L'Nvidia del futuro

L'Nvidia del futuro

Una nuova linea di core grafici e un software che porta il 3D stereoscopico anche sulla TV. Per dimostrare che la GPU è la vera anima del computer
Una nuova linea di core grafici e un software che porta il 3D stereoscopico anche sulla TV. Per dimostrare che la GPU è la vera anima del computer

L’arrivo sul mercato della GeForce GTX 580, previsto per la fine dell’anno, è stato confermato indirettamente proprio da Nvidia. Nei giorni scorsi, l’azienda ha inavvertitamente incluso la scheda grafica nella lista dei dispositivi che supportano il 3D Vision . Feature modaiola , che può portare la visione stereoscopica anche sulle TV grazie ad un apposito software e alla connessione HDMI.

Dopo la comparsa della sigla GTX 580 nella pagina web in questione, subito rimossa, la miccia della speculazioni si è riaccesa all’istante. La nuova misteriosa GeForce sarà ovviamente destinata ai PC high-end ma fino a questo momento i rumors sulla sua architettura non hanno chiarito se ci troveremo davanti una GPU di nuova generazione o un aggiornamento “facile”.

Molto probabilmente la scheda sarà basata su una evoluzione della GPU Fermi GF100, con più di 480 CUDA Core abilitati, bus a 512-bit e almeno 128 unità di texture, ma sempre caratterizzata da processo produttivo a 40nm. Secondo le informazioni raccolte da DigiTimes , l’erede della GTX 480 sarà comunque il 20% più veloce della scheda attualmente disponibile.

Nel futuro di Nvidia c’è un rinnovo praticamente totale della gamma, sempre più orientata al computing in ambito consumer e all’elaborazione in parallelo, con supporto alle librerie OpenCL.

A quanto pare , dopo il misterioso chip Fermi GF110 montato sulla GTX 580 arriveranno anche GF112, GF114 e GF119. L’azienda lancerà la GPU Kepler a 28 Nm entro la fine del 2011 e sta già lavorando sul successore di Kepler, chiamato Maxwell.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 10 2010
Link copiato negli appunti