L'industria dell'advertising contro i nuovi cookie di Apple

I colossi della pubblicità online si scagliano contro le novità introdotte nei più recenti sistemi operativi di Cupertino, a loro dire colpevoli addirittura di mettere a rischio le fondamenta dell'Internet moderna

Roma – È un’alzata di scudi senza precedenti quella che le associazioni dell’industria dell’advertising hanno manifestato contro i piani di Apple, azienda impegnata ad aggiornare i propri browser Web rafforzando le misure anti-tracciamento. Gli utenti ne beneficeranno, dice Cupertino. Internet e la navigazione Web cambierà in peggio, rispondono le organizzazioni.

Il motivo del contendere si chiama Intelligent Tracking Prevention , misura attesa al debutto assieme a iOS 11 e OS X High Sierra in arrivo rispettivamente il 19 e il 25 settembre e pensata per ridurre in maniera sensibile le capacità di tracciamento dei network pubblicitari. Con la nuova tecnologia attiva di default, Apple imporrà un limite massimo di 24 ore al tracciamento della navigazione in maniera indipendente dalle impostazioni del browser Safari selezionate dall’utente.

Cupertino ha presentato la misura come utile a migliorare la “fiducia” degli utenti, fiducia che verrebbe tradita quando si assiste al tracciamento pervasivo online e alla vendita dei propri dati di navigazione per scopi a cui non si era in precedenza dato alcun consenso informato.

La risposta dell’industria è stata a dir poco furente, e si è concretizzata in una lettera aperta firmata da ben sei associazioni di categoria comprendenti American Association of Advertising Agencies (AAAA), American Advertising Federation (AAF), Association of National Advertisers (ANA), Data & Marketing Association (DMA), Interactive Advertising Bureau (IAB) e Network Advertising Initiative (NAI).

I colossi dell’advertising accusano Apple di voler procedere con un approccio “unilaterale e autoritario” che avrà conseguenze negative per la “scelta dei consumatori” e per i contenuti online supportati dalla pubblicità, perché i cookie “gestiti dalla macchina” non rappresentano le scelte dagli utenti quanto piuttosto quelle di chi ha prodotto il browser.

Senza la profilazione ossessivo-compulsiva del Web moderno la pubblicità diventerà generica e meno “utile” , dicono i pubblicitari, e in definitiva finirà per danneggiare l’attuale ecosistema di contenuti finanziati con l’advertising. L’infrastruttura della Internet moderna sarebbe a rischio senza il tracciamento pervasivo, sostengono le associazioni di categoria.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    sono delle opportuniste
    Sono delle opportuniste.http://fortune.com/2016/09/15/apple-employees-sexist-environment/Abbasso le DDDonnnne.
    • Pinuccio lo stitico scrive:
      Re: sono delle opportuniste
      Sono daccordissimo con te! Ammore!Abbasso quelle zabette! Che sciocchino sei stato a nasconderti tutto questo tempo! Ma adesso siamo qui! Sei dei nostri! Sono tutta agitata!!!
  • Izio01 scrive:
    Kelly Ellis
    Kelly Ellis: "feminist, nerd, software engineer", in quest'ordine, secondo il SUO profilo Twitter.Ovviamente MERITAVA tutte le promozioni di questo mondo (l'ha deciso lei) e se gliele hanno negate, è sicuramente a causa del sessismo. E adesso rischia di vincere la causa, assieme alle sue comparuzze belle.Care aziende, imparate. Questo succede quando assumete delle femministe.
    • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
      Re: Kelly Ellis
      Ma, hai litigato con tua mamma da piccolo?Da sempre le donne combattono contro le differenze di genere. Senza andar lontano, dove lavoro le differenze sono davvero palesi.Ti pare il caso di pretendere di avere ragione anche SENZA aver studiato il caso?Chiaccherone!P.S.: se vuoi, puoi sfogare la tua frustrazione di maschio alfa represso picchiandole qualcuna!
      • sono la morte scrive:
        Re: Kelly Ellis
        - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
        Ma, hai litigato con tua mamma da piccolo?

        Da sempre le donne combattono contro le
        differenze di genere.

        Senza andar lontano, dove lavoro le differenze
        sono davvero
        palesi.
        Ti pare il caso di pretendere di avere ragione
        anche SENZA aver studiato il
        caso?

        Chiaccherone!

        P.S.: se vuoi, puoi sfogare la tua frustrazione
        di maschio alfa represso picchiandole
        qualcuna!Ecco hai detto bene!CI SONO EVIDENTI differenze di genere, molte donne le subiscono, ma non credo che siano quelle delle quattro lesbiche* ex lavoratrici in google e nell'intera silicon valley.Mi perdonino le lesbiche non ho nulla contro di loro o le loro cuggine LGBT.
      • In medio stat virtus scrive:
        Re: Kelly Ellis
        Infatti c'è femminista e femminista. Non è che è tutto buono e giusto in toto e che ogni critica sia infame. Un conto è una che lotta giustamente per i suoi diritti, un altro è l'invasata che vede ogni cosa in chiave sessista, specialmente dove il sessismo non c'entra nulla (es. nella tal ditta, i maschi si accontentano meno e hanno più coraggio nel chiedere aumenti, fanno più straordinari e nel tempo libero mandano avanti un progettino invece che chiacchierare con le amiche... la tale tipa vede che prende meno e batte i piedi gridando all'ingiustizia e al sessismo). Queste ultime guastano la reputazione a tutte le altre, facendo sembrare il femminismo una cosa da fuori di testa. Grazie a queste, va a finire che anche una non invasata che vuole giustamente un trattamento paritario, viene bollata automaticamente come "femminazi". Viceversa, uno che critica le distorsioni delle invasate viene bollato automaticamente come "maschilista", "misogino", "cultura dello stupro".
        • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
          Re: Kelly Ellis
          Analizza con sincerità il lavoro che è costretto a fare una donna con quello che il grattaXXXXXXXXinmutande è tenuto a fare.Pensa al lavoro di una mamma; pensa a quello che ha fatto, continua e dovrà fare. Pensa alla tua.Pensa a quanti grattaXXXXXXXXinmutande picchiano, umiliano, violentano, prevaricano e UCCIDONO le donne; e pensa a quanti al contrario.Non c'è storia. Non fa testo la pettegola di turno, prova a farti un giro sulle statali e fatti una domanda sul perché quelle donne sono lì. Quanta violenza hanno subìto.Se esci dall'aula della tua scuola, c'è un mondo davvero triste.Pensa alla povera Noemi, e pensa a quante volte hai sentito di donne che ammazzano uomini.Sii maschio, non XXXXXXXX.
          • Izio01 scrive:
            Re: Kelly Ellis
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
            Analizza con sincerità il lavoro che è costretto
            a fare una donna con quello che il
            grattaXXXXXXXXinmutande è tenuto a fare.
            Ma che cosa stai dicendo???
            Pensa al lavoro di una mamma; pensa a quello che
            ha fatto, continua e dovrà fare. Pensa alla
            tua.
            Pensaci TU. Se hai una moglie, trattala come tua pari e condividi il lavoro in casa e per i figli 50/50, altrimenti sei solo chiacchiere e distintivo.Newsflash: non esiste una legge che imponga alle donne di farsi carico della famiglia.
            Pensa a quanti grattaXXXXXXXXinmutande picchiano,
            umiliano, violentano, prevaricano e UCCIDONO le
            donne; e pensa a quanti al contrario.
            E non ci sono più le stagioni di una volta, e si stava meglio quando si stava peggio.Non c'entra veramente NULLA DI NULLA con il discorso dell'articolo. O bisogna regalare le promozioni alle donne per compensarle delle violenze?
            Non c'è storia. Non fa testo la pettegola di
            turno, prova a farti un giro sulle statali e
            fatti una domanda sul perché quelle donne sono
            lì. Quanta violenza hanno subìto.
            E tu, del resto, che cosa ne sai di cosa abbiano passato?Forse molte di loro provengono da paesi dove un lavoro normale è pochissimo retribuito, sia per le donne che per gli uomini?E di nuovo, che cosa c'entra con le promozioni automatiche alle femministe?
            Se esci dall'aula della tua scuola, c'è un mondo
            davvero triste.

