LG, la mascherina con filtro e ventilazione

LG presenta un nuovo concept di mascherina con filtri H13 HEPA igienizzati da lampada UVC e con ventole intelligenti per la respirazione.
LG presenta un nuovo concept di mascherina con filtri H13 HEPA igienizzati da lampada UVC e con ventole intelligenti per la respirazione.
Guarda 8 foto Guarda 8 foto

LG sta per presentare una nuova mascherina pensata per sostituire l’uso delle attuali mascherine di comunità, migliorando la respirabilità della protezione ed al tempo stesso proteggendo meglio sia l’utente che chi lo circonda. I progetti relativi a nuovi prototipi di mascherine intelligenti sono destinati a moltiplicarsi, ma l’idea di LG sembra mettere in campo tutto ciò di cui l’innovazione può disporre in questo momento per arrivare ad una soluzione pratica, comoda, rigenerabile ed efficace negli scopi per cui è preposta.

LG PuriCare Wearable Air Purifier

LG presenterà al pubblico la propria idea in occasione dell’esibizione virtuale dell’IFA 2020: quello odierno è un pre-annuncio per far capire al mondo quale sia l’origine del concept, intravedendo tra le prime immagini quelle che sono le caratteristiche trainanti di questa soluzione:

LG è stato il primo gruppo che a suo tempo ha rinunciato al Mobile World Congress 2020, dando il via ad un effetto a cascata che ha presto portato all’annullamento dell’evento nelle settimane in cui la pandemia deflagrava in tutto il mondo. Oggi il gruppo porta avanti la medesima sensibilità mettendo a punto una mascherina che offre i seguenti vantaggi:

  • solida e riutilizzabile, evitando un aumento smisurato dei rifiuti generato dalle soluzioni usa e getta;
  • affidabile, poiché basata su filtri collaudati (H13 HEPA, pienamente efficaci nella protezione da Covid) già in altre tecnologie per la casa;
  • rigenerabile, poiché dotata di luci UVC in grado di sterilizzare lo strumento;
  • intelligente, poiché sincronizzata con lo smartphone per avvisare sulla necessità di sostituire i filtri per mantenere elevata l’efficienza;
  • comoda, poiché pensata per una facile vestibilità.

Ma il vantaggio è soprattutto negli strumenti in dotazione sulla maschera: una apposita ventilazione forzata, sincronizzata con il respiro ed alimentata da una batteria da 820mAh, consente di vivere al meglio le ore con naso e bocca coperti, permettendone così un uso più prolungato e migliorando la qualità della vita in questi mesi ulteriori di protezione dal Covid.

Se nella quotidianità le mascherine di comunità sono un efficace deterrente, laddove si sarà costretti a locali chiusi e lunga compresenza al fianco di colleghi di lavoro emergerà probabilmente il bisogno di una protezione maggiore (sia per tutelare la salute che per garantire la percezione altrui di massima attenzione alla situazione in corso). Soluzioni similari potranno pertanto farsi strada e sia in ambito aziendale che in ambito universitario si sono moltiplicati i tentativi già nei mesi del lockdown. Il concept LG sembra una valida combinazione delle varie idee emerse, portando in un solo device quanto necessario per migliorare la protezione propria ed altrui.

Mancano però ancora alcuni dettagli importanti: non si conoscono infatti peso e prezzo, né la data ufficiale del rilascio. La promessa è al momento quella di una distribuzione entro l’ultimo trimestre dell’anno, solo in “alcuni mercati selezionati“.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 08 2020
Link copiato negli appunti