L'esercito USA ama le IA

L'esercito statunitense fa ampio uso di agenti a intelligenza artificiale sotto forma di "chatbot" per intrattenere il pubblico e i potenziali soldati volontari. Anche FBI e CIA ci mettono del loro con i bot per scovare pedofili e terroristi

Roma – Il fenomeno dei chatbot non è proprio una novità dell’ultima ora, ma per quanto riguarda l’Esercito USA questo genere di tecnologia ha dato origine a una vera e propria “star”: il Sergente Star è appunto l’intelligenza artificiale deputata a interagire con il pubblico, un agente interattivo con un vasto database di informazioni e dietro cui si potrebbe nascondere una serie di IA specializzate sguinzagliate online da FBI e CIA.

Attivo da cinque anni, il bot del Sergente Star ha risposto a 10,5 milioni di domande (correttamente nel 94 per cento dei casi) in 2,8 milioni di sessioni di chat, fornendo secondo l’esercito statunitense le stesse prestazioni di 55 reclutatori umani.

Star è in grado di risolvere tutti i dubbi sul servizio per i potenziali soldati volontari e persino di rispondere a questioni scientifiche di pubblico dominio, ma quando si tratta di fornire informazioni su altri, eventuali chatbot impiegati dalle autorità statunitensi l’agente fa il vago e declina la domanda.

Ma Electronic Frontier Foundation è riuscita comunque a sapere qualcosa riguardo gli altri chatbot a stelle e strisce, non attraverso l’agente Star ma grazie a documenti pubblicamente disponibili online dove la revisione della censura non è stata particolarmente efficace nel nascondere i passaggi che sarebbero dovuti rimanere segreti.

Si è venuto quindi a sapere che la stessa tecnologia adottata dal Sergente Star – raffinata nel tempo e costantemente arricchita di nuovi contenuti con briefing tra esperti militari in carne e ossa – è stata utilizzata, già nel 2003, da FBI e CIA per scovare sospetti pedofili e terroristi attivi nelle chat in rete con una capacità di monitoraggio di 20-30 diverse conversazioni per singolo agente. La possibilità che le agenzie statunitensi continuino a utilizzare i chatbot anche oggi è ignota ma altamente probabile.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gianlucat scrive:
    RIASSUMENDO
    hahahaha ,carissimi, i virus esistono e esiteranno sempre (che si chiamino malware o trojan o worm o qualsivoglia nomignolo che ne identifichi le caratteristiche)* * * per il semplice fatto che un mondo perfetto non funzionerebbe * * *per questo le automobili si rompono, gli elettrodomestici hanno un tempo di vita sempre minore, la politica crea problemi e non li risolve, i dottori ti curano da un male con una dipendenza, ovvero:noi siamo uteni di servizi, non proprietari di oggetti, e dobbiamo comprare l'antivirus, aggiustare la macchina, rinnovare la TV, che mondo sarebbe senza nutella ? (ho scritto un sacco di baggianate sconnesse ... DEVO SMETTERLA DI DROGARMI !!! ma anche no!)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2014 20.36-----------------------------------------------------------
    • iRoby scrive:
      Re: RIASSUMENDO
      - Scritto da: gianlucat
      * * * per il semplice fatto che un mondo
      perfetto non funzionerebbe * * *Ma che razz... Un mondo perfetto funzionerebbe eccome, sennò non sarebbe perfetto...Semmai un mondo perfetto non esiste.Come dire, hanno arrestato i colpevoli di decine di delitti perfetti...Se li hanno arrestati i delitti non erano perfetti...Ma quanti anni hai?
      (ho scritto un sacco di baggianate sconnesse ...
      DEVO SMETTERLA DI DROGARMI !!! Ah ecco!
  • ruppolo scrive:
    L'antivirus inutile?
    GLI antivirus inutili, se mai.Lo sviluppatore ha fatto bene a progettare la sola interfaccia, visto che il codice antivirus non sarebbe servito a nulla: le app girano tutte in sandbox, quindi l'antivirus non può mettere il naso da nessuna parte.
    • cicciobello scrive:
      Re: L'antivirus inutile?
      - Scritto da: ruppolo
      GLI antivirus inutili, se mai.
      Lo sviluppatore ha fatto bene a progettare la
      sola interfaccia, visto che il codice antivirus
      non sarebbe servito a nulla: le app girano tutte
      in sandbox, quindi l'antivirus non può mettere il
      naso da nessuna
      parte.Neanche il virus, se è per questo. I malware più diffusi infatti sono trojans, e nemmeno quelli possono andare dove non sono autorizzati... ma possono convincere l'utente a farli accedere. E contro questo, non c'è antivirus che tenga.
  • tucumcari scrive:
    a essere onesti
    Bisognerebbe dire che gli antivirus (tutti) sono il software più inutile della storia.A prescindere dalla stupidità del fatto di utilizzare un antivirus per un sistema per cui non esistono virus documentati il problema è che anche nei sistemi per cui i virus esistono l'efficacia è sostanzialmente zero.Non c'è bisogno di molto per capirlo il rapporto "virus-antivirus" è palesemente quello che ci sarebbe tra un DDT e una Zanzara ma... se dopo decenni di utilizzo del DDT si scopre che le zanzare prosperano e ingrassano nonostante si vendano tonnellate di DDT (anzi il DDT e i "prodotti derivati" sono il prodotto più venduto del pianeta) qualche dubbio sulla sanità mentale di chi si ostina a comprarlo potrebbe pure venire ..... o no?
    • tucumcari scrive:
      Re: a essere onesti
      Senza contare i macachi. Quelli con gli antivirus sono proprio degli imbelli.
      • ruppolo scrive:
        Re: a essere onesti
        - Scritto da: tucumcari
        Senza contare i macachi. Quelli con gli antivirus
        sono proprio degli
        imbelli.Non è colpa nostra se non possiamo fare esperienza...
        • stronzolo scrive:
          Re: a essere onesti
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: tucumcari

          Senza contare i macachi. Quelli con gli
          antivirus

          sono proprio degli

          imbelli.

          Non è colpa nostra se non possiamo fare
          esperienza...http://en.wikipedia.org/wiki/Leap_(computer_worm)http://mac-antivirus-software-review.toptenreviews.com/history-of-macintosh-viruses.html
        • prova123 scrive:
          Re: a essere onesti
          esperienza è imparare dal passato, se dal passato non si impara nulla allora si chiama stupidità! :D
    • ruppolo scrive:
      Re: a essere onesti
      - Scritto da: tucumcari
      Bisognerebbe dire che gli antivirus (tutti) sono
      il software più inutile della
      storia.Soprattutto nel sistema Android.
      A prescindere dalla stupidità del fatto di
      utilizzare un antivirus per un sistema per cui
      non esistono virus documentatiCi sono solo oltre 1 milione di malware.
      il problema è che
      anche nei sistemi per cui i virus esistono
      l'efficacia è sostanzialmente
      zero.E quali sarebbero i "sistemi per cui i virus esistono", se non Windows e Android?
      Non c'è bisogno di molto per capirlo il rapporto
      "virus-antivirus" è palesemente quello che ci
      sarebbe tra un DDT e una Zanzara ma... se dopo
      decenni di utilizzo del DDT si scopre che le
      zanzare prosperano e ingrassano nonostante si
      vendano tonnellate di DDT (anzi il DDT e i
      "prodotti derivati" sono il prodotto più venduto
      del pianeta) qualche dubbio sulla sanità mentale
      di chi si ostina a comprarlo potrebbe pure venire
      ..... o
      no?Si, la sanità mentale di chi continua ad utilizzare i "sistemi per cui i virus esistono".
      • prova123 scrive:
        Re: a essere onesti
        Sembrava che tu fossi migliorato a non sparare cazzat* immani, ed invece ti sei subito smentito!Anche se chi ha scritto il post dimostra di essere capace di scendere più in basso del vero ruppolo ... e non è così facile! :D
      • Joshthemajor scrive:
        Re: a essere onesti

        Si, la sanità mentale di chi continua ad
        utilizzare i "sistemi per cui i virus
        esistono".Quindi smetto di andare al mare per paura di affogare, smetto di andare uscire per strada per paura di essere investito ecc...
        • sbrotfl scrive:
          Re: a essere onesti
          - Scritto da: Joshthemajor

          Si, la sanità mentale di chi continua ad

          utilizzare i "sistemi per cui i virus

          esistono".

          Quindi smetto di andare al mare per paura di
          affogare, smetto di andare uscire per strada per
          paura di essere investito
          ecc...In pratica vai in un giardino recintato :D
      • cicciobello scrive:
        Re: a essere onesti


        A prescindere dalla stupidità del fatto di

        utilizzare un antivirus per un sistema per
        cui

        non esistono virus documentati

        Ci sono solo oltre 1 milione di malware.Il malware non è costituito solo da virus (ci sono anche i trojan, i worm...). Anzi, ormai i virus veri e propri sono praticamente spariti da dieci anni (quelli che vengono chiamati virus, di solito sono worm).Per Android non sono mai stati segnalati nè virus, nè worms, quindi un antivirus non serve a nulla (gli antivirus sono praticamente inutili contro i trojan).
    • Sg@bbio scrive:
      Re: a essere onesti
      Che siano inutili avrei qualche dubbio.
  • Il Punto scrive:
    Il fatto.
    Il fatto è a dir poco sconcertante...Com'è possibile che decine di migliaia di utenti abbiano scelto di andare a pagare un antivirus(che poi neanche ci è) che si può definire sconosciuto e che quindi non sono certe le funzionalità e la sicurezza, anziché optare per un antivirus gratuito, conosciuto e che soprattutto si sa che sono antivirus affidabili perché sviluppati da gente con i piedi per terra(vedi esempio avast! ma anche avg)...Credo che questo sia l'ennesima prova di come molti utenti non sappiano nemmeno le basi per la sicurezza in ambito informatico.E se non sbaglio credo di aver sentito in passato di un sondaggio fatto dalla Microsoft secondo cui il 40% degli utenti in tutti il mondo non ha nemmeno un antivirus installato sul proprio computer. :|-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2014 11.35----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2014 11.37-----------------------------------------------------------
    • Leguleio scrive:
      Re: Il fatto.

      Il fatto è a dir poco sconcertante...
      Com'è possibile che decine di migliaia di utenti
      abbiano scelto di andare a pagare un
      antivirus(che poi neanche ci è) che si può
      definire sconosciuto e che quindi non sono certe
      le funzionalità e la sicurezza, Eh già, bella domanda.Com'è possibile che per un'intera estate milioni di clienti hanno acquistato il braccialetto dell'equilibrio, https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20110207001622AAnn8eDche è il corrispettivo non informatico di Virus Shield, vale a dire non fa nulla e non serve a nulla? Lo ha indossato in pubblico anche un ministro in carica. Potere del marketing e delle referenze apparentemente positive (Virus Shield aveva diverse stelline di valutazione, mi dicono).
      Credo che questo sia l'ennesima prova di come
      molti utenti non sappiano nemmeno le basi per la
      sicurezza in ambito
      informatico.Non le sanno. Del resto chi gliele insegna? A scuola non c'è l'ora di insegnamento di informatica e di navigazione sicura. Si pensa che la navigazione sia un'operazione semplice e priva di rischi come andare in bicicletta, azione per cui non è necessaria alcuna patente né permesso da parte delle autorità. E i risultati si vedono.Questo in generale: poi, nel caso delle tanto strombazzate applicazioni, sospetto che ci sia una sorta di gara a chi scarica per primo l'ultima arrivata, per poter dire agli amici come si trova e quanto è valida, indipendentemente dal fatto che se ne abbia un effettivo bisogno. Il mondo dei possessori di smartphone ultima generazione è questo, inutile girarci attorno.
    • iRoby scrive:
      Re: Il fatto.
      La gente stupida e ignorante è bella, è utile!Utile perché compra un sacco di XXXXX e fa arricchire un sacco di ladri.Bella perché è socievole, accondiscente, controllabile.Utile perché la fai votare per il pagliaccio di turno che salterà di canale in canale di ogni TV e radio, per volere di chi lo ha messo lì. Vedi un certo sottosviluppato mentale detto "(F)Renzi"...Bella perché ne fai carne da cannone in ogni conflitto, convinta di stare facendo l'interesse della patria e dei propri connazionali e non quella delle oligarchie che trarranno profitti da quel conflitto.Utile perché le dai da mangiare XXXXX che la ammalerà, e gli venderai le medicine con cui curarsi. Poi quella muore e libera posti di lavoro per altri stupidi giovani e freschi da sottopagare, e riduce il problema della sovrappopolazione.Bella perché è prevedibile e ne sedi ogni rivolta e ogni focolaio di anarchismo...Gli ignoranti vanno in coppia con gli stupidi, piacciono all'1% intelligente che ne fa quello che vuole, anche arricchirsi vendendogli un finto antivirus, e con lui un sacco di altri prodotti di tendenza inutili per la vita di ogni individuo... Ma che gli ignoranti e gli stupidi riterranno invece indispensabili.
    • ruppolo scrive:
      Re: Il fatto.
      - Scritto da: Il Punto
      Il fatto è a dir poco sconcertante...Il fatto sconcertante è tutt'altro, ovvero che Google permetta la presenza di antivirus sul suo market. Ma in fondo permette tutto, quindi perché non anche questo?
      Com'è possibile che decine di migliaia di utenti
      abbiano scelto di andare a pagare un
      antivirus(che poi neanche ci è) che si può
      definire sconosciuto e che quindi non sono certe
      le funzionalità e la sicurezza, anziché optare
      per un antivirus gratuito, conosciuto e che
      soprattutto si sa che sono antivirus affidabili
      perché sviluppati da gente con i piedi per
      terra(vedi esempio avast! ma anche
      avg)...
      Credo che questo sia l'ennesima prova di come
      molti utenti non sappiano nemmeno le basi per la
      sicurezza in ambito
      informatico.Infatti non sanno nemmeno che tutte le app in Android girano in sandbox, antivirus compresi.
      E se non sbaglio credo di aver sentito in passato
      di un sondaggio fatto dalla Microsoft secondo cui
      il 40% degli utenti in tutti il mondo non ha
      nemmeno un antivirus installato sul proprio
      computer.Ovvio, se la mente non è arrivata nemmeno a capire cos'hanno comprato, non può certo andare oltre.
      • prova123 scrive:
        Re: Il fatto.
        NOTIZIONA: Dalla tua descrizione è evidente che sono utenti iPhone che sono passati ad Android ... quantomeno hanno capito che è stupido farsi spennare inutilmente.
    • rotfolo scrive:
      Re: Il fatto.
      Il punto è che Android è diffuso principalmente tra gli utonti. (Le risposte ai tuoi dubbi vengono da sé)
      • Trollollero scrive:
        Re: Il fatto.
        - Scritto da: rotfolo
        Il punto è che Android è diffuso principalmente
        tra gli utonti. (Le risposte ai tuoi dubbi
        vengono da
        sé)Il macaco medio, invece, brilla per competenza (ogni riferimento a ruppolo e soci POTREBBE essere puramente casuale, ma anche no)
  • Francesco scrive:
    Troppo facile?
    Troppo facile pensare di utilizzare una delle estensioni gratuite degli antivirus PC? Vedi Sophos, tanto per fare un nome.
    • prova123 scrive:
      Re: Troppo facile?
      Quando qualcuno si permette il lusso di prendere i Clienti per il cul* la deve pagare amaramente: ovvero almeno quel tipo di prodotto (comunque a lui riconducibile) non deve essere più acquistato. Altrimenti fa bene a prendere per il cul* i suoi clienti ('C' e 'c' non sono un caso).La versione gratuita di Sophos per PC funziona bene, risolve problemi dove avira e malwarevytes pur riconoscendo il problema non lo risolvono. Che poi per me i virus/malware siano sempre e solo l'effetto della ignoranza (nel senso letterale di ignorare) è un altro paio di maniche.
      • iRoby scrive:
        Re: Troppo facile?
        Ignoranza di chi, degli utenti o dei programmatori Microsoft che lasciano bug e falle aperte sfruttate da virus anche all'insaputa dell'utente?
        • krane scrive:
          Re: Troppo facile?
          - Scritto da: iRoby
          Ignoranza di chi, degli utenti o dei
          programmatori Microsoft che lasciano bug e falle
          aperte sfruttate da virus anche all'insaputa
          dell'utente?All'insaputa o causare dalle guerre...https://nplusonemag.com/issue-19/essays/chat-wars/
        • prova123 scrive:
          Re: Troppo facile?
          Vedo che anche tu iRoby non hai capito molto del mio discorso (constatazione senza intenzione di offendere) :) :Se io ho un Mac oppure un PC entrambi i sistemi sono immuni da qualsiasi virus/malware (anche appena finito di scrivere) per la mia gestione della macchina.E' da circa 30 anni che vi osservo ( con estrema benevolenza :D ) (utenti MAC e PC) scontrarvi per giustificare coloro che pagate e vi inchiappettan* ogni giorno. Io i due tipi di macchina li ho da sempre utilizzati entrambi e conosco i difetti di entrambi le macchine ecco perchè ho proiettili d'argento sia per Microsoft e Apple, per me sono solo due marche di computer ... null'altro.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Troppo facile?
            Microsoft fa computer ?
          • prova123 scrive:
            Re: Troppo facile?
            ok ... sono due marchi che identificano due sistemi che hanno avuto origine dagli stessi tecnici Xerox ...
          • iRoby scrive:
            Re: Troppo facile?
            Lascia stare, torna alla tua pizzeria, l'informatica non è roba tua, credimi!!!
  • Ignorante scrive:
    Io ci provo....
    poi se mi beccano è stato un errore....
    • me stesso scrive:
      Re: Io ci provo....
      - Scritto da: Ignorante
      poi se mi beccano è stato un errore....dalle mie parti si dice "sa la va, la ghà i gambi!"
Chiudi i commenti