LG e Unity per le simulazioni della guida autonoma

Partnership tra LG e Unity per offrire a sviluppatori e automaker uno strumento efficace dedicato alle simulazioni delle self-driving car.
Partnership tra LG e Unity per offrire a sviluppatori e automaker uno strumento efficace dedicato alle simulazioni delle self-driving car.

Nuova stretta di mano sul fronte delle self-driving car: arriva l’annuncio ufficiale della partnership tra il Silicon Valley Lab di LG Electronics, specializzato in soluzioni di intelligenza artificiale, e gli esperti di machine learning di Unity Technologies. Insieme lavoreranno alla creazione di un software per le simulazioni dei sistemi dedicati alla guida autonoma all’interno di un ambiente 3D realistico.

LG e Unity insieme per le self-driving car

Automaker e sviluppatori avranno così a disposizione una piattaforma (LGSVL) attraverso la quale velocizzare il training delle vetture, rendendole sempre più sicure e affidabili nel gestire ogni aspetto degli spostamenti senza dover far leva sull’intervento umano. Queste le parole di Seonman Kim, President of Engineering presso l’Advanced Platform Lab di LG nella Silicon Valley.

La fiducia di Unity nel simulatore LGSVL per lo sviluppo di una guida autonoma sicura e stabile è un chiaro indicatore che si tratta sin dall’inizio di una collaborazione vincente per entrambe le parti. Non vediamo l’ora di esplorare con Unity nuove opportunità per portare le nostre rispettive tecnologie sul mercato automobilistico.

Unity Simulation, questo il frutto della collaborazione, poggia sull’infrastruttura di Google Cloud per il test e la validazione dei sistemi self-driving all’interno di un ambiente 3D realistico, attraverso il già citato strumento LGSVL Simulator che sarà presentato ufficialmente nei prossimi giorni: l’appuntamento è per il 26 settembre all’evento Unity Unite 2019 di Copenaghen. Riportiamo in chiusura quanto leggiamo nel comunicato in merito all’iniziativa giunto in redazione.

Il simulatore LGSVL combina le tecnologie sviluppate da LG con il Data-Oriented Tech Stack e la High-Definition Render Pipeline per consentire test e training, che permetteranno poi un funzionamento più sicuro dei veicoli a guida autonoma.

Fonte: LG
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti