Linux mobile, la grande alleanza

LiMo Foundation e LiPS Forum hanno deciso di unire le forze per accelerare la diffusione del Pinguino sui telefoni cellulari e contrastare il nascituro Android promosso da Google

Sophia Antipolis (Francia) – Con una mossa che parte dell’industria della telefonia mobile auspicava da tempo, Linux Phone Standards ( LiPS ) Forum ha annunciato la decisione di fondersi nella Linux Mobile ( LiMo ) Foundation, dando così origine alla più grande alleanza di aziende nel settore di Linux mobile.

Dopo la fusione, che si completerà nel corso di luglio, colossi come British Telecom, Telecom Italia e Freescale, oggi parte di LiPS, si uniranno ai circa 40 membri di LiMo, rafforzando l’autorità e l’importanza di questa organizzazione e contribuendo, insieme ad essa, a definire il destino di Linux sul mercato dei telefoni cellulari.

La decisione di LiPS di confluire in LiMo, e cedere a quest’ultima l’intero suo asset di specifiche e proprietà intellettuali, era quasi obbligata: nell’ultimo anno questa organizzazione ha infatti perso molti suoi membri, inclusi Access, Orange e Trolltech, a favore di LiMo e di Open Handset Alliance , l’alleanza voluta da Google per sviluppare e promuovere la sua piattaforma open source Android.

Il motivo di tali defezioni è da ricercare nell’approccio troppo formale e burocratico scelto da LiPS per favorire Linux nel mobile: mentre LiMo ha preferito focalizzarsi sull’implementazione di una piattaforma Linux tangibile, fondata su una base di codice condivisa, LiPS si è limitata a creare delle specifiche standard “astratte”, lasciando poi alle singole aziende il compito di tramutarle in codice e implementarle all’interno dei propri prodotti.

Il tempo ha dato ragione alla più pragmatica filosofia di LiMo: l’industria ha infatti fretta di capitalizzare gli investimenti fin qui effettuati nell’open source, e preferisce avere una piattaforma già pronta all’uso piuttosto che un puzzle di specifiche standard. Gli osservatori del settore sono per altro convinti che la piattaforma LiMo, pur senza basarsi su uno standard de iure , ha tutte le chance per diventare uno standard de facto in tempi relativamente brevi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kache scrive:
    Affascinante e...
    utile.Infatti, per quanto vi possa sembrare inutile al momento, questo potrebbe spingere sullo sviluppo del riconoscimento delle emozioni, creando le basi per gli androidi del futuro.
  • Nilok scrive:
    Arredateme i'sordiiii!!!!!
    Augh,certo che potrebbero spenderli un pochino meglio i miei soldi....NEVVERO???Eppure che cosa non si inventano pu di avere dei sovvenzionamenti!!!Nulla di veramente funzionale o applicabile....e nemmeno utile per un qualsivoglia utilizzo futuro, anche in altri campi:chi vivrà vedràHo parlatoNilok
    • Darshan scrive:
      Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!
      Sono d'accordo... se la lezione fa schifo...anche se si ferma o me la ripete non cambia nullase la lezione e fatta bene me la fermo io
    • chojin scrive:
      Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!
      Già, purtroppo in tutto il mondo è sempre più pieno di ladri nelle università che rubano soldi in progetti inutili, assurdi e profondamente stupidi o che comunque nel migliore dei casi non creano nulla di nuovo ma si limitano a giocare, nel vero senso della parola, utilizzando cose già esistenti e funzionanti, fanno qualche modifica e la spacciano per grande novità.
      • asasa scrive:
        Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!
        - Scritto da: chojin
        Già, purtroppo in tutto il mondo è sempre più
        pieno di ladri nelle università che rubano soldi
        in progetti inutili, assurdi e profondamente
        stupidi o che comunque nel migliore dei casi non
        creano nulla di nuovo ma si limitano a giocare,
        nel vero senso della parola, utilizzando cose già
        esistenti e funzionanti, fanno qualche modifica e
        la spacciano per grande
        novità.Invidia?
        • chojin scrive:
          Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!
          - Scritto da: asasa
          - Scritto da: chojin

          Già, purtroppo in tutto il mondo è sempre più

          pieno di ladri nelle università che rubano soldi

          in progetti inutili, assurdi e profondamente

          stupidi o che comunque nel migliore dei casi non

          creano nulla di nuovo ma si limitano a giocare,

          nel vero senso della parola, utilizzando cose
          già

          esistenti e funzionanti, fanno qualche modifica
          e

          la spacciano per grande

          novità.

          Invidia?Di non essere un ladro?
          • Foobar scrive:
            Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!
            Tutti grandi esperti in campo di ricerca universitaria, da quel che vedo... (per la serie: se non si sa di cosa si sta parlando e' meglio starsene zitti)
    • Foobar scrive:
      Re: Arredateme i'sordiiii!!!!!

      certo che potrebbero spenderli un pochino meglio
      i miei soldi....NEVVERO???i tuoi soldi? O vivi in California, cosa di cui se permetti dubito, o non hai nemmeno letto l'articolo e sei il solito troll che non sa nemmeno di cosa sta parlando.
      Ho parlatoe hai perso un'occasione per stare zitto ;)
  • Darshan scrive:
    Link nn funzionante
    Vi siete accorti del link vero?
Chiudi i commenti