L'email non dura che pochi minuti

Si aggiorna l'offerta di email che si autodistruggono. E arrivano pure le recensioni online del servizio. Ma serve davvero? E a chi?

Roma – Quanti non si sono pentiti almeno una volta di una lettera già spedita? Che fosse personale o di lavoro, prima o poi sarà capitato a chiunque di inciampare in un congiuntivo o di capitolare su una imprecisione tecnica. La recensione di Ars Technica sul servizio di BigString, ben noto ai lettori di Punto Informatico , offre l’occasione di fare il punto sull’ offerta di “email a tempo” disponibili online.

BitString recentemente ha rivisitato la sua interfaccia web e avviato una serie di iniziative pubblicitarie per promuovere la propria offerta. L’account free, utilizzabile solo online, ora si presenta in una nuova veste più intuitiva (visibile nell’immagine in basso) e mette a disposizione fino a 2 gigabyte di spazio per l’archivio delle proprie email. Le missive possono essere normali, non stampabili né salvabili , modificabili in seguito o nella ormai nota versione a tempo.

Per garantire quest’ultima funzionalità, il testo inviato viene trasformato in una immagine : nient’altro che una GIF, visualizzabile una volta soltanto e per il tempo indicato dall’autore, oppure fino a raggiungere un numero specificato di download. La GIF viene ospitata sui server di BigString fino a quando è necessario, e poi semplicemente cancellata per impedire che possa essere scaricata nuovamente. E l’email si sarà autodistrutta.

Senza dubbio sono molti gli svantaggi di BigString: la mancanza di testo reale nelle email impedisce qualunque forma di ricerca nell’archivio, impedendo di catalogare la propria corrispondenza e affidando ad un server remoto il contenuto della stessa. Inoltre, molti recenti client di posta elettronica bloccano di default il download delle immagini presenti nelle email (vedi immagine qui sotto), per preservare l’utente dall’esposizione a contenuti indesiderati o pericolosi.

il blocco

Nella colonna dei vantaggi figura invece la possibilità di correggere in corsa le informazioni e i dati forniti, oppure nel caso di offerte con scadenza, di ritirarle entro un certo termine se l’interlocutore non risponde velocemente. È anche ipotizzabile far sparire il contenuto di una missiva per garantire la propria privacy. Un servizio quindi probabilmente utile soprattutto in ambito professionale , dove errori o omissioni si pagano più severamente.

Le opzioni

Tra i vari servizi postali disponibili online figurano anche intere caselle email a tempo : questo tipo di offerta consente di ottenere rapidamente un indirizzo elettronico temporaneo, ideale per registrarsi al volo sull’ennesimo sito web senza ritrovarsi prima o poi con la posta infestata dalla spam. Tra le offerte più interessanti figura senz’altro 10 Minute Mail , che fornisce al volo un indirizzo valido appunto 10 minuti (rinnovabili). Alternativa in salsa AJAX è 2Prong , che crea istantaneamente un recipiente per ricevere la classica email di conferma per l’iscrizione per poi mostrarla in una finestra pop-up. Entrambi i servizi sono gratuiti , ma si affidano alla generosità degli utenti per continuare a garantire l’offerta.

Di seguito un divertente spot che mostra BigString e l’email con l’autodistruzione all’opera:

