwv

        - Scritto da: Anonimo

        Beh di primo acchito ho pensato: una buona idea!

        si e' stato anche il mio primo pensiero...


        Poi pero' ho fatto questa considerazione... se

        uno si e' fatto mettere una copia pirata cosi'

        risparmiava (rubava) 130 euro, perche' mai ora

        dovrebbe fare una delazione di questo tipo?

        perche' se dimostra di essere stato
        inconsapevole, riceve una copia gratuita - legale
        - del suo bellisismo win xp...

        non solo, volendo va dal negoziante e minaccia di
        denunciarlo, e per evitare la denincia si fa dare
        win xp originale dal negoziante *guarda caso*
        gratis come fa la MS...

        solo che nel primo caso il negoziante rischia la
        galera, len secondo perde 1 cliente e 130 ?...


        E come farà a dimostrare che il computer

        comperato montava un sistema operativo pirata e

        che invece non sia stato l'utente finale ad

        installarcelo?

        fa fede la data impressa sui files durante
        l'installazione del sistema, se e' leggermente
        antecedente alla data di acquisto allora
        l'installazione e' fatta dal negoziante,
        altrimenti.... sara' stato l'utente o qualcuno
        incaricato dall'utente stesso...legalmente la data sul pc non dovrebbe avere valore.Apro il pc, resetto il bios se ha la password imposto la data antecedente alla vendita, installo icspi pirata, reimposto la data.E' facilmente aggirabile come vedi, e poi se hai solo l'installazione non puoi fare niente. Devi spedire il CD (e ripetiamo, deve essere CONTRAFFATTO con tanto di manuale e seriale, quello a pennarello sui memorex non vale) a M$ e far vedere che ti e' stato venduto (aka: fatturato), altrimenti e' la tua parola contro quello del negoziante.
        • Anonimo scrive:
          Re: Buona idea? solo in teoria
          - Scritto da: Anonimo
          Devi spedire il CD (e ripetiamo, deve essere
          CONTRAFFATTO con tanto di manuale e seriale,
          quello a pennarello sui memorex non vale) a M$ e
          far vedere che ti e' stato venduto (aka:
          fatturato), altrimenti e' la tua parola contro
          quello del negoziante.Perché "ripetiamo" e non "ripeto"? Sei (siete) qui in gruppo?
    • caviccun scrive:
      Re: Buona idea? solo in teoria
      Da molto tempo mi sono chiesto una cosa ma per esere capito faccio una premessa. Se io producessi un software ed ho speso molti soldi per produrlo , e , se poi di questo software ne vendo tre copie , io non solo ho un danno ma vado in fallimento , o no?. Chiusa la premessa , mi domando , come mai Bill , pur copiandogli il software , è l'uomo più ricco del mondo?Io credo di avere la risposta.
  • Anonimo scrive:
    (OT) KDE 3.4
    Ma avete visto KDE 3.4?Io sono rimasto a bocca aperta!I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.Il nuovo viewer integrato nel file manager che permette zoom con la rotella del mouse (come faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine zoomata senza usare gli slider laterali (con la manina come Adobe Acrobat Reader).Decine di nuove funzioni molto piu' potenti. Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit (piccolo editor di testi tipo Blocco note di Winmerd).E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando usci' sembrava innovativo, adesso al confronto sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i vestiti mentre era in spiaggia.Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il mio assemblatore di PC e diventare un pecorone schedato nei server M$ quando Linux offre interfacce e utilities cosi' avanzate, liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere dare conto a nessuno?
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) KDE 3.4
      - Scritto da: Anonimo

      Ma avete visto KDE 3.4?

      Io sono rimasto a bocca aperta!
      I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.

      Il nuovo viewer integrato nel file manager che
      permette zoom con la rotella del mouse (come
      faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine
      zoomata senza usare gli slider laterali (con la
      manina come Adobe Acrobat Reader).
      Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.
      Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit
      (piccolo editor di testi tipo Blocco note di
      Winmerd).
      E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.

      Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando
      usci' sembrava innovativo, adesso al confronto
      sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i
      vestiti mentre era in spiaggia.

      Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il
      mio assemblatore di PC e diventare un pecorone
      schedato nei server M$ quando Linux offre
      interfacce e utilities cosi' avanzate,
      liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere
      dare conto a nessuno?
      perche' i cd di windows sono bellissimi, vedessi come riflettono bene la luce :D
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) KDE 3.4

        perche' i cd di windows sono bellissimi, vedessi
        come riflettono bene la luce :Dio ho ordinato dicembre scorso il cd di UBuntu (allora la versione era Warty) e melahanno spedito a casa aggratis.http://shipit.ubuntulinux.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) KDE 3.4
      - Scritto da: Anonimo

      Ma avete visto KDE 3.4?

      Io sono rimasto a bocca aperta!
      I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.

      Il nuovo viewer integrato nel file manager che
      permette zoom con la rotella del mouse (come
      faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine
      zoomata senza usare gli slider laterali (con la
      manina come Adobe Acrobat Reader).
      Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.
      Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit
      (piccolo editor di testi tipo Blocco note di
      Winmerd).
      E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.

      Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando
      usci' sembrava innovativo, adesso al confronto
      sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i
      vestiti mentre era in spiaggia.

      Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il
      mio assemblatore di PC e diventare un pecorone
      schedato nei server M$ quando Linux offre
      interfacce e utilities cosi' avanzate,
      liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere
      dare conto a nessuno?
      Scusa ma perchè ti senti in colpa a usare Linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) KDE 3.4
      - Scritto da: Anonimo

      Ma avete visto KDE 3.4?

      Io sono rimasto a bocca aperta!
      I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.

      Il nuovo viewer integrato nel file manager che
      permette zoom con la rotella del mouse (come
      faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine
      zoomata senza usare gli slider laterali (con la
      manina come Adobe Acrobat Reader).
      Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.
      Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit
      (piccolo editor di testi tipo Blocco note di
      Winmerd).
      E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.

      Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando
      usci' sembrava innovativo, adesso al confronto
      sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i
      vestiti mentre era in spiaggia.

      Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il
      mio assemblatore di PC e diventare un pecorone
      schedato nei server M$ quando Linux offre
      interfacce e utilities cosi' avanzate,
      liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere
      dare conto a nessuno?
      Tutte cose inutili e pesanti insomma.XFCE docet.
    • Anonimo scrive:
      AHAHAHAHAHAHA
      - Scritto da: Anonimo

      Il nuovo viewer integrato nel file manager che
      permette zoom con la rotella del mouse (come
      faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine
      zoomata senza usare gli slider laterali (con la
      manina come Adobe Acrobat Reader).
      Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.
      Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit
      (piccolo editor di testi tipo Blocco note di
      Winmerd).
      E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.

      Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando
      usci' sembrava innovativo, adesso al confronto
      sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i
      vestiti mentre era in spiaggia.

      Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il
      mio assemblatore di PC e diventare un pecorone
      schedato nei server M$ quando Linux offre
      interfacce e utilities cosi' avanzate,
      liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere
      dare conto a nessuno?
      Che troll che sei. Tutta questa fuffa OpenSorcio è già stata inventata dalla Microsoft.Il tuo LinMerd o Linuc$ è sempre la solita porchieria che piace tanto ai tuoi amici cantinari
      • Anonimo scrive:
        Re: AHAHAHAHAHAHA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Il nuovo viewer integrato nel file manager che

        permette zoom con la rotella del mouse (come

        faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine

        zoomata senza usare gli slider laterali (con la

        manina come Adobe Acrobat Reader).

        Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.

        Nuove utility, e peccato che sia sparito il
        KEdit

        (piccolo editor di testi tipo Blocco note di

        Winmerd).

        E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.



        Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando

        usci' sembrava innovativo, adesso al confronto

        sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato
        i

        vestiti mentre era in spiaggia.



        Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare
        il

        mio assemblatore di PC e diventare un pecorone

        schedato nei server M$ quando Linux offre

        interfacce e utilities cosi' avanzate,

        liberamente copiabili e utilizzabili senza
        dovere

        dare conto a nessuno?



        Che troll che sei. Tutta questa fuffa OpenSorcio
        è già stata inventata dalla Microsoft.
        Il tuo LinMerd o Linuc$ è sempre la solita
        porchieria che piace tanto ai tuoi amici
        cantinariDa quando Microsoft inventa qualcosa? Io sapevo di "copia da Apple" oppure "copia da *nix" (vedi ad esempio l'utilità per i desktop multipli inserita nei Powertoys), oppure "assorbi la società che lo produce".
    • Anonimo scrive:
      Sei un comico. Potresti andare a Zelig
      - Scritto da: Anonimo

      Ma avete visto KDE 3.4?

      Io sono rimasto a bocca aperta!
      I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.

      Il nuovo viewer integrato nel file manager che
      permette zoom con la rotella del mouse (come
      faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine
      zoomata senza usare gli slider laterali (con la
      manina come Adobe Acrobat Reader).
      Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.
      Nuove utility, e peccato che sia sparito il KEdit
      (piccolo editor di testi tipo Blocco note di
      Winmerd).
      E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.

      Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando
      usci' sembrava innovativo, adesso al confronto
      sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato i
      vestiti mentre era in spiaggia.

      Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare il
      mio assemblatore di PC e diventare un pecorone
      schedato nei server M$ quando Linux offre
      interfacce e utilities cosi' avanzate,
      liberamente copiabili e utilizzabili senza dovere
      dare conto a nessuno?
      Tutta fuffa leeeeeeeeeeeeeeeeeeenta e pesanteeeeee che occupa 1000 GB di memoria.ahahaha.....stupendo Linzozzz...la custodia mi è molto utile per appoggiare i miei bicchieri di birra :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Ma avete visto KDE 3.4?



        Io sono rimasto a bocca aperta!

        I nuovi tooltip con l'effetto sfumato.



        Il nuovo viewer integrato nel file manager che

        permette zoom con la rotella del mouse (come

        faceva gia' Gnome) e di spostare l'immagine

        zoomata senza usare gli slider laterali (con la

        manina come Adobe Acrobat Reader).

        Decine di nuove funzioni molto piu' potenti.

        Nuove utility, e peccato che sia sparito il
        KEdit

        (piccolo editor di testi tipo Blocco note di

        Winmerd).

        E non parlare di tutti i nuovi temi grafici.



        Win e' proprio rimasto indietro e XP che quando

        usci' sembrava innovativo, adesso al confronto

        sembra nudo come un nudista a cui hanno fregato
        i

        vestiti mentre era in spiaggia.



        Ma chi me lo fa fare a chiamare M$, denunciare
        il

        mio assemblatore di PC e diventare un pecorone

        schedato nei server M$ quando Linux offre

        interfacce e utilities cosi' avanzate,

        liberamente copiabili e utilizzabili senza
        dovere

        dare conto a nessuno?



        Tutta fuffa leeeeeeeeeeeeeeeeeeenta e
        pesanteeeeee che occupa 1000 GB di memoria.
        ahahaha.....stupendo Linzozzz...la custodia mi è
        molto utile per appoggiare i miei bicchieri di
        birra :DSi infatti... Windows è leggerissimo e ottimizzatissimo LOL
      • Anonimo scrive:
        Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
        - Scritto da: Anonimo
        Tutta fuffa leeeeeeeeeeeeeeeeeeenta e
        pesanteeeeee che occupa 1000 GB di memoria.
        ahahaha.....stupendo Linzozzz...la custodia mi è
        molto utile per appoggiare i miei bicchieri di
        birra :DA me funziona molto bene con un vecchio portatile Pentium III 1Ghz e con Via Eden 1Ghz (paragonabile a Pentium III).Anche con un vecchio Thinkpad X20 a 600Mhz, e' molto piu' veloce Kubuntu col KDE 3.4 che Winzozz 2000 Pro con l'antivirus attivo e il firewall...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Tutta fuffa leeeeeeeeeeeeeeeeeeenta e

          pesanteeeeee che occupa 1000 GB di memoria.

          ahahaha.....stupendo Linzozzz...la custodia mi è

          molto utile per appoggiare i miei bicchieri di

          birra :D

          A me funziona molto bene con un vecchio portatile
          Pentium III 1Ghz e con Via Eden 1Ghz
          (paragonabile a Pentium III).

          Anche con un vecchio Thinkpad X20 a 600Mhz, e'
          molto piu' veloce Kubuntu col KDE 3.4 che Winzozz
          2000 Pro con l'antivirus attivo e il firewall...
          Un firewall su linux serve tanto quanto su windows...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo
            Un firewall su linux serve tanto quanto su
            windows...Se usi il PC come workstation e non hai bisogno di tutti i vari servizi ftp server, web server, ecc. Il firewall non serve. Perche' non esistono virus che possono infettare Linux da remoto. Se ne hai bisogno e li configuri a dovere non devi preoccuparti e tenere solo d'occhio eventuali bug scoperti e che nel mondo Linux vengono risolti in pochissimi giorni se non addirittura ore.Windows invece di virus che ti infettano da remoto ne ha decine e ti infettano entro 5 minuti da che sei collegato al tuo isp.In Linux il firewall ti serve forse contro gli script kiddies e qualche cracker bigotto. Ma se a casa l'ADSL la colleghi ad un router, gia' il semplice masuerading degli IP dei PC di casa tua e' sufficiente contro il 90% dei possibili attacchi.Linux e' su un altro pianeta per sicurezza.E in windows trovo allucinante dover ammazzare oltre il 40% della potenza del mio PC solo per arnesi di controllo e protezione.Computer di pochi anni fa che sarebbero ancora perfettamente validi come i Pentium III da 600-1200Mhz diventano inutilizzabili.Che schifo di sistema operativo e' il windows che ha creato un mondo di inefficienza e insicurezza.Io Linux l'ho provato con una distro live, mi e' piaciuto, faceva tutto cio' che mi serviva e l'ho installato. Ora non lo lascio piu'!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            Prima di criticare linux, fai questo:1) www.gentoo.org2) scarica GRATIS la distro (eh si, e' gratis pensa un po'!)3) installala (sei CAPACE?), magari su un pentium II 350MHZ4) stupisciti di come sia piu' veloce di un P4 2.8 (vabbe' e' un intel, ma anche il PII lo e') con xp SP25) esci dalla depressionepace e amore :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo
            Prima di criticare linux, fai questo:

            1) www.gentoo.org
            2) scarica GRATIS la distro (eh si, e' gratis
            pensa un po'!)
            3) installala (sei CAPACE?), magari su un pentium
            II 350MHZ
            4) stupisciti di come sia piu' veloce di un P4
            2.8 (vabbe' e' un intel, ma anche il PII lo e')
            con xp SP2
            5) esci dalla depressione

            pace e amore :)Installi l'MS-DOS ed è ancora più veloce... ma che discorsi sono? Sono due sistemi operativi diversi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel

            Se usi il PC come workstation e non hai bisogno
            di tutti i vari servizi ftp server, web server,
            ecc. Il firewall non serve. Perche' non esistono
            virus che possono infettare Linux da remoto.
            Se ne hai bisogno e li configuri a dovere non
            devi preoccuparti e tenere solo d'occhio
            eventuali bug scoperti e che nel mondo Linux
            vengono risolti in pochissimi giorni se non
            addirittura ore.

            Windows invece di virus che ti infettano da
            remoto ne ha decine e ti infettano entro 5 minuti
            da che sei collegato al tuo isp.Come non esistono? E il "Ramen"? Comunque anche su Windows il Blaster non esisteva prima che qualcuno lo facesse ;-) e comunque la falla sfruttata dal Blaster era nel servizio RPC di Windows, un servizio tanto quanto lo è un demone HTTP o FTP se vogliamo. Si spera che i firewall, essendo scritti appositamente per questo, non contengano falle palesemente gravi relativamente al fattore sicurezza.
            In Linux il firewall ti serve forse contro gli
            script kiddies e qualche cracker bigotto. Ma se a
            casa l'ADSL la colleghi ad un router, gia' il
            semplice masuerading degli IP dei PC di casa tua
            e' sufficiente contro il 90% dei possibili
            attacchi.Dipende da come è configurato il router. In ogni caso a un firewall andrebbe affiancato un IDS, perchè un sermplice firewall, come un semplice ip forwarding fatto da un router, gestisce "connessione si" "connessione no" ma non controlla - cosa - viene trasferito.
            Linux e' su un altro pianeta per sicurezza.Strano perchè nell'ultimo anno la maggior parte dei server violati sono stati sistemi proprio Linux/*nix ;) Linux è sicuro se correttamente configurato e protetto. Come anche Windows.
            E in windows trovo allucinante dover ammazzare
            oltre il 40% della potenza del mio PC solo per
            arnesi di controllo e protezione.
            Computer di pochi anni fa che sarebbero ancora
            perfettamente validi come i Pentium III da
            600-1200Mhz diventano inutilizzabili.
            Che schifo di sistema operativo e' il windows che
            ha creato un mondo di inefficienza e insicurezza.Vero. Tuttavia questo è da reputare alla sua diffusione più che alla reale sicurezza/insicurezza del sistema operativo. Di virus ad esempio ce ne potrebbero essere benissimo anche per Linux se qualcuno ne facesse (ora ce ne sono davvero pochi).Prendi i firewall software attualmente disponibili per Windows... quasi tutti controllano anche le connessioni in uscita (ti avvisano sui programmi che tentano di accedere ad Internet etc.), mentre su Linux non esiste nulla del genere mi risulta. Eppure potrebbero esserci anche su Linux programmi che dal tuo PC inviano "informazioni riservate" o chissà cos'altro. Linux è impreparato da questo ed altri punti di vista. Secondo me il giorno che uscirà qualche malware "serio" per Linux, unito alla presunzione che Linux sia "sempre e comunque sicuro", sarà una strage... perchè è semplicemente falso.
            Io Linux l'ho provato con una distro live, mi e'
            piaciuto, faceva tutto cio' che mi serviva e l'ho
            installato. Ora non lo lascio piu'!Io sul pc ho solo Linux, Windows se ne è andato da tempo ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo
            Come non esistono? E il "Ramen"? Comunque anche
            su Windows il Blaster non esisteva prima cheBeh io ne conoscevo 2 che sfruttavano pero' falle ormai risolte da tempo.In totale si conteranno sulle dita di due mani contro qualche migliaio che c'e' su win.
            qualcuno lo facesse ;-) e comunque la falla
            sfruttata dal Blaster era nel servizio RPC di
            Windows, un servizio tanto quanto lo è un demone
            HTTP o FTP se vogliamo. Si spera che i firewall,Non ce ne sono che sfruttano solo RPC, ma anche altri programmi specie il messenger.Ti capita alla prima connessione con win appena installato di avere subito il messaggino con la gnocca e il sito porno o il sistema di sicurezza anti spyware gratuito ecc. Che invece e' lui uno spyware?
            Dipende da come è configurato il router. In ogni
            caso a un firewall andrebbe affiancato un IDS,
            perchè un sermplice firewall, come un semplice ip
            forwarding fatto da un router, gestisce
            "connessione si" "connessione no" ma non
            controlla - cosa - viene trasferito.Se fa NAT e' sufficiente contro virus e programmi che scandagliano range di IP degli isp alla ricerca di porte RPC e Messenger aperte.

            Linux e' su un altro pianeta per sicurezza.

            Strano perchè nell'ultimo anno la maggior parte
            dei server violati sono stati sistemi proprio
            Linux/*nix ;) Linux è sicuro se correttamente
            configurato e protetto. Come anche Windows.Forse perche' i server Linux/Unix sono oltre il 60% rispetto a quelli Win? E che sono spesso installati in modo amatoriale per piccoli siti o spesso per CMS come phpNuke.La maggior parte sono siti piccoli amatoriali di chi si fa il blog o il piccolo forum online.Allora non sono stati violati i server, diciamo che sono stati defacciati i siti, e non e' stato di Linux il problema ma del codice PHP del CMS. Tanto e' vero che son stati defacciati pure numerosi server Win con EasyPHP che installa in maniera semplice ma molto precaria in fatto di sicurezza la triade php/mysql/apache su windows.
            Vero. Tuttavia questo è da reputare alla sua
            diffusione più che alla reale
            sicurezza/insicurezza del sistema operativo. Di
            virus ad esempio ce ne potrebbero essere
            benissimo anche per Linux se qualcuno ne facesse
            (ora ce ne sono davvero pochi).Quando ci saranno non avranno certo l'impatto che stanno avendo su win per alcuni buoni motivi:1) in linux i bug vengono corretti prima perche' le comunita' opensource sono piu' veloci ed hanno interesse a che linux funzioni e sia sicuro a prescindere da qualsiasi convenienza economica. In windows e' M$ che deve reputare conveniente chiudere un bug oppure no e in che tempi.2) Linux e' uno Unix e quindi ha una struttura che ha dimostrato di essere piu' robusta dal punto di vista della sicurezza per via dei permessi, le gerarchie di utenti, i privilegi di utenti e processi ecc.3) Win sta dimostrando a tutto il mondo come NON si deve fare un sistema operativo. Le generazioni future e anche linux stanno prendendo esempio per fare software e sistemi migliori.
            Prendi i firewall software attualmente
            disponibili per Windows... quasi tutti
            controllano anche le connessioni in uscita (ti
            avvisano sui programmi che tentano di accedere ad
            Internet etc.), mentre su Linux non esiste nulla
            del genere mi risulta. Eppure potrebbero esserci
            anche su Linux programmi che dal tuo PC inviano
            "informazioni riservate" o chissà cos'altro.Tecnicamente e' possibile, esistono gia' tools che ti possono dare statistiche dettagliate di quale processo accede allo stack TCP/IP e anche alle pipe.Non c'e' necessita' di questi tool semplicemente perche' nel software opensource non ci sono malware per sua stessa natura.
            Linux è impreparato da questo ed altri punti di
            vista. Secondo me il giorno che uscirà qualche
            malware "serio" per Linux, unito alla presunzione
            che Linux sia "sempre e comunque sicuro", sarà
            una strage... perchè è semplicemente falso.Finche' ci saranno i sorgenti ci potra' essere qualcuno che si accorgera' dei malware inseriti nel software, essendo sotto licenza GPL chiunque potra' modificare quel software per toglierli (anche per metterceli e' vero).Ma se se ne accorge la community che mantiene una distribuzione libera che si aggiorna tramite repository, vedrai che il software col malware verra' immediatamente sistemato o sparira' immediatamente dalla distribuzione e dal repository e ci saranno accesi dibattiti sull'accaduto...Solo il software commerciale ha gli spyware ed infatti non lo trovi nei repository con quello opensource.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel

            Beh io ne conoscevo 2 che sfruttavano pero' falle
            ormai risolte da tempo.
            In totale si conteranno sulle dita di due mani
            contro qualche migliaio che c'e' su win. Che io sappia di falle del genere in Windows ci sono solo quelle piuttosto vecchie dell'UPnP e dell'RPC.
            Non ce ne sono che sfruttano solo RPC, ma anche
            altri programmi specie il messenger.
            Ti capita alla prima connessione con win appena
            installato di avere subito il messaggino con la
            gnocca e il sito porno o il sistema di sicurezza
            anti spyware gratuito ecc. Che invece e' lui uno
            spyware?Sono banalissimi "net send" e servono per cumunicare attraverso rete locale (come su windows 9x/me c'era winpopup) o vpn etc.. Nessuna falla, solo "fastidio"... ma il servizio è facilmente disattivabile e in Windows XP SP2 è addirittura disabilitato di default.
            Se fa NAT e' sufficiente contro virus e programmi
            che scandagliano range di IP degli isp alla
            ricerca di porte RPC e Messenger aperte.Questo è sicuro. Anche se come già detto nel servizio "Messenger" non c'è alcuna falla.
            Forse perche' i server Linux/Unix sono oltre il
            60% rispetto a quelli Win? E che sono spesso
            installati in modo amatoriale per piccoli siti o
            spesso per CMS come phpNuke.

            La maggior parte sono siti piccoli amatoriali di
            chi si fa il blog o il piccolo forum online.
            Allora non sono stati violati i server, diciamo
            che sono stati defacciati i siti, e non e' stato
            di Linux il problema ma del codice PHP del CMS.
            Tanto e' vero che son stati defacciati pure
            numerosi server Win con EasyPHP che installa in
            maniera semplice ma molto precaria in fatto di
            sicurezza la triade php/mysql/apache su windows.Cosa c'entra? Se è "sicuro" allora è sicuro per 1 come per 1000 ;)Per quanto riguarda eventuali falle di script come phpNuke in tal caso la violazione riguarderebbe al massimo parte del database e forse la wwwroot, io parlavo di reale violazione dell'intero server.In ogni caso phpNuke lo puoi installare anche su Windows (con PHP), quindi sono tutte considerazioni un po' troppo "generiche".Dubito inoltre che qualcuno che abbia un sito "reale" lo tenga sul proprio PC con EasyPHP (per ovvi motivi... uptime, banda della connessione, etc.).
            Quando ci saranno non avranno certo l'impatto che
            stanno avendo su win per alcuni buoni motivi:

            1) in linux i bug vengono corretti prima perche'
            le comunita' opensource sono piu' veloci ed hanno
            interesse a che linux funzioni e sia sicuro a
            prescindere da qualsiasi convenienza economica.
            In windows e' M$ che deve reputare conveniente
            chiudere un bug oppure no e in che tempi.Le patch per le falle di Windows utilizzate dai worm da te citati erano disponibili mesi prima la diffusione dei worm ;-)Per quanto riguarda la distribuzione di software e patch la comunità opensource ha già avuto i suoi bei grossi problemi (vedi OpenSSH con backdoor).
            2) Linux e' uno Unix e quindi ha una struttura
            che ha dimostrato di essere piu' robusta dal
            punto di vista della sicurezza per via dei
            permessi, le gerarchie di utenti, i privilegi di
            utenti e processi ecc.Linux non è Unix :-D Puoi dire che alcuni concetti sono simili ma Linux è un completo rewrite. La gestione dei permessi è sempre stata relativamente solida anche nei sistemi Windows NT (NT4/2000/XP/2003 Server), il problema è che l'utente medio Windows non sa come utilizzarli.
            3) Win sta dimostrando a tutto il mondo come NON
            si deve fare un sistema operativo. Le generazioni
            future e anche linux stanno prendendo esempio per
            fare software e sistemi migliori.Ad esempio? A me pare anzi che molti software per Linux prendano ampio spunto dai corrispettivi "concorrenti" su Windows. Vedi il criticato IE perchè è sia file manager che browser...... poi guarda Konqueror ;-)
            Tecnicamente e' possibile, esistono gia' tools
            che ti possono dare statistiche dettagliate di
            quale processo accede allo stack TCP/IP e anche
            alle pipe.
            Non c'e' necessita' di questi tool semplicemente
            perche' nel software opensource non ci sono
            malware per sua stessa natura.Oddio puoi fare tutte le statistiche che vuoi quando il software è già connesso ;-) Non c'è necessità perchè attualmente non c'è malware del genere, ma non perchè non ci possa essere. Quando un domani ci sarà (cioè quando ci sarà interesse per farlo... vedi maggior diffusione di Linux in ambito desktop) Linux sarà impreparato come lo era Windows a suo tempo... forse non si sta imparando poi molto dalla situazione "Windows".
            Finche' ci saranno i sorgenti ci potra' essere
            qualcuno che si accorgera' dei malware inseriti
            nel software, essendo sotto licenza GPL chiunque
            potra' modificare quel software per toglierli
            (anche per metterceli e' vero).
            Ma se se ne accorge la community che mantiene una
            distribuzione libera che si aggiorna tramite
            repository, vedrai che il software col malware
            verra' immediatamente sistemato o sparira'
            immediatamente dalla distribuzione e dal
            repository e ci saranno accesi dibattiti
            sull'accaduto...Ma non tutto il software è opensource... e anche lo fossero dubito tu vada a leggere ogni riga di codice di tutto il software che installi ;)Inoltre non necessariamente si prende tutto il software dai vari repository (anche perchè a volte non è presente ciò che si cerca).
            Solo il software commerciale ha gli spyware ed
            infatti non lo trovi nei repository con quello
            opensource.Vedi sopra ;) Software commerciale... o semplicemente sacrosanto software "closed source". Certo... trascurando eventuali scherzetti alla OpenSSH ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo...
            rewrite. La gestione dei permessi è sempre stata
            relativamente solida anche nei sistemi Windows NT
            (NT4/2000/XP/2003 Server), il problema è che
            l'utente medio Windows non sa come utilizzarli. Oddio, non è che la Microsoft si sia mai sforzata particolarmente per rendere la gestione dei permessi più facile per l'utente medio. E neppure per invogliare od obbligare l'utente medio ad utilizzarla. Magari sarebbe bastato attivare di default delle permission abbastanza restrittive, scoraggiare l'uso dell'utente administrator per le operazioni comuni e fornire un manualetto, cartaceo od elettronico, con le istruzioni relative.

            3) Win sta dimostrando a tutto il mondo come NON

            si deve fare un sistema operativo. Le
            generazioni

            future e anche linux stanno prendendo esempio
            per

            fare software e sistemi migliori.

            Ad esempio? A me pare anzi che molti software per
            Linux prendano ampio spunto dai corrispettivi
            "concorrenti" su Windows. Vedi il criticato IE
            perchè è sia file manager che browser...... poi
            guarda Konqueror ;-)Oddio... come esempio è alquanto stiracchiato... avrei capito se avessi parlato di OpenOffice...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel

            Oddio, non è che la Microsoft si sia mai sforzata
            particolarmente per rendere la gestione dei
            permessi più facile per l'utente medio. E neppure
            per invogliare od obbligare l'utente medio ad
            utilizzarla. Magari sarebbe bastato attivare di
            default delle permission abbastanza restrittive,
            scoraggiare l'uso dell'utente administrator per
            le operazioni comuni e fornire un manualetto,
            cartaceo od elettronico, con le istruzioni
            relative.L'attuale sistema di gestione dei permessi mi sembra abbastanza efficace (anche se sicuramente migliorabile. Sinceramente non penso che i vari "su" e "sudo" dalla shell di Linux siano più intuitivi di un "tasto destro
            esegui come..." di Windows.Inoltre c'è da pensare che Windows è destinato anche a totali analfabeti informatici, che non sono molto affini a permessi vari, ma che vogliono solo far girare Word e Windows Media Player.
            Oddio... come esempio è alquanto stiracchiato...
            avrei capito se avessi parlato di OpenOffice... Naaa... a me sembra un esempio più che calzante quello di IE ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo
            Inoltre c'è da pensare che Windows è destinato
            anche a totali analfabeti informatici, che non
            sono molto affini a permessi vari, ma che
            vogliono solo far girare Word e Windows Media
            Player.Ma vogliamo che questi "totali analfabeti informatici" evolvano, e e' meglio che restino tali.Perche' un'altra differenza tra win e linux e' che su linux se vuoi hai anche modi difficili di fare le cose, o diciamo strumenti potenti che se li sai usare riesci a fare tante piu' cose.Su win no, ci sono wizard che ti trattano da idiota ed un'interfaccia con gli stessi colori dei giochi per bambini da 0-6 anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel

            Ma vogliamo che questi "totali analfabeti
            informatici" evolvano, e e' meglio che restino
            tali.
            Perche' un'altra differenza tra win e linux e'
            che su linux se vuoi hai anche modi difficili di
            fare le cose, o diciamo strumenti potenti che se
            li sai usare riesci a fare tante piu' cose.
            Su win no, ci sono wizard che ti trattano da
            idiota ed un'interfaccia con gli stessi colori
            dei giochi per bambini da 0-6 anni.Io penso a mio nonno di 78 anni che ha il pc e ogni tanto naviga su Internet... se non riuscisse a far andare qualcosa non evolverebbe per nulla... spegnerebbe tutto e lascerebbe stare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel


            Strano perchè nell'ultimo anno la maggior parte

            dei server violati sono stati sistemi proprio

            Linux/*nix ;) Linux è sicuro se correttamente

            configurato e protetto. Come anche Windows.

            Forse perche' i server Linux/Unix sono oltre il
            60% rispetto a quelli Win? E che sono spesso
            installati in modo amatoriale per piccoli siti o
            spesso per CMS come phpNuke.
            Ma caso strano quando si tratta di desk questo ragionamento non lo fai e la colpa è tutta del SO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo
            Ma caso strano quando si tratta di desk questo
            ragionamento non lo fai e la colpa è tutta del
            SO.Sul sistema desktop non servono servizi di rete aperti. Tutto cio' che e' superfluo viene eliminato.L'unico pericolo e' sempre l'utente se viene convinto con l'inganno a lanciare e far accedere a qualche risorsa locale un software malevolo.Motivo per cui non si dovrebbe mai usare root come utente generico ed evitare distribuzioni come Linspire.Ma io non desidero una diffusione massiccia di linux.Preferisco che rimanga di nicchia e con un grado di difficolta' sufficiente ad evitare si diffonda cosi' tanto come windows e diventi una fetecchia come lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ma caso strano quando si tratta di desk questo

            ragionamento non lo fai e la colpa è tutta del

            SO.

            Sul sistema desktop non servono servizi di rete
            aperti. Tutto cio' che e' superfluo viene
            eliminato.
            E quindi?
            L'unico pericolo e' sempre l'utente se viene
            convinto con l'inganno a lanciare e far accedere
            a qualche risorsa locale un software malevolo.
            Motivo per cui non si dovrebbe mai usare root
            come utente generico ed evitare distribuzioni
            come Linspire.
            Si così ne vendono 3 copie l'anno. Benvenuto sulla terra.
            Ma io non desidero una diffusione massiccia di
            linux.
            Allora non puoi lamentarti.
            Preferisco che rimanga di nicchia e con un grado
            di difficolta' sufficiente ad evitare si diffonda
            cosi' tanto come windows e diventi una fetecchia
            come lui.
            Mi fa piacere ti soddisfi la situazione vigente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sei un comico. Potresti andare a Zel

            L'unico pericolo e' sempre l'utente se viene
            convinto con l'inganno a lanciare e far accedere
            a qualche risorsa locale un software malevolo.
            Motivo per cui non si dovrebbe mai usare root
            come utente generico ed evitare distribuzioni
            come Linspire.Il rischio esiste anche se l'utente non è root. Se come dici tu è "convinto con l'inganno" ad avviare qualcosa... prima setterà correttamente i permessi, e poi lo avvierà comunque ;)
  • Anonimo scrive:
    E a quanto lo fanno poi?
    i clienti devono riempire un modulo, fornire il disco pirata di cui dispongono ed offrire una documentazione relativa all'acquisto fatto: tutti strumenti che possono consentire al big di Redmond di risalire a rivenditori che con ogni probabilità sistematicamente violano le licenze d'uso. Chi non avesse tutta la documentazione può comunque accedere ad uno sconto sull'acquisto.Quindi se uno compra XP da un vù cumprà in spiaggia a 5 euro, visto che non ha la documentazione (mai visto un marocchino che rilascia documentazione fiscale), gli fanno lo sconto? E a quanto lo fanno poi? Xché potrebbe interessarmi... ;-)
    • teddybear scrive:
      Re: E a quanto lo fanno poi?
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi se uno compra XP da un vù cumprà in
      spiaggia a 5 euro, visto che non ha la
      documentazione (mai visto un marocchino che
      rilascia documentazione fiscale), gli fanno lo
      sconto? E a quanto lo fanno poi? Xché potrebbe
      interessarmi... ;-)Non hai neanche il cd contraffatto.In tal caso potresti anche essere incriminato di incauto acquisto.
  • Anonimo scrive:
    In parte e giusto.
    Prima di tutto non giustifico il fatto di chiedere di fare la spia. Ma ormai la licenza XP home oem (versione per pc nuovi) originale costa 61 ? + IVA al rivenditore.Me sembra essaggerato rischiare per 61 ?Saluti luigi
    • teddybear scrive:
      Re: In parte e giusto.
      - Scritto da: Anonimo
      Prima di tutto non giustifico il fatto di
      chiedere di fare la spia. Fare la spia? No. Non e' fare la spia, ma denunciare chi ti ha fregato. Non stiamo parlando di chi ti da il PC "senza" sistema operativo ed un cd masterizzato con sopra scritto a pennarello uindos icspi. Ma di chi ti vende un prodotto falso spacciandolo per originale e facendotelo pagare per esso.
      Ma ormai la licenza XP home oem (versione per pc
      nuovi) originale costa 61 ? + IVA al
      rivenditore.

      Me sembra essaggerato rischiare per 61 ?Beh, fai che certi negozi stanno sulla media di 5 pc al giorno... fai che un contraffatto ti costa 5 euro ... fai che se lo compri a 61, lo rivendi almeno a 70 ...Sono 325 euro al giorno di puro guadagno. Moltiplica per 20 giorni al mese e ti rifai senza problemi lo stipendio del tecnico del negozio, contriuti, tasse, e pure il suo contentino una tantum. E ci avanzi pure.Vedi te se qualcuno non ritiene che non ne vale la pena.
      • Anonimo scrive:
        Re: In parte e giusto.
        - Scritto da: teddybear
        Beh, fai che certi negozi stanno sulla media di 5
        pc al giorno... fai che un contraffatto ti costa
        5 euro ... fai che se lo compri a 61, lo rivendi
        almeno a 70 ...

        Sono 325 euro al giorno di puro guadagno.
        Moltiplica per 20 giorni al mese e ti rifai senza
        problemi lo stipendio del tecnico del negozio,
        contriuti, tasse, e pure il suo contentino una
        tantum. E ci avanzi pure.
        Vedi te se qualcuno non ritiene che non ne vale
        la pena.Ok qui e diverso perchè fai pagare al cliente una cosa che non le dai (truffa).Mentre che io parlavo di quelle persone che installano il software senza farlo pagare ma solo per vendere il PC
    • Anonimo scrive:
      Re: In parte e giusto.
      - Scritto da: Anonimo
      Prima di tutto non giustifico il fatto di
      chiedere di fare la spia.
      Ma ormai la licenza XP home oem (versione per pc
      nuovi) originale costa 61 ? + IVA al
      rivenditore.Domanda : E' quella licenza per cui ti trovi Win installato sul PC, ti appiccicano l'adesivo e non ti danno il CD e se ti serve son cazvoli tuoi ?Se e' cosi' ci credo che ti danno il CD copiato.
      Me sembra essaggerato rischiare per 61 ?
      Saluti luigi
      • Anonimo scrive:
        Re: In parte e giusto.

        Domanda : E' quella licenza per cui ti trovi Win
        installato sul PC, ti appiccicano l'adesivo e non
        ti danno il CD e se ti serve son cazvoli tuoi ?
        Se e' cosi' ci credo che ti danno il CD copiato.No e quella con l'adesivo (COA) cd originale MS (Olografico) e manualeto
        • Anonimo scrive:
          Re: In parte e giusto.
          - Scritto da: Anonimo


          Domanda : E' quella licenza per cui ti trovi Win

          installato sul PC, ti appiccicano l'adesivo e
          non

          ti danno il CD e se ti serve son cazvoli tuoi ?

          Se e' cosi' ci credo che ti danno il CD copiato.

          No e quella con l'adesivo (COA) cd originale MS
          (Olografico) e manualeto Ho capito, ti ringrazio.
  • Anonimo scrive:
    io assemblatore
    mi son sempre comportato, penso onestamente...ho sempre chiesto al mio cliente se avrebbe desiderato comprare una licenza per windows, ma mi hanno sempre storto la bocca... allora io mi comporto cosìgli porto il pc funzionante con win installato, pero lo avverto "questa è una versione installata solo testare il sistema, è tenuto a cancellarla immediatamente, e acquistare una licenza d'uso", se poi non lo fa... son problemi suoi...
    • Anonimo scrive:
      Re: io smanettone
      Installo ai miei amici win2000 o winxp rigorosamente piratati, poi gli cripto la partizione di avvio con drivecrypt plus pack e gli scrivo la password su un bigliettino, e gli dico: senza questa password nessuno potrà mai scoprire che c'è windows sul tuo pc, anzi, nessuno potrà mai scoprire se c'è un qualsiasi sistema operativo, e neppure se la partizione è formattata o meno.Così sul PC ci fanno quel ca**o che vogliono in barba a zio bill, alla gdf, e alla polpost.cya!
      • Anonimo scrive:
        Re: io smanettone
        E' un freeware? Se si ok , altrimenti ti devi comprare la licenza o ricadi sempre nella pirateria e la gdf se ne accorge se hai quel programma installato, visto che devo immattere la pw :D
        • Anonimo scrive:
          Re: io smanettone
          - Scritto da: Anonimo
          E' un freeware? Se si ok , altrimenti ti devi
          comprare la licenza o ricadi sempre nella
          pirateria e la gdf se ne accorge se hai quel
          programma installato, visto che devo immattere la
          pw :DNon e free se paga 90 ?
          • Anonimo scrive:
            Re: io smanettone
            - Scritto da: Anonimo
            Non e free se paga 90 €Davvero? Allora quello del post e' un intelligentone. Io con 90 euro mi compro la licenza oem di Xp e mi avanza qualche euro per un paio di profilattici :D
          • Anonimo scrive:
            Re: io smanettone
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Non e free se paga 90 ?

            Davvero? Allora quello del post e' un
            intelligentone. Io con 90 euro mi compro la
            licenza oem di Xp e mi avanza qualche euro per un
            paio di profilattici :D Me sono sbagliato costa 125 ? vede il linkhttp://www.securstar.com/cart/customer/home.php
          • Anonimo scrive:
            Re: io spippolatore
            Se ci sono dati su disco si può sempre e comunque vedere e, volendo, decriptare senza sapere la pass.Oppure formattare a bassol livello tutto installare Linux e Wine (oppure Cedega)Se proprio devo al massimo posso installare ReactOS :PWinCretino non riesco ad usarloSe mi và install QNX Neutrino Freeware
    • Anonimo scrive:
      Re: io assemblatore
      Attento quello che fai e un reato. Non puoi lasciare installato il software al massimo puoi installare le versioni demo con scadenza di 120 giorni.Se fai diversamente stai favoreggiando a commetere un reato per tanto sei anche tu responsabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: io assemblatore
        Non e' reato fino a quando non viene provato, è difficile provare una cosa del genere. Guarda che in italia le cose alla CSI non esistono :)- Scritto da: Anonimo
        Attento quello che fai e un reato.

        Non puoi lasciare installato il software al
        massimo puoi installare le versioni demo con
        scadenza di 120 giorni.

        Se fai diversamente stai favoreggiando a
        commetere un reato per tanto sei anche tu
        responsabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: io assemblatore
          - Scritto da: Anonimo
          Non e' reato fino a quando non viene provato, è
          difficile provare una cosa del genere. Guarda che
          in italia le cose alla CSI non esistono :)
          E vero che siamo in italia, ma se per disgrazia te trovi una denuncia vedi quanti soldi dovvrai sborsare per la causa e se ti va bene finira fra sette otto anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: io assemblatore
            Perché solo i rivenditori possono installare copie pirata? Siamo seri...
          • Anonimo scrive:
            Re: io assemblatore
            - Scritto da: Anonimo
            Perché solo i rivenditori possono installare
            copie pirata? Siamo seri...No pero in questo articolo se parla di loro e non de altri forme di pirateria.
    • Anonimo scrive:
      Re: io assemblatore
      a quanto me lo metti un pc si base amd sempren 2400 s256 mega con il solito hard disk maxtor, senza casse e tastiera?una scheda con audio e video on board quanto viene all 'ingrosso ?
      • Anonimo scrive:
        Re: io assemblatore
        - Scritto da: Anonimo
        a quanto me lo metti un pc si base amd sempren
        2400 s256 mega con il solito hard disk maxtor,
        senza casse e tastiera?
        una scheda con audio e video on board quanto
        viene all 'ingrosso ?Su eBay cisono molti rivenditori italiani, una AsRock SiS 740 con AGP+2PCI audio/rete/video integrati viene sui 36-40 euro.Un Sempron 2300+ 50 euro e il 2400+ 55 euro.
  • miomao scrive:
    Ho Windows 2000 Pro originale ma...
    ...se dico che ho WinXP pirata mi fanno l'upgrade gratuita?:-D
  • Anonimo scrive:
    Chi fa la spia...
    Chi fa la spia non è figlio di Maria, non è figlio di Gesù, all'inferno ci vai tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi fa la spia...
      E chi fa la spia e' anche quello che non piscia in compagnia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi fa la spia...

      Chi fa la spia non è figlio di Maria, non è
      figlio di Gesù, all'inferno ci vai tu.e chi sta zitto e' omertosola mafia ci campa di queste cosesarebbe meglio per il rivenditore non installare proprio windows a meno che l'utente non paghi per farlonon credo che il metodo italiano "tanto chi vuoi che controlli" sia un buon metodonon capisco dove sia il guadagno ad installare software piratae' come se nel mio negozio vendessi merce rubatapoi ognuno a casa sua fa il cazzo che gli pareti scarichi o ti fai scaricare windows dal cugggino smanettone e te lo fai installare
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi fa la spia...
        - Scritto da: Anonimo
        poi ognuno a casa sua fa il cazzo che gli pare
        ti scarichi o ti fai scaricare windows dal
        cugggino smanettone e te lo fai installareGiusto la pirateria nuoce anche all'opensource.Se tutti fossero messi alle strette e dovessero pagare soldoni per Win e Office vedrai che inizierebbero a cercare delle alternative e proverebbero Linux e/o openoffice. E allora magari lo trovano pure ottimo e iniziano ad usarlo. Si diffondono e crescono...
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi fa la spia...

          Giusto la pirateria nuoce anche all'opensource.

          Se tutti fossero messi alle strette e dovessero
          pagare soldoni per Win e Office vedrai che
          inizierebbero a cercare delle alternative e
          proverebbero Linux e/o openoffice. E allora
          magari lo trovano pure ottimo e iniziano ad
          usarlo. Si diffondono e crescono...E la trippa per il DRAGA finirebbe all'istante!!!
  • Anonimo scrive:
    Tra poco winsozz te lo tirano in schiena
    Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!Scegliete la vostra distribuzione Linux http://distrowatch.com ....c' e' ne per tutti i gusti (anche a 64 bit)!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco winsozz te lo tirano in schiena
      - Scritto da: Anonimo
      Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!


      Scegliete la vostra distribuzione Linux
      http://distrowatch.com ....c' e' ne per tutti i
      gusti (anche a 64 bit)!!!!!Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!O forse Zio Bill , giusto per rovinarsi, rende Windows Open-Souce!
      • Anonimo scrive:
        Ahahahahahaha
        - Scritto da: Anonimo

        Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!
        O forse Zio Bill , giusto per rovinarsi, rende
        Windows Open-Souce! Non mescoliamo la merda (Linux) con la cioccolata (Windows).
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco winsozz te lo tirano in schiena
      - Scritto da: Anonimo
      Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!'nsomma... hai idea di quanto costi una licenza non OEM? :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco winsozz te lo tirano in schiena
      - Scritto da: Anonimo
      Tra poco winsozz te lo tirano nella schiena!!!


      Scegliete la vostra distribuzione Linux
      http://distrowatch.com ....c' e' ne per tutti i
      gusti (anche a 64 bit)!!!!!
      Ma si pagano o le tirano nella schiena adesso?
  • Anonimo scrive:
    Quando...
    ... la Rolex fara' la stessa cosa?Sarebbe piu' interessante.Certo che il potere di Microsoft e' davvero spaventoso! E' ovvio che il costo del loro software e' 0, praticamente e' tutto guadagno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando...
      - Scritto da: Anonimo
      ... la Rolex fara' la stessa cosa?
      Sarebbe piu' interessante.

      Certo che il potere di Microsoft e' davvero
      spaventoso! E' ovvio che il costo del loro
      software e' 0, praticamente e' tutto guadagno!
      Infatti sono li per guadagnare.
    • teddybear scrive:
      Re: Quando...
      - Scritto da: Anonimo
      ... la Rolex fara' la stessa cosa?
      Sarebbe piu' interessante.Mah, sinceramente di copie contraffatte dei Rolex ce ne sono, ma con quei prezzi che ti fanno direi che si tratta di incauto acquisto. Certo, li puoi sempre denunciare.Ovvio che se, come capita normalmente, ti viene venduto un "Rolex Replica" non puoi certo lamentarti. C'e' una azienda che fa appunto i Replica, "approvati" da Rolex.
      Certo che il potere di Microsoft e' davvero
      spaventoso! E' ovvio che il costo del loro
      software e' 0, praticamente e' tutto guadagno!Ma dai? Davvero? Ed i programmatori come li paghi? E non venirmi a dire yadda yadda pen source bla bla. I programmatori li paghi comunque. Microsoft ha deciso di fare software commerciale e di vivere e spendere con i soldi delle vendite del suo software (e di mille altre cose legate).Altri hanno deciso di "regalare" il software ma di far pagare (poco o tanto) il servizio tecnico. Altri hanno deciso di vivere di sole donazioni.Sono scelte. E non puoi condannarle. Puoi al limite lamentarti per la bassa qualita' di un prodotto, puoi lamentarti dei prezzi troppo alti e non proporzionali al prodotto che ti viene fornito.
  • Anonimo scrive:
    assemblatori
    sara' interessante vedere come si comporteranno gli assemblatori nostrani:consiglieranno l'acquisto di 90 euro di licenzaoppure venderanno il pc nudo e crudo?
  • Anonimo scrive:
    rinunciare alla garanzia?
    Avviare tale pratica significa inimicarsi col rivenditore, col risultato di subire ostracismi in caso di necessità, ad esempio la garanzia. Ovviamente questa è tutelata e regolata dalla legge, ma non è detto che debba essere rispettata (e non tutti hanno tempo, forza e denaro per esigerne rispetto) e non è neanche detto che nel rispetto della legge non si riesca comunque a rompere le scatole all'incauto utente (riparazioni in tempi giurassici, ricambi a loro volta non funzionanti, ecc.)Mi domando se ne valga davvero la pena.
    • Anonimo scrive:
      Re: rinunciare alla garanzia?
      - Scritto da: Anonimo
      Avviare tale pratica significa inimicarsi col
      rivenditore, col risultato di subire ostracismi
      in caso di necessità, ad esempio la garanzia.
      Ovviamente questa è tutelata e regolata dalla
      legge, ma non è detto che debba essere rispettata
      (e non tutti hanno tempo, forza e denaro per
      esigerne rispetto) e non è neanche detto che nel
      rispetto della legge non si riesca comunque a
      rompere le scatole all'incauto utente
      (riparazioni in tempi giurassici, ricambi a loro
      volta non funzionanti, ecc.)Beh ovviamente queste iniziative nascono e muoiono nei paesi anglosassoni come gli USA. Dove i figli citano in tribunale le madri e i fratelli si denunciano per il furto della bicicletta.Sono strana gente gli anglosassoni, basta vedere il livello di litigiosita' delle aziende per questioni economiche anche di poco conto...
  • Anonimo scrive:
    Ahahah ma cosa cambia?
    ROTFLMAOMamma mia sto ancora ridendo.Ma mi dite tra una copia pirata ed una regalata cosa cambia?Alla Micro$oft costa perfino di piu' di quella pirata, perche' hai da calcolare un CD un cartoncino ed un salviettino di carta igienica con su una licenza d'uso.O lo hanno preso come ritorno d'immagine, ed allora e' un investimento propagandistico?E cosa sperano di fare ai rivenditori di PC assemblati che hanno installato copie pirata?Quelli domani non ci sono piu'... Aprono e chiudono in continuazione per problemi economici. Solo le grandi distribuzioni e i Wall Mart sono permanenti, ma quelli si guardano bene dal fornire copie pirata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahahah ma cosa cambia?
      - Scritto da: Anonimo
      ROTFLMAO

      Mamma mia sto ancora ridendo.

      Ma mi dite tra una copia pirata ed una regalata
      cosa cambia?
      Alla Micro$oft costa perfino di piu' di quella
      pirata, perche' hai da calcolare un CD un
      cartoncino ed un salviettino di carta igienica
      con su una licenza d'uso.Sei stupido se ridi per una cosa del genere...Certa gente ha proprio il prosciutto sugli occhi
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahahah ma cosa cambia?
        - Scritto da: Anonimo
        Sei stupido se ridi per una cosa del genere...
        Certa gente ha proprio il prosciutto sugli occhiNon e' che dimostri maggiore intelligenza dandomi dello stupido ma poi senza neppure spiegarmi perche'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahahah ma cosa cambia?
      Di sicuro cambia che i rivenditori non venderanno Win XP piratato così facilmente. Sapendo che ora i loro clienti posso riceverlo originale e ti possono anche mettere nei guai, tu in teoria, dovresti vendergli quello con licenza, come saresti tenuto a fare in ogni caso...ma così sai che potresti essere ripreso direttamente da Redmond
    • Masque scrive:
      Re: Ahahah ma cosa cambia?
      - Scritto da: Anonimo
      ROTFLMAO

      Mamma mia sto ancora ridendo.

      Ma mi dite tra una copia pirata ed una regalata
      cosa cambia?Ai rivenditori cambia che avranno un po' più paura a fare installazioni abusive di winxp.Agli utenti cambia che, se reinstallano dal cd originale, devono attivare la copia (cosa che non si fa nella totalità delle versioni craccate che si trovano in giro) e avranno in seguito tutti gli scazzi delle riattivazioni dopo i formattoni, il numero massimo di attivazioni, la questione della sostituzione dei componenti hardware, ecc...In sostanza, se la MS fa una cosa del genere, la fa PER SE STESSA, non per fare un piacere all'utente finale, al quale magari SEMBRA che gli facciano un piacere a regalargli una licenza di win aggratis.==================================Modificato dall'autore il 06/05/2005 10.58.36
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahahah ma cosa cambia?
        - Scritto da: Masque
        Agli utenti cambia che, se reinstallano dal cd
        originale, devono attivare la copia (cosa che non
        si fa nella totalità delle versioni craccate che
        si trovano in giro) e avranno in seguito tutti
        gli scazzi delle riattivazioni dopo i formattoni,
        il numero massimo di attivazioni, la questione
        della sostituzione dei componenti hardware,Chiamiamole copie ufficiali facilmente controllabili e che rientrano nelle statistiche delle mucche da mungere (cioe' degli utenti).Ma sinceramente, se si puo' arrivare a regalarlo in questo modo allora e' proprio vero che il software, specie quello di Micro$oft non vale proprio nulla, nel senso che non puo' avere un valore di mercato essendo puri bit duplicabili all'infinito.A quel punto non vale anche meno di Linux (economicamente) perche' con Linux in piu' ne hai qualcosa dal valore immenso, la liberta di usarlo quante volte vuoi, copiarlo, ridistribuirlo, modificarlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ahahah ma cosa cambia?
          a parte le considerazioni Win Linux su cui si può essere più o meno daccordo, e su cui non mi esprimo, quì il punto non è che microsoft conferma che il proprio sw non vale nulla, ma "ti regalo una copia, a patto che mi aiuti a trovare le persone che ti hanno venduto come copia ufficiale ciò che in realtà non è"ovviamente l'utente che sà di avere una copia pirata, non chiederà mai una copia originale a MS :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ahahah ma cosa cambia?
            - Scritto da: Anonimo
            a parte le considerazioni Win Linux su cui si può
            essere più o meno daccordo, e su cui non mi
            esprimo, quì il punto non è che microsoft
            conferma che il proprio sw non vale nulla, ma "ti
            regalo una copia, a patto che mi aiuti a trovare
            le persone che ti hanno venduto come copia
            ufficiale ciò che in realtà non è"

            ovviamente l'utente che sà di avere una copia
            pirata, non chiederà mai una copia originale a MS
            :-)E quindi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ahahah ma cosa cambia?
            - Scritto da: Anonimo
            ovviamente l'utente che sà di avere una copia
            pirata, non chiederà mai una copia originale a MS
            :-)Cazzo, ma sei di coccio."Tagliare gli approvvigionamenti ai rivenditori e assemblatori che vendono personal computer con a bordo un Windows pirata e privo di licenza:"Qui si parla di chi l'ha comprato da un rivenditore che gli ha smerciato una copia non lecita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ahahah ma cosa cambia?
            - Scritto da: Anonimo
            Cazzo, ma sei di coccio.

            "Tagliare gli approvvigionamenti ai rivenditori e
            assemblatori che vendono personal computer con a
            bordo un Windows pirata e privo di licenza:"

            Qui si parla di chi l'ha comprato da un
            rivenditore che gli ha smerciato una copia non
            lecita.
            Ma va babbalone, tu e chi ci crede pure.Prima devo accorgermi che la mia copia e' falsa, poi devo denunciare il mio fornitore, al massimo concludo la questione con una minaccia e lui me ne da una buona. Poi devo dirlo a M$.Questa e' una scusa per regolarizzare un po' di pirateria e farci bella figura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahahah ma cosa cambia?
        Mi sembra naturale che MS protegga i propri interessi, non devono fare beneficenza devono fare soldi, o sbaglio :-
  • Anonimo scrive:
    Ma se gli mando una copia di linux
    mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix e freebsd) me lo daranno anche a me una bella copia di windows icspi?No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e mi servirebbero dei sottobicchieri validi e trendy......e windows fa al caso mio con quello strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo il solito risultato...ahime'
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Ma scusa fai come quel tizio che ha premuto oltre un centinaio di volte il tasto Ordina per il service pack 2 e gliene sono arrivate oltre un centinaio di copie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se gli mando una copia di linux
        eh no. il cd del SP non è sfavillante come quello dell'OSghghghhghghg
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se gli mando una copia di linux
          - Scritto da: Anonimo
          eh no. il cd del SP non è sfavillante come quello
          dell'OSio ho ordinato dicembre scorso il cd di Ubuntu (allora la versione era Warty) e melahanno spedito a casa aggratis.http://shipit.ubuntulinux.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      Ti picchiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Che Troll......
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?Al massimo ti dicono che Linux è un sistema operativo non autorizzato, che sei un comunista e che alimenti il cancro e impedisci il business...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Idea GENIALE!!! :-)Questo mi ricorda una mia amica che avendo qualche decina di copie di MSOffice in diverse lingue (non ho idea come le abbia avute!) le ha incollate a un pannello e ne ha fatto un bellissimo specchio!!
    • Anonimo scrive:
      *** TROLL
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Che idiota che sei. Tieniti pure quella fuffa open sorcio tanto è spazzatura
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'che pensieri utili...
    • francescor82 scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      Azz, e io che di recente ho buttato i CD con distro GNU/Linux datate perché non mi servivano più! Tra cui una RedHat 7.1 e una Mandrake 8! :-((rotfl)
      • fabioborghesi scrive:
        Re: Ma se gli mando una copia di linux
        Ragazzi mi avete dato un'ottima idea per i sottobicchieri ! ! ! !Non scherzo.'azz che figata servire da bere sopra Winsozz..appena torno a casa mi organizzo. (ora sono in Brasile0:-)Ciao belli !!P.s.E quando torno a casa mi studio per bene Linux porca la miseriaccia lo vogliooooo ! !
        • Anonimo scrive:
          LOL
          Sai che uso la Slackware 8.0 come portabicchieri? E' molto utile...almeno serve per qualcosa :D
          • TADsince1995 scrive:
            Re: LOL
            - Scritto da: Anonimo
            Sai che uso la Slackware 8.0 come portabicchieri?
            E' molto utile...almeno serve per qualcosa :DSpero sia una battuta, io Slackware la uso normalmente, sia a casa che per lavorare in ufficio. E ti assicuro che è mooolto utile! ;)TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: LOL
            - Scritto da: TADsince1995

            - Scritto da: Anonimo

            Sai che uso la Slackware 8.0 come
            portabicchieri?

            E' molto utile...almeno serve per qualcosa :D

            Spero sia una battuta, io Slackware la uso
            normalmente, sia a casa che per lavorare in
            ufficio. E ti assicuro che è mooolto utile! ;)

            TADMa soprattutto la slack 8 è un po' vecchiotta ;-)
          • TADsince1995 scrive:
            Re: LOL

            Ma soprattutto la slack 8 è un po' vecchiotta ;-)Beh, sì... A casa Slackware 9, in ufficio 10 e sul portatile 10.1. Ci funziona tutto, dall'accelerazione 3d al wireless. TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se gli mando una copia di linux
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Gente come te mi fa vergognare di utilizzare Linux e fa sfigurare l'intera comunità. Troll inutile...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se gli mando una copia di linux
        - Scritto da: Anonimo
        Gente come te mi fa vergognare di utilizzare
        Linux e fa sfigurare l'intera comunità. Troll
        inutile...Per favore non fare il finto utente Linux offeso.Si vede lontano un miglio che sei solo un troll Winzozz provocatore.La battuta dell'autore del thread era carina, e rispondere come hai fatto tu da solo l'immagine di falsa polemica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se gli mando una copia di linux
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Gente come te mi fa vergognare di utilizzare

          Linux e fa sfigurare l'intera comunità. Troll

          inutile...

          Per favore non fare il finto utente Linux offeso.
          Si vede lontano un miglio che sei solo un troll
          Winzozz provocatore.

