Le novità di LinkedIn: dalle Storie alla Pagina dei servizi

LinkedIn: novità per ricerca lavoro, creator e PMI

Al debutto alcune funzionalità inedite della piattaforma, indirizzate a chi cerca lavoro, ai creatori di contenuti e alle piccole imprese.
Al debutto alcune funzionalità inedite della piattaforma, indirizzate a chi cerca lavoro, ai creatori di contenuti e alle piccole imprese.

Al debutto oggi nuove funzioni di LinkedIn, pensate per andare incontro alle esigenze di chi in questo periodo non certo semplice sta cercando una nuova occupazione, ma anche per i liberi professionisti e le PMI che desiderano mettere in risalto le proprie competenze e i propri servizi.

Le novità di LinkedIn: dalle Storie alla Pagina dei servizi

La prima è quella che riguarda la modalità Creatore di contenuti (screenshot a sinistra) che aggiunge il pulsante “Segui” sul profilo, destinata a creator e influencer. C'è poi la Storia di copertina (screenshot a destra) che  aiuta le persone a condividere le proprie esperienze in maniera coinvolgente, attirando così l'attenzione di recruiter e hiring manager.

Siamo entusiasti di offrire ai nostri iscritti nuovi modi per mettere ancora meglio in risalto le proprie capacità, competenze e servizi, oltre a migliorare le interazioni con la nostra comunità professionale in crescita. L'attuale pandemia ha dato inizio ad una nuova era per il lavoro in ambito virtuale, ed è diventato sempre più importante che le persone e le aziende siano connesse digitalmente.

Le nuove funzioni di LinkedIn per le persone in cerca di lavoro, freelance e PMI

A concludere la carrellata è la Pagina dei servizi attraverso la quale freelance e piccole imprese possono elencare nel dettaglio la loro offerta, raggiungendo nuovi clienti. Questo il commento di Marcello Albergoni, Country Manager di LinkedIn Italia. Prosegue Albergoni.

Con queste nuove funzionalità intravediamo un'enorme opportunità per i liberi professionisti e le piccole imprese di estendere la propria base di contatti e clienti in tutto il mondo. Mostrare i servizi offerti e rendere le competenze più visibili su LinkedIn è fondamentale per raggiungere questi obiettivi.

Nel comunicato giunto in redazione, LinkedIn rende noto che nel corso dell'ultimo anno ha aiutato 30 milioni di persone in tutto il mondo (oltre 350.000 in Italia) ad acquisire competenze digitali grazie a corsi online dedicati. Rimarranno disponibili in forma del tutto gratuita fino alla fine dell'anno, accessibili all'indirizzo opportunity.linkedin.com. Ci sono percorsi relativi a diverse categorie professionali: Software Developer, Project Manager, Digital Marketing Specialist solo per fare alcuni esempi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti