La libreria Spectrum di FB per gli sviluppatori

Facebook ha reso disponibile alla community di sviluppatori la prima versione della libreria open source Spectrum per l'ottimizzazione delle immagini.

Con la pubblicazione del codice su GitHub viene resa disponibile oggi la versione 1.0.0 di Spectrum, la libreria open source presentata nel mese di novembre da Facebook al DroidCon di San Francisco e ora offerta alla community di sviluppatori che vi potranno far ricorso per comprimere e ottimizzare le immagini prima del caricamento nelle applicazioni. Tra i principali punti di forza la capacità di diminuire efficacemente le dimensioni dei file senza comprometterne la qualità e l’integrazione con l’encoder Mozilla JPEG (MozJPEG).

Spectrum per ottimizzare le immagini

Il progetto Spectrum nasce da una presa di coscienza: negli ultimi anni i dispositivi mobile, in particolare gli smartphone, sono arrivati a integrare moduli fotografici sempre più evoluti. Non fanno eccezione quelli appartenenti alla fascia entry level del mercato. È aumentato anche il numero dei megapixel che caratterizzano i sensori (spesso in configurazione dual camera) e, di conseguenza, il peso delle immagini prodotte. Un fattore che influisce in modo diretto sull’infrastruttura della grande Rete, se si considera che i file vengono spesso destinati alle piattaforme cloud per lo storage su server remoto o alle bacheche dei social network per la condivisione.

Spectrum

Talvolta il caricamento può risultare poco pratico o rallentato da connessioni dalle performance non elevate, in particolare quando si è connessi ai network mobile di centri urbani densamente popolati, nelle zone rurali mal servite o nei mercati emergenti. Tutto questo senza dimenticare che se l’operazione non viene effettuata tramite WiFi finisce con l’incidere sul quantitativo di traffico dati settimanale o mensile messo a disposizione dal proprio operatore.

Per le applicazioni Android e iOS

Gli sviluppatori potranno dunque sfruttare gli algoritmi di compressione e ottimizzazione di Spectrum, già impiegati da Facebook nei propri software, eseguendoli direttamente nei device degli utenti all’interno delle applicazioni Android e iOS, prima di procedere all’upload.

Ci auguriamo che gli sviluppatori possano beneficiare di Spectrum come è stato per Facebook che ha dato vita a una migliore esperienza di produzione delle immagini. Nelle nostre applicazioni, Spectrum ha evoluto l’affidabilità e la qualità degli upload su larga scala.

Fonte: Facebook

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti