Lo Stato è la Rete

Due giorni a Roma per tentare di far sedere finalmente allo stesso tavolo tutti gli interessati alla rivoluzione digitale. Cittadini, politica, pubblica amministrazione e impresa. Gli Stati Generali dell'Innovazione

Roma – Come gli Stati Generali , quelli convocati appena prima della Rivoluzione Francese, ma con una parola in più: Stati Generali dell’Innovazione. L’idea di fondo è la stessa: far incontrare le parti della società, tutte le parti della società, per discutere del futuro e di quanto c’è bisogno per affrontarlo: e, visto pure il momento, ce ne sono da cose da discutere, scelte da fare, strade (preferibilmente nuove) da intraprendere. Gli Stati Generali dell’Innovazione si riuniscono a Roma questa settimana .

Chi volesse sapere chi c’è dietro l’iniziativa può consultare le pagine dei fondatori , delle organizzazioni aderenti , dello statuto : ci troverà una lista piuttosto lunga ed eterogena di enti e persone che hanno aderito fino a questo punto al’iniziativa, e che hanno un obiettivo comune. Trovare chi, assieme, voglia pensare, redigere e svolgere una strategia digitale per il paese : come è ancora da decidere, nel senso che saranno gli stessi interessati coinvolti a introdurre, selezionare e tentare di imporre un’agenda che vada oltre il digitale. E, preferibilmente, si trasformi da teoria in pratica.

“Abbiamo fatto tante chiacchiere in questi anni – dice a Punto Informatico Flavia Marzano , che dell’associazione è presidente – Chiacchiere interessanti, ma a volte monotematiche: c’era il convegno per l’innovazione della industria, quello per l’innovazione della pubblica amministrazione, ma non c’è mai stato il modo di fare squadra, di trovare uno spazio comune dove avviare progetti comuni”. Dai tempi di Bassanini, il ministro che forse per primo diede l’avvio a una seria rivoluzione digitale della PA, è mancata nel paese un’autentica strategia digitale, dice Marzano: “Le imprese hanno una loro strategia, le multinazionali hanno una loro strategia: ma nessuna di loro lavora assieme per creare una strategia-paese per l’Italia”.

E così, l’idea degli Stati Generali dell’Innovazione è quella un po’ “presuntuosa” di programmarne una di strategia: dentro il contenitore dell’associazione ci sono realtà come i parchi tecnologici e organizzazioni politiche di destra e sinistra, e l’idea di fondo è quello di fare la forza con l’unione e tentare la scalata al problema dell’innovazione partendo da un minimo comun denominatore che faccia da rampa di lancio. “I quattro temi che abbiamo scelto ( valorizzazione dei giovani, democrazia digitale, innovazione delle imprese, open goverment , ndr) crediamo siano un buon punto di partenza – spiega Marzano – Stiamo lavorando a dei position paper che presenteremo il 25 e 26 novembre: di solito quando finisce un convegno si va tutti a casa per conto proprio, invece noi arriviamo all’appuntamento con dei testi e delle idee elaborati da diversi gruppi di lavoro che vogliamo sviluppare”.

La frase che più ricorre nel discorso è: “serve una strategia”. Una strategia già richiesta da più parti al nascente Governo Monti, e che abbia respiro superiore all’immediato e al contingente: non basta la PEC o data.gov.it , che pure possono essere un pezzo del puzzle, ma servono altri passaggi coerenti per farne un percorso. “Facciamo degli esempi – dice Marzano – In Italia il WiFi è ostaggio della paura isterica del terrorismo e della privacy: eppure in Israele, un paese che certo conosce bene la minaccia terroristica, non ci sono leggi analoghe a quelle italiane. Ecco cambiamo la legge e rendiamo più semplice, per esempio, tenere le WiFi aperte quando si verifica un disastro come quello che ha colpito Genova e le Cinque Terre”.

Ciascuno dei temi proposti e citati, naturalmente, ha priorità diverse: eppure tutti condividono, come detto, un punto in comune. Per esempio la banda larga . Ma sono anche molti altri gli aspetti che possono venire sviluppati e garantire progressi interessanti: coinvolgendo i giovani si otterrebbe ad esempio il duplice scopo di iniettare la competenza tecnologica e tecnica delle nuove leve nel dibattito, senza contare l’opportunità di tentare di abbassare l’età media di chi dirige, controlla, decide. “In Danimarca hanno un ministro delle Finanze di 25 anni” ricorda Marzano, che preme per una società in cui i più anziani supportino e non soverchino il lavoro dei più giovani. Così come mettendo a confronto la Pubblica Amministrazione coi cittadini si realizzerebbero servizi e protocolli tarati sulle effettive esigenze della vita reale. “Che fine ha fatto il ragionamento di Bassanini sui controlli inter-amministrazione? – si domanda Marzano – Perché il cittadino deve fornire ogni volta alla PA informazioni che l’amministrazione ha già? Gli sportelli unici sono un’idea rimasta incompiuta come altre”.

“Mettere finalmente tutti gli stakeholder attorno allo stesso tavolo”: l’intenzione per il prossimo venerdì e chiara, e l’ elenco di invitati e relatori lascia ben sperare. Non è la prima volta che iniziative del genere nascono in Italia: chissà che con l’aria di cambiamento che si respira in questi giorni non sia quella buona.

a cura di Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uno nessuno scrive:
    patetico...
    PRIMO SuperMario scrivetelo sulle fanzine di videogiochi, che probabilmente vi si confacciono di più.SECONDO Monti è stato messo lì dalla BCE, e ignorare questo significa non essere legittimati a esprimersi pubblicamente (io, almeno, mi sentirei un verme a scrivere un articolo su un argomento senza averci mai riflettuto)TERZO Un ministro di internet, qualora ci fosse, si occuperebbe solo di censura e di leggi oscene sul copyright. Mi sembra che i governi, in questi anni, abbiano fatto abbastanza danni per far sperare qualsiasi persona intelligente che la piantino di occuparsi di internet.QUARTO Forse non ve ne siete accorti, ma la gente sta perdendo il lavoro e la casa. Certo, internet è accessibile anche in biblioteca, ma le persone adulte sanno che il problema della casa viene prima della banda larga. Andate a giocare, mocciosi.
    • soul scrive:
      Re: patetico...
      - Scritto da: uno nessuno
      PRIMO SuperMario scrivetelo sulle fanzine di
      videogiochi, che probabilmente vi si confacciono
      di
      più.

      SECONDO Monti è stato messo lì dalla BCE, e
      ignorare questo significa non essere legittimati
      a esprimersi pubblicamente (io, almeno, mi
      sentirei un verme a scrivere un articolo su un
      argomento senza averci mai
      riflettuto)

      TERZO Un ministro di internet, qualora ci fosse,
      si occuperebbe solo di censura e di leggi oscene
      sul copyright. Mi sembra che i governi, in questi
      anni, abbiano fatto abbastanza danni per far
      sperare qualsiasi persona intelligente che la
      piantino di occuparsi di
      internet.

      QUARTO Forse non ve ne siete accorti, ma la gente
      sta perdendo il lavoro e la casa. Certo, internet
      è accessibile anche in biblioteca, ma le persone
      adulte sanno che il problema della casa viene
      prima della banda larga. Andate a giocare,
      mocciosi.
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: patetico...
      - Scritto da: uno nessuno
      QUARTO Forse non ve ne siete accorti, ma la gente
      sta perdendo il lavoro e la casa. Certo, internet
      è accessibile anche in biblioteca, ma le persone
      adulte sanno che il problema della casa viene
      prima della banda larga. Andate a giocare,
      mocciosi.non vedo come internet possa essere di intralcio al lavoro.
      • krane scrive:
        Re: patetico...
        - Scritto da: mcmcmcmcmc
        - Scritto da: uno nessuno

        QUARTO Forse non ve ne siete accorti, ma

        la gente sta perdendo il lavoro e la casa.

        Certo, internet è accessibile anche in

        biblioteca, ma le persone adulte sanno che

        il problema della casa viene prima della

        banda larga. Andate a giocare, mocciosi.
        non vedo come internet possa essere di
        intralcio al lavoro.Ne' vedo cosa faccia lui "grande" riguardo al problema delle banche mentre manda i mocciosi a giocare.
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: patetico...
          tra l'altro potrei essere più vecchio di lui.
          • uno nessuno scrive:
            Re: patetico...
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            tra l'altro potrei essere più vecchio di lui.No, ti prego, dimmi che sei un giovane nerd... che puoi ancora crescere e renderti conto che la vita non è un allacciamento a internet ma ben altri problemi...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: patetico...
            ti rispondo qui anche per il commento sotto.Non sono un giovane nerd, ma nemmeno un vecchio rimbambito sia chiaro. O almeno non vecchio. Abbastanza "esperto" da sapere o pensare di sapere quali sono i problemi della vita. Nonostante questo non sto tutto il giorno a pensare ai problemi. E a quanto pare nemmeno tu, visto che sei qui a commentare e scommentare.Il fatto che ci siano ben altri problemi (come ad esempio il traffico!) non è un buon motivo per non parlare di allacciamento a internet (vallo a dire a chi con internet ci campa che l'allacciamento a internet non è un problema), di donne e motori, di calcio o grande fratello. Si può non condividere l'oggetto della discussione senza pensare che chi discute sia un moccioso rimbambito. Non interessa l'oggetto della discussione? Cercare una discussione più consona ai propri interessi, futili o no che siano.Un mio hobby è la cucina (e i vini). Il fatto che ci sia chi muore di fame non è un buon motivo per accontentarsi di sfamarsi e bere acqua. Si può mangiare e bere bene, anche cose non necessarie alla sopravvivenza.
        • uno nessuno scrive:
          Re: patetico...
          Certo che non lo vedi: non mi conosci.E comunque, se vuoi che questo spazio serva a qualcosa, parla dei contenuti. Io non faccio ipotesi su chi tu sia: puoi essere la persona che stimo di più al mondo o un perfetto XXXXXXXXX. Ma giudico i contenuti.Fare diversamente è stupido anche se conosci il tuo interlocutore.Se poi non lo conosci... mamma mia, che livello...
          • krane scrive:
            Re: patetico...
            - Scritto da: uno nessuno
            Certo che non lo vedi: non mi conosci.Sei uno che ha un sacco di problemi che gli pesano, a vedere il punto 4, e che manda i mocciosi a giocare. Chissa' mai che farai tu mentre i mocciosi giocano ?!?!
            E comunque, se vuoi che questo spazio serva a
            qualcosa, parla dei contenuti. Io non faccio
            ipotesi su chi tu sia: puoi essere la persona che
            stimo di più al mondo o un perfetto XXXXXXXXX. Ma
            giudico i contenuti.Esattamente come ho fatto io con te, e quindi ? Non hai ancora risposto alla mia domanda, mentre i mocciosi giocano tu ??
            Fare diversamente è stupido anche se conosci il
            tuo interlocutore.
            Se poi non lo conosci... mamma mia, che livello...Sai che c'e'... Vado a giocare a qualcosa, vediamo se il mondo migliora mentre la gente seria come te e' al lavoro.
          • soul scrive:
            Re: patetico...
            Ti do uno scoop se non ci fosse chi lavora tu non avresti una consolle con cui giocare.Che piaccia o no il mondo va avanti grazie a chi lavora.Qualsiasi lavoro faccia e' di sicuro piu' utile alla societa' di una partita al tuo videogioco preferito
          • krane scrive:
            Re: patetico...
            - Scritto da: soul
            Ti do uno scoop se non ci fosse chi lavora tu non
            avresti una consolle con cui giocare.
            Che piaccia o no il mondo va avanti grazie a chi
            lavora. Qualsiasi lavoro faccia e' di sicuro piu'
            utile alla societa' di una partita al tuo
            videogioco preferitoSi, ma il tizio sopra non ha risposto: che fa lui riguardo al problema del 4' punto mentre manda gli altri a giocare ?
          • soul scrive:
            Re: patetico...
            Onestamente credo che ben pochi di noi possano fare direttamente qualcosa,detto questo io la penso piu' o meno come lui nel senso che quando non hai un lavoro o e' precario,quando le medicine ti portano via meta' stipendio ecc. ecco io credo che a tutte le persone in condizioni simili di internet non gliene puo' fregar di meno.E a dirla tutta potra' forse aiutare per quello che riguarda la creazione di posti di lavoro per i giovani,ma per tutti i 40/50enni che fino a ieri non avevano bisogno di internet per lavorare (muratori,idraulici,ecc.)non cambia niente visto che loro saranno tagliati fuori da questo proXXXXX di conseguenza per loro sono soldi sprecati(faccio un esempio:con i soldi degli investimenti per internet,quanti professori e ricercatori che adesso sono precari potrei assumere?)
          • krane scrive:
            Re: patetico...
            - Scritto da: soul
            Onestamente credo che ben pochi di noi possano
            fare direttamente qualcosa, E quindi si mandano a giocare i marmocchi ? Bella educazione.
            detto questo io la
            penso piu' o meno come lui nel senso che quando
            non hai un lavoro o e' precario, quando le
            medicine ti portano via meta' stipendio ecc.Allora sei frustrato e vai a sfogarti sui forum, capisco. Peccato per le discussioni civili ma ci puo' stare, anche io vengo qua a catzegiare.
            ecco io credo che a tutte le persone in
            condizioni simili di internet non gliene
            puo' fregar di meno.Ce ne sarebbero di meno se si fosse sviluppata la rete, non dimentichiamo che crea posti di lavoro; invece ora sono a casa a guardare il digitale terrestre.
            E a dirla tutta potra' forse aiutare per quello
            che riguarda la creazione di posti di lavoro per
            i giovani,ma per tutti i 40/50enni che fino a
            ieri non avevano bisogno di internet per lavorare
            (muratori, idraulici, ecc.)La tua e' un'affermazione tipica da mentalita' vecchia, hai ancora il nome sulle pagine gialle e speri che qualcuno ti trovi li'; ormai neanche piu' i vecchi le usano, hanno lo smartphone, chiedono a google qual e' l'idraulico piu' vicino o a qualche amico di consigliargliene uno che abbia feed positivi.
            non cambia niente visto che loro saranno tagliati
            fuori da questo proXXXXX di conseguenza per loro
            sono soldi sprecati(faccio un esempio:con i soldi
            degli investimenti per internet,quanti professori
            e ricercatori che adesso sono precari potrei
            assumere?)Con internet basta assumerne uno e mettere in streaming le trasmissioni per ottenere l'alfabetizzazione che diede merito alla tv negli anni del dopoguerra.
      • uno nessuno scrive:
        Re: patetico...
        In nessun modo. Ma ho delle priorità. Anche tu le hai, altrimenti non mangeresti.
  • matteo meroni scrive:
    e-learning
    Condivido l'appello Mantellini. La mia azienda fornisce servizi e sistemi e-learning e pensi che l'Italia sta facendo delle norme per VIETARE l'utilizzo dei sistemi e-learning invece che promuoverli (settore sicurezza). Questa cosa comporterà inoltre costi elevatissimi per le imprese e, udite udite, PER LO STATO dato che obbligherà a mandare a fare corsi (obbligatori per legge) esclusivaente IN AULA per TUTTI i dipendenti pubblici e privati. più che innovazione questa è involuzione
    • Jazz scrive:
      Re: e-learning
      - Scritto da: matteo meroni
      Condivido l'appello Mantellini. La mia azienda
      fornisce servizi e sistemi e-learning e pensi che
      l'Italia sta facendo delle norme per VIETARE
      l'utilizzo dei sistemi e-learning invece che
      promuoverli (settore sicurezza).Esattamente quali norme vietano l'elerning?Qui da noi l'elerning è quotidiano e nessuno ci ha vietato nulla...
      • matteo meroni scrive:
        Re: e-learning
        accordi stato-regione che riguardano la formazione sui temi della sicurezza. Il primo divieto è arrivato a Gennaio 2006, secondo il quale i corsi per gli RSPP non possono essere fatti in FAD o e-learnign (adducendo alla eccessiva complessità di progettazione i motivi... ma pensa te...) e ora sono già diffusi in bozza nuovi accordi stato-regioni (che hanno valore di legge in quanto le regioni hanno competenza in materia di formazione) vieteranno la formazione dei lavoratori sulla sicurezza e quella di altre figure in modalità e-learning.Ovvio che un corso di inglese o marketing lo si possa fare non essendo normato...
  • jack scrive:
    sante parole
    "Forse quello che serve a Internet in Italia è una svolta della popolazione, più che dei suoi governanti"sante parole
    • Bibbo scrive:
      Re: sante parole
      Intanto tiro un rutto da bevanda gassata visto il premier siede nel Consiglio di amministrazione europeo della società. Dopo averla messa sotto inchiesta nel 2005 accettò una poltrona gentilmente offerta nel board e ancora vi siede.
      • burp scrive:
        Re: sante parole
        - Scritto da: Bibbo
        Intanto tiro un rutto da bevanda gassata visto il
        premier siede nel Consiglio di amministrazione
        europeo della società. Dopo averla messa sotto
        inchiesta nel 2005 accettò una poltrona
        gentilmente offerta nel board e ancora vi
        siede.Eh?
    • uno nessuno scrive:
      Re: sante parole
      - Scritto da: jack
      "Forse quello che serve a Internet in Italia è
      una svolta della popolazione, più che dei suoi
      governanti"

      sante paroleUn po' vuote però. Le condivido anch'io, anche se magari la pensiamo diversamente su tutto il resto. Quindi, cosa significano??
  • nome cognome scrive:
    La patetica illusione della banda larga
    Io mi collego via ADSL Alice da 1Mb usando un piccì di 6 anni fa... ed incredibilmente, oltre a lavorare più che decentemente, riesco anche a cazzeggiare su FB e scaricare/vedere video. Detto questo a che servirebbe a me, ed al 99,99% della popolazione la cosiddetta "banda larga"? Ma per piacere, piuttosto parliamo di come "imparare ad usare" la rete...
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: La patetica illusione della banda larga
      - Scritto da: nome cognome
      Io mi collego via ADSL Alice da 1Mb usando un
      piccì di 6 anni fa... ed incredibilmente, oltre a
      lavorare più che decentementeprobabilmente non lavori con internet
      cazzeggiare su FB e scaricare/vedere video. IPTV?
      Detto questo a che servirebbe a me, ed al 99,99%
      della popolazione la cosiddetta "banda larga"? a quanto dici a te non interessa.Pare però che ad altri sì. Pare anche che incida positivamente sull'economia.
      Ma per piacere, piuttosto parliamo di come
      "imparare ad usare" la
      rete...e allora perchè abbiamo costruito le autostrade?
      • Jazz scrive:
        Re: La patetica illusione della banda larga
        - Scritto da: mcmcmcmcmc
        - Scritto da: nome cognome

        Io mi collego via ADSL Alice da 1Mb usando un

        piccì di 6 anni fa... ed incredibilmente,
        oltre
        a

        lavorare più che decentemente

        probabilmente non lavori con internet


        cazzeggiare su FB e scaricare/vedere video.

        IPTV?Hai presente il digitale terrestre?Prova a guardare il servizio di Mediaset e poi ti renderai conto di quanto il semplice DTT (qui spesso canzonato) possa fare oggi, senza la necessità della banda larga.
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          già! io ho guardato il servizio digitale terrestre di mediaset rai e compagnia bella. Altissima qualità dei programmi, e apparte dragonball è difficile che io la tenga accesa durante la settimana. poi volendo vedere i programmi dall'estero in lingua originale, nella tv "grauita" non mi sembra ci siano. poi finora un solo film ho trovato disponibile in italiano e id inglese, premendo il bottone rosso.Forse non ho guardto abbastanza bene, ma la tv mi ha deluso. per me ormai è solo uno schermo più grande al quale collegare il portatile (con internet)
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          parli di quella tecnologia nata vecchia, che un giorno va e l'altro no? Quella che invece di incentivare la pluralità ha favorito i soliti noti?Quella che invece di promuovere l'attività dell'utente favorisce birra e rutto libero mentre ci si rimbabisce sul divano?No, non ce l'ho presente.E se la banda larga fosse utilizzata per vedere quello che adesso vediamo in tv, allora sì sarebbe uno spreco.
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            XXXXXXX come la stai usando per lavorare...
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Ti sorprendera', ma quasi tutto il terziario avanzato NECESSITA della rete.Quindi evita di scrivere simili idiozie che non fanno altro che manifestare la tua immensa ignoranza, e questo gia' lo sappiamo, senza che tu lo ribadisca ogni volta.Ti sorprendera' ma tutto il terziario lavora con la rete da un tot di anni e senza 100 mb...vedi tu chi e' l'idiota ignorante!!!
          • panda rossa scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: soul
            Ti sorprendera', ma quasi tutto il terziario
            avanzato NECESSITA della
            rete.
            Quindi evita di scrivere simili idiozie che non
            fanno altro che manifestare la tua immensa
            ignoranza, e questo gia' lo sappiamo, senza che
            tu lo ribadisca ogni
            volta.

            Ti sorprendera' ma tutto il terziario lavora con
            la rete da un tot di anni e senza 100 mb...vedi
            tu chi e' l'idiota
            ignorante!!!L'ignorante e' chi non sa quotare.E con 100 Mb si viaggia piu' in fretta che con 1 Mb.
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            E con 100 Mb si viaggia piu' in fretta che con 1 Mb.Ooooh pure l'acqua calda hai scoperto!!!Mi raccomando rispondere con argomenti seri mai eh,poi sono io l'ignorante!!!
          • panda rossa scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: soul
            E con 100 Mb si viaggia piu' in fretta che con 1
            Mb.

            Ooooh pure l'acqua calda hai scoperto!!!Sei tu quello che pretende di sostenere che basta 1 Mb!
            Mi raccomando rispondere con argomenti seri mai
            eh,poi sono io
            l'ignorante!!!Finche' non imparerai a quotare resterai sempre ignorante ai miei occhi.
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Forza intelligentone tu che sei bravo a quotare fammi vedere dove ho affermato che basta 1mb...
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Sto ancora aspettando di vedere dove ho scritto che basta 1mb,pagliaccio!
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Come immaginavo sei un pagliaccio senza argomenti!!!!!
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Sto ancora aspettando...
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Non c'e' niente di male non ho detto questo io sono abbonato a xbox live,che e' il motivo per cui circa 5 anni fa mi sono messo l'adsl,ma ripeto togli dalla rete bimbiXXXXXXX e scariconi poi vediamo il reale bisogno di sti 100 mega.
          • pignolo scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: soul
            ripeto togli dalla rete bimbiXXXXXXX e scariconi
            poi vediamo il reale bisogno di sti 100
            mega.Infatti! A che servono le autostrade? Eliminiamo i camion e poi vedrai che il problema del traffico sarà risolto...
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            1-Le autostrade i mezzi pesanti li elimina OGNI FINE SETTIMANA2-In citta' il limite orario e' di 30/50 kmh in autostrada dovrebbe essere 130(dico dovrebbe perche' onestamente non avendo la patente non ricordo se e' 110,130 o 150)poi se vuoi continua a fare esempi che non c'entrano.
          • krane scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: soul
            Non c'e' niente di male non ho detto questo io
            sono abbonato a xbox live,che e' il motivo per
            cui circa 5 anni fa mi sono messo l'adsl,ma
            ripeto togli dalla rete bimbiXXXXXXX e scariconi
            poi vediamo il reale bisogno di sti 100
            mega.Io, ma anche 10Mb reali non asimmetrici, quindi un upload di 10 mi andrebbero gia' bene.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Stai rigirando la frittata. Prima dici che servizi come il live è da bimboXXXXXXX, poi dici di togliere i bimboXXXXXXX.Forse perchè ti auto denigravi, perché abbonato al live della Microsoft.
          • soul scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Mai detto che xbox live e' da bimboXXXXXXX E ADESSO HO ANCHE LE PALLE PIENE DI CHI MI METTE IN BOCCA COSE CHE NON DICO!!!!!!!!!!!!!Non sto girando nessuna frittata:che ti piaccia o no togli alla gente la possibilita' di scaricare di tutto e di piu'gratis,di vedere le tette della Bulgari e poi vediamo l'anno successivo quante sono le nuove connessioni aperte.
      • collione scrive:
        Re: La patetica illusione della banda larga
        - Scritto da: mcmcmcmcmc

        IPTV?wow, la banda larga serve per guardaci la tv, tu si che hai delle ampie vedute


        e allora perchè abbiamo costruito le autostrade?per arricchire le tasche dei soliti noti
        • sbrotfl scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: mcmcmcmcmc




          IPTV?


          wow, la banda larga serve per guardaci la tv, tu
          si che hai delle ampie
          vedute






          e allora perchè abbiamo costruito le
          autostrade?

          per arricchire le tasche dei soliti notiE distruggere un po' di paesaggi aggiungerei
          • cingolo scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: mcmcmcmcmc







            IPTV?





            wow, la banda larga serve per guardaci la
            tv,
            tu

            si che hai delle ampie

            vedute










            e allora perchè abbiamo costruito le

            autostrade?



            per arricchire le tasche dei soliti noti

            E distruggere un po' di paesaggi aggiungereiGià, si stava meglio ai tempi del carretto con l'asinello, vero?
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: cingolo
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: collione


            - Scritto da: mcmcmcmcmc










            IPTV?








            wow, la banda larga serve per guardaci
            la

            tv,

            tu


            si che hai delle ampie


            vedute














            e allora perchè abbiamo costruito
            le


            autostrade?





            per arricchire le tasche dei soliti noti



            E distruggere un po' di paesaggi aggiungerei

            Già, si stava meglio ai tempi del carretto con
            l'asinello,
            vero?Si...
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: mcmcmcmcmc




          IPTV?


          wow, la banda larga serve per guardaci la tv, tu
          si che hai delle ampie
          vedutehai perso tempo, prima conoscere e poi parlarehttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3340972&m=3341423#p3341423






          e allora perchè abbiamo costruito le
          autostrade?

          per arricchire le tasche dei soliti notiinfatti sono in tanti che potendo scegliere tra autostrada e strada provinciale scelgono la seconda. Chi mai va al lavoro in autostrada? Chi mai va al mare in autostrada? Chi mai, tra gli autotrasportatori, entra in autostrada?
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            C'è una categoria che l'autostrada la odia...I motociclisti.Perché pagare per spiattellare delle costose e preziose gomme sul dritto?
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            indubbiamente.Ma un paese senza autostrade/infrastrutture è fermo.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            indubbiamente.
            Ma un paese senza autostrade/infrastrutture è
            fermo.Abbaastanza soggettivo come discorso...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            certamente. L'ho scritto io. E' un mio pensiero. Cos'altro dovrebbe essere se non soggettivo?Mi sapresti indicare un paio di paesi definibili all'avanguardia che non hanno infrastrutture di qualità?
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            certamente. L'ho scritto io. E' un mio pensiero.
            Cos'altro dovrebbe essere se non
            soggettivo?

            Mi sapresti indicare un paio di paesi definibili
            all'avanguardia che non hanno infrastrutture di
            qualità?Essere all'avanguardia non vuol dire stare bene
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            molto vero, ma probabilmente non essere all'avanguardia vuole dire stare male, generalizzando. E' ovvio che lo stare bene o male è un fattore personale, ma questo è un discorso da psicologi!
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            molto vero, ma probabilmente non essere
            all'avanguardia vuole dire stare male,
            generalizzando. E' ovvio che lo stare bene o male
            è un fattore personale, ma questo è un discorso
            da
            psicologi!Non è un discorso da psicologi... basta guaradre la cina o corea... mi sembra molto all'avanguardia pero' non mi pare che se la passino molto bene...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Cina all'avanguardia? Penso di sì, o ci sta arrivando. Ma questa avanguardia, forse, non è accessibile a molti. Ma il discorso mi pare un po' troppo complesso.Tornando alle chiacchere più semplici,ripeto che sicuramente essere all'avanguardia non vuol dire stare bene. Ma ripeto anche che probabilmente non essere all'avanguardia vuole dire stare male.E richiedo se mi sapresti indicare un paio di paesi definibili all'avanguardia che non hanno infrastrutture di qualità?
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            Cina all'avanguardia? Penso di sì, o ci sta
            arrivando. Ma questa avanguardia, forse, non è
            accessibile a molti. Ma il discorso mi pare un
            po' troppo
            complesso.

            Tornando alle chiacchere più semplici,

            ripeto che sicuramente essere all'avanguardia non
            vuol dire stare bene. Ma ripeto anche che
            probabilmente non essere all'avanguardia vuole
            dire stare
            male.

            E richiedo se mi sapresti indicare un paio di
            paesi definibili all'avanguardia che non hanno
            infrastrutture di
            qualità?Nessuno.Ma tu dicevi che un paese senza infrastuttue è fermo... hai tirato fuori dopo "All'avanguardia".Comunque ripeto... è soggettivo... dipende soprattutto da come definisci all'avanguardia... se intendi dal punto di vista commerciale/economico hai perfettamente ragione... se intendi dal punto di vista dello stile di vita... beh... anche in africa ci sono paesi che sono molto più all'avanguardia di noi... e molti sono composti da baracche
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            che tu mi dica che nelle baracche africane ci sia chi sa vivere meglio di noi mi può anche stare bene.Ma non mi puoi riportare come modello paesi in cui la mortalità infantile sotto i 5 anni è, o dovrebbe essere, del 148 per mille e in cui le aspettative di vita sono di 50 anni! Mi pare abbastanza assurdo.Quali sono i paesi che io considero all'avanguardia? Per puro caso tendono a coincidere con i paesi verdi che trovi in http://it.wikipedia.org/wiki/Speranza_di_vita
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            che tu mi dica che nelle baracche africane ci sia
            chi sa vivere meglio di noi mi può anche stare
            bene.
            Ma non mi puoi riportare come modello paesi in
            cui la mortalità infantile sotto i 5 anni è, o
            dovrebbe essere, del 148 per mille e in cui le
            aspettative di vita sono di 50 anni! Mi pare
            abbastanza
            assurdo.
            Quali sono i paesi che io considero
            all'avanguardia? Per puro caso tendono a
            coincidere con i paesi verdi che trovi in
            http://it.wikipedia.org/wiki/Speranza_di_vitaOk almeno abbiamo definito avanguardia... comunque la speranza di vita non è direttamente collegata alle infrastrutture... ti faccio notare che li' in mezzo c'è l'australia... che non è di certo famosa per le infrastrutture...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: sbrotfl
            comunque la speranza di vita non è direttamente
            collegata alle infrastrutture... ti faccio notare
            che li' in mezzo c'è l'australia... che non è di
            certo famosa per le
            infrastrutture...in Australia si gira molto bene in aereo, da quel che mi si dice. Non mi risulta che siano messi male come internet e ha stanziato discrete sommette sul suo miglioramento (National Broadband Network).
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Una vita lunga ma di pessima qualità socio-culturale ha un senso? Parlo anche di qualità della cultura... Quella totale e abbondante, di ogni genere. Non quella scelta per te dall'establishment economico.A questa io vorrei averne anche una breve ma infinitamente più intensa...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            sarò banale, ma una vita lunga è meglio di una vita corta. La cultura, l'intensità della vita e tutta la filosofia che ci sta intorno non richiedono una vita corta, la quale, tra l'altro, sarebbe un obiettivo facilmente raggiungibile.
          • cingolo scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            Una vita lunga ma di pessima qualità
            socio-culturale ha un senso?

            Parlo anche di qualità della cultura... Quella
            totale e abbondante, di ogni genere. Non quella
            scelta per te dall'establishment
            economico.Abbiamo le biblioteche pubbliche.Ci vai, ci entri, trovi tutto quello che vuoi per farti una cultura.Non esiste una censura sui libri.Puoi incontrare persone, puoi sposarti con chi vuoi senza sottostare ai matrimoni combinati della famiglia.Puoi trovare informazioni, film e musica su internet, abbiamo a disposizione enormi archivi accessibili di un sacco di cultura prodotta nel passato.Abbiamo un sistema sanitario, almeno in Europa, che guarisce un sacco di malattie e un prezzo tutto sommato decente.Abbiamo cibo, abbiamo case per la maggior parte della popolazione.Ora guardati indietro e dimmi se tutto questo era accessibili, per dire, prima dell'800, quando la gran massa della popolazione aveva poco da mangiare e da vestire, e l'unica "cultura" era quella data dal parroco in chiesa, e lo sport domenicale era bruciare la strega del villaggio o dar la caccia all'eretico per scongiurare le frequenti epidemie e carestie.E se dicevi qualcosa di storto arrivavano le guardie del re o l'inquisizione a torturati un po' per dare l'esempio.E dimmi se davvero non abbiamo fatto dei progressi, e non sia questa tutto sommato la direzione da seguire.
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: cingolo
            Abbiamo le biblioteche pubbliche.
            Ci vai, ci entri, trovi tutto quello che vuoi per
            farti una cultura.
            Non esiste una censura sui libri.Ok. Trovami in una biblioteca pubblica "La psicologia delle masse" di Gustave Le Bon.Introvabile ma non manca mai nella biblioteca di despoti e politici, finanzieri e banchieri...
            Puoi incontrare persone, puoi sposarti con chi
            vuoi senza sottostare ai matrimoni combinati
            della famiglia.Ci si può sposare tra gay?Ok ci arriveremo forse...
            Puoi trovare informazioni, film e musica su
            internet, abbiamo a disposizione enormi archivi
            accessibili di un sacco di cultura prodotta nel
            passato.Le prime versioni della Torah degli ebrei esseni riporta un passo che spiega come ottenere i miracoli da "dio". Nel 324dC questo passo è sparito. In nessuna bibbia moderna è riportato. È stato trovato per caso in copie intoccate e dimenticate della Torah in un convento sperduto. Come la definiamo questa cosa?
            Abbiamo un sistema sanitario, almeno in Europa,
            che guarisce un sacco di malattie e un prezzo
            tutto sommato decente.Integratori alimentari a prezzi altissimi.Aziende farmaceutiche che vogliono poter dire se un'erba usata da millenni fa bene o male per poterla bandire a favore dei farmaci sintetici brevettati (vedi Stevia Rebaudiana).Farmaci finti come alcuni per il diabete prodotti con test con placebo pillola di zucchero.
            Abbiamo cibo, A che prezzi? Sta diventando sempre più inaccessibile... Nonostante la sovrapproduzione e gli sprechi.
            abbiamo case per la maggior parte della popolazione.Fino a fine anni '80 la pagavi con un mutuo di 10 anni al max.Oggi ti ci vogliono 30-40 anni.Case accessibili quindi come, di proprietà o solo in affitto? Così come negli anni '70 una media berlina FIAT 128 costava l'equivalente di 3 stipendi (300.000 lire con stipendio di 100.000 lire) ed oggi costano uno sproposito rispetto al reddito.
            E dimmi se davvero non abbiamo fatto dei
            progressi, e non sia questa tutto sommato la
            direzione da seguire.Abbiamo fatto progressi dal dopoguerra a fine anni '80.Dagli anni '90 i moderni feudatari del capitalismo hanno ripreso il controllo sulle democrazie e stiamo vivendo un'involuzione.
          • krane scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: mcmcmcmcmc

            certamente. L'ho scritto io. E' un mio
            pensiero.

            Cos'altro dovrebbe essere se non

            soggettivo?



            Mi sapresti indicare un paio di paesi
            definibili

            all'avanguardia che non hanno infrastrutture
            di

            qualità?

            Essere all'avanguardia non vuol dire stare beneTipo ????
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: mcmcmcmcmc


            certamente. L'ho scritto io. E' un mio

            pensiero.


            Cos'altro dovrebbe essere se non


            soggettivo?





            Mi sapresti indicare un paio di paesi

            definibili


            all'avanguardia che non hanno
            infrastrutture

            di


            qualità?



            Essere all'avanguardia non vuol dire stare
            bene

            Tipo ????Bah... non per mancanza di fantasia... ma basta guardare sopra per leggere della costa rica... non mi pare che sia lo stato più all'avanguardia...
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: sbrotfl
            Bah... non per mancanza di fantasia... ma basta
            guardare sopra per leggere della costa rica...
            non mi pare che sia lo stato più all'avanguardia...Essere all'avanguardia non significa necessariamente essere felici.Si può essere all'avanguardia ma rimanere in casa carichi di stress e sulle linee ultraveloci passare solo XXXXXte consumistiche, e fonti di paura del terrorismo, di violenza e bugie preconfezionate.Si può non essere all'avanguardia ma essere felici perché a contatto con la terra e la natura, con un uso più intelligente delle poche infrastrutture.la ricerca della felicità prescinde la tecnologia. È qualcosa di più intimo e spirituale...C'è una piccola isola siciliana che ha poche anime e nessuna tecnologia, neppure l'energia elettrica.Ad una richiesta fatta alla poca popolazione dell'isola è stato chiesto se volevano la corrente. Un tedesco che ci si è trasferito si è opposto ferocemente.Chi può dire cosa può rendere felici e sereni? Se 100Mbit di banda piuttosto che una vita sobria e in armonia con la natura umana e del pianeta?
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: sbrotfl

            Bah... non per mancanza di fantasia... ma
            basta

            guardare sopra per leggere della costa
            rica...

            non mi pare che sia lo stato più
            all'avanguardia...

            Essere all'avanguardia non significa
            necessariamente essere
            felici.

            Si può essere all'avanguardia ma rimanere in casa
            carichi di stress e sulle linee ultraveloci
            passare solo XXXXXte consumistiche, e fonti di
            paura del terrorismo, di violenza e bugie
            preconfezionate.

            Si può non essere all'avanguardia ma essere
            felici perché a contatto con la terra e la
            natura, con un uso più intelligente delle poche
            infrastrutture.
            la ricerca della felicità prescinde la
            tecnologia. È qualcosa di più intimo e
            spirituale...

            C'è una piccola isola siciliana che ha poche
            anime e nessuna tecnologia, neppure l'energia
            elettrica.
            Ad una richiesta fatta alla poca popolazione
            dell'isola è stato chiesto se volevano la
            corrente. Un tedesco che ci si è trasferito si è
            opposto
            ferocemente.

            Chi può dire cosa può rendere felici e sereni? Se
            100Mbit di banda piuttosto che una vita sobria e
            in armonia con la natura umana e del
            pianeta?Ok condivido quello che dici... il punto è che secondo me andrebbe definito prima cosa vuol dire essere all'avanguardia... per te magari sono i paesi più tecnologici... per me essere all'avanguardia vuol dire vivere in libertà e senza oppressioni o altro... sinceramente se vedo un manager americano con 3 smartphone in cinta e tablet appresso non dico "Guarda com'è all'avanguardia quello" (cosa che probabilmente diresti tu visto il tuo intervento di prima... e che comunque rispetto... l'opinion è personale) ma direi piuttosto una cosa simile a "Ahahah guarda quel povero idiota! Vive per lavorare, non puo' passare un momento senza essere reperibile, e se si ferma la tecnologia non riesce più a vivere!" (Volutamente esagerata dai :D).Per me quel tipo non è per niente all'avanguardia...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            e qui concordo con te, ma il problema non è lo smartphone di troppo, è il povero idiota.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            e qui concordo con te, ma il problema non è lo
            smartphone di troppo, è il povero
            idiota.Ovvio... lo smartpohne è solo uno strumento.Io l'ho indicato solo per dire che quel tipo era all'avanguardia tecnologicamente :D
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Boh allora aiutiamoci con Wikipedia:http://it.wikipedia.org/wiki/AvanguardiaNon significa quindi nulla di tutto ciò che noi pensiamo...Significa semplicemente anticipare i tempi, avere intuizioni prima che queste diventino la norma, un dato ottenuto e consolidato.Si può essere all'avanguardia in qualsiasi settore allora, anche quello filosofico o spirituale, o medico, sempre che poi quell'avanguardia divenga l'establishment.Cominciare a pensare ai 100mbit ci porta all'avanguardia per quanto riguarda ciò che con questi 100mbit potremo farci...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            tu hai linkato un movimento artistico del Novecento.E' un buon punto di partenza. Pensiamo un po' a quante avanguardie possono esistere (tecnologica, nella lotta alla tossicodipendenza, militare, ...), aggiungiamoci un po' di teoria degli insiemi e l'elenco dei paesi all'avanguardia è fatto. Dubito che sia molto diverso dalla pagina che ho collegato poco sopra.
          • sbrotfl scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            Boh allora aiutiamoci con Wikipedia:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Avanguardia

            Non significa quindi nulla di tutto ciò che noi
            pensiamo...

            Significa semplicemente anticipare i tempi, avere
            intuizioni prima che queste diventino la norma,
            un dato ottenuto e
            consolidato.

            Si può essere all'avanguardia in qualsiasi
            settore allora, anche quello filosofico o
            spirituale, o medico, sempre che poi
            quell'avanguardia divenga
            l'establishment.

            Cominciare a pensare ai 100mbit ci porta
            all'avanguardia per quanto riguarda ciò che con
            questi 100mbit potremo
            farci...Esatto! Per questo ho insistito sul efinire avanguardia... si puo' essere all'avanguardia su piu' settori! Dire pero' "che un paese è all'avanguardia" senza specificare nulla vuol dire semplicemente che è più avanti degli altri... e questo è molto soggettivo... per me, ripeto, è più avanti un paese con una miglior condizione di vita(se vuoi metterla con la definizione di wikipedia intendo un paese che ha preceduto gli altri nel crearsi un miglior tenore di vita) piuttosto con uno coi 100MBit di connessione... per te probabilmente no e per gli altri neanche...questo è molto soggettivo
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            Cominciare a pensare ai 100mbit ci porta
            all'avanguardia per quanto riguarda ciò che con
            questi 100mbit potremo
            farci...e qui quoto e basta.
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            e qui quoto e basta.E se ne sono dovuti smacchiare parecchi di leopardi per arrivarci... :)
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: mcmcmcmcmc

            e qui quoto e basta.

            E se ne sono dovuti smacchiare parecchi di
            leopardi per arrivarci...
            :)ne abbiamo asciugati parecchi di scogli.
          • iRoby scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            E delle bambole pettinate che mi dici?
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            sono a rompere le noci di Cip e Ciop.
          • Funz scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: iRoby
            C'è una categoria che l'autostrada la odia...
            I motociclisti.
            Perché pagare per spiattellare delle costose e
            preziose gomme sul
            dritto?Vero, ma loro possono scegliere le stradine di montagna come tu puoi scegliere di usare il 56K perché ti piace ascoltare i fischi e i ronzii del morem...
      • il solito bene informato scrive:
        Re: La patetica illusione della banda larga
        - Scritto da: mcmcmcmcmc
        - Scritto da: nome cognome

        Io mi collego via ADSL Alice da 1Mb usando un

        piccì di 6 anni fa... ed incredibilmente,
        oltre
        a

        lavorare più che decentemente

        probabilmente non lavori con internet... per quanto avere una ADSL 8 mega non serve a molto, a livello professionale, se hai 56k in upload :)
    • iRoby scrive:
      Re: La patetica illusione della banda larga
      Quello che hai tu è il minimo che un paese moderno dovrebbe garantire come diritto in ogni contratto telefonico.Ossia Internet deve diventare servizio universale, e 1M/256k dovrebbero essere attivi di default in ogni doppino telefonico installato ad ogni nuovo inquilino di abitazione.Da me non arriva ADSL, ma fortunatamente il comune ha coperto in Hiperlan/WiMax con un consorzio di aziende, tutta la sua area non coperta.3M/384k li abbiamo a 24 al mese senza bisogno di linea telefonica ed a fronte di 129 una tantum per acquisto e installazione del tecnico di un'antenna direzionale sul balcone o sul tetto dell'abitazione, e 20m di cavo UTP.
      • cricristicchi scrive:
        Re: La patetica illusione della banda larga
        Arrivo solo ora in cerca di info su questo benedetto hiperlan! Insomma da noi in liguria, nei posti come il mio dove non arriva adsl, pare esista ora questo servizio, pero' è dlla Uno Communications. Qualcuno sa qualcosa? si chiama hpdsl ma credo sia soltanto un altro nome per dire hiperlan :-/Ciao a tutto il forum :-)
    • tucumcari scrive:
      Re: La patetica illusione della banda larga
      - Scritto da: nome cognome
      Io mi collego via ADSL Alice da 1Mb usando un
      piccì di 6 anni fa... ed incredibilmente, oltre a
      lavorare più che decentemente, riesco anche a
      cazzeggiare su FB e scaricare/vedere video.
      Detto questo a che servirebbe a me, ed al 99,99%
      della popolazione la cosiddetta "banda larga"?
      Ma per piacere, piuttosto parliamo di come
      "imparare ad usare" la
      rete...Davvero ti basta?E davvero "sai usare la rete"?Se dovessi immettere contenuti o un sito tuo potresti farlo?Puoi accedere al tuo PC a casa se sei in giro per il mondo?Il tuo PC ospita qualche servizio per te o qualcun altro?
      • collione scrive:
        Re: La patetica illusione della banda larga
        - Scritto da: tucumcari
        Davvero ti basta?ti ha detto di si, per quello che gli serve a lui
        E davvero "sai usare la rete"?e tu sai usare la rete da pesca?
        Se dovessi immettere contenuti o un sito tuo
        potresti
        farlo?hai bisogno di una 100Mb per gestire i contenuti di un sito?
        Puoi accedere al tuo PC a casa se sei in giro per
        il
        mondo?lo faccio da una decina di anni con VNC, anche con la connessione gprs
        Il tuo PC ospita qualche servizio per te o
        qualcun
        altro?ed a te la 100 Mb ti basta per vedere le tette in 3D di Brigitta Bulgari o pensi che aspetterai la banda larga a 4 Giga?
        • sbrotfl scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: tucumcari


          Davvero ti basta?

          ti ha detto di si, per quello che gli serve a lui


          E davvero "sai usare la rete"?

          e tu sai usare la rete da pesca?


          Se dovessi immettere contenuti o un sito tuo

          potresti

          farlo?

          hai bisogno di una 100Mb per gestire i contenuti
          di un
          sito?


          Puoi accedere al tuo PC a casa se sei in
          giro
          per

          il

          mondo?

          lo faccio da una decina di anni con VNC, anche
          con la connessione
          gprs


          Il tuo PC ospita qualche servizio per te o

          qualcun

          altro?

          ed a te la 100 Mb ti basta per vedere le tette in
          3D di Brigitta Bulgari o pensi che aspetterai la
          banda larga a 4
          Giga?+1!
        • tucumcari scrive:
          Re: La patetica illusione della banda larga
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: tucumcari


          Davvero ti basta?

          ti ha detto di si, per quello che gli serve a lui


          E davvero "sai usare la rete"?

          e tu sai usare la rete da pesca?
          La questione la ha posta lui e comunque si mi capitato di usare anche la rete da pesca.

          Se dovessi immettere contenuti o un sito tuo

          potresti

          farlo?

          hai bisogno di una 100Mb per gestire i contenuti
          di un
          sito?Anche di più non credi che dipenda dal sito?


          Puoi accedere al tuo PC a casa se sei in
          giro
          per

          il

          mondo?

          lo faccio da una decina di anni con VNC, anche
          con la connessione
          gprsAnche io lo faccio e senza VNC mi basta ipv6 ;)Ciò non toglie che tra NAT IP dinamici e quanto altro il 99% della gente comune è inibito a farlo.


          Il tuo PC ospita qualche servizio per te o

          qualcun

          altro?

          ed a te la 100 Mb ti basta per vedere le tette in
          3D di Brigitta Bulgari o pensi che aspetterai la
          banda larga a 4
          Giga?Non so chi sia Brigitta Bulgari se vuoi cortesemente illustrarci quello che è di tua conoscenza (tette comprese eventualmente) può darsi che riusciremo a capire la "liason" nel tuo dire tra la banda e le tette.
          • collione scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: tucumcari

            hai bisogno di una 100Mb per gestire i
            contenuti

            di un

            sito?
            Anche di più non credi che dipenda dal sito?certo che dipende dal sito e dai contenuti che devi gestire, ma nel 99.9% dei casi una adsl da 7 Mbs per un professionista é piú che sufficiente per gestire il suo lavoro



            lo faccio da una decina di anni con VNC,
            anche

            con la connessione

            gprs
            Anche io lo faccio e senza VNC mi basta ipv6
            ;)

            Ciò non toglie che tra NAT IP dinamici e quanto
            altro il 99% della gente comune è inibito a
            farlo.Bravo, quindi per fare questo ti serve per forza una 100 Mbs?


            altro?



            ed a te la 100 Mb ti basta per vedere le
            tette
            in

            3D di Brigitta Bulgari o pensi che
            aspetterai
            la

            banda larga a 4

            Giga?
            Non so chi sia Brigitta Bulgari se vuoi
            cortesemente illustrarci quello che è di tua
            conoscenza (tette comprese eventualmente) può
            darsi che riusciremo a capire la "liason" nel tuo
            dire tra la banda e le
            tette.Quello che intendevo dire é che i soliti magnati vogliono vendere connessioni sempre piú veloci a fronte di una spinta sempre piú forte nel vendere contenuti video HD e 3D, Sbattendosene le palle del digital divide.Spiegami che senso ha portare a Roma e Milano la 100 Mbs quando poi c'é mezza iTaglia che viaggia ancora a Kbs.
          • Il Gargilli scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Concordo..Oltretutto c'è un altro GROSSO problema, che mi pare nessuno abbia calcolato.https://panteragrigia.wordpress.com/2009/05/27/anziani-in-italia-quanti-sono/(Fonti: Istat, 2008 Censis, 2005)E mi sa che sono in aumento..Aloha!
          • tucumcari scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: Il Gargilli
            Concordo..
            Oltretutto c'è un altro GROSSO problema, che mi
            pare nessuno abbia
            calcolato.
            https://panteragrigia.wordpress.com/2009/05/27/anz
            (Fonti: Istat, 2008 Censis, 2005)
            E mi sa che sono in aumento..


            Aloha!Motivo in più per avere la banda larga ... pensa alla telemedicina e alla diagnostica strumentale on line e al relativo risparmio sui costi di ospedalizzazione.
          • Il Gargilli scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            Senza dubbio.. non intendevo dire che non serva, anzi..Solo che guardando i numeri, dubito che le grosse aziende si muovanno in questo senso.Se il numero di potenziali clienti non è abbastanza alto, non faranno un XXXXX per migliorare le infrastrutture. Semplicemente utilizzeranno quelle che già ci sono per spremerle ancora di piu, privilegiando (come al solito) chi paga di più, e lasciando nel digital divide il resto del paese.La stessa telecom vorrebbe uscire con la fibra ottica a 80/120 euro al mese.. quando potrebbe avere molti piu (potenziali) clienti che, magari pagando 35 euro mensili, si accontenterebbero anche di una 8 Mbit.. se arivvasse a casa loro..Aloha!
          • tucumcari scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: Il Gargilli
            Senza dubbio.. non intendevo dire che non serva,
            anzi..
            Solo che guardando i numeri, dubito che le grosse
            aziende si muovanno in questo
            senso.
            Se il numero di potenziali clienti non è
            abbastanza alto, non faranno un XXXXX per
            migliorare le infrastrutture. Semplicemente
            utilizzeranno quelle che già ci sono per
            spremerle ancora di piu, privilegiando (come al
            solito) chi paga di più, e lasciando nel digital
            divide il resto del
            paese.
            La stessa telecom vorrebbe uscire con la fibra
            ottica a 80/120 euro al mese.. quando potrebbe
            avere molti piu (potenziali) clienti che, magari
            pagando 35 euro mensili, si accontenterebbero
            anche di una 8 Mbit.. se arivvasse a casa
            loro..

            Aloha!Ancora?1) Dovresti spiegarmi (grazie) come pensi di portare ovunque 8 Mbit a 35 euri (secondo te) senza fibra dato che il rame attualmente costa di più!2) Dovresti spiegarmi in che cosa non avere i 100 (o i 1000 fai pure tu la misura) megabit aiuta i digital divisi a non rimanere tali!3) "Se il numero di potenziali clienti non è abbastanza alto, non faranno un XXXXX per migliorare le infrastrutture"...Cioè? siccome i soldi che investono sono pochi continuiamo a investire in infrastrutture (rame) meno efficienti e più costose?E in che modo questo avvantaggia (dato che è più costoso) la riduzione del digital divide?No giusto per capire in che cosa la "rinuncia" alla banda larga dovrebbe ridurre (effetto miracolo?) il digital divide (mentre invece è esattamente vero il contrario).
          • Il Gargilli scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            1) Dovresti spiegarmi (grazie) come pensi di portare ovunque 8 Mbit a 35 euri (secondo te) senza fibra dato che il rame attualmente costa di più!1) Non ho MAI detto di portare ovunque 8M (ne che sia possibile) dicevo invece che si possono migliorare le strutture già esistenti.Il rame non costa più della fibra. Costa di piu solo nel caso necessiti il cambiamento fisico dei cavi, per via dei costi di manutenzione, ma non ce n'è bisogno, dato che le 2 città con i cavi in rame piu usurati (Milano e Roma) sono anche le 2 città con una maggiore copertura in fibra ottica (Napoli compresa, per via della backbone di Fastweb)2) Dovresti spiegarmi in che cosa non avere i 100 (o i 1000 fai pure tu la misura) megabit aiuta i digital divisi a non rimanere tali!2) Questa domanda non sussiste. E' ovvio (come ho già scritto nel post precedente) che avere 100 (o 1000) Mb è sempre meglio che averne 10, ma non è così ovvio spendere un sacco di soldi "privilegiando" solo alcune aree della penisola, dato che la Rete, per natura, dovrebbe collegare tutti, e non solo chi vive nelle grandi metropoli.3) "Se il numero di potenziali clienti non è abbastanza alto, non faranno un XXXXX per migliorare le infrastrutture"...Cioè? siccome i soldi che investono sono pochi continuiamo a investire in infrastrutture (rame) meno efficienti e più costose?E in che modo questo avvantaggia (dato che è più costoso) la riduzione del digital divide?No giusto per capire in che cosa la "rinuncia" alla banda larga dovrebbe ridurre (effetto miracolo?) il digital divide (mentre invece è esattamente vero il contrario)3) Non si tratta di "rinuciare" alla banda larga (e non lo ho mai detto) ma, piuttosto, di procedere per gradi, sia con le spese, che sono quelle che ci interessano piu da vicino, sia con il potenziamento e il miglioramento delle strutture; Che prevedono dei costi che non possono essere ignorati, perchè, come scritto nel primo post, ci sono anche un sacco di persone che non usano e non useranno internet.. ma dovranno avere comunque la possibilità di fare una telefonata decente, senza dovere per forza essere costretti a passare alla fibra ottica. Perchè questa sembra che sia la strada che si voglia percorrere)Ripeto, ben venga la fibra, ma lasciando la scelta anche a chi non interessa di pafare un canone minimo, e avere la garanzia di avere comunque un buon servizio..Aloha!
          • tucumcari scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: Il Gargilli
            1) Dovresti spiegarmi (grazie) come pensi di
            portare ovunque 8 Mbit a 35 euri (secondo te)
            senza fibra dato che il rame attualmente costa di
            più!

            1) Non ho MAI detto di portare ovunque 8M (ne che
            sia possibile) dicevo invece che si possono
            migliorare le strutture già
            esistenti.Come?Pensi che non costi soldi?E per "migliorarle" cosa usi? il rame che c'è non basta (per definizione) quindi cosa metti? altro rame o fibra?è questa la domanda a cui non rispondi.Perchè "migliorare" è un termine che resta astratto se non dici come e dove spendi i soldi!
            Il rame non costa più della fibra. Costa di piu
            solo nel caso necessiti il cambiamento fisico dei
            cavi, per via dei costi di manutenzione, ma non
            ce n'è bisogno, dato che le 2 città con i cavi in
            rame piu usurati (Milano e Roma) sono anche le 2
            città con una maggiore copertura in fibra ottica
            (Napoli compresa, per via della backbone di
            Fastweb)Ma la sostituzione o la posa in opera dove il rame che già c'è non basta (e non basta ovunque c'è il Digital divide) costa meno del rame!Punto!Non è un problema di "usura" ma di quantità e capacità di trasporto e (N.B.) non c'è alcun problema di "coesistenza" tra rame e fibra sul territorio (sia urbano non urbano o digital diviso).Non c'è molto da aggiungere è un banalissimo fatto di conti aritmetici!Il "rame" nei posti dove c'è il digital divide non c'è (o non è in QUANTITÀ sufficiente).Quindi tornando al nocciolo in QUEI POSTI cosa ci metti?nuovo rame o la fibra?

            2) Dovresti spiegarmi in che cosa non avere i 100
            (o i 1000 fai pure tu la misura) megabit aiuta i
            digital divisi a non rimanere
            tali!

            2) Questa domanda non sussiste. E' ovvio (come ho
            già scritto nel post precedente) che avere 100 (o
            1000) Mb è sempre meglio che averne 10, ma non è
            così ovvio spendere un sacco di soldi
            "privilegiando" solo alcune aree della penisola,
            dato che la Rete, per natura, dovrebbe collegare
            tutti, e non solo chi vive nelle grandi
            metropoli.La domanda non è quella stai svicolando ripeto i soldi sono da spedere in ogni caso!La questione è come li spendi?In banda larga (a partire dalle zone di divide, tanto per togliere il "finto problema" dal tavolo) o in "rame stretto" (dato che spendere spendi comunque)?E se spendi in rame (più costoso) che vantaggio ne hanno i digital divisi?

            3) "Se il numero di potenziali clienti non è
            abbastanza alto, non faranno un XXXXX per
            migliorare le
            infrastrutture"...
            Cioè? siccome i soldi che investono sono pochi
            continuiamo a investire in infrastrutture (rame)
            meno efficienti e più
            costose?
            E in che modo questo avvantaggia (dato che è più
            costoso) la riduzione del digital
            divide?
            No giusto per capire in che cosa la "rinuncia"
            alla banda larga dovrebbe ridurre (effetto
            miracolo?) il digital divide (mentre invece è
            esattamente vero il
            contrario)

            3) Non si tratta di "rinuciare" alla banda larga
            (e non lo ho mai detto) ma, piuttosto, di
            procedere per gradi, sia con le spese, che sono
            quelle che ci interessano piu da vicino, sia con
            il potenziamento e il miglioramento delle
            strutture; Che prevedono dei costi che non
            possono essere ignorati, perchè, come scritto nel
            primo post, ci sono anche un sacco di persone che
            non usano e non useranno internet.. ma dovranno
            avere comunque la possibilità di fare una
            telefonata decente, senza dovere per forza essere
            costretti a passare alla fibra ottica. Perchè
            questa sembra che sia la strada che si voglia
            percorrere)
            Ripeto, ben venga la fibra, ma lasciando la
            scelta anche a chi non interessa di pafare un
            canone minimo, e avere la garanzia di avere
            comunque un buon
            servizio..Non ho capito (e sospetto non lo abbia capito neppure tu) cosa intendi per "migliorare" dato che in questo caso "migliorare" significa stendere nuovi fili per raggiungere zone divise o comunque (dove la banda è gestita con i famigerati mini-DSLAM) ampliare ( e anche questo significa nuove coppie di fili giocoforza).Quanto ai costi se la infrastruttura (più ampia e con più banda) non ho capito (e sospetto neppure tu) in fibra COSTA MENO per quale motivo la banda larga dovrebbe tradursi in "maggiori costi" per chi (parole tue) vuole fare una telefonata "decente".Mi pare che sia un tantinello contradditorio!ci sono 3 possibilità:1) non hai considerato in buona fede che "migliorare" le infrastrutture equivale (in tutto e per tutto) a espandere (e non a costo zero) le sudette infrastrutture e che espandere costa meno con le nuove tecnologie che con le vecchie.2) lo hai considerato ma lavori per telecom o per uno degli "olo" che quando sentono parlare di investire diventano sordi e gli interessano invece (e molto) solo i discorsi fumosi sulle tariffe.3) pensi che il paese (italia) sia già cablato in lungo e in largo anche "last mile" e quindi ci sia solo un problema di... volontà (e quindi a costo zero)... e vivi nel mondo dei sogni.Perchè se non è vera nessuna delle 3 non si capisce in base a quali ragionamenti razionali stai sostenendo che spendere in banda larga significa "automagicamente" svantaggiare (o per tariffa o per aumento del divide) qualcuno.Quindi....Dimmi tu quale delle 3 ipotesi è vera o se hai cambiato idea.
          • tucumcari scrive:
            Re: La patetica illusione della banda larga
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: tucumcari




            hai bisogno di una 100Mb per gestire i

            contenuti


            di un


            sito?

            Anche di più non credi che dipenda dal sito?

            certo che dipende dal sito e dai contenuti che
            devi gestire, ma nel 99.9% dei casi una adsl da 7
            Mbs per un professionista é piú che
            sufficiente per gestire il suo
            lavoro
            Nel senso che si accontenta?Fammi capire che cosa ti fa pensare che i professionisti coreani o giapponesi siano immensamente più stupidi di te?







            lo faccio da una decina di anni con VNC,

            anche


            con la connessione


            gprs

            Anche io lo faccio e senza VNC mi basta ipv6

            ;)



            Ciò non toglie che tra NAT IP dinamici e
            quanto

            altro il 99% della gente comune è inibito a

            farlo.

