LiMo non molla

La piattaforma mobile basata su Linux ci crede ancora. Dal mese di luglio sarà possibile scaricare la quarta versione del sistema operativo open source
La piattaforma mobile basata su Linux ci crede ancora. Dal mese di luglio sarà possibile scaricare la quarta versione del sistema operativo open source

I dispositivi mobile che continuano a credere nella piattaforma Linux mobile sviluppata da LiMo Foundation non sono molti, ma il sistema operativo alternativo non ha alcuna intenzione di arrendersi all’avanzata di Android. Ultimamente si era anche parlato di game over per LiMo, ma durante il Mobile World Conference di Barcelona è stato annunciato il lancio della release 4.0.

Il consorzio tenuto in piedi da Samsung e Vodafone ha quindi rinnovato la fiducia al progetto, nato nel 2007 dalla fusione con il gruppo Linux Phone Standards (LiPS). La nuova versione dell’OS mobile andrà a migliorare ulteriormente il supporto multimediale, la gestione del multitasking, le capacità multitouch, i servizi location based e quelli che puntano sul social network.

A quanto sembra, LiMo 4 è stato progettato per essere ancora più indipendente dall’hardware, adattarsi ad un’ampia gamma di dispositivi, spaziare tra risoluzioni video e form factor differenti. Tra le righe si intuisce quindi che il prossimo LiMo potrebbe perfino sconfinare in campo tablet.

La licenza del sistema non è tecnicamente open source, ma la sua architettura modulare utilizza esclusivamente componenti e plugin rilasciati con i sorgenti. La maggior parte dei software sviluppati per l’OS funziona su telefoni di marche differenti, conformi alla specifica della fondazione. Il consorzio ha specificato che l’aggiornamento R4 sarà disponibile per il download pubblico dal mese di luglio, e che entro la fine dell’anno usciranno anche dei nuovi LiMo-Phone.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 02 2011
Link copiato negli appunti