          La battuta dell'autore del thread era carina, e
          rispondere come hai fatto tu da solo l'immagine
          di falsa polemica.
          Mi dispiace per te ma sei in grave errore... quello che ho detto lo penso veramente. La battuta non era carina (era una battuta? a me sembravano più affermazioni da troll/lamer) e la vedo dura essere un "winzozz provocatore" visto che Windows sul mio pc non c'è neppure ;)Caligat in sole ;)
    • Anonimo scrive:
      6/1/SFIGATO
      - Scritto da: Anonimo
      mandrake 10.1 o slackware 10.1 (in alternativa ho
      anche fedora core 3,red hat 7.0,suse 9.0 knoppix
      e freebsd) me lo daranno anche a me una bella
      copia di windows icspi?
      No siccome ho comprato il mobiletto bar nuovo...e
      mi servirebbero dei sottobicchieri validi e
      trendy......e windows fa al caso mio con quello
      strato serigrafato,lucente & sfavillante farebbe
      veramente fico quando agli ospiti gli serviro' il
      mio ottimo Negroni......con i verbatim nn ottengo
      il solito risultato...ahime'Che trollata inutile...purtroppo fai parte dei "cantinari" che non hanno nulla a che fare con la comunità Linux.Torna nel tuo centro sociale, sfigato
      • Anonimo scrive:
        Re: 6/1/SFIGATO

        "cantinari" che non hanno nulla a che fare con la
        comunità Linux.per "Comunità Linux" intendi solo gli sviluppatori del kernel? o magari intendevi "Comunità GNU/Linux"? o comunità "Open Source"?
    • Anonimo scrive:
      Sottobicchieri e Orologi
      Io sono ormai quasi 5 anni che con i CD di Linux ci faccio gli Orologi e i sottobicchieri.Ho dei pezzi unici: Il CD di Red Hat 5.0, di Mandrake 2.0, RED CARPET...Inoltre li appendo al muro come arredamento... Sono molto belli. Credo che sia il loro unico uso utile...La tua è un'idea vecchia....
      • francescor82 scrive:
        Re: Sottobicchieri e Orologi

        Io sono ormai quasi 5 anni che con i CD di Linux
        ci faccio gli Orologi e i sottobicchieri.
        Ho dei pezzi unici: Il CD di Red Hat 5.0, di
        Mandrake 2.0, RED CARPET...

        Inoltre li appendo al muro come arredamento...
        Sono molto belli. Credo che sia il loro unico uso
        utile...

        La tua è un'idea vecchia....Effettivamente potrei fare lo stesso con i cd di win95 e 98, tanto anche per loro quello è l'unico uso utile. :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sottobicchieri e Orologi

          Effettivamente potrei fare lo stesso con i cd di
          win95 e 98, tanto anche per loro quello è l'unico
          uso utile. :-)Con la differenza che come sottobiccheri sono costati cari ah ah
          • Anonimo scrive:
            Re: Sottobicchieri e Orologi
            - Scritto da: Anonimo

            Effettivamente potrei fare lo stesso con i cd di

            win95 e 98, tanto anche per loro quello è
            l'unico

            uso utile. :-)

            Con la differenza che come sottobiccheri sono
            costati cari ah ahE' quello che li fa piu' preziosi.Linux e' scontato, gratuito, non valgono nulla i CD in se quanto il sistema operativo che invece e' utilissimo.Se a casa tua viene gente comune Linux non capira' cos'e' invece Microsoft e i suoi programmi si.E se tieni conto che quei CD hanno avuto un valore commerciale, anche tutta l'opera di arredamento acquista valore...
  • Anonimo scrive:
    Problemi di TRIPPA!!!
    Ormai al DRAGA ne è rimasta ben poca!!! Dopo 20 anni di chiusura d'occhio sulle copie pirata (che hanno decretato buona parte del successo di Window$) ecco che puf, si sveglia e scopre che i produttori di PC assemblano i PC con Window$ pirata... E decide di intervenire, un genio davvero!!!Ma ormai la trippa x gatti sta finendo per il DRAGASACCOCCE di REDMOND!!!
  • Anonimo scrive:
    Inconsapevoli vittime
    -------"Il nostro obiettivo - ha spiegato David Lazar, il funzionario che in Microsoft si occupa del programma Genuine Advantage - è assicurarci che l'offerta vada solo a quegli utenti che sono davvero inconsapevoli vittime della contraffazione".-------Ma se sono inconsapevoli come lo sanno di avere un windows piratato ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Inconsapevoli vittime
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se sono inconsapevoli come lo sanno di avere
      un windows piratato ?C'è il controllo online per saperlo
  • Mazinga@ scrive:
    Al massimo e' un arma...
    - Se io ho un concorrente scomodo, faccio comprare da mio nipote un PC da lui, gli tolgo il francobollo (se l'ho preso con s.o.), gli installo un XP pirata e poi faccio dire a mio nipote che gliel'ha vendutto cosi'?" :'( :'( E' proprio un delinquente... :'( :'( mi ha fatto pagare il windoff x intero e non me lo ha neanche dato... :'( :'( "Ma si puo' continuare:- Se io sono un cliente che si e' trovato malissimo?- Se scopro che il negoziante mi mette le corna?- Se dove lavoro in ufficio si acquistano solo PC senza s.o., ci mettessi tutti XP pirata e poi il giorno che arriva la Finanza dicessimo che quelli "erano gia' li'..." ?"Noi non ci intendiamo di niente, lui ci ha detto che cosi' si risparmiava..." .Ma andiamo... cominciate a far pagare di meno il vostro prodotto e soprattutto toglietevi di dosso l'etichetta "100% monopolista" che cosi' comincerete a venir rispettati da un po' tutte le parti...Non stiamo parlando di 1 dittarella che se abbassa i prezzi fallisce... ci sono sugli scaffali sistemi operativi a partire da 60 euro e contengono decine di migliaia di pacchetti software inclusi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Al massimo e' un arma...
      come ho gia' detto in altri 2 thread identici, lo scopo e' eliminare chi pirata sistematicamente, ovvero, quelli che ti vendono il cd stampato con tanto di manuale e seriale a meta' prezzo. Il cd masterizzato scritto a pennarello non vale, dire "l'ho comrato senza licenza" nemmeno, devi avere alla mano il cd contraffatto.Informatevi prima di sparare a zero.(arrivare al piccolo spacciatore di formattazioni a costo 5 euro sara' il passo successivo :P )
      • Anonimo scrive:
        Re: Al massimo e' un arma...
        lo
        scopo e' eliminare chi pirata sistematicamente,
        ovvero, quelli che ti vendono il cd stampato con
        tanto di manuale e seriale a meta' prezzo

        (arrivare al piccolo spacciatore di formattazioni
        a costo 5 euro sara' il passo successivo :P )purtroppo non é questo che lams vuole.magarisai quanti passano a linux ( e a mac) .....
      • Mazinga@ scrive:
        Re: Al massimo e' un arma...
        - Scritto da: Anonimo
        come ho gia' detto in altri 2 thread identici, lo
        scopo e' eliminare chi pirata sistematicamente,
        ovvero, quelli che ti vendono il cd stampato con
        tanto di manuale e seriale a meta' prezzo. Il cd
        masterizzato scritto a pennarello non vale, dire
        "l'ho comrato senza licenza" nemmeno, devi avere
        alla mano il cd contraffatto.
        Io un caso simile non l'ho mai visto in vita mia... (poi esistera' di sicuro chi lo fa...)Il caso comune e' quello che ho detto nel post precedente: "Ecco il suo preventivo x un nuovo PC fiammante. X euro.""X euro???? e' un po' troppo, ...non c'e' modo di risparmiare?"(e gia' a questo punto il cliente rischia di saltare...)"Guardi, gli posso mettere 1 s.o. non originale e si risparmia un po' di soldi...""Grande!!! facciamo cosi'...""...Pero' e' ILLEGALE..."" Butta pure, butta...!! "Io credo che la microsos voglia fare politica di terrore proprio x prevenire questo caso (che credo sia il + comune), ossia che i rivenditori stessi installino windoff pirata.
        (arrivare al piccolo spacciatore di formattazioni
        a costo 5 euro sara' il passo successivo :P )Cioe'? Tu fai pagare pure le formattazioni??Il mio negoziante, pur di tenersi i clienti, 1 volta x un vecchio PC mi ha procurato una SDRAM, mi ha montato la batteria tampone, mi ha fatto il test delle RAM e ho pagato 20 euro (15 di ram). Ma neanche lo sbattimento, io dico...
    • nop scrive:
      Re: Al massimo e' un arma...
      - Scritto da: Mazinga@
      - Se io ho un concorrente scomodo, faccio
      comprare da mio nipote un PC da lui, gli tolgo il
      francobollo (se l'ho preso con s.o.), gli
      installo un XP pirata e poi faccio dire a mio
      nipote che gliel'ha vendutto cosi'?
      " :'( :'( E' proprio un delinquente... :'( :'( mi
      ha fatto pagare il windoff x intero e non me lo
      ha neanche dato... :'( :'( "se vai in giro a dire che Tizio ti ha rubato la macchina non è che tizio viene arrestato subito.....Seguirà indagine a chi è veramente al di fuori della legge(parecchi assemblatori indipendenti per mia esperienza)verrà punito altrimenti ciccia...
  • Anonimo scrive:
    Avrei proprio bisogno di windows xp
    Spero che la introducano anche in Italia questa offerta, ho visto un tizio marocchino che vende cd vicino a un supermercato, io sono convinto che sia tutto regolare con licenza, ma in caso se poi scoprissi di esser stato imbrogliato... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Avrei proprio bisogno di windows xp
      il cd deve essere contraffatto con tanto di seriale...il magnex con scritto sopra "uindov icspi" a pennarello non vale =)
      • Anonimo scrive:
        Re: Avrei proprio bisogno di windows xp
        Ma tu porta lo stesso a Microsoft la sua testa su un vassoio d'argetnto, se non di una copia originale gratutita di Xp, potrai sicuramente usufruire di uno splendido buono sconto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Avrei proprio bisogno di windows xp
        - Scritto da: Anonimo
        il cd deve essere contraffatto con tanto di
        seriale...il magnex con scritto sopra "uindov
        icspi" a pennarello non vale =)E ma io mica lo sapevo! :Dazz perchè me l'hai detto... :D
  • Anonimo scrive:
    Meglio che un calcio nel fondoschiena...
    Riconosco che MS ha fatto un piccolo passo in avanti,in questo modo qualche venditore disonesto verra beccato, ma il passo mi sembra abbastanza timoroso.Se una cosa del genere fosse fatta qui in italia non penso che sortirebbe effetti rilevanti.Io penso che quasi tutti usino o windows o office taroccati.Forse sarò un caso unico, ma tutte le persone che conosco hanno windows & office ma penso che nessuno lo abbia originale, a parte quelli che l'hanno avuto con il pc.Anzi non esattamente, l'unico che ha comprato le licenze di Win ME e poi l'aggiornamento a win XP è il mio amico Stefano detto "Freccia" (meritava che scrivessi il suo nome, unico onesto in questo mare di furbi :-) ) che pero' poi avendo avuto problemi ad installare il service pack2 è passato dietro mio consiglio a MEPIS Linux... anche se ha ancora qualche problemino. Questa è una cosa che mi dispiace, anche perchè se gli utilizzatori fossero costretti a PAGARE apprezzerebbero di più pacchetti gratuiti come open office o anche pacchetti piu economici come works (se proprio uno vuole usare microsoft), riservandosi l'aquisto di programmi più costosi solo se si ha necessità.Infatti, tornando al mio amico, ha si qualche problemino, ma ha trovato anche degli aspetti in cui è superiorè a Windows XP, e se poi si considera il prezzo, gratuito....Anche se lui l'ha voluto comunque acquistare on line (prezzo circa 10?).... si sentiva in obbligo dice !
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
      le persone come il tuo amico sono quelli che fanno andare avanti l'open source :)digli grazie da parte mia :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
        - Scritto da: Anonimo
        le persone come il tuo amico sono quelli che
        fanno andare avanti l'open source :)
        credo proprio di noL'open source va avanti perchè società come IBM, $UN, Novell, ecc... hanno scoperto i muli, e con loro una miniera di dollaroni dalla quale potranno attingere ancora per qualche annopoveri ingenui!W microsoft e il software closed, W la dignità degli informatici
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          le persone come il tuo amico sono quelli che

          fanno andare avanti l'open source :)



          credo proprio di no

          L'open source va avanti perchè società come IBM,
          $UN, Novell, ecc... hanno scoperto i muli, e con
          loro una miniera di dollaroni dalla quale
          potranno attingere ancora per qualche anno
          sei ignorante come un cavallo, l'OS è supportata solo ora da IBM e soci, per anni è andata avanti solo con il contributo degli appassionati...
          poveri ingenui!
          povero lecchino
          W microsoft e il software closed, W la dignità
          degli informaticiquesto non merita nemmeno risposte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
            hanno paura di dover lasciare windows, e quindi lo difendono a spade tratte. Fate tristezza trollazzi, non sapete manco cosa e' un LUG , e se lo sapete non sapete di certo cosa si fa. E tutto gratis, gia', siamo solo 80 milioni di pazzi. BHA.
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
            - Scritto da: Anonimo
            hanno paura di dover lasciare windows, e quindi
            lo difendono a spade tratte. Fate tristezza
            trollazzi, non sapete manco cosa e' un LUG , e se
            lo sapete non sapete di certo cosa si fa. E tutto
            gratis, gia', siamo solo 80 milioni di pazzi.
            BHA.Vale a dire una Nazione di media grandezza!:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio che un calcio nel fondoschien

          W microsoft e il software closed, W la dignità
          degli informaticiROTFL :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          le persone come il tuo amico sono quelli che

          fanno andare avanti l'open source :)



          credo proprio di no

          L'open source va avanti perchè società come IBM,
          $UN, Novell, ecc... hanno scoperto i muli, e con
          loro una miniera di dollaroni dalla quale
          potranno attingere ancora per qualche annoVeramente è stata IBM ad avvicinarsi a Linux e non il contraio, infatti quando questo è successo linux era già ad un grosso livello di sviluppo.Inoltre IBM ha rilascito notevole quantità di software, come x esempio eclipse.Novell invece ha adottato linux perchè il mercato del suo unix era ormai saturo, ed anche lei ha rilasciato codice alla comunità.SCO invece era talmente a terra che è stata comperata da caldera, società che produceva l'omonima distribuzione linux, poi tutta la caldera ha deciso di ricambiare il suo nome in SCO ed il suo core business dalla programmazione alla rendita dalle sue discusse proprietà intellettuali... :-(
          poveri ingenui!Nessuno ti costringe a passare a quel modello di sviluppo o a Linux, anzi rimani pure dove sei, la concorrenza fa bene a tutti.Pensa solo a MS che prima di sentire la pressione di Linux considerava la sicurezza e la stabilità un problema secondario al primo posto c'era solo la facilità d'uso !Se non ci fosse stato linux probabilmente adesso useresti un SO meno evoluto... Mi ricordo ancora i messaggi del tipo "l'applicazione ha eseguito un 'operazione non consentita... chiudere windows e riavviare il computer....."Fortuna che ora è migliorato !
          W microsoft e il software closed, W la dignità
          degli informaticiVista come battuta te la posso anche concedere !
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio che un calcio nel fondoschien
        - Scritto da: Anonimo
        le persone come il tuo amico sono quelli che
        fanno andare avanti l'open source :)

        digli grazie da parte mia :)Va bene, anzi gli dirò pure di seguire questi forum e magari di partecipare.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Zio Bill ci sei?
    Ci fai , ci sei, sei connesso ? (rotfl) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill ci sei?
      - Scritto da: Anonimo
      Ci fai , ci sei, sei connesso ?
      (rotfl) (rotfl)Non farmi perdere tempo trollazzo, c'ho un branco di pinguini che mi assediaWilliam Gate
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill ci sei?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ci fai , ci sei, sei connesso ?

        (rotfl) (rotfl)

        Non farmi perdere tempo trollazzo, c'ho un branco
        di pinguini che mi assedia

        William GateSi come no ! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill ci sei?
      - Scritto da: Anonimo
      Ci fai , ci sei, sei connesso ?
      (rotfl) (rotfl)Ho capito ha lasciato abilitati tutti i servizi di Windows Xp e gli toccato un bel formattone ! (geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill ci sei?
        ci sara' l'invasione del pinguino, ma al prossimo blaster/sasser noi non ci vedremo uno "shutdown in 4 microsecondi...3...2...1...BOOOM"Certo, giocare ad HL2 in DX8 avendo una 9700 mi rosica, speriamo che transgaming si muova T_Tche nessuno trolli,ne' da una fazione ne' dall'altra dai :)
  • Anonimo scrive:
    Ricominciano le strategie di dumping
    Come negli anni 90, anche oggi allo scopo di conquistare il monopolio in crisi la microsoft regala windows. Negli anni 90 lo faceva tollerando la pirateria, e probabilmente anche incoraggiandola. Così fu distrutto il colosso OS/2. Ora addirittura si mettono a regalare licenze pur di mantenere la loro posizione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricominciano le strategie di dumping
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 90, anche oggi allo scopo di
      conquistare il monopolio in crisi la microsoft
      regala windows. Negli anni 90 lo faceva
      tollerando la pirateria, e probabilmente anche
      incoraggiandola. Così fu distrutto il colosso
      OS/2. Ora addirittura si mettono a regalare
      licenze pur di mantenere la loro posizione.Paradosso:Io ho pagato due licenze Win 2k. Se gli faccio vedere i cd me lo danno Win XP?o devo piratarmelo per averlo da m$?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricominciano le strategie di dumping
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 90, anche oggi allo scopo di
      conquistare il monopolio in crisi la microsoft
      regala windows. Negli anni 90 lo faceva
      tollerando la pirateria, e probabilmente anche
      incoraggiandola. Così fu distrutto il colosso
      OS/2. Ora addirittura si mettono a regalare
      licenze pur di mantenere la loro posizione.
      Io non mi fiderei mai di un SO che regalano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Come negli anni 90, anche oggi allo scopo di

        conquistare il monopolio in crisi la microsoft

        regala windows. Negli anni 90 lo faceva

        tollerando la pirateria, e probabilmente anche

        incoraggiandola. Così fu distrutto il colosso

        OS/2. Ora addirittura si mettono a regalare

        licenze pur di mantenere la loro posizione.


        Io non mi fiderei mai di un SO che regalano.perché?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping

        Io non mi fiderei mai di un SO che regalano.Io si. Fedora Core 3 va che e' una meraviglia, Gentoo e' ancora meglio. WarCraft III mi fa 30 fps in piu' che su windows e non h problemi di sicurezza. Non vedo il problema dei s/o non a pagamento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ricominciano le strategie di dumping
          - Scritto da: Anonimo


          Io non mi fiderei mai di un SO che regalano.

          Io si. Fedora Core 3 va che e' una meraviglia,
          Gentoo e' ancora meglio. WarCraft III mi fa 30
          fps in piu' che su windows e non h problemi di
          sicurezza. Non vedo il problema dei s/o non a
          pagamento.
          Non è giusto che regalino pe rmantenere la loro posizione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricominciano le strategie di dumping
      Linuxaro documentati prima...OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per divergenza MS è uscita da OS/2...Pensa che IBM metteva i dischetti (per loro "minidischi") in ogni scatola di PC che vendeva tanto per dire che il numero di "installazioni" di OS/2 era in continua crescita...- Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 90, anche oggi allo scopo di
      conquistare il monopolio in crisi la microsoft
      regala windows. Negli anni 90 lo faceva
      tollerando la pirateria, e probabilmente anche
      incoraggiandola. Così fu distrutto il colosso
      OS/2. Ora addirittura si mettono a regalare
      licenze pur di mantenere la loro posizione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo
        Linuxaro documentati prima...
        OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per divergenza
        MS è uscita da OS/2...
        Pensa che IBM metteva i dischetti (per loro
        "minidischi") in ogni scatola di PC che vendeva
        tanto per dire che il numero di "installazioni"
        di OS/2 era in continua crescita...E tu pensa che IBM era l'unica azienda a vendere OS/2 insieme ad un PC.Le altre aziende non lo installavano non perche' IBM non volesse, ma perche' la Micro$oft li minacciava di aumentargli i costi delle sue licenze o revocargli il contratto se vendevano anche PC con S.O. diversi dal suo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ricominciano le strategie di dumping
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Linuxaro documentati prima...

          OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per
          divergenza

          MS è uscita da OS/2...

          Pensa che IBM metteva i dischetti (per loro

          "minidischi") in ogni scatola di PC che vendeva

          tanto per dire che il numero di "installazioni"

          di OS/2 era in continua crescita...

          E tu pensa che IBM era l'unica azienda a vendere
          OS/2 insieme ad un PC.
          Le altre aziende non lo installavano non perche'
          IBM non volesse, ma perche' la Micro$oft li
          minacciava di aumentargli i costi delle sue
          licenze o revocargli il contratto se vendevano
          anche PC con S.O. diversi dal suo.
          ma chi te le racconta queste balle... ?le aziende allora volevano il dos perchè OS/2 faceva cagarepunto
          • HotEngine scrive:
            Re: Ricominciano le strategie di dumping
            - Scritto da: Anonimo
            le aziende allora volevano il dos perchè OS/2
            faceva cagareTu non hai mai visto OS2, è chiaro...
          • teddybear scrive:
            Re: Ricominciano le strategie di dumping

            Tu non hai mai visto OS2, è chiaro...Secondo me non ha neanche mai visto uno screenshot di os/2.E considerare che la grafica di OS/2 era la parte meno bella.Una interfaccia grafica completamente ad oggetti. Non ne ho mai visti altri... ancora. Purtroppo.Mi ricordo quando quando si facevano andare i software per Windows sotto os/2 (ma anche quelli in dos nativo), per farli funzioanre meglio e piu' veloci che con il S.O. originale.Bei tempi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ricominciano le strategie di dumping
            - Scritto da: Anonimo
            ma chi te le racconta queste balle... ?Gli atti del processo in cui Micro$oft e' stata condannata per questa cosa!
            le aziende allora volevano il dos perchè OS/2
            faceva cagareOS/2 non solo era ricercato da chi utilizzava applicazioni DOS, ma faceva girare le applicazioni Win3.11 meglio che su Winzozz.Una cosa che a M$ proprio non andava giu'.Quest'azienda (M$) ha venduto merda per un ventennio, ma ad ogni nuova mirabolante campagna pubblicitaria, la gente continua a uscirne col cervello ripulito...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo
        Linuxaro documentati prima...
        OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per divergenza
        MS è uscita da OS/2...No, è uscita perchè IBM voleva un OS con multitasking reale e con protezione della memoria e M$ non sapeva neanche da che parte iniziare....... ....allora IBM (TONTI!) gli ha dato una mano "suggerendo" i principi che stanno sotto la Virtual Machine IBM (il VM/SP esisteva già da MOLTI anni), solo che questo richiedeva di interrompere la compatibilità col DOS. M$ se n'è andata a fare windows, IBM a fare OS/2_2 e poi 3 e 4 Warp. Quando M$ proponeva Win_95 ed uno scalcagnato Win_NT scopiazzato da quanto gli era restato in casa di OS/2, IBM già dava OS/2_Warp 3 o 4!Unico limite: la difficoltà a trovare driver (VI DICE NIENTE?) e, di conseguenza, il lento declino!Saluti..................Enrico (linux) (c64)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo
        Linuxaro documentati prima...
        OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per divergenza
        MS è uscita da OS/2...E' un po' più complesso di così.
        Pensa che IBM metteva i dischetti (per loro
        "minidischi") in ogni scatola di PC che vendeva
        tanto per dire che il numero di "installazioni"
        di OS/2 era in continua crescita...Questo non è vero!
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo
        Linuxaro documentati prima...
        OS/2 era un jv tra IBM e MS... poi per divergenza
        MS è uscita da OS/2...
        Pensa che IBM metteva i dischetti (per loro
        "minidischi") in ogni scatola di PC che vendeva
        tanto per dire che il numero di "installazioni"
        di OS/2 era in continua crescita...Documentati TU. Io OS/2 ce l'avevo nel 1994, non c'era il logo MS sopra, funzionava alla grande ma... ero l'unico della mia città.Gli altri avevano tutti ms-dos (!!!) preinstallato pirata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricominciano le strategie di dumping
      - Scritto da: Anonimo
      Così fu distrutto il colosso
      OS/2. OS/2 subì una grossa pressione da Microsoft grazie alle politiche che quest'ultima illegalmente adottava sugli OEM.Comunque il problema principale di OS/2 fu la stessa IBM che commise una serie di errori fatali e che, ad un certo punto, decise di cambiare strategia e di puntare su prodotti multipiattaforma, sul middleware e sul web (OS/2 3.0 aveva al suo interno di serie connessione internet e browser web). Mi ricordo un articolo di IBM che sosteneva che l'interfaccia del futuro sarebbe stata il browser e che le interfacce grafiche come WorkPlace Shell (o Windows) non sarebbero più servite. Java poi ha reso di fatto irrilevante quello che stava sotto (c'è una bella intervista a Colishaw che spiega come IBM ha adottato Java). Quindi se sommate vendite non esaltanti, discontinuità tecnologica, l'avvento della rete, pressione competitiva sugli OEM da parte di MS, tecnologie che permettevano di avere software multipiattaforma e Java capite perchè IBM ha, purtroppo, abbandonato OS/2.
      • teddybear scrive:
        Re: Ricominciano le strategie di dumping
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi se sommate vendite non esaltanti,
        discontinuità tecnologica, l'avvento della rete,
        pressione competitiva sugli OEM da parte di MS,
        tecnologie che permettevano di avere software
        multipiattaforma e Java capite perchè IBM ha,
        purtroppo, abbandonato OS/2.Quello che ha ammazzato OS/2 e' stata la mancanza di drivers e di applicazioni.Non ho mai capito che ca**o si e' comprata a fare Lotus se poi non ha mai fatto il porting dei suoi prodotti.Se a suo tempo la Lotus Smartsuite fosse stata portata su Os/2, una buona campagna pubblicitaria e Win95 sarebbe scomparso come un buco nell'acqua.Ci furono anche tentativi indipendenti (non propiamente legali a quanto ne so) di riuscire a far girare le applicazioni Win95 sotto Os/2.Se anziche nel settembre del 95, Windows fosse uscito anche solo sei mesi dopo...Mi ricordo lo smau 95 ...Non erano pochi quelli che facevano girare os/2 ...
  • Anonimo scrive:
    No piratare
    eh eh, nei giorni scorsi sono arrivati sette nuovi pc, due portatili e un server, una sola licenza OEM per XP pro più i due XP home di default dei portatili.Risultato?Slackware+XP in un pc e nei due portatiliOnly slackware sul server e su tutti gli altri hostSono sicuro che Microsoft apprezzerà la mia correttezza :D
    • Anonimo scrive:
      Re: No piratare
      - Scritto da: Anonimo
      eh eh, nei giorni scorsi sono arrivati sette
      nuovi pc, due portatili e un server, una sola
      licenza OEM per XP pro più i due XP home di
      default dei portatili.

      Risultato?
      Slackware+XP in un pc e nei due portatili
      Only slackware sul server e su tutti gli altri
      host

      Sono sicuro che Microsoft apprezzerà la mia
      correttezza :D
      E poi dicono che non si possono avere pc e portatilisenza XP preinstallato.
      • KCM scrive:
        Re: No piratare
        - Scritto da: Anonimo
        E poi dicono che non si possono avere pc e
        portatili
        senza XP preinstallato.Assolutamente falso! Non posso fare pubblicità, ma ci sono distributori/assemblatori che forniscono notebook senza licenza. Ovviamente i Brand più conosciuti non lo farebbero mai, visto anche le cifre basse che pagano per le loro licenze.
        • Anonimo scrive:
          Re: No piratare
          - Scritto da: KCM

          - Scritto da: Anonimo


          E poi dicono che non si possono avere pc e

          portatili

          senza XP preinstallato.

          Assolutamente falso! Non posso fare pubblicità,
          ma ci sono distributori/assemblatori che
          forniscono notebook senza licenza. Anch'io so di gente che ha acquistato il notebook senza Windows, ma dubito che dalle mie parti si possano trovare,
          • Anonimo scrive:
            Re: No piratare
            se ti leggi l'eula c'e' scritto che, al primo avvio, se rifiuti la licenza puoi fartela rimborsare da MICROSOFT. C'e' chi ha fatto richiesta e l'ha ottenuta...certo, e' stata Dell a pagare (perche' non ci rimette M$?) pero' alla fine l'utente finale, se vuole e ha qualche anno di pazienza, riottiene i soldi
          • Mechano scrive:
            Re: No piratare
            - Scritto da: Anonimo
            se ti leggi l'eula c'e' scritto che, al primo
            avvio, se rifiuti la licenza puoi fartela
            rimborsare da MICROSOFT. C'e' chi ha fatto
            richiesta e l'ha ottenuta...certo, e' stata Dell
            a pagare (perche' non ci rimette M$?) pero' alla
            fine l'utente finale, se vuole e ha qualche anno
            di pazienza, riottiene i soldiPrimo errore, non e' vero che l'Eula dice che se rifiuti la licenza Micro$oft te la rimborsa. In nessun caso Micro$oft rimborsa nulla.In Winzozz 95/98/2000 era il produttore del PC a doverti rimborsare.Dal Winzozz XP e' il rivenditore a doverti rimborsare.Ed e' una cosa pazzesca, perche' prendono un accordo Micro$oft e produttore del PC in cui viene demandato il rimborso ad un terzo soggetto senza che questi ne sappia nulla.Infatti il rivenditore non ne vuol sapere di rimborsarti e scarica o su Micro$oft o sul produttore. Che ovviamente non avranno nessun programma di rientro e rimborso al rivenditore per la copia non utilizzata, senza contare che sara' impossibile staccare ed avere una copia dello stupido adesivo col codice di licenza che viene attaccato dal produttore, perche' non si puo' lasciare nella sua bustina e farlo attaccare al cliente se decide di accettare l'Eula e quindi tenersi il sistema operativo?E' un sistema truffaldino quanto ingegnoso, degno della migliore associazione mafiosa...__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: No piratare
      Occhio che se li metti tutti e 7 in rete, non sei in regola con le licenze $M lo stesso, ahahahhaaha
  • Anonimo scrive:
    Non cambiano mai.
    Come fecero a far affermare il loro SO ed i loro cd. "standard"? Lasciandosi piratare prima e poi tirando le redini, quando erano ormai diventati uno standard di fatto. Questa mossa rassomiglia tanto ad una versione riveduta di quella strategia. Se mi hai piratato, non fa nulla, ti legalizzo. Usami.Il fatto che tornino indietro rispetto alle ultime politiche di marketing ed alla linea dura, significa che la concorrenza commerciale e Linux stanno colpendo duro. Quando c'è poca qualità, c'è poca richiesta, ed i prezzi calano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non cambiano mai.
      - Scritto da: Anonimo
      Come fecero a far affermare il loro SO ed i loro
      cd. "standard"? Lasciandosi piratare prima e poi
      tirando le redini, quando erano ormai diventati
      uno standard di fatto. Questa mossa rassomiglia
      tanto ad una versione riveduta di quella
      strategia. Se mi hai piratato, non fa nulla, ti
      legalizzo. Usami.

      Il fatto che tornino indietro rispetto alle
      ultime politiche di marketing ed alla linea dura,
      significa che la concorrenza commerciale e Linux
      stanno colpendo duro. Quando c'è poca qualità,
      c'è poca richiesta, ed i prezzi calano.
      Infatti Linux è gratis.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non cambiano mai.

        Infatti Linux è gratis.Linux è molto più che gratis. E' libero.(e ora troll scatenatevi pure nella solita inutile battaglia di religione, tanto non credo che tornerò a leggere)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non cambiano mai.
          - Scritto da: Anonimo

          Infatti Linux è gratis.

          Linux è molto più che gratis. E' libero.QUOTO!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non cambiano mai.
          - Scritto da: Anonimo

          Infatti Linux è gratis.

          Linux è molto più che gratis. E' libero.

          (e ora troll scatenatevi pure nella solita
          inutile battaglia di religione, tanto non credo
          che tornerò a leggere)
          Penso che dormirò ugualmente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non cambiano mai.
          - Scritto da: Anonimo

          Infatti Linux è gratis.

          Linux è molto più che gratis. E' libero.

          (e ora troll scatenatevi pure nella solita
          inutile battaglia di religione, tanto non credo
          che tornerò a leggere)Non volgio scatenare le ire di nessuno (anche io uso una fedora) ,ma quella che linux e in generale i prodotti GNU siano liberi è una Bufala Tremenda, non so come abbia fatto avenirgli in mente di chiamarlo cosi, aperto si ma libero proprio no.Paradossalmente la licenda di windows è più libera della GPL, leggiti la Licenza e vedrai le limitazioni che ti provoca... Il vero sistema libero è BSD in questo caso si che fai ciò che vuoi !!
          • sathia scrive:
            Re: Non cambiano mai.

            Paradossalmente la licenda di windows è più
            libera della GPL, leggiti la Licenza e vedrai le
            limitazioni che ti provoca...^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ quello che ha provocato a /te/ è un fatto personale, non renderlo pubblico dicendo queste minchiate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            Non volgio scatenare le ire di nessuno (anche io
            uso una fedora) ,ma quella che linux e in
            generale i prodotti GNU siano liberi è una Bufala
            Tremenda, non so come abbia fatto avenirgli in
            mente di chiamarlo cosi, aperto si ma libero
            proprio no.
            Paradossalmente la licenda di windows è più
            libera della GPL, leggiti la Licenza e vedrai le
            limitazioni che ti provoca... Il vero sistemaAhhahaah un altro troll pro-Micro$chif camuffato da "usatore" di Fedora..Linux sei libero di usarlo, installarlo su quante macchine vuoi, copiarlo, modificarlo, rivenderlo.Un solo obbligo, se lo modifichi e lo rivendi, devi rilasciarlo nella stessa forma in cui lo hai trovato ossia coi sorgenti del sistema comprese le tue modifiche.In cosa la licenza di Winchiavik e piu' permissiva?Non puoi copiarlo e ridistribuirlo, non puoi rivenderlo (salvo qualche licenza) non puoi installarlo su piu' di un computer per ogni licenza acquitata, non puoi modificarlo.
            libero è BSD in questo caso si che fai ciò che
            vuoi !!La licenza BSD non alcun senso fuori da un ente accademico USA, perche' dovrei preferire un prodotto sotto BSD o usare questa licenza per una mia opera?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Non volgio scatenare le ire di nessuno (anche io

            uso una fedora) ,ma quella che linux e in

            generale i prodotti GNU siano liberi è una
            Bufala

            Tremenda, non so come abbia fatto avenirgli in

            mente di chiamarlo cosi, aperto si ma libero

            proprio no.

            Paradossalmente la licenda di windows è più

            libera della GPL, leggiti la Licenza e vedrai le

            limitazioni che ti provoca... Il vero sistema

            Ahhahaah un altro troll pro-Micro$chif camuffato
            da "usatore" di Fedora..
            Linux sei libero di usarlo, installarlo su quante
            macchine vuoi, copiarlo, modificarlo, rivenderlo.
            Un solo obbligo, se lo modifichi e lo rivendi,
            devi rilasciarlo nella stessa forma in cui lo hai
            trovato ossia coi sorgenti del sistema comprese
            le tue modifiche.Appunto non sei libero di cambiare il modo con cui ridistribuire il programma, mentre con BSD non hai limiti di questo tipo...In teoria (PAGANDO) potresti accordarti e redistribuire successivamente il programma sotto diversa forma anche GPL (vedi blender x esempio)..Mentre Un programma GPL devi obbligatoriamente redistribuirlo sotto la stessa licenza...Certo la GPL ha notevoli meriti ma non ti da le stesse liberta di BSD.E non incazzatevi, poichè nessuno a detto che non è valida come licenza, tuttaltro ma dei vincoli te li pone !
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            Vincoli che nessuno ti obbliga ad adottare... Te lo traduco senno' non la capisci: io programmatore decido di rilasciare il mio software in GPL... tu ne puoi fare quello che vuoi.. TRANNE modficarlo e tenerti le modifiche tutte per te'.Se permette IO che ho scritto il software decido come deve essere distribuito... e TU che usufruisci del mio lavoro sottostai alla mia scelta... oppure non usi il mio lavoro.Easy as is.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            Vincoli che nessuno ti obbliga ad adottare... Te
            lo traduco senno' non la capisci: io
            programmatore decido di rilasciare il mio
            software in GPL... tu ne puoi fare quello che
            vuoi.. TRANNE modficarlo e tenerti le modifiche
            tutte per te'.
            Se permette IO che ho scritto il software decidopuoi darmi anche de tu.. non mi offendo :-)
            come deve essere distribuito... e TU che
            usufruisci del mio lavoro sottostai alla mia
            scelta... oppure non usi il mio lavoro.
            Easy as is.ma se usi la BSD il "tranne" non esiste.. quindi è più libero..
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            ma se usi la BSD il "tranne" non esiste.. quindi
            è più libero..La licenza BSD non ha nessuna liberta' in piu' per l'autore del programma.Da liberta' esagerate, quali anche appropriarsi del lavoro e spacciarlo per proprio, a terzi che non hanno a che fare con l'autore e possono non riconoscergli neppure la paternita' del'opera.Lo ripeto, la licenza BSD e' una licenza balorda, e che ha ragione d'esistere solo nel mondo accademico americano dove e' stata concepita. Perche' le universita' USA prevedono i finanziamenti di aziende private che con la licenza BSD (imposta dall'universita' ai ricercatori) possono prendere e sfuttare le richerche che hanno finanziato.Non ha senso per nessun altro sviluppatore al mondo rilasciare opere sotto licenza BSD, perche' e' una licenza che permette di depredare le sue operere senza riconoscergli neppure la paternita'...Adesso riesci a capirlo?Se la reputi tanto migliore, mi mostri qualche tua opera rilasciata con questa licenza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma se usi la BSD il "tranne" non esiste.. quindi

            è più libero..

            La licenza BSD non ha nessuna liberta' in piu'
            per l'autore del programma.
            Da liberta' esagerate, quali anche appropriarsi
            del lavoro e spacciarlo per proprio, a terzi che
            non hanno a che fare con l'autore e possono non
            riconoscergli neppure la paternita' del'opera.

            Lo ripeto, la licenza BSD e' una licenza balorda,
            e che ha ragione d'esistere solo nel mondo
            accademico americano dove e' stata concepita.
            Perche' le universita' USA prevedono i
            finanziamenti di aziende private che con la
            licenza BSD (imposta dall'universita' ai
            ricercatori) possono prendere e sfuttare le
            richerche che hanno finanziato.

            Non ha senso per nessun altro sviluppatore al
            mondo rilasciare opere sotto licenza BSD, perche'
            e' una licenza che permette di depredare le sue
            operere senza riconoscergli neppure la
            paternita'...

            Adesso riesci a capirlo?
            Se la reputi tanto migliore, mi mostri qualche
            tua opera rilasciata con questa licenza?Stai andando completamente fuori strada...sterzacosa centra ?Io lavoro x una SH che produce, per scelta della dirigenza, solo codice closed, ma il fatto che io possa prediligere una licenza piuttosto che un'altra non ha nessun nesso con il tema della discussione, che tanto per ricordarlo era sul tipo di libertà associto ad una licenza e non "qual'è la licenza che preferisco o con la quale rilascio i programmi".Che poi io possa produrre per mia scelta un SW e rilasciarlo sotto GPL xchè mi va bene che sia cosi, non ha nulla che vedere con la liberta intrinseca della licenza stessa.Io se faccio un programma, decido poi di rilasciarlo nella licenza che più mi piace e non obbligatoriamente quella che da più liberta agli altri, potrei decidere perfino di non dare nemmeno i sorgenti, ma questo cosa centra qundo dico che la licenza BSD è l'unica che da libertà di scelta a 360°.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            La BSD ... e' una licenza che permette di depredare le

            sue operere senza riconoscergli neppure la

            paternita'...



            Adesso riesci a capirlo?

            Se la reputi tanto migliore, mi mostri qualche

            tua opera rilasciata con questa licenza?

            Stai andando completamente fuori strada...sterza
            cosa centra ?
            Io lavoro x una SH che produce, per scelta della
            dirigenza, solo codice closed, ma il fatto che io
            possa prediligere una licenza piuttosto che
            un'altra non ha nessun nesso con il tema della
            discussioneSì che ce l'ha, visto il modello di sviluppo chiuso scelto dalla tua azienda.La BSD dà molte libertà agli sviluppatori e/o alle SH, inclusa quella di togliere legalmente quella stessa libertà ai loro clienti. Con la GNU/GPL, invece, non c'è trippa per gatti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.

            La BSD dà molte libertà agli sviluppatori e/o
            alle SH, inclusa quella di togliere legalmente
            quella stessa libertà ai loro clienti. Con la
            GNU/GPL, invece, non c'è trippa per gatti.
            Con questa frase riconosci cio' che sto dicendo io, ossia che la BSD da piu' liberta rispetto alla GPL..E chiaro che poi maggiori libertà per uno si possono tramutare in maggiori viocoli per altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            Con questa frase riconosci cio' che sto dicendo
            io, ossia che la BSD da piu' liberta rispetto
            alla GPL..
            E chiaro che poi maggiori libertà per uno si
            possono tramutare in maggiori viocoli per altri.Questo se tu vuoi vederla dal lato di chi riceve quel software.Si' la BSD da' tutte le liberta' a chi riceve il software.Ma e' assolutamente sconveniente e assurda per chi ha scritto quel software.Andare a dire in giro la licenza BSD e' migliore, da piu' liberta' senza pero' spiegare la condizione in cui si trova chi ha scritto quel software e' una cosa cattiva... Che dimostra interesse nel fare cio'.Ed e' quello che ha fatto M$ quando ha parlato male di Linux e dell'opensource incoraggiando ad usare la licenza BSD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma se usi la BSD il "tranne" non esiste.. quindi

            è più libero..

            La licenza BSD non ha nessuna liberta' in piu'
            per l'autore del programma.
            Da liberta' esagerate, quali anche appropriarsi
            del lavoro e spacciarlo per proprio, a terzi che
            non hanno a che fare con l'autore e possono non
            riconoscergli neppure la paternita' del'opera.

            Lo ripeto, la licenza BSD e' una licenza balorda,
            e che ha ragione d'esistere solo nel mondo
            accademico americano dove e' stata concepita.
            Perche' le universita' USA prevedono i
            finanziamenti di aziende private che con la
            licenza BSD (imposta dall'universita' ai
            ricercatori) possono prendere e sfuttare le
            richerche che hanno finanziato.sarà pure balorda ma tutta la gestione dello stack protocollare x le trasmissioni TCP/IP è stato copiato da BSD sia in windows che nei vari *nix e cosa c'è di male ?Ti ricordo anche da una base BSD è stato generato OSX ed allora ?Probabilmente se non fosse stato BSD alla apple avrebbero preso un'altra strada, magari meno balorda ma anche meno libera, ma questo è un'altro dioscorso......
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            sarà pure balorda ma tutta la gestione dello
            stack protocollare x le trasmissioni TCP/IP è
            stato copiato da BSD sia in windows che nei vari
            *nix e cosa c'è di male ?Il fatto che chi l'ha preso non se l'e' dovuto scrivere da se perche' lo ha fatto qualcun altro.Allora se lo ha fatto qualcun altro non c'e' stato un costo per chi produce windows. Ci si dovrebbe auspicare che il prezzo di windows non contempli questo regalo. Ed invece e' comunque alto.Se il 90% delle componenti di Windows fossero state scritte da qualcun altro e non da M$ mi aspetterei di pagare windows 10 euro e non 100 euro...Quindi quale vantaggio ha portato scrivere software con licenza BSD se poi il resto del mondo continuera' a pagare il programma che si basa su quel software?
            Ti ricordo anche da una base BSD è stato generato
            OSX ed allora ?
            Probabilmente se non fosse stato BSD alla apple
            avrebbero preso un'altra strada, magari meno
            balorda ma anche meno libera, ma questo è
            un'altro dioscorso......Si avrebbero dovuto ri-scriversi tutto da soli.In questo modo prendono dal BSD, trasformano in commerciale, non danno neppure la paternita' dell'opera agli autori originari, rivendono come loro opere di altri.Vorrei proprio vederli se prendo, copio e rivendo windows o MacOSX perche' dovrebbero punirmi? In fondo loro hanno fatto altrettanto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma se usi la BSD il "tranne" non esiste.. quindi

            è più libero..

            La licenza BSD non ha nessuna liberta' in piu'
            per l'autore del programma.ma si parla delle libertà di chi usa e non di chi crea.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            ma si parla delle libertà di chi usa e non di chi crea.E una cosa cattiva parlare delle liberta' di chi usa e non dei riconoscimenti a chi crea, non ti pare?
          • gerry scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto non sei libero di cambiare il modo con
            cui ridistribuire il programma, mentre con BSD
            non hai limiti di questo tipo...
            In teoria (PAGANDO) potresti accordarti e
            redistribuire successivamente il programma sotto
            diversa forma anche GPL (vedi blender x
            esempio)..
            Mentre Un programma GPL devi obbligatoriamente
            redistribuirlo sotto la stessa licenza...Questo non è vero. Per Esempio MySQL viene rilasciato sotto doppia licenza da anni (GPL + ClosedSource).Il problema è se il programma GPL include software scritto da persone diverse, in questo caso dovresti risalire tutta la catena e farti rilasciare il programma sotto una diversa licenza da tutti coloro che vi hanno contribuito
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            Mentre Un programma GPL devi obbligatoriamente
            redistribuirlo sotto la stessa licenza...
            Certo la GPL ha notevoli meriti ma non ti da le
            stesse liberta di BSD.
            E non incazzatevi, poichè nessuno a detto che non
            è valida come licenza, tuttaltro ma dei vincoli
            te li pone !"Forko" qui la discussione e la riprendo da questo punto, perché vorrei rispondere con un argomento non diverso dalle cose che sono già state dette in risposta da altri, ma partendo da un differente punto di vista.Essenzialmente, la licenza BSD è una licenza da masochisti. Con la GNU/GPL posso scrivere software che può essere liberamente distribuito alterato venduto (l'essenziale), ma la paternità resta MIA. Con la BSD si accetta di lavorare da schiavi: se si è bravi, ti rubano il programma, lo incorporano in un prodotto chiuso e neppure ti dicono grazie.La GNU/GPL semplicemente incorpora un meccanismo di sicurezza antifurbi, e limita pesantemente solo la loro libertà di manovra. Non a caso il Grande Fratello odia la GNU/GPL ed apprezza la BSD. Lavorate gratis, che vi fa bene. Mi raccomando. Ed anche il Mac OSX, sebbene abbia una base utenti minore e quindi non sia pericoloso, segue una filosofia di mercato analoga a quella del monopolista.(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Mentre Un programma GPL devi obbligatoriamente

            redistribuirlo sotto la stessa licenza...

            Certo la GPL ha notevoli meriti ma non ti da le

            stesse liberta di BSD.

            E non incazzatevi, poichè nessuno a detto che
            non

            è valida come licenza, tuttaltro ma dei vincoli

            te li pone !

            "Forko" qui la discussione e la riprendo da
            questo punto, perché vorrei rispondere con un
            argomento non diverso dalle cose che sono già
            state dette in risposta da altri, ma partendo da
            un differente punto di vista.

            Essenzialmente, la licenza BSD è una licenza da
            masochisti. Con la GNU/GPL posso scrivere
            software che può essere liberamente distribuito
            alterato venduto (l'essenziale), ma la paternità
            resta MIA. Con la BSD si accetta di lavorare da
            schiavi: se si è bravi, ti rubano il programma,
            lo incorporano in un prodotto chiuso e neppure ti
            dicono grazie.

            La GNU/GPL semplicemente incorpora un meccanismo
            di sicurezza antifurbi, e limita pesantemente
            solo la loro libertà di manovra. Non a caso il
            Grande Fratello odia la GNU/GPL ed apprezza la
            BSD. Lavorate gratis, che vi fa bene. Mi
            raccomando. Ed anche il Mac OSX, sebbene abbia
            una base utenti minore e quindi non sia
            pericoloso, segue una filosofia di mercato
            analoga a quella del monopolista.

            (linux)Concordo al 100% con quello che dici, ricordiamoci che la forza del software a codice aperto(tutto) sta nella scelta di condividere il codice, per mettersi in discussione, per confrontarsi ed anche per imparare dal confronto, al fine di ottenere un software migliore.Un codice chiuso ha il solo fine di essere venduto e di spremere l'acquirente fregandosene di come cio' viene realizzato, non certo quello di migliorare il codice.E anche grazie all'open souce che anche microsoft, anche se amodo suo con lo shared source, ha capito che aperto vuol dire migliore e questo è gia un gran risultato che anche i fanatici della microsoft devono ammettere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non cambiano mai.

            E anche grazie all'open souce che anche
            microsoft, anche se amodo suo con lo shared
            source, ha capito che aperto vuol dire migliore
            e questo è gia un gran risultato che anche i
            fanatici della microsoft devono ammettere.
            I cosiddetti "fanatici della Microsoft" se ne sbattonoaltamente di open e closed. Vogliono un SO facileda usare e stop. Poi se ne fregano salute di Bill&C.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non cambiano mai.
      - Scritto da: Anonimo
      significa che la concorrenza commerciale e Linux
      stanno colpendo duro. .eccome no, infatti tutti quelli che conosco usano linuxcha pauuura... (rotfl)(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non cambiano mai.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        significa che la concorrenza commerciale e Linux

        stanno colpendo duro. .

        eccome no, infatti tutti quelli che conosco usano
        linux

        cha pauuura... (rotfl)

        (win)il problema è che chi ha una copia pirata la fa franca, se la gente che conosci avesse paura che con una copia pirata gli arrivasse a casa la polizia, molti passerebbero a Linux, invece M$ che fa ? diffonde i suoi 'prodotti' usando la pirateria come cavallo di troia, come ha sempre fatto. Non ti preoccupare , per ora, preoccupati quando avrai pc palladium + longhorn, che non riuscirari neanche a vederti il filmino delle vacanze che hai girato perchè 'insicuro'...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non cambiano mai.

          il problema è che chi ha una copia pirata la fa
          franca, se la gente che conosci avesse paura che
          con una copia pirata gli arrivasse a casa la
          polizia, molti passerebbero a Linux, invece M$
          che fa ? diffonde i suoi 'prodotti' usando la
          pirateria come cavallo di troia, come ha sempre
          fatto. Non ti preoccupare , per ora, preoccupati
          quando avrai pc palladium + longhorn, che non
          riuscirari neanche a vederti il filmino delle
          vacanze che hai girato perchè 'insicuro'...
          A me sembra che l'unico preoccupato e insicuro sia tu.
  • KCM scrive:
    Il porno non esiste ....
    In internet non esiste il porno, in Africa gli elefanti volano, sui PC Windows è stabile ed i clienti che lo prendono taroccato sono inconsapevoli ..... le solite verità insomma. .... e poi, chi mi dimostra che tu sei veramente stato una vittima e non un complice?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno non esiste ....
      mi sa che non hai capito, è un po' come la legge sui pentiti: fai i nomi e non paghi, anche se hai sciolto un bambino nell'acido....
      • KCM scrive:
        Re: Il porno non esiste ....
        Ho capito, ho capito, conosco assai bene la situazione visto che sono un rivenditore.Mi riferivo alla frase finale dell'articolo:"Il nostro obiettivo - ha spiegato David Lazar, il funzionario che in Microsoft si occupa del programma Genuine Advantage - è assicurarci che l'offerta vada solo a quegli utenti che sono davvero inconsapevoli vittime della contraffazione" ...... quando invece lo scopo reale è come hai detto tu ..... scovare i nomi dei "cattivi".
        • Anonimo scrive:
          Re: Il porno non esiste ....
          l'idea non e' quella di fustigare il primo che passa, ma di quelli che lo fanno sistematicamente. AKA: quelli che stampano copie di cd contraffatte con tanto di manuale e seriale e lo vendono a 100 euro. Mai arrivate mail di spam del tipo "Windows XP a soli 50$! Office 2003 a soli 99$! Adobe Photoshop 15$!" ? bhe, il target primario sono quelle grosse organizzazioni. Ai piccoli arriveranno dopo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo
            l'idea non e' quella di fustigare il primo che
            passa, ma di quelli che lo fanno
            sistematicamente. AKA: quelli che stampano copie
            di cd contraffatte con tanto di manuale e seriale
            e lo vendono a 100 euro. Mai arrivate mail di
            spam del tipo "Windows XP a soli 50$! Office 2003
            a soli 99$! Adobe Photoshop 15$!" ? bhe, il
            target primario sono quelle grosse
            organizzazioni. Ai piccoli arriveranno dopo.Ma quelli come li prendi?Qua si parla di PC con copia pirata di Win.Gli spammer hanno indirizzi fittizi, un nome falso su un campanello che ricevera' un check Western Union, un account PayPal che versa su una VISA ricaricabile registrata con nome falso o ad un prestanome afro o ispanico.Non li prendi mica quelli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo
            Mai arrivate mail di
            spam del tipo "Windows XP a soli 50$! Office 2003
            a soli 99$! Adobe Photoshop 15$!" questi prezzi enormi sono stati il primo motivo per il quale sono passato a linux, per poi scoprire che è 100 volte migliore
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            Risparmi ma non ottieni piena compatibilita'.Se vuoi risparmiare questo è il prezzo da pagare (ha senso farlo? No.)Io ho sia Linux, che Win Xp sul pc, e linux resta per il 90% parcheggiato quando si tratta di lavorare.A noi serve la compatibilita' piena, non un giocattolo per i ragazzini- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Mai arrivate mail di

            spam del tipo "Windows XP a soli 50$! Office
            2003

            a soli 99$! Adobe Photoshop 15$!"

            questi prezzi enormi sono stati il primo motivo
            per il quale sono passato a linux, per poi
            scoprire che è 100 volte migliore
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo
            Risparmi ma non ottieni piena compatibilita'.
            Se vuoi risparmiare questo è il prezzo da pagare
            (ha senso farlo? No.)
            Io ho sia Linux, che Win Xp sul pc, e linux resta
            per il 90% parcheggiato quando si tratta di
            lavorare.Guarda... Io lavoro in banca e mi capita il contrario....
            A noi serve la compatibilita' piena, Compatibilita' piena con cosa ? Non stai parlando di windows vero ? Perche' quello e' compatibile (male) solo con se stesso.
            non un giocattolo per i ragazziniAzz allora vai in edicola a comprare the game machine, poi guarda quanti bei programmini ci sono per il tuo bel giocattolone colorato. E quanti per i sistemi operativi piu' seri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo
            L'unica cosa che fa grande xp, sopra agli altri è
            la popolarita'.Se per questo pure Tarricone e' popolare. Da qui all'essere "grande" pero'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            Io ho partecipato a sviluppare un sistema gestionale basato su Linux per una media banca del nord italia (la faccio facile, per comodità).Durante il feedback sugli impiegati, anche in questo caso (ne avrei molti altri da citare) passato un periodo di scoraggiamento nel non vedere la finestra coi 4 colori al boot e la rassicurante scritta, abbiamo avuto un consenso di oltre il 95% degli utenti che hanno dichiarato di lavorare meglio (la maggioranza) o perlomeno uguale al precedente stack (SO+gestionale).E tra i bancari, mi confermerai, non ci sono tanti smanettoni universitari.Quindi il problema non è nel sistema operativo, ma nelle applicazioni: se le sviluppi a modo lavori bene, sennò ciccia. In questo caso però, un sistema operativo a costo zero ed una open source da cui partire senza punti interrogativi di come l'applicazione si andrà a confrontare con un sistema proprietario di cui non conosci il codice, rappresentano un bel vantaggio sia per il programmatore che per il committente.Poi per le cazzate, te ne do atto, windows è meglio se non altro perchè trovi centinaia di programmini fatti da programmatori in erba o software house in rampa di lancio che cercano di farsi assumere o farsi un po' di soldi con lo shareware.Però non dirmi, solo perchè da voi non si fanno sviluppare programmi ad hoc, che Windows è adtto per le cose serie e Linux no, perchè è proprio vero il contrario: è la tua azienda che sta lavorando con programmi generici che per quanto flessibili non saranno mai a livello di quelli sviluppati proprio per le sue esigenze.Ah, e questo non ha nulla a che vedere con la dimensione dell'azienda, almeno in Italia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo
            e lo vendono a 100 euro. Mai arrivate mail di
            spam del tipo "Windows XP a soli 50$! Office 2003
            a soli 99$! Adobe Photoshop 15$!" ? bhe, il
            target primario sono quelle grosse
            organizzazionise c'e' qualche fesso che crede di comperare un originale alla metà del prezzo andrebbe messo in manicomio.Chi si rivolge a quel mercato e' ben consapevole che o e' materiale rubato oppure e' lui ad essere fregato.Non esiste un'altra alternativa
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno non esiste ....
        - Scritto da: Anonimo
        mi sa che non hai capito, è un po' come la legge
        sui pentiti: fai i nomi e non paghi, anche se hai
        sciolto un bambino nell'acido....Dai, non essere drastico, se sei pentito in realtà hai SMALTITO un bambino non a norma (nella mafia il mestiere tende a passare di padre in figlio) nell'acido e quindi hai pure diritto al contributo rottamazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno non esiste ....
      - Scritto da: KCM
      In internet non esiste il porno, in Africa gli
      elefanti volano, sui PC Windows è stabile ed i
      clienti che lo prendono taroccato sono
      inconsapevoli ..... le solite verità insomma.
      .... e poi, chi mi dimostra che tu sei veramente
      stato una vittima e non un complice?ma a te cosa te ne frega precisamente?
      • KCM scrive:
        Re: Il porno non esiste ....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: KCM

        In internet non esiste il porno, in Africa gli

        elefanti volano, sui PC Windows è stabile ed i

        clienti che lo prendono taroccato sono

        inconsapevoli ..... le solite verità insomma.

        .... e poi, chi mi dimostra che tu sei veramente

        stato una vittima e non un complice?

        ma a te cosa te ne frega precisamente?Esprimevo un'opinione ..... a differenza di qualcun'altro!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il porno non esiste ....

          Esprimevo un'opinione ..... a differenza di
          qualcun'altro!In che punto del tuo messaggio ci sono opinioni riguardo all'articolo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            - Scritto da: Anonimo


            Esprimevo un'opinione ..... a differenza di

            qualcun'altro!

            In che punto del tuo messaggio ci sono opinioni
            riguardo all'articolo?
            Quando dimostra che Micro$oft e' la solita bugiarda.E che maschera da favore e altruismo per il povero utente le sue manie commeciali di controllo ed espansione.Con questa manovra si attrae le simpatie degli utenti, che non e' vero siano ignari dell'acquisto di una copia pirata.Ma che cio' non importa perche' in fondo finiranno schedati e saranno preziose fonte di informazioni quando dalle loro copie "regolari" di win inizieranno ad arrivare i dati sulle loro preferenze multimediali di navigazione ecc. Attraverso gli spyware di casa Micro$oft che stanno gia' in tutti i suoi programmi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....
            d'altra parte M$ ha messo un claria grosso come una casa inM$ uindov ics piM$ uindov ics pi SP1M$ uindov ics pi SP2e poi ti offre anche l'antispyware -.-a me sa di presa per il culo, ma se a voi va bene continuate a usare il vostro cioccolatoso sistema operativo :DIo son passato a linux gia' da un po', e non venite a dirci "linari!comunisti!open source non ha futuro!", potete sempre passare a Mac, che tutto e' fuorche' opensource. E non venite a dire "eh ma ho un PC", esiste CherryOS oppure PearPC. Inoltre, Tiger e' avanti anni luce rispetto a windows_ultima_versione_superfiga_che_uscira_nel_2012 . Come anche linux, ma se dici "linux" in questo forum ti sparano. Quindi dicamo Tiger.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....

            Io son passato a linux gia' da un po',chissenefrega?
            e non venite a dirci Venite? Plurale maiestatis? Troppo generoso!
            "linari!comunisti!open source non
            ha futuro!", Il futuro ce l'ha. E' il presente che latita:ho 4 schede di acquisizione che costano ognuna più di una licenza di Windows.Nessuna funzione sotto Linux.Che faccio butto nel cesso 2000 euro per avere l'OS gratis?
            potete sempre passare a Mac, E perchè mai?
            E non venite a dire
            "eh ma ho un PC", esiste CherryOS oppure PearPC.E perchè mai dovremmo (noi plurale maiestatis, sempre)
            Inoltre, Tiger e' avanti anni luce rispetto a
            windows_ultima_versione_superfiga_che_uscira_nel_2E chissenefrega?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno non esiste ....


            In che punto del tuo messaggio ci sono opinioni

            riguardo all'articolo?



            Quando dimostra che Micro$oft e' la solita
            bugiarda.Dimostra? Ma roftl ha scritto una serie di luoghi comuni al contrario e mi parli di dimostrare?[serie di affermazioni totalitarie]
            Attraverso gli spyware di casa Micro$oft che
            stanno gia' in tutti i suoi programmi.roffffftlll.... mi citeresti che spyware è presente in Notepad o in Visual Basic?Grazie.
Chiudi i commenti