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • curioso scrive:
    qualche fisico mi toglie un dubbio?
    ho visto il filmato http://youtube.com/watch?v=IcmI6UnR4gg&mode=related&search=impressionante, a vedersiun dubbio xo': se sull'emettitore si depositasse dello sporco, che potrebbe accadere? nulla e si disintegra da solo oppure ....?grazie per ogni chiarimento
  • FDG scrive:
    Mah
    Non è sufficiente aumentare il numero dei mortai, dei lanci eseguiti in contemporanea, per mettere in crisi questi sistemi?
    • painlord2k scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: FDG
      Non è sufficiente aumentare il numero dei mortai,
      dei lanci eseguiti in contemporanea, per mettere
      in crisi questi
      sistemi?Uno o due mortai li riesci a far avvicinare di nascosto. 200 è un tantino più difficile.inoltre, i mortai necessitano di aggiustare il tiro dopo il primo colpo, per cercare di piazzarli in modo non casuale. Il che implica che se abbatto il primo, il secondo lo devi risparare e vedere dove colpisce, per capire se e come devi modificare il tiro.Nel frattempo, un altro elaboratore collegato alla batteria di contro-artiglieria ha già calcolato da dove arriva il colpo di mortaio è sta sparando su quel punto.Tutto questo implica che chi spara con i mortai ha solo il tempo per sparare uno o due colpi prima di venire obliterato, se resta vicino al mortaio. O, prepara il mortaio a sparare a caso e con un cronometro o un controllo a distanza, come in Iraq si usa di solito. Ma a quel punto, vengono sparati solo un colpo per mortaio, per mancanza di chi lo ricarichi. E quindi ti basta fermare un singolo proiettile per mortaio.Se uno deve affrontare un esercito moderno, all'altezza di quello USA, con potenza di fuoco a volontà, etc. (tipo l'esercito di Saddam nel 1991) si usano altri mezzi. Qualsiasi sistema di difesa può essere saturato, ma non tutti hanno i mezzi per saturarlo.
  • CHKDSK scrive:
    Se limita i morti...
    ...ben venga.Dal filmato su YOUTUBE non sembra malaccio come contromisura ai mortai.
    • anonimo01 scrive:
      Re: Se limita i morti...
      - Scritto da: CHKDSK
      ...ben venga.ma dipende da che parte stai!e se un giorno i rapporti tra USA e EU non fosserò più buoni?

      Dal filmato su YOUTUBE non sembra malaccio come
      contromisura ai
      mortai.bhe, io direi che è una figata assoluta :$ ...però le armi a microonde sono più...pittoresche!
  • fabius scrive:
    Direi di no
    Nessuna bomba o missile è mai lucidato a specchio; questo trattamento è riservato SOLO alle testate nucleari di rientro dei missili intercontinentali. La difficoltà di abbattere questi ultimi è però legata all'elevatissima velocità di rientro (5 km/s), non certo alle loro doti di lucidatura (sistema la cui efficacia è contestata); gli unici laser in grado di abbatterle dovrebbero essere piazzati in orbita per evitare le distorsioni atmosferiche.Queste armi sono decisamente fuori dalla portata del giocattolo di cui stiamo parlando. Questo, denominato TEL è in effetti operativo dal 2000 ed è già stato sperimentato decine di volte; l'unico problema è alimentarlo nel deserto irakeno...
    • painlord2k scrive:
      Re: Direi di no
      - Scritto da: fabius
      Queste armi sono decisamente fuori dalla portata
      del giocattolo di cui stiamo parlando. Questo,
      denominato TEL è in effetti operativo dal 2000 ed
      è già stato sperimentato decine di volte; l'unico
      problema è alimentarlo nel deserto
      irakeno...Infatti, l'idea con gli ICBM è di usare un laser simile ma montato su un aereo ad alta quota, che abbatta i missili nella fase di lancio.L'alimentazione è meno complessa di quello che si possa credere. Intanto i militari hanno i loro generatori da campo, ma attualmente stanno venendo sviluppati ultracapacitori che possono immagazzinare moltissima energia elettrica e caricarsi/scaricarsi velocemente senza problemi (l'idea principale è usarli nella generazione di energia eolica e da altre fonti inaffidabili e nelle automobili - vedi AltairNano con Google). Questo significa che è possibile mantenre questi accumulatori carichi al 100% in caso di bisogno e ricaricarli in continuo con dei generatori (il laser spara un colpo ogni tot secondi, mentre il generatore produce continuamente energia per ricaricarlo).Una nota per l'articolista:un camion pesa tranquillamente 35 tonnellate. Quindi un camion che porti un rimorchio di 20 tonnellate non è per nulla "gigante". Solo un normale camion militare qualsiasi.
  • gigi scrive:
    missili cromati
    Contro bombe e missili lucidati a specchio non servono a una mazza.
    • flavio scrive:
      Re: missili cromati
      - Scritto da: gigi
      Contro bombe e missili lucidati a specchio non
      servono a una
      mazza.me li vedo gia' i nuovi jihadisti dotati di mortaio, munizioni e... panno in cotone morbido piu' barattolo di polish e tanto olio di gomito a lucidare le bombe :-(mi sa che con tante biglie di acciaio a specchio e una bella fionda farebbero piu' danni e gli costerebbe di meno...
      • ciliani scrive:
        Re: missili cromati

        mi sa che con tante biglie di acciaio a specchio
        e una bella fionda farebbero piu' danni e gli
        costerebbe di
        meno...No, guarda, gigi ha ragione: gia' vari anni fa gli scienziati di tutto il mondo hanno dimostrato come gli scudi stellari a base di laser non possono funzionare. Ogni radiazione elettromagnetica puo' essere deviata da uno "specchio" opportuno, in base alla sua lunghezza d'onda. I missili cromati non solo non assorbono la radiazione, e percio' non vengono distrutti, ma soprattutto riflettono il laserone in direzioni casuali, magari accecando i nostri soldati "buoni" o facendo esplodere il cannone laser (se non e' stato cromato anche lui...) Non per niente i famosi test dimostrativi fatti per quel pirlone di Reagan impiegarono missili accuratamente tinti di nero...
    • Ricky scrive:
      Re: missili cromati
      bhe no...servono comunque,il fascio laser viene riflesso e brucia i soldati PRIMA di farli a pezzi con una bomba.Una morte migliore...non se ne accorgerebbero nemmeno.Ma e' mai possibile che i soldi sempre li vano a finire?Sempre a chi produce oggetti di morte?Perche' spero nessuno creda che il laserone verra' usato SOLO a scopo di difesa...Si sente dire spesso che molte invenzioni derivano dalle guerre e dalle armi prodotte...ma se i soldi fossero messi altrove e non ci fossero guerre ,a mio avviso, saremmo assai piu' avanti nella tecnologia e nelle scoperte UTILI.
    • alfa beta scrive:
      Re: missili cromati
      Non e' esatto. A elevate densita' di potenza incidente, anche le superifici riflettenti vengono danneggiate e distrutte.Ogni materiale lucidato a specchio ha una soglia oltre la quale non riflette piu' con efficenza e degrada in modo catastrofico.Il motivo e' strettamente legato alla componente elettrica della radiazione nella zona di evanescenza che in caso di riflessione totale raddoppia in modulo e inevitabilmente finisce per superare la rigidita' dielettrica del materiale riflettente.Chiunque abbia studiato optoelettronica lo sa.
      • tom e jerry scrive:
        Re: missili cromati
        Ma credi veramente a tutte le tecnoputtanate che hai detto?Le racconti talmente bene che sembrano vere!
    • pinco scrive:
      Re: missili cromati
      capra
    • anonimo01 scrive:
      Re: missili cromati
      - Scritto da: gigi
      Contro bombe e missili lucidati a specchio non
      servono a una
      mazza. "La Fisica di Tom e Gerry" non è un gran libro di testo, sai? :Dun fascio laser di Nmila joule di potenza scioglie il più lucido degli specchi come burro in pochi decimi di secondo...
      • tom e jerry scrive:
        Re: missili cromati
        La potenza si misura in Watt...Vieni qui a fare il colto e mi cadi sulle basi della fisichetta da 1 liceo?tsk tsk.
        • anonimo01 scrive:
          Re: missili cromati
          - Scritto da: tom e jerry
          La potenza si misura in Watt...

          Vieni qui a fare il colto e mi cadi sulle basi
          della fisichetta da 1
          liceo?

          tsk tsk.il calore si misura -anche- in joule.1j= 1w*1scazzo, calcoli astronomici bisogna fare per convertire i joule in watt, eh!? :ssalutami altresì topogigio
  • Nome e cognome scrive:
    Sai che novità...
    è dall'anno 2000 che questo sistema viene utilizzato dalle truppe americane. La notizia è un pochino riciclata :DPer chi volesse vedere il "laserone" in azione (filmato di un'anno fà)http://youtube.com/watch?v=nVxZ9IHTH2ECiauz.
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Sai che novità...
      Sembra molto funzionale, peccato che la granata/razzo gli passi sempre di sopra, lasciandogli tutto il tempo di agire.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Sai che novità...
        Effettivamente sembra che il sistema missa parecchio a causa della sua non immediatezza. Inoltre se la testata è corazzata ho i miei dubbi che il laserone riesca a distruggerla in tempo prima che giunga a terra. Cmq sempre meglio di niente.
    • Old Babbion scrive:
      Re: Sai che novità...
      - Scritto da: Nome e cognome
      è dall'anno 2000 che questo sistema viene
      utilizzato dalle truppe americane. La notizia è
      un pochino riciclata
      :D
      Per chi volesse vedere il "laserone" in azione
      (filmato di un'anno
      fà)
      http://youtube.com/watch?v=nVxZ9IHTH2E
      Ciauz.Se è per questo in campo navale i sistemi antimissile automatici ci sono da ancora prima e l'Italia è stata pioniera in questo particolare campo dell'industria bellica, tra l'altro se non sbaglio i sistemi italiani (ce ne sono almeno due in uso in molte marine del mondo) si sono dimostrati efficaci MOLTO prima che i "Patriot" americani raggiungessero un'efficacia appena decente.
    • pinco scrive:
      Re: Sai che novità...
      si infatti....e poi è stato inventato dagli israeliani...
  • claudio scrive:
    usare meglio i fondi...
    Ma perché non provano ad utilizzare in miglior modo quest soldi? La sanità nazionale (pubblica) USA fa schifo, il sociale non esiste...e questi costruiscono cannoni laser...
    • flavio scrive:
      Re: usare meglio i fondi...
      mah... forse hai ragione tu, il potere ha sempre un prezzo da pagare e di solito il conto viene pagato dai piu' deboli. Io non lo so bene ma mi sembra che i cittadini USA siano molto piu' patriottici dei loro equivalenti italici (per fare un esempio). Eppure qui il sociale è stato sfruttato fino al suo collasso (che stiamo vivendo di questi tempi). Mi domando dunque: cosa spinge un americano ad essere orgoglioso di esserlo? Forse il lavaggio del cervello? O la consapevolezza di possedere uno status vantaggioso nei confronti del resto del mondo (pur a caro prezzo)?Probabilmente gli USA eccedono però se lo possono permettere e quindi tutti gli altri cercano di tenerseli amici e di poter sfruttare le loro conoscenze tecnologiche.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: usare meglio i fondi...
        - Scritto da: flavio
        mah... forse hai ragione tu, il potere ha sempre
        un prezzo da pagare e di solito il conto viene
        pagato dai piu' deboli. Io non lo so bene ma mi
        sembra che i cittadini USA siano molto piu'
        patriottici dei loro equivalenti italici (per
        fare un esempio). Eppure qui il sociale è statoSono d'accordo, ma più che patriottici gli americani sono dei veri e propri americanioti, molto più degli italioti :D
    • painlord2k scrive:
      Re: usare meglio i fondi...
      - Scritto da: claudio
      Ma perché non provano ad utilizzare in miglior
      modo quest soldi? La sanità nazionale (pubblica)
      USA fa schifo, il sociale non esiste...e questi
      costruiscono cannoni
      laser...Pensa a quanto fa schifo la sanità italiana e noi i cannoni laser non li abbiamo.Inoltre, la sanità USA è tra le migliori al mondo, se non la migliore, costa. Ma non hai le liste di attesa che hai in Italia. La spesa pubblica per i militari è intorno al 5-6%. Ampiamente sopportabile, per i vantaggi che da.
      • anonimo01 scrive:
        Re: usare meglio i fondi...
        - Scritto da: painlord2k
        - Scritto da: claudio

        Ma perché non provano ad utilizzare in miglior

        modo quest soldi? La sanità nazionale (pubblica)

        USA fa schifo, il sociale non esiste...e questi

        costruiscono cannoni

        laser...

        Pensa a quanto fa schifo la sanità italiana e noi
        i cannoni laser non li
        abbiamo.la sanità italiana non fa per nulla schifo.una ricerchina da 2 minuti su g! te lo confermerà (e ti meraviglierà di che ranking abbiamo)...è un po' disorganizzata, questo si, ma siamo a livelli d'eccellenza!(come sempre, filtra il sensazionalismo dei giornalisti per scoprire le realtà...dubita sempre di tutto)
        Inoltre, la sanità USA è tra le migliori al
        mondo, se non la migliore, costa. Ma non hai le
        liste di attesa che hai in Italia. e te credo!paghi $? 1 mese d'attesa.paghi $$? 1 settimana d'attesa.paghi $$$? prego, il suo posto è già pronto!NON paghi? crepa.
        La spesa
        pubblica per i militari è intorno al 5-6%.
        Ampiamente sopportabile, per i vantaggi che
        da....vabbè...per loro si...
        • painlord2k scrive:
          Re: usare meglio i fondi...
          - Scritto da: anonimo01
          - Scritto da: painlord2k

          Pensa a quanto fa schifo la sanità italiana e
          noi

          i cannoni laser non li

          abbiamo.

          la sanità italiana non fa per nulla schifo.
          una ricerchina da 2 minuti su g! te lo confermerà
          (e ti meraviglierà di che ranking
          abbiamo)...Perché, allora, chi ha tanti soldi fa a farsi curare negli USA (Berlusconi e molti altri, medici di fama compresi) e pochi vengono in Italia.Perché altre alla qualità conta anche la quantità e il prezzo.
          è un po' disorganizzata, questo si, ma siamo a
          livelli d'eccellenza!Dillo a quelli che sono costretti ad andare al Cardarelli di Napoli o in altre strutture fatiscenti.Io, nel SSN ci lavoro e vede come funziona dal di sentro.
          (come sempre, filtra il sensazionalismo dei
          giornalisti per scoprire le realtà...dubita
          sempre di tutto)A parte che ci lavoro; ma quelle volte che ho avuto bisogno di fare qualche cosa di serio, sono stato costretto a pagare di tasca mia (se non avessi pagato dovevo aspettare di aver bisogno di una operazione perché il SSN pagasse). Miei colleghi infortunati sul lavoro si sono dovuti pagare le terapie riabilitative con i loro soldi. La moglie di un collega, con un tumore al cervello ha avuto l'operazione programmata immediatamente (invece di aspettare qualche mese) solo perché lui era amico di un medico che conosceva il chirurgo che doveva operarla.

          Inoltre, la sanità USA è tra le migliori al

          mondo, se non la migliore, costa. Ma non hai le

          liste di attesa che hai in Italia.

          e te credo!
          paghi $? 1 mese d'attesa.
          paghi $$? 1 settimana d'attesa.
          paghi $$$? prego, il suo posto è già pronto!

          NON paghi? crepa.O sei falso o sei ignorante o entrambi.Tutti quelli che negli USA non hanno una assicurazione privata pagata dal datore di lavoro (si chiamano Blue Shield, se lo vuoi sapere) sono o nullatenenti o vecchi coperti da MedicAid o MediCare, che sono finanziati dallo stato.E, comunque, se uno si rivolge all'E.R. (il nostro pronto soccorso) la legge gli vieta di mandarlo se non paga o nn è coperto (tanto paga lo stato per lui - con comodo ovviamente).A due italiani feriti in una rapina che hanno fatto mesi di ricovero hanno fatto una fattura di 500.000$ alla dimissione. Li hanno accompagnati sull'aereo per l'Italia e gli hanno detto ciao. A loro e ai soldi spesi, che tanto non rivedranno mai (e lo sapevano fin dall'inizio). E lo stesso fanno con tutti quelli che non possono pagare.Che tu lo ammetta oppure no.Fanno pure i trapianti di cuore ai negri dei ghetti, con le madri disoccupate che non hanno i soldi per piangere, figurarsi per pagare il costo di una simile operazione e le terapie che seguono.

          La spesa

          pubblica per i militari è intorno al 5-6%.

          Ampiamente sopportabile, per i vantaggi che

          da.

          ...vabbè...per loro si...Ma se la spesa per i militari è del 5-6%, prova ad informati su quali sono le voci di spesa maggiori.Scommettiamo che sono le stesse che ci sono in Itali?
          • anonimo01 scrive:
            Re: usare meglio i fondi...


            Fanno pure i trapianti di cuore ai negri dei
            ghetti, con le madri disoccupate che non hanno i
            soldi per piangere, figurarsi per pagare il costo
            di una simile operazione e le terapie che
            seguono.
            certo, come no.vallo a dire a quelli crepati2 secondi di google bastano per trovare migliaia di nomi. di morti lasciati crepare. salutami l'universo parallelo dal quale scrivi.
          • painlord2k scrive:
            Re: usare meglio i fondi...
            - Scritto da: anonimo01



            Fanno pure i trapianti di cuore ai negri dei

            ghetti, con le madri disoccupate che non hanno i

            soldi per piangere, figurarsi per pagare il
            costo

            di una simile operazione e le terapie che

            seguono.



            certo, come no.
            vallo a dire a quelli crepati

            2 secondi di google bastano per trovare migliaia
            di
            nomi.
            di morti lasciati crepare.

            salutami l'universo parallelo dal quale scrivi.Un link no, vero. Dato che bastano due secondi.
Chiudi i commenti