            Pensa alla povera Noemi, e pensa a quante volte
            hai sentito di donne che ammazzano uomini.
            Ci sono già le femministe che la menano un gionro sì e l'altro anche, nonostante siano molti più gli uomini che muoiono sul lavoro (tipo 95% contro un 5% di donne). Io penso di più agli uomini condannati senza prove, sulla sola parola della denunciante, in quanto colpevoli fino a prova contraria.Penso a William Pezzullo: sciolto nell'acido dalla sua ex, che in quanto donna non ha fatto un giorno di galera (il suo complice maschio, paradossalmente, sì). Anzi, nella "comunità di recupero" ha anche trovato l'ammorre e fatto un altro figlio. Chi compie violenze sulle donne viene giustamente punito, chi compie violenza sugli uomini, molto ma molto meno. Se non è discriminazione questa...

            Sii maschio, non XXXXXXXX.Appunto, segui il tuo consiglio.
      • Izio01 scrive:
        Re: Kelly Ellis
        - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
        Ma, hai litigato con tua mamma da piccolo?

        Da sempre le donne combattono contro le
        differenze di genere.
        E quindi se una dice: "Merito una promozione", è sicuramente vero. Come no.
        Senza andar lontano, dove lavoro le differenze
        sono davvero palesi.E da me no. O meglio, non se conti anche l'altra faccia della medaglia, vale a dire la minore disponibilità a trasferte, straordinari e simili. Cose che le femministe si guardano bene dal considerare.
        Ti pare il caso di pretendere di avere ragione
        anche SENZA aver studiato il caso?
        E tu invece cosa stai facendo? Io almeno ho letto gli articoli linkati e trovo estremamente arrogante la Ellis e i suoi atteggiamenti vittimistici.
        Chiaccherone!

        P.S.: se vuoi, puoi sfogare la tua frustrazione
        di maschio alfa represso picchiandole qualcuna!Guarda che anche se fai il cavaliere bianco, non te la danno.
        • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
          Re: Kelly Ellis
          "Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza."Oscar Wilde
          • Izio01 scrive:
            Re: Kelly Ellis
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
            "Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo
            livello e ti batte con l'esperienza."

            Oscar WildeDici che dovrei seguire il suo consiglio e mollarti qui?Ma no dai, forse qualche speranza per te c'è ancora, e del resto sono molto paziente con gli SJW.
          • ... scrive:
            Re: Kelly Ellis
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
            "Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo
            livello e ti batte con
            l'esperienza."

            Oscar WildeAh, ma che bel XXXXXXXX, difende il femminismo con le parole di un XXXXXXXXX. Hai superato perdino il tuo idolo bertuccia.Il mercato non le vuole. Amen.
          • Pinuccio lo stitico scrive:
            Re: Kelly Ellis
            Giovane! Guarda che domani sei interrogato, non farti trovare impreparato.E poi, sii maschio pure tu: mandala affanXXXX la prof. Ca..zo vuole? Io voglio un prof. Un vero maschio, che puzzi possibilmente.Io col prof ci devo parlar di fi-ga!La cultura è femmina e non mi piace. voglio roba maschia!
        • sono la morte scrive:
          Re: Kelly Ellis
          - Scritto da: Izio01
          - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il
          macaco

          Ma, hai litigato con tua mamma da piccolo?



          Da sempre le donne combattono contro le

          differenze di genere.



          E quindi se una dice: "Merito una promozione", è
          sicuramente vero. Come
          no.


          Senza andar lontano, dove lavoro le
          differenze

          sono davvero palesi.

          E da me no. O meglio, non se conti anche l'altra
          faccia della medaglia, vale a dire la minore
          disponibilità a trasferte, straordinari e simili.
          Cose che le femministe si guardano bene dal
          considerare.


          Ti pare il caso di pretendere di avere
          ragione

          anche SENZA aver studiato il caso?



          E tu invece cosa stai facendo? Io almeno ho letto
          gli articoli linkati e trovo estremamente
          arrogante la Ellis e i suoi atteggiamenti
          vittimistici.


          Chiaccherone!



          P.S.: se vuoi, puoi sfogare la tua
          frustrazione

          di maschio alfa represso picchiandole
          qualcuna!

          Guarda che anche se fai il cavaliere bianco, non
          te la
          danno.Dico solo questo, venissero a lavorare in Italia, e magari in qualche (le rare che ancora esistono)maglieria al sud Italia, poi magari vedono se trovano il lavoro anche per il solo colore dei loro capelli, magari poi imparano cosè davvero la differenza di genere.
          • sono la morte scrive:
            Re: Kelly Ellis
            - Scritto da: sono la morte
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il

            macaco
            MAGARI eh!
    • jack scrive:
      Re: Kelly Ellis
      - Scritto da: Izio01
      Kelly Ellis: "feminist, nerd, software engineer",
      in quest'ordine, secondo il SUO profilo
      Twitter.
      Ovviamente MERITAVA tutte le promozioni di questo
      mondo (l'ha deciso lei) e se gliele hanno negate,
      è sicuramente a causa del sessismo. E
      adesso rischia di vincere la causa, assieme alle
      sue comparuzze
      belle.
      Care aziende, imparate. Questo succede quando
      assumete delle
      femministe.La logica di quello che hai scritto è inesistente. Una bella sbadilata di pregiudizio basata sulla non conoscenza dei fatti e sulla tua personale impressione di un profilo Twitter
      • Izio01 scrive:
        Re: Kelly Ellis
        - Scritto da: jack
        - Scritto da: Izio01

        Kelly Ellis: "feminist, nerd, software
        engineer",

        in quest'ordine, secondo il SUO profilo

        Twitter.

        Ovviamente MERITAVA tutte le promozioni di
        questo

        mondo (l'ha deciso lei) e se gliele hanno
        negate,

        è <b
        sicuramente </b
        a causa del sessismo. E

        adesso rischia di vincere la causa, assieme alle

        sue comparuzze

        belle.

        Care aziende, imparate. Questo succede quando

        assumete delle

        femministe.

        La logica di quello che hai scritto è
        inesistente. Una bella sbadilata di pregiudizio
        basata sulla non conoscenza dei fatti e sulla tua
        personale impressione di un profilo
        TwitterNo, sulla mia lunga osservazione dell'atteggiamento delle femministe. Non quando parlano davanti ai microfoni, stando bene attente a ciò che dicono, ma quando si lanciano sui forum.E tu? Dov'è la tua logica? Se una femminista dice che merita tutte le promozioni del mondo, è automaticamente vero?
      • ... scrive:
        Re: Kelly Ellis
        - Scritto da: jack
        - Scritto da: Izio01

        Kelly Ellis: "feminist, nerd, software
        engineer",

        in quest'ordine, secondo il SUO profilo

        Twitter.

        Ovviamente MERITAVA tutte le promozioni di
        questo

        mondo (l'ha deciso lei) e se gliele hanno
        negate,

        è sicuramente a causa del sessismo. E

        adesso rischia di vincere la causa, assieme alle

        sue comparuzze

        belle.

        Care aziende, imparate. Questo succede quando

        assumete delle

        femministe.

        La logica di quello che hai scritto è
        inesistente. Una bella sbadilata di pregiudizio
        basata sulla non conoscenza dei fatti e sulla tua
        personale impressione di un profilo
        TwitterDa domani cominciamo a fare i maschilisti e scrivere le stesse XXXXXXXte delle femministe su tutti i social. Cose del tipo: "sono stato dimesso perchè non avevo le tette", poi vediamo cosa dice "l' opinione pubblica" e i babbi come te.
Chiudi i commenti