            Bravo, quindi per fare questo ti serve per forza
            una 100
            Mbs?Nulla "serve per forza" il punto è se è semplice ottenerlo e quanto costa nel caso ti serva.Ad esempio se non ho un indirizzo pubblico e statico faccio fatica (certo io ci riesco lostesso ma non per tutti è così) a fare una grande quantità di cose come (ad esempio e guarda il caso) una banalissima connessione SIP (hai presente quello standard per telefonare... ecc..) e mi tocca di buttarmi in bocca ai soliti noti!E questo è solo un piccolo esempio.





            altro?





            ed a te la 100 Mb ti basta per vedere le

            tette

            in


            3D di Brigitta Bulgari o pensi che

            aspetterai

            la


            banda larga a 4


            Giga?

            Non so chi sia Brigitta Bulgari se vuoi

            cortesemente illustrarci quello che è di tua

            conoscenza (tette comprese eventualmente) può

            darsi che riusciremo a capire la "liason"
            nel
            tuo

            dire tra la banda e le

            tette.

            Quello che intendevo dire é che i soliti magnati
            vogliono vendere connessioni sempre piú
            veloci a fronte di una spinta sempre piú
            forte nel vendere contenuti video HD e 3D,
            Sbattendosene le palle del digital
            divide.
            I contenuti video si vedono già benissimo così con i tuoi (più che altro ipotetici) 7 Mega in download vuoi fare 2 conti? :DI 100 Mega se sono inutili lo sono proprio rispetto all'utilizzo che tu descrivi ovvero le tette della come si chiama!Per quelle tette basta meno!
            Spiegami che senso ha portare a Roma e Milano la
            100 Mbs quando poi c'é mezza iTaglia che viaggia
            ancora a
            Kbs.Spiegamelo tu!Chi ha detto che devono esserci 100 Mb a roma e milano e il resto in DD?Io no! quindicomincia tu a spigare la relazione tra le 2 cose!La comunità europea dice tutt'altra cosa!E (dulcis in fundo) spiegami invece tu quale sarebbe il vantaggio per i digital divisi tenendo i 7 Mb?Il rame costa di più della fibra ormai per fare nuove infrastrutture e quindi i digital divisi verrebbero soddisfatti (e a minor costo) con la fibra mi dici dove e quando "godrebbero" i digital divisi della non realizzazione della banda larga e perchè godrebbero?Francamente mi sfugge.O si tratta di comodo "benaltrismo" (pratica molto comune nel bel paese)?
    • A C scrive:
      Re: La patetica illusione della banda larga
      Non so voi ma io mi collego ad internet da 10 anni ormai col 56k...E nel mio futuro non si prospetta l'ADSL...Certo, col 56k ci puoi fare anche una video conferenza, a patto che il tuo interlocutore faccia una pausa caffè ogni parola che dici...
  • sbrotfl scrive:
    Per la redazione
    Ok...sembra quasi sistemato il problema dei captcha... ma ora ogni volta che invio un messaggio mi dice "Riprova tra qualche secondo." a forza di premere invia lo spedisce comunque...
  • Post scrive:
    MONTI e la Democrazia
    Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti nominati.Nessuno ha votato Napolitano.Nessuno ha votato Monti.B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì perché votato da qualcuno.Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in Italia la Costituzione permette l'esistenza di Governi votati da NESSUNO.E' morta la democrazia?
    • sbrotfl scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia
      - Scritto da: Post
      Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti
      nominati.
      Nessuno ha votato Napolitano.
      Nessuno ha votato Monti.

      B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì
      perché votato da
      qualcuno.

      Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in
      Italia la Costituzione permette l'esistenza di
      Governi votati da
      NESSUNO.
      E' morta la democrazia?Speriamo... quando è il popolo a decidere abbiamo avuto Mussolini, Hitler, Stalin e ultimamente un certo B... se questo è il risultato della democrazia... beh...
      • Post scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia

        Speriamo... quando è il popolo a decidere abbiamo
        avuto Mussolini, Hitler, Stalin e ultimamente un
        certo B... se questo è il risultato della
        democrazia...
        beh...Frase per dire che è meglio la dittatura?Perché oggi questo abbiamo in Italia.Tra l'altro, oltre Mussolini, Hitler, Stalin (gente che ha portato a guerre mondiali e che nulla hanno a che vedere con B.), ci sono anche Clinton, Thatcher, Blair, votati dal popolo.
        • sbrotfl scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia
          - Scritto da: Post

          Speriamo... quando è il popolo a decidere
          abbiamo

          avuto Mussolini, Hitler, Stalin e
          ultimamente
          un

          certo B... se questo è il risultato della

          democrazia...

          beh...
          Frase per dire che è meglio la dittatura?
          Perché oggi questo abbiamo in Italia.L'avevamo anche prima... solo che prima veniva spacciata da democrazia
          Tra l'altro, oltre Mussolini, Hitler, Stalin
          (gente che ha portato a guerre mondiali e che
          nulla hanno a che vedere con B.)Non ho confrontato stalin o hitler con b.Ho detto solo che con la democrazia abbiamo avuto b... non mi sembra di aver fatto paragoni
          , ci sono anche
          Clinton, Thatcher, Blair, votati dal
          popolo.Senti pdllino... oggi l'italia è in crisi e serve gente in grado di ristabilizzare l'economia! Non c'è ne tempo per aspettare i voleri del populino e non ci sono le conoscenze per eleggere qualcuno in grado di svolgere questo lavoro.Mi spiace... ma l'opportunità di avere democrazia l'avete avuta e l'avete buttata con 20 anni di B... ora c'è da bere lo sciroppo amaro per guarire
          • Karuso scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Post


            Speriamo... quando è il popolo a
            decidere

            abbiamo


            avuto Mussolini, Hitler, Stalin e

            ultimamente

            un


            certo B... se questo è il risultato
            della


            democrazia...


            beh...

            Frase per dire che è meglio la dittatura?

            Perché oggi questo abbiamo in Italia.

            L'avevamo anche prima... solo che prima veniva
            spacciata da
            democrazia


            Tra l'altro, oltre Mussolini, Hitler, Stalin

            (gente che ha portato a guerre mondiali e che

            nulla hanno a che vedere con B.)

            Non ho confrontato stalin o hitler con b.
            Ho detto solo che con la democrazia abbiamo avuto
            b... non mi sembra di aver fatto
            paragoni


            , ci sono anche

            Clinton, Thatcher, Blair, votati dal

            popolo.

            Senti pdllino... oggi l'italia è in crisi e serve
            gente in grado di ristabilizzare l'economia! Non
            c'è ne tempo per aspettare i voleri del populino
            e non ci sono le conoscenze per eleggere qualcuno
            in grado di svolgere questo
            lavoro.
            Mi spiace... ma l'opportunità di avere democrazia
            l'avete avuta e l'avete buttata con 20 anni di
            B... ora c'è da bere lo sciroppo amaro per
            guarirePiano eh... Io non l'ho votato... E con me siamo gia' in 3 in questo forum. Ma siamo proprio sicuri sicuri che l'abbiamo votato poi :o ?
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Karuso
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: Post



            Speriamo... quando è il popolo a

            decidere


            abbiamo



            avuto Mussolini, Hitler, Stalin e


            ultimamente


            un



            certo B... se questo è il risultato

            della



            democrazia...



            beh...


            Frase per dire che è meglio la
            dittatura?


            Perché oggi questo abbiamo in Italia.



            L'avevamo anche prima... solo che prima
            veniva

            spacciata da

            democrazia




            Tra l'altro, oltre Mussolini, Hitler,
            Stalin


            (gente che ha portato a guerre mondiali
            e
            che


            nulla hanno a che vedere con B.)



            Non ho confrontato stalin o hitler con b.

            Ho detto solo che con la democrazia abbiamo
            avuto

            b... non mi sembra di aver fatto

            paragoni




            , ci sono anche


            Clinton, Thatcher, Blair, votati dal


            popolo.



            Senti pdllino... oggi l'italia è in crisi e
            serve

            gente in grado di ristabilizzare l'economia!
            Non

            c'è ne tempo per aspettare i voleri del
            populino

            e non ci sono le conoscenze per eleggere
            qualcuno

            in grado di svolgere questo

            lavoro.

            Mi spiace... ma l'opportunità di avere
            democrazia

            l'avete avuta e l'avete buttata con 20 anni
            di

            B... ora c'è da bere lo sciroppo amaro per

            guarire

            Piano eh... Io non l'ho votato... E con me siamo
            gia' in 3 in questo forum. Ma siamo proprio
            sicuri sicuri che l'abbiamo votato poi :o
            ?Sicuramente è stato votato... e anche dalla maggioranza... dopo che questa maggioranza magari sia fatta da amici, parenti, accompagnatrici, ecc... non deve interessare... la democrzia parla chiaramente di maggioranza
          • Bad Sapper scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia

            Piano eh... Io non l'ho votato... E con me siamo
            gia' in 3 in questo forum. Ma siamo proprio
            sicuri sicuri che l'abbiamo votato poi :o
            ?Già ... e pensa che tralasciando il nome sul simbolo elettorale che è un fatto estetico, in realtà secondo la Costituzione Italiana, il capo del governo non lo elegge il popolo ma il parlamento, i cui rappresentanti invece dovrebbero essere eletti dai cittadini.Da ciò ne consegue che :1] Berlusconi e Monti sono stati entrambi eletti dal parlamento (ricevendo la relativa fiducia) per cui hanno lo stesso diritto di occupare quel posto che hanno occupato o stanno occupando.2] In realtà la legittimità di entrambi è da mettere in discussione in quanto eletti da una assemblea a sua volta non eletta dai cittadini ma dagli schieramenti politici, che sono un'altra cosa.3] Il fatto che nessuno si sia accorto di questo, significa che i giornali, la televisione e quindi i principali mezzi di informazione che sono in mano algli stessi schieramenti politici, proseguono da anni a dire cose assolutamente false sfruttando l'ignoranza del popolo per influenzare il voto e siccome la libera informazione è alla base della democrazia, si deduce che la democrazia non esiste più.Quindi il voto che è condizione solo necessaria della democrazia (e non la condizione sufficiente come da anni ci ripetono), non ha senso, non avendo senso non ha senso il parlamento e quindi lo stesso capo del governo. Pazzesco no ?
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Guarda che in tutto l'occidente è così ormai:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9365Ma il fatto è che questi meravigliosi banchieri e finanzieri non sono né più né meno che degli idioti nel posto giusto al momento giusto, o semplicemente degli psicopatici cresciuti in famiglie ricche.http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9354
          • Jazz scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Bad Sapper

            Piano eh... Io non l'ho votato... E con me
            siamo

            gia' in 3 in questo forum. Ma siamo proprio

            sicuri sicuri che l'abbiamo votato poi :o

            ?

            Già ... e pensa che tralasciando il nome sul
            simbolo elettorale che è un fatto estetico, in
            realtà secondo la Costituzione Italiana, il capo
            del governo non lo elegge il popolo ma il
            parlamento, i cui rappresentanti invece
            dovrebbero essere eletti dai
            cittadini.

            Da ciò ne consegue che :

            1] Berlusconi e Monti sono stati entrambi eletti
            dal parlamento (ricevendo la relativa fiducia)
            per cui hanno lo stesso diritto di occupare quel
            posto che hanno occupato o stanno
            occupando.Falso.Nelle ultime elezioni ogni partito indicava il proprio candidato premier.E ogni coalizione doveva presentare candidato premier e programma.Monti non è stato presentato da nessuno e nessuno l'ha votato.B., Veltroni e gli altri sono stati presentati da coalizioni con un programma.PS FATE FUNZIONARE STO INVIO... I CAPTCHA NON SERVONO A NULLA e ROMPONO LE BALLE AGLI ONESTI.
          • malto scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Jazz
            - Scritto da: Bad Sapper


            Piano eh... Io non l'ho votato... E con
            me

            siamo


            gia' in 3 in questo forum. Ma siamo
            proprio


            sicuri sicuri che l'abbiamo votato poi
            :o


            ?



            Già ... e pensa che tralasciando il nome sul

            simbolo elettorale che è un fatto estetico,
            in

            realtà secondo la Costituzione Italiana, il
            capo

            del governo non lo elegge il popolo ma il

            parlamento, i cui rappresentanti invece

            dovrebbero essere eletti dai

            cittadini.



            Da ciò ne consegue che :



            1] Berlusconi e Monti sono stati entrambi
            eletti

            dal parlamento (ricevendo la relativa
            fiducia)

            per cui hanno lo stesso diritto di occupare
            quel

            posto che hanno occupato o stanno

            occupando.
            Falso.
            Nelle ultime elezioni ogni partito indicava il
            proprio candidato
            premier.
            E ogni coalizione doveva presentare candidato
            premier e
            programma.
            Monti non è stato presentato da nessuno e nessuno
            l'ha
            votato.Stai forse dicendo che la fiducia in parlamento l'ha comprata?Ah, no quello era l'altro :D
          • Jazz scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Sto dicendo che la fiducia in Parlamento è un furto per la democrazia.
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Il furto proviene da più in alto.Oggi il potere ci guarda da un piano tridimensionale...E i politici nostrani stanno su un piano bidimensionale come il nostro, ossia li vediamo sappiamo chi sono e dove si trovano, ma purtroppo non sono loro che comandano essendo solo i camerieri del vero potere...http://pauperclass.myblog.it/archive/2010/10/25/societa-e-movimento-di-eugenio-orso.html
          • malto scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Jazz
            Sto dicendo che la fiducia in Parlamento è un
            furto per la
            democrazia.nominati e comprati sono invece garanzia di democrazia?
          • Bad Sapper scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Jazz
            - Scritto da: Bad Sapper
            Falso.
            Nelle ultime elezioni ogni partito indicava il
            proprio candidato
            premier.
            E ogni coalizione doveva presentare candidato
            premier e
            programma.
            Monti non è stato presentato da nessuno e nessuno
            l'ha
            votato.
            B., Veltroni e gli altri sono stati presentati da
            coalizioni con un
            programma.Io parlavo della Costituzione Italiana, non per sentito dire.La Repubblica Italiana è una repubblica Parlamentare e non una Repubblica Presidenziale, quindi non si vota il presidente del consiglio dei ministri ma si vota per il parlamento che elegge sulla fiducia il presidente del consiglio dei ministri, che si chiami Monti o Berluconi.La costituzione non è MAI stata cambiata, c'è stato un tentativo ma il popolo con un referendum l'ha bocciato quindi la volontà popolare coincide con la Carta Costituzionale su cui gli stessi Berlusconi e Monti hanno giurato e nell'ambito della quale vi è il limite del loro potere.Nella costituzione la parola PREMIER non c'è, c'è il presidente del consiglio dei ministri.Nella Costituzione i GOVERNATORI non ci sono, ci sono i presidenti del consiglio regionale.Nella Costituzione e in TUTTE LE DEMOCRAZIE OCCIDENTALI a partire da quella americana, il PREMIER e l'esecutivo non possono fare LEGGI se non in casi di estrema emergenza in cui i normali iter legislativi siano troppo lunghi mediante DECRETUM che è sinonimo di DICTUM che è l'etimologia di EDITTO e da cui deriva la parola DITTATORE che è il contrario di democrazia.Ah ... un'altra cosa ... da nessuna parte, nella costituzione c'è scritto che il presidente del consiglio dei ministri è PRORPRIETARIO di una azienda chiamata ITALIA e ne può disporre come meglio crede, anche perché in questo caso dovrebbe pagare LUI il nostro stipendio e non il contrario.
          • Jazz scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Bad Sapper
            - Scritto da: Jazz

            - Scritto da: Bad Sapper

            Falso.

            Nelle ultime elezioni ogni partito indicava
            il

            proprio candidato

            premier.

            E ogni coalizione doveva presentare candidato

            premier e

            programma.

            Monti non è stato presentato da nessuno e
            nessuno

            l'ha

            votato.

            B., Veltroni e gli altri sono stati
            presentati
            da

            coalizioni con un

            programma.

            Io parlavo della Costituzione Italiana, non per
            sentito
            dire.

            La Repubblica Italiana è una repubblica
            Parlamentare e non una Repubblica Presidenziale,
            quindi non si vota il presidente del consiglio
            dei ministri ma si vota per il parlamentoNoi votiamo dei partiti, non il parlamento.
            che
            elegge sulla fiducia il presidente del consiglio
            dei ministriPresentato dalla coalizione che ha ottenuto la maggioranza.
            La costituzione non è MAI stata cambiata, c'è
            stato un tentativo ma il popolo con un referendum
            l'ha bocciato quindi la volontà popolare coincide
            con la Carta Costituzionale su cui gli stessi
            Berlusconi e Monti hanno giurato e nell'ambito
            della quale vi è il limite del loro
            potere.Corretto.Il punto è che la costituzione italiana permette di avere parlamenti di nominati e, da questa settimana, un governo non votato dal popolo.Prima almeno c'era il voto popolare.B. era il candidato premier. Monti chi era? Nessuno.
            Nella costituzione la parola PREMIER non c'è, c'è
            il presidente del consiglio dei
            ministri.Irrilevante.
            Nella Costituzione i GOVERNATORI non ci sono, ci
            sono i presidenti del consiglio
            regionale.Irrilevante il nome.
            Nella Costituzione e in TUTTE LE DEMOCRAZIE
            OCCIDENTALI a partire da quella americana, il
            PREMIER e l'esecutivo non possono fare LEGGI se
            non in casi di estrema emergenzaIrrilevante.
            Ah ... un'altra cosa ... da nessuna parte, nella
            costituzione c'è scritto che il presidente del
            consiglio dei ministri è PRORPRIETARIO di una
            azienda chiamata ITALIAIrrilevante.
            e ne può disporre come
            meglio crede, anche perché in questo caso
            dovrebbe pagare LUI il nostro stipendio e non il
            contrario.Irrilevante.
          • malto scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Jazz
            Prima almeno c'era il voto popolare.
            B. era il candidato premier. Monti chi era?ti posso dire cosa non è:non è ladro, non possiede un sacco di soldi, non gestisce 6 tv e 3 giornali, non perde tempo in cene eleganti, non è mafioso, non ci farà vergognare di essere itaGliani...ti basta?
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Ehm, io ho sempre avuto paura di coloro che all'apparenza sembravano santi, e sotto sotto erano i camerieri del diavolo...Monti è uomo di Goldman Sacs, la banca che sta affamando l'occidente... Il potere trasversale che agisce da un piano tridimensionale, non percepibile dalla gente che si vede cadere povertà ed austerità senza capire da dove proviene, per mano di Monti ma ordine della finanza USA.
          • malto scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: iRoby
            Ehm, io ho sempre avuto paura di coloro che
            all'apparenza sembravano santi, e sotto sotto
            erano i camerieri del
            diavolo...Basta tenere gli occhi aperti, se no ti aprono qualcos'altro :|
            Monti è uomo di Goldman Sacs, la banca che sta
            affamando l'occidenteAlmeno siamo sicuri che di finanza ci capisce ;)
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: malto
            Almeno siamo sicuri che di finanza ci capisce ;)È la gente a non capirne. Ed è la gente che sta per essere silurata.Si sta creando una Romania nel mediterraneo. Per la futura neo-industrializzazione che andrà a competere con la Cina per vendere ai BRIICS e alla Cina stessa che sta aprendo mercati interni nuovi..
          • soul scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Non direi proprio visto quello che Madoff gli ha fatto solo il naso...o forse Monti era suo complice?
          • soul scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            E' dentro goldman/sachs (tale madoff ti dice niente),e' dentro The Coca-Cola company,fa parte della cossiddetta "trilaterale"(solo banchieri),fa parte della "fondazione bruegent(qua invece oltre i banchieri ci sono pure le multinazionali)-A me sembra solo sia cambiato il padrino mafioso!!!!!
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            La democrazia occidentale è una democrazia "ignorante", nel senso che il voto è facilmente pilotabile.http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9372Però alla democrazia "ignorante", si è contrapposta una oligarchia finanziaria che è molto peggio...Siamo in pieno neo-feudalesimo mercantile, o una dittatura finanziaria.http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9365
        • tizio scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia
          Scusa ma io giudicherei un governante per quello che fa, non per come è salito al potere. Nè Monti nè Berlusconi sono stati votati da me.
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: tizio
            Scusa ma io giudicherei un governante per quello
            che fa, non per come è salito al potere. Nè Monti
            nè Berlusconi sono stati votati da
            me.Chi e ne frega di te! La democrazia parla di maggioranza! Se alla maggioranza va bene votare B. deve andar bene anche a te! La vera democrazia deve essere una cosa molto vicina all'anarchia... al momento non lo è
          • tizio scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia

            La vera democrazia deve essere una cosa molto vicina all'anarchiaLol
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: tizio

            La vera democrazia deve essere una cosa molto
            vicina
            all'anarchia
            LolAlmeno motiva il tuo lol...Fino a prova contraria la democrazia è il potere del popolo... finchè il potere ce l'ha solo una parte di questo (maggioranza o meno rimane pur sempre una parte) un'altra parte non avrà alcun potere... quindi il potere non è del popolo... ma solo di una parte che la pensa in un determinato modo... quando ognuno avrà la possibilità di esprimere e mettere in atto quello che pensa allora sarà democrazia... ovviamente deve comunque rispettare gli altri... se io penso che sia giusto uccidere tutti gli ebrei non va bene... per questo dico che deve essere VICINA all'anarchia...
          • tizio scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia

            finchè il potere ce l'ha solo una
            parte di questo (maggioranza o meno rimane pur
            sempre una parte) un'altra parte non avrà alcun
            potere... quindi il potere non è del popolo... ma
            solo di una parte che la pensa in un determinato
            modo...Stai dicendo che fino a poco fa quelli che avevano votato Berlusconi avevano il potere, e gli altri no? Casomai ce l'aveva Berlusconi..
            quando ognuno avrà la possibilità di
            esprimere e mettere in atto quello che pensa
            allora sarà democrazia... ovviamente deve
            comunque rispettare gli altri... se io penso che
            sia giusto uccidere tutti gli ebrei non va
            bene... per questo dico che deve essere VICINA
            all'anarchia...Scusa ma adesso non hai la possibilità di esprimere e mettere in atto quello che pensi, se questo non va contro le leggi?
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: tizio

            finchè il potere ce l'ha solo una

            parte di questo (maggioranza o meno rimane pur

            sempre una parte) un'altra parte non avrà alcun

            potere... quindi il potere non è del popolo...
            ma

            solo di una parte che la pensa in un determinato

            modo...
            Stai dicendo che fino a poco fa quelli che
            avevano votato Berlusconi avevano il potere, e
            gli altri no? Casomai ce l'aveva
            Berlusconi..


            quando ognuno avrà la possibilità di

            esprimere e mettere in atto quello che pensa

            allora sarà democrazia... ovviamente deve

            comunque rispettare gli altri... se io penso che

            sia giusto uccidere tutti gli ebrei non va

            bene... per questo dico che deve essere VICINA

            all'anarchia...
            Scusa ma adesso non hai la possibilità di
            esprimere e mettere in atto quello che pensi, se
            questo non va contro le
            leggi?Io dico che è necessario tagliare gli stipendi dei politici.Bene come faccio a far valere la mia opinione?
          • tizio scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Con un referendum?
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: tizio
            Con un referendum?Uhm... chissà come mai nessuno è riuscito a farlo... e chi ci ha provato ha ricevuto solo una sonora pernacchia...
          • Jazz scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia

            Io dico che è necessario tagliare gli stipendi
            dei
            politici.
            Bene come faccio a far valere la mia opinione?Voti qualcuno che la pensa così, oppure crei il tuo partito e cerchi di ottenere la maggioranza politica.
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Jazz

            Io dico che è necessario tagliare gli
            stipendi

            dei

            politici.

            Bene come faccio a far valere la mia
            opinione?
            Voti qualcuno che la pensa così, oppure crei il
            tuo partito e cerchi di ottenere la maggioranza
            politica.Maggioranza... siamo sempre li'... sappiamo benissimo da chi è composta la maggioranza... è questo che è sbagliato
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            scusa non avevo risposto a - Scritto da: tizio

            finchè il potere ce l'ha solo una

            parte di questo (maggioranza o meno rimane pur

            sempre una parte) un'altra parte non avrà alcun

            potere... quindi il potere non è del popolo...
            ma

            solo di una parte che la pensa in un determinato

            modo...
            Stai dicendo che fino a poco fa quelli che
            avevano votato Berlusconi avevano il potere, e
            gli altri no? Casomai ce l'aveva
            Berlusconi..Esatto! Loro hanno avuto il potere di mandare qualcuno che la pensava come loro! GLi altri si sono attaccati a 'sta cippa
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia
        - Scritto da: sbrotfl
        Speriamo... quando è il popolo a decidere abbiamo
        avuto Mussolini, Hitler, Stalin e ultimamente un
        certo B... se questo è il risultato della
        democrazia...
        beh...Stalin fu eletto dal popolo russo?
        • sbrotfl scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: sbrotfl

          Speriamo... quando è il popolo a decidere
          abbiamo

          avuto Mussolini, Hitler, Stalin e
          ultimamente
          un

          certo B... se questo è il risultato della

          democrazia...

          beh...

          Stalin fu eletto dal popolo russo?Non direttamente. Ma dal comitato... il quale doveva essere un rappresentante del popolo quindi democraticamente
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: sbrotfl


            Speriamo... quando è il popolo a
            decidere

            abbiamo


            avuto Mussolini, Hitler, Stalin e

            ultimamente

            un


            certo B... se questo è il risultato
            della


            democrazia...


            beh...



            Stalin fu eletto dal popolo russo?

            Non direttamente. Ma dal comitato... il quale
            doveva essere un rappresentante del popolo quindi
            democraticamenteI membri del comitato centrale venivano eletti dal popolo tramite votazione? Altrimenti non mi sembra proprio per niente un'elezione democratica. Il comitato era un organo di un partito, io dubito che si possa definire eletto dal popolo. Altrimenti anche la Cina è una democrazia.
          • Bad Sapper scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia

            I membri del comitato centrale venivano eletti
            dal popolo tramite votazione? Altrimenti non mi
            sembra proprio per niente un'elezione
            democratica.

            Il comitato era un organo di un partito, io
            dubito che si possa definire eletto dal popolo.
            Altrimenti anche la Cina è una
            democrazia.Dal 1980 in Cina si vota regolarmente ogni 3/5 anni per le elezioni locali, quindi secondo il criterio italiano in Cina c'è la democrazia, secondo Montesquieu invece no ma lui è morto e non fa più testo.
          • krane scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: sbrotfl



            Speriamo... quando è il popolo a

            decidere


            abbiamo



            avuto Mussolini, Hitler, Stalin e


            ultimamente


            un



            certo B... se questo è il risultato

            della



            democrazia...



            beh...





            Stalin fu eletto dal popolo russo?



            Non direttamente. Ma dal comitato... il quale

            doveva essere un rappresentante del popolo
            quindi

            democraticamente

            I membri del comitato centrale venivano eletti
            dal popolo tramite votazione? Altrimenti non mi
            sembra proprio per niente un'elezione
            democratica.

            Il comitato era un organo di un partito, io
            dubito che si possa definire eletto dal popolo.
            Altrimenti anche la Cina è una democrazia....A quel punto pure l'italia (anonimo)
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: Dottor Stranamore



            - Scritto da: sbrotfl




            Speriamo... quando è il
            popolo
            a


            decidere



            abbiamo




            avuto Mussolini, Hitler,
            Stalin
            e



            ultimamente



            un




            certo B... se questo è il
            risultato


            della




            democrazia...




            beh...







            Stalin fu eletto dal popolo russo?





            Non direttamente. Ma dal comitato... il
            quale


            doveva essere un rappresentante del
            popolo

            quindi


            democraticamente



            I membri del comitato centrale venivano
            eletti

            dal popolo tramite votazione? Altrimenti non
            mi

            sembra proprio per niente un'elezione

            democratica.



            Il comitato era un organo di un partito, io

            dubito che si possa definire eletto dal
            popolo.

            Altrimenti anche la Cina è una democrazia.

            ...A quel punto pure l'italia (anonimo)Appunto :D
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Per tutti e due un bel pezzo di Paolo Barnard:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&thold=-1&mode=flat&order=0&sid=6445
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: iRoby
            Per tutti e due un bel pezzo di Paolo Barnard:

            http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?Uhm... interessante... non l'ho letto perchè al momento ho altro da fare... pero' l'ho messo nei preferiti e a casa gli do' un'occhiata! Grazie!
          • fagotto scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Posti un link a comedonchisciotte e magari ti aspetti anche di essere preso sul serio?
          • iRoby scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            Comedonchiciotte è solo un aggregatore. L'autore del pezzo è Paolo Barnard che è il co-fondatore della trasmissione Report di Rai3.Se non lo vuoi leggere da Comedonchisciotte, te lo leggi direttamente dal sito di Barnard.Oppure lo guardi su Youtube.[yt]WgJLSua63u4[/yt]Il tuo tentativo di screditare gli ultimi siti di divulgazione di verità scomode e articoli esteri (che vengono tradotti per noi da volontari) è semplicemente patetico, oltre che vomitevole!
          • sbrotfl scrive:
            Re: MONTI e la Democrazia
            - Scritto da: iRoby
            Comedonchiciotte è solo un aggregatore. L'autore
            del pezzo è Paolo Barnard che è il co-fondatore
            della trasmissione Report di
            Rai3.
            Se non lo vuoi leggere da Comedonchisciotte, te
            lo leggi direttamente dal sito di
            Barnard.

            Oppure lo guardi su Youtube.

            [yt]WgJLSua63u4[/yt]

            Il tuo tentativo di screditare gli ultimi siti di
            divulgazione di verità scomode e articoli esteri
            (che vengono tradotti per noi da volontari) è
            semplicemente patetico, oltre che
            vomitevole!Quoto... non tanto per il contenuto che puo' essere o meno vero... ma escludere qualcosa a priori solo perchè detta da una certa persona è semplicemente schifoso (fatta eccezione per ruppolo ovviamente :D)...
    • Shrike scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia

      Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in
      Italia la Costituzione permette l'esistenza di
      Governi votati da
      NESSUNO.
      E' morta la democrazia?Nessuno ha mai votato governi... al massimo si vota per eleggere (o far nominare) i parlamentari.Il governo viene nominato dal presidente della repubblica e deve essere sostenuto tramite la fiducia dal parlamento.Morale della favola... questo governo ha la stessa legittimità di quello precedente... anzi, visti i voti di fiducia che ha ottenuto direi che ne ha molta di più. (almeno per ora)
      • Jazz scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia

        Nessuno ha mai votato governi... al massimo si
        vota per eleggere (o far nominare) i
        parlamentari.
        Il governo viene nominato dal presidente della
        repubblica e deve essere sostenuto tramite la
        fiducia dal parlamento.Questo a livello molto teorico ed escludendo il fatto che l'attuale legge elettorale dice una cosa leggermente diversa.
        Morale della favola... questo governo ha la
        stessa legittimità di quello precedente...Non è così.Secondo la legge, ogni coalizione deve presentare il suo candidato premier e il suo programma.Monti non si è proprio presentato alle elezioni.
        • Riketto scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia
          - Scritto da: Jazz
          Non è così.
          Secondo la legge, ogni coalizione deve presentare
          il suo candidato premier e il suo
          programma.
          Monti non si è proprio presentato alle elezioni.Faccio uno strappo al mio avatar...Estremi della legge in cui e' specificato quello che dici.io ho trovato questo:(Costituzione)Art. 92.Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri.Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.Tieni presente che qualsiasi legge, nell'ordine delle fonti del diritto, e' subordinata alla Costituzione
        • Talking Head scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia

          Questo a livello molto teorico ed escludendo il
          fatto che l'attuale legge elettorale dice una
          cosa leggermente
          diversa.Che tristezza le persone specchio della disinformazione che c'è stata in Italia, che parlano senza aver mai letto la legge. Sigh.La legge XXXXXta semplicemente dice che le coalizioni devono indicare il loro capo e il loro programma. Entrambi, non hanno NESSUN valore. I parlamentari poi possono cambiarlo, possono non votarlo, possono agire (come fanno) in maniera completamente diversa dal loro programma.Il suggerimento del Primo Ministro rimane del capo dello stato, e la scelta se dargli o meno la fiducia rimane del parlamento. E' scritto chiaramente nella legge XXXXXta, non solo perché non vengono specificati effetti del "capo di coalizione" ma perché viene invece specificato che i poteri rimangono al capo dello stato come dice la costituzione. L'unico effetto del voto di coalizione è legato al premio di maggioranza, regolarmente assegnato.Se poi la dialettica politica da una parte ha cercato di personalizzare sempre più il dibattito politico, è dialettica e non legge. Una sorta di accordo tra PD e PDL a agire in senzo bipolarista. La costituzione e la democrazia non sono in pericolo se tale accordo viene (fortuantamente) meno.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia
      - Scritto da: Post
      Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti
      nominati.
      Nessuno ha votato Napolitano.
      Nessuno ha votato Monti.

      B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì
      perché votato da
      qualcuno.

      Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in
      Italia la Costituzione permette l'esistenza di
      Governi votati da
      NESSUNO.
      E' morta la democrazia?c'é mai stata democrazia in italia?
      • Bad Sapper scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia

        c'é mai stata democrazia in italia?Mah ... in senso etimologico Demo-Crazia implica che il Potere appartiene al Popolo.Negli USA appartiene ai ricchi, in Europa alla banche e alle lobby e in Italia in più abbiamo le mafie, la chiesa, e le lobby politico sociali.Il popolo proprio non ce lo vedo visto che non c'è proprio modo per nessuno di cambiare le cose e quelli che ci provano protestando si prendono in tutto il mondo un sacco di randellate.
    • 444 scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia
      - Scritto da: Post
      Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti
      nominati.Il popolo ha votato i partiti che hanno scelto chi mettere in parlamento. È poco ma è qualcosa, non nulla.
      Nessuno ha votato Napolitano.Io ricordo che lo ha votato un parlamento durante la scorsa legislatura. Come è sempre avvenuto.
      Nessuno ha votato Monti.Nessun presidente del consiglio è mai stato votato dal popolo.

      B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì
      perché votato da
      qualcuno.

      Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in
      Italia la Costituzione permette l'esistenza di
      Governi votati da
      NESSUNO.
      E' morta la democrazia?Non è morta la democrazia, piuttosto è nata l'ignoranza.
      • sbrotfl scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia
        - Scritto da: 444
        Non è morta la democrazia, piuttosto è nata
        l'ignoranza.Diciamo che non è del tutto vero... la prima non è mai nata e la seconda è sempre esistita :D
    • Talking Head scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia

      Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti
      nominati.E questa è una vergogna, vero.
      Nessuno ha votato Napolitano.Falso, è stato votato dal parlamento.
      Nessuno ha votato Monti.Falso, è stato votato dal parlamento.
      B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì
      perché votato da
      qualcuno.Dal parlamento, come Monti e Napolitano.La costituzione dice che l'Italia è una repubblica parlamentare. Se poi l'ultima legge elettorale crea un parlamento di pedoni, fatto per il bene di chi sappiamo con una legge XXXXXta, questo è da cambiare, si è sempre detto da entrambe le parti.Ma l'elezione di Monti non ha niente di particolare, il popolo elegge il parlamento e il parlamento decide se dare la fiducia ad un particolare Primo Ministro suggerito dal Presidente del Consiglio. Il voto di lista e il candidato Premier introdotti della legge XXXXXta servono solo per dare più seggi alla coalizione che vince e favorire il bipolarismo, ma non cambia in nessun modo i criteri di scelta del Primo Ministro. Se il parlamento in questo momento trova corretto sostenere Monti, è la più classica democrazia rappresentativa.Btw, non capisco il "La democrazia è morta". E' stato fatto quello che era sempre stato fatto prima delle legge XXXXXta, e continua a accadere perché la legge XXXXXta non cambia niente. Il dualismo e il personalismo era solo dialettica politica, non è mai cambiato niente a livello di regole se non, appunto, nella selezione dei parlamentari. Se quindi sei contrario alla democrazia rappresentativa (comprensibilissimo), questo governo è semplicemente il sessantunesimo governo non democratico, niente di particolare.
      • fagotto scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia
        I second this.
      • fagotto scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia
        "e il parlamento decide se dare la fiducia ad un particolare Primo Ministro suggerito dal Presidente del Consiglio" Immagino volessi dire il Presidente della Repubblica.
        • Talking Head scrive:
          Re: MONTI e la Democrazia
          - Scritto da: fagotto
          "e il parlamento decide se dare la fiducia ad un
          particolare Primo Ministro suggerito dal
          Presidente del Consiglio"

          Immagino volessi dire il Presidente della
          Repubblica.Immagini bene :)
    • Ubunto scrive:
      Re: MONTI e la Democrazia
      - Scritto da: Post
      Nessuno ha votato il Parlamento, sono tutti
      nominati.
      Nessuno ha votato Napolitano.
      Nessuno ha votato Monti.

      B., con tutti i suoi limiti, almeno stava lì
      perché votato da
      qualcuno.

      Monti sarà anche un grande tecnico, ma ad oggi in
      Italia la Costituzione permette l'esistenza di
      Governi votati da
      NESSUNO.
      E' morta la democrazia?L'Italia è una repubblica parlamentare, il governo è votato dal parlamento, quello Prodi era votato dal parlamento, quello Berlusconi era votato dal parlamento.Il governo NON è eletto, e questa non è una novità. Da questa prospettiva il governo Monti non è meno legittimo di quelli che l'hanno preceduto. Berlusconi HA VOTATO A FAVORE del governo Monti.Il governo Monti non ha una virgola fuori posto da un punto di vista formale. L'unico neo in questo ragionamento è quello che hai anche tu espresso, i parlamentari NOMINATI e non eletti, quindi un vizio che sta alla base... ma chi l'ha fatta la legge elettorale? E solo ora te ne accorgi? Lo stesso premio di maggioranza non assegna il governo a chi ha ottenuto il 50% + 1 voti (democrazia), ma a chi ha una maggioranza relativa, di fatto una minoranza rispetto alla totalità delle opposizioni.http://www.repubblica.it/speciale/2008/elezioni/camera/index.htmlLa mancanza di democrazia non deriva dalla composizione del governo attuale, ma dal fatto che il precedente sia stato (definitivamente) destituito a causa di pressioni esterne all'Italia: dei mercati e degli altri partners europei.Considerando che questa attuale è una misura temporanea, io spererei per il meglio, in caso contrario nel prossimo futuro potrai avere tutti i governi Berlusconi che ti piace, con l'Italia e gli italiani a raddrizzare banane in Africa però.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2011 14.22-----------------------------------------------------------
      • Jazz scrive:
        Re: MONTI e la Democrazia

        Il governo NON è eletto, e questa non è una
        novità.Il governo è eletto grazie alla presentazione di un candidato premier e di un programma.
        Da questa prospettiva il governo Monti non è meno
        legittimo di quelli che l'hanno preceduto.Il nome Berlusconi era stampato sulla scheda elettorale.Il nome Monti no.
        Il governo Monti non ha una virgola fuori posto
        da un punto di vista formale. L'unico neo in
        questo ragionamento è quello che hai anche tu
        espresso, i parlamentari NOMINATI e non eletti,
        quindi un vizio che sta alla base.Non è un vizio se hai la possibilità di votare il candidato premier, così come avvenuto nel 2006 e nel 2008.I nomi dei candidati erano scritti sulle schede elettorali e dichiarati per iscritto.Se guardi la pratica e non ti basi sulle tue teorie, scoprirai che i parlamentari sono sempre stati nominati.Il voto di preferenza non è quasi mai stato esercitato dagli italiani e, quando è stato esercitato lo si faceva solo fra i nomi scelti dal partito per la singola circoscrizione. In parole povere, il partito sa a priori dove vince e dove è incerto, per cui candida chi vuole fare eleggere nelle circoscrizioni sicure. Allo stesso modo, con la lista di "nominati", il partito sa a priori quanti voti prenderà, con uno scarto di pochi punti %.Per cui mette ai primi posti "sicuri" chi vuole fare passare, mette sotto gli altri. Su questo non è cambiato assolutamente nulla rispetto al passato.Per eliminare questo problema alla fonte, ogni candidato dovrebbe essere presente in tutta Italia, non solo nella circoscrizione decisa dal partito per farlo vincere.Tutto questo senza nemmeno citare tutti i problemi di corruzione sempre esistiti, grazie al voto di preferenza.Hai mai visto i rappresentanti di lista?Girano di seggio in seggio per verificare quante persone hanno votato il "nominato". Prima ancora che escano i risultati ufficiali, loro sanno già tutto e ti sanno dire se chi doveva votare il "prescelto" lo ha votato oppure no, tutto grazie alle ridotte dimensioni di seggi e circoscrizioni.O vivi in un mondo parallelo, o sei troppo piccolo per conoscere questi dettagli della vita democratica italiana.
        Lo stesso premio di maggioranza non assegna il
        governo a chi ha ottenuto il 50% + 1 voti
        (democrazia), ma a chi ha una maggioranza
        relativa, di fatto una minoranza rispetto alla
        totalità delle opposizioni.E' normale che sia così.Non ha alcun senso sommare il voto di tutte le oppposizioni.Il voto si dà a favore di qualcuno, non contro qualcun altro.Governa chi ottiene la maggioranza relativa e, affinché possa governare, le si dà la maggioranza assoluta del parlamento.Quel che dovrebbero fare è dare la maggioranza assoluta al partito che ha la maggioranza relativa e non a tutta la sua coalizione.
        http://www.repubblica.it/speciale/2008/elezioni/caQualcuno ancora legge quel giornale?O__o
        La mancanza di democrazia non deriva dalla
        composizione del governo attuale, ma dal fatto
        che il precedente sia stato (definitivamente)
        destituito a causa di pressioni esterne
        all'Italia: dei mercati e degli altri partners
        europei.Entrambe le cose.
        Considerando che questa attuale è una misura
        temporaneaHai mai saputo che le misure definitive in Italia sono quelle temporanee a rinnovo continuo?Hai mai saputo che in Italia NESSUNO GOVERNO è mai arrivato al termine della legislatura?Berlusconi, con tutto il suo potere, non è mai riuscito a completare con un governo i 5 anni di legislatura.
  • Dottor Stranamore scrive:
    100 megabit sarebbero uno spreco!
    ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a tutti mi sembra una ragione in più per non farlo, basta vedere come ci hanno ridotto le idee europee.Gli italiani non è vero che non hanno una cultura digitale o almeno non è quello il punto. Il problema è che la maggior parte dei contenuti su Internet sono in inglese e tanti italiani non lo conoscono.Come può un italiano capire le battute di xkcd? Deve ogni volta farsele spiegare dall'amico anglofono. Per lui non è forse più comodo e rassicurante guardare la trasmissione di Carlo Conti spaparanzato sul divano? Prima di bucare i marciapiedi di mezza Italia sarebbe meglio obbligare per legge i canali televisivi italiani a trasmettere tutti i telefilm e film stranieri solo in lingua originale e con i sottotitoli. Anzi direi di sottotitolare in inglese anche Carlo Conti.Con un popolo che non conosce l'inglese, ma coperto in fibra, ci ritroveremmo con della gente che viaggia a 100 megabit e usa la rete per vedere video di gatti in HD e scambiarsi messaggi su Twitter per dare del rosicone a Fiorello o alla Guzzanti.
    • krane scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a
      tutti mi sembra una ragione in più per non farlo,
      basta vedere come ci hanno ridotto le idee
      europee.
      Gli italiani non è vero che non hanno una cultura
      digitale o almeno non è quello il punto. Il
      problema è che la maggior parte dei contenuti su
      Internet sono in inglese e tanti italiani non lo
      conoscono.E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ? Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire trasmissioni via streaming in qualsiasi lingua.E sai perche' si trovano cosi' pochi contenuti in italiano ? Con la banda che abbiamo che contenuti vuoi mettere ? manco il sito personale ti gira.
      • Post scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        ...se poi è nell'agenda europa portare la
        fibra
        a

        tutti mi sembra una ragione in più per non
        farlo,

        basta vedere come ci hanno ridotto le idee

        europee.


        Gli italiani non è vero che non hanno una
        cultura

        digitale o almeno non è quello il punto. Il

        problema è che la maggior parte dei
        contenuti
        su

        Internet sono in inglese e tanti italiani
        non
        lo

        conoscono.

        E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ?
        Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire
        trasmissioni via streaming in qualsiasi
        lingua.XXXXXXX.Al di fuori dell'Italia l'inglese si studia.Qui no.E si studia benissimo anche senza 100 Mbps.
        E sai perche' si trovano cosi' pochi contenuti in
        italiano ? Con la banda che abbiamo che contenuti
        vuoi mettere ? manco il sito personale ti
        gira.Non è internet ad aiutare ad imparare l'inglese.E' l'inglese che aiuta ad usare internet meglio.L'inglese senza internet si può imparare (a 5-10 anni, quando ancora internet NON andrebbe usata).Internet senza inglese non si può usare al meglio.
        • Karuso scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          - Scritto da: Post
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Dottor Stranamore


          ...se poi è nell'agenda europa portare
          la

          fibra

          a


          tutti mi sembra una ragione in più per
          non

          farlo,


          basta vedere come ci hanno ridotto le
          idee


          europee.




          Gli italiani non è vero che non hanno
          una

          cultura


          digitale o almeno non è quello il
          punto.
          Il


          problema è che la maggior parte dei

          contenuti

          su


          Internet sono in inglese e tanti
          italiani

          non

          lo


          conoscono.



          E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese
          ?

          Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire

          trasmissioni via streaming in qualsiasi

          lingua.
          XXXXXXX.
          Al di fuori dell'Italia l'inglese si studia.
          Qui no.
          E si studia benissimo anche senza 100 Mbps.Tutti i figli di quelli che conosco, che attualmente fanno le medie o li' icino, si guardano roba in inglese e si stupiscono che "noi" ci limitiamo all'italiano.Com'e' il programma scolastico dalle tue parti ?

          E sai perche' si trovano cosi' pochi
          contenuti in

          italiano ? Con la banda che abbiamo che
          contenuti

          vuoi mettere ? manco il sito personale ti

          gira.
          Non è internet ad aiutare ad imparare l'inglese.
          E' l'inglese che aiuta ad usare internet meglio.E' un serpente che si morde la cosa, internet e' lo stimolo ad impararlo e ti consente di fare tutto l'esercizion che vuoi.
          L'inglese senza internet si può imparare (a 5-10
          anni, quando ancora internet NON andrebbe
          usata).
          Internet senza inglese non si può usare al meglio.l'inglese non lo impari su un libro di grammatica ma parlando con madrelingua, cosa in cui internet aiuta moltissimo.
          • Post scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

            Tutti i figli di quelli che conosco, che
            attualmente fanno le medie o li' icino, si
            guardano roba in inglese e si stupiscono che
            "noi" ci limitiamo
            all'italiano.
            Com'e' il programma scolastico dalle tue parti ?Ad oggi? Non sono aggiornato sui metodi attuali, ma per quel poco che so, si continua a studiare (inutilmente) letteratura inglese antica, come quando studiavo io.Un po' come se per studiare italiano, uno dovesse imparare la Divina Commedia: tempo perso.
            E' un serpente che si morde la cosa, internet e'
            lo stimolo ad impararlo e ti consente di fare
            tutto l'esercizion che vuoi.A 5-10 anni?Perché è quella l'età in cui si impara inglese.Con 100 Mbps?Sul serio credi servano per imparare inglese?
            l'inglese non lo impari su un libro di grammaticaMa è il punto di partenza.
            ma parlando con madrelingua, cosa in cui internet
            aiuta moltissimo.Mi chiedo quanti imparino cercandosi un madrelingua inglese...Sii più realista.
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Post

            Tutti i figli di quelli che conosco, che

            attualmente fanno le medie o li' icino, si

            guardano roba in inglese e si stupiscono che

            "noi" ci limitiamo

            all'italiano.

            Com'e' il programma scolastico dalle tue
            parti ?
            Ad oggi? Non sono aggiornato sui metodi attuali,Neanche io, ma in effetti quando parlo di telefilm con qualche figlio di amici mi guardano come un alieno se gli chiedo se ci siano in italiano o sottotitolati; loro non si pongono neanche il problema.
            ma per quel poco che so, si continua a studiare
            (inutilmente) letteratura inglese antica, come
            quando studiavo io.Che non e' proprio l'ideale.
            Un po' come se per studiare italiano, uno dovesse
            imparare la Divina Commedia: tempo perso.Appunto, meglio la TV o i telefilm per la pronuncia.

            E' un serpente che si morde la cosa,

            internet e' lo stimolo ad impararlo e

            ti consente di fare tutto l'esercizion

            che vuoi.
            A 5-10 anni?Si, guardare i cartoni in inglese oltre che in italiano come lo chiami tu ?
            Perché è quella l'età in cui si impara inglese.Appunto, infatti.
            Con 100 Mbps?
            Sul serio credi servano per imparare inglese?No, aiutano, molto meglio di rimanere ai tempi di Dante come dici tu stesso sopra.

            l'inglese non lo impari su un libro

            di grammatica

            Ma è il punto di partenza.Infatti, dopo la partenza serve l'esercizio, tipo guardarsi roba in inglese o chattare con inglesi.

            ma parlando con madrelingua, cosa

            in cui internet aiuta moltissimo.
            Mi chiedo quanti imparino cercandosi un
            madrelingua inglese...
            Sii più realista.Probabilmente lo sono piu' dite, visto che moltissimi dei ragazzini che conosco chattano regolarmente con madrelingua inglesi.
          • Post scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Post


            Tutti i figli di quelli che conosco, che


            attualmente fanno le medie o li' icino,
            si


            guardano roba in inglese e si
            stupiscono
            che


            "noi" ci limitiamo


            all'italiano.


            Com'e' il programma scolastico dalle tue

            parti ?


            Ad oggi? Non sono aggiornato sui metodi
            attuali,

            Neanche io, ma in effetti quando parlo di
            telefilm con qualche figlio di amici mi guardano
            come un alieno se gli chiedo se ci siano in
            italiano o sottotitolati; loro non si pongono
            neanche il
            problema.


            ma per quel poco che so, si continua a
            studiare

            (inutilmente) letteratura inglese antica,
            come

            quando studiavo io.

            Che non e' proprio l'ideale.


            Un po' come se per studiare italiano, uno
            dovesse

            imparare la Divina Commedia: tempo perso.

            Appunto, meglio la TV o i telefilm per la
            pronuncia.



            E' un serpente che si morde la cosa,


            internet e' lo stimolo ad impararlo e


            ti consente di fare tutto l'esercizion


            che vuoi.

            A 5-10 anni?

            Si, guardare i cartoni in inglese oltre che in
            italiano come lo chiami tu
            ?Televisione, esiste da anni.Basta aggiungere lingua originale e sottotitoli.
            No, aiutano, molto meglio di rimanere ai tempi di
            Dante come dici tu stesso
            sopra.I 100 Mbps aiutano?E invece una 2Mega non aiuta?Oppure direttamente un doppio audio su digitale terrestre non basta?Servono proprio i 100Mega?
            Probabilmente lo sono piu' dite, visto che
            moltissimi dei ragazzini che conosco chattano
            regolarmente con madrelingua
            inglesi.chat è un po' diverso dal parlare inglese...... e oltretutto per chattare basta la velocità dell'edge, non certo 100 mega.
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Post
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Post



            Tutti i figli di quelli che
            conosco,
            che



            attualmente fanno le medie o li'
            icino,

            si



            guardano roba in inglese e si

            stupiscono

            che



            "noi" ci limitiamo



            all'italiano.



            Com'e' il programma scolastico
            dalle
            tue


            parti ?




            Ad oggi? Non sono aggiornato sui metodi

            attuali,



            Neanche io, ma in effetti quando parlo di

            telefilm con qualche figlio di amici mi
            guardano

            come un alieno se gli chiedo se ci siano in

            italiano o sottotitolati; loro non si pongono

            neanche il

            problema.




            ma per quel poco che so, si continua a

            studiare


            (inutilmente) letteratura inglese
            antica,

            come


            quando studiavo io.



            Che non e' proprio l'ideale.




            Un po' come se per studiare italiano,
            uno

            dovesse


            imparare la Divina Commedia: tempo
            perso.



            Appunto, meglio la TV o i telefilm per la

            pronuncia.





            E' un serpente che si morde la
            cosa,



            internet e' lo stimolo ad
            impararlo e




            ti consente di fare tutto
            l'esercizion




            che vuoi.


            A 5-10 anni?



            Si, guardare i cartoni in inglese oltre che
            in

            italiano come lo chiami tu

            ?
            Televisione, esiste da anni.
            Basta aggiungere lingua originale e sottotitoli.


            No, aiutano, molto meglio di rimanere ai
            tempi
            di

            Dante come dici tu stesso

            sopra.
            I 100 Mbps aiutano?
            E invece una 2Mega non aiuta?
            Oppure direttamente un doppio audio su digitale
            terrestre non
            basta?
            Servono proprio i 100Mega?


            Probabilmente lo sono piu' dite, visto che

            moltissimi dei ragazzini che conosco chattano

            regolarmente con madrelingua

            inglesi.
            chat è un po' diverso dal parlare inglese...
            ... e oltretutto per chattare basta la velocità
            dell'edge, non certo 100 mega.Esiste anche il chattare a voce eh, comunque parla con qualche ragazzino delle medie - 1 o 2 superiore e fatti dire come la pensano come ho fatto io.
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

            Esiste anche il chattare a voce ehQuella, se non sbaglio, è ancora chiamataT E L E F O N A T Aed esiste da svariati anni, né necessita di molta banda.Torniamo al motivo del thread: 100Mega sono uno spreco!
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz

            Esiste anche il chattare a voce eh
            Quella, se non sbaglio, è ancora chiamata
            T E L E F O N A T A

            ed esiste da svariati anni, né necessita di molta
            banda.

            Torniamo al motivo del thread: 100Mega sono uno
            spreco!Allora iniziamo a fare un po' dicalcoli: famiglia media di 4 persone, piu' di una tv in casa.http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20060804Iniziamo ad accendere tutte le tv e guardare ognuno una trasmissione diversa.
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!


            Torniamo al motivo del thread: 100Mega sono
            uno

            spreco!

            Allora iniziamo a fare un po' dicalcoli: famiglia
            media di 4 persone, piu' di una tv in
            casa.

            http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20060804

            Iniziamo ad accendere tutte le tv e guardare
            ognuno una trasmissione
            diversa.Sai, vero, che una frequenza televisiva ha una banda di 28 Mbps?Ci stanno una marea di canali già oggi, senza bucare nulla.
          • Sgabbio scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: Jazz


            Torniamo al motivo del thread: 100Mega
            sono

            uno


            spreco!



            Allora iniziamo a fare un po' dicalcoli:
            famiglia

            media di 4 persone, piu' di una tv in

            casa.



            http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20060804



            Iniziamo ad accendere tutte le tv e guardare

            ognuno una trasmissione

            diversa.
            Sai, vero, che una frequenza televisiva ha una
            banda di 28
            Mbps?
            Ci stanno una marea di canali già oggi, senza
            bucare
            nulla.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Ozymandias scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            A me pare che a tutti sfugga un fatto basilare: non è un problema di 10 o 100 megabit, ma di prospettiva. Se va iniziato un rinnovamento dell'ultimo miglio, visto l'investimento ed il tempo necessario per farlo, va fatto con una tecnologia che possa durare almeno trenta-quarant'anni, se non di più. Ora, visto che siamo passati dai modem a 9600 nei primi anni 90 alle 20 megabit solo vent'anni dopo, forse non è sbagliato supporre che, ad esempio nel 2035, una 100 Mbit sia necessaria all'infrastruttura digitale. Quindi la banda larga va fatta adesso non per essere usata domani, ma dopodomani, visto che in un giorno non si fa. In ogni caso, prima si parte prima si finisce.
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

            Ora, visto
            che siamo passati dai modem a 9600 nei primi anni
            90 alle 20 megabit solo vent'anni dopo, forse non
            è sbagliato supporre che, ad esempio nel 2035,
            una 100 Mbit sia necessaria all'infrastruttura
            digitale. Quindi la banda larga va fatta adesso
            non per essere usata domani, ma dopodomani, visto
            che in un giorno non si fa. In ogni caso, prima
            si parte prima si
            finisce.Oggi si riesce a navigare a 20 Mega con il doppino telefonico.Chi ci dice che fra 20 anni il doppino non riuscirà a portare 100 MB senza bucare nulla?Ma per vedere film e telefilm in inglese basta e avanza il digitale terrestre.Se si deve bucare tutta l'Italia, prima almeno deve esserci un motivo.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz
            Se si deve bucare tutta l'Italia, prima almeno
            deve esserci un
            motivo.la rete doveva restare pubblica e non doveva essere regalata. Oggi la rete non la fa nessuno. Con il risultato che la rete, laddove viene aggiornata, è a spese del pubblico (vedi lepida in Emilia Romagna). Poi il pubblico deve inseguire Telecom per convincerla ad adeguare le centraline, dopo che la dorsale è stata posata. E Telecom "fatica" ad adeguarle, perchè il ritorno economico non è abbastanza interessante.Con un po' di lungimiranza i buchi "inutili" non esistono. Devi sistemare una strada in una zona in cui devi portare fibra? Allora fai la strada e posi la fibra.Sei un costruttore edile e stai costruendo un quartiere? Posi la fibra vicino casa e in casa.
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

            Con un po' di lungimiranza i buchi "inutili" non
            esistono. Devi sistemare una strada in una zona
            in cui devi portare fibra? Allora fai la strada e
            posi la
            fibra.
            Sei un costruttore edile e stai costruendo un
            quartiere? Posi la fibra vicino casa e in
            casa.Molto razionale come ragionamento.Il tuo modo di posare la fibra è totalmente insensato, mi spiace.Non puoi fare progetti basandoti sul "aspettiamo che un costruttore decida di fare qualcosa lì" e sul "prima o poi quella strada andrà riparata, allora metteremo la fibra". Che programma sarebbe?
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz

            Con un po' di lungimiranza i buchi "inutili"
            non

            esistono. Devi sistemare una strada in una
            zona

            in cui devi portare fibra? Allora fai la
            strada
            e

            posi la

            fibra.

            Sei un costruttore edile e stai costruendo un

            quartiere? Posi la fibra vicino casa e in

            casa.
            Molto razionale come ragionamento.
            Il tuo modo di posare la fibra è totalmente
            insensato, mi
            spiace.
            Non puoi fare progetti basandoti sul "aspettiamo
            che un costruttore decida di fare qualcosa lì" e
            sul "prima o poi quella strada andrà riparata,
            allora metteremo la fibra". Che programma
            sarebbe?Nei paesi del nord europa se una ditta chiede al comune di aprire una strada per riparare dei tubi paga 100 di tassa per il luogo pubblico; ma se trova una ditta che posi fibra durante gli scavi non paga piu' 100, paghera' 30 lei e 30 la ditta.Basta incentivarle le cose.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            non so quali siano le strade che hai come riferimento. Con quelle che conosco io, se la pianificazione fosse iniziata anche solo 10 anni fa, avrei la fibra ottica anche nella cuccia del cane, se solo avessi un cane. E invece non ho nemmeno l'adsl. Mi accontento, e per i miei usi va quasi sempre bene, di internet keys.
          • pallino pinco scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Post
            Esiste anche il chattare a voce eh, comunque
            parla con qualche ragazzino delle medie - 1 o 2
            superiore e fatti dire come la pensano come ho
            fatto
            io.Fammi capire, stai sostenendo che un bambino delle medie sia in grado di sostenere una conversazione in inglese?ahahahahahahahahahda me a lezione la settimana scorsa è quasi scoppiata una rivolta perché il prof. ha detto che ci avrebbe dato tutte le slide in inglese... (e la materia è econometria dei mercati finanziari, quindi tutta gente che con internet spererebbe di lavorarci... non proprio agricoltori)
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: pallino pinco
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Post

            Esiste anche il chattare a voce eh, comunque

            parla con qualche ragazzino delle medie - 1

            o 2 superiore e fatti dire come la pensano

            come ho fatto io.
            Fammi capire, stai sostenendo che un bambino
            delle medie sia in grado di sostenere una
            conversazione in inglese?Quelli di adesso che hanno cominciato alle elementari si.
            ahahahahahahahahah
            da me a lezione la settimana scorsa è quasi
            scoppiata una rivolta perché il prof. ha detto
            che ci avrebbe dato tutte le slide in inglese...E sei in una scuola media ? Hai iniziato a studiare inglese alle elementari come fanno ora ?
            (e la materia è econometria dei mercati
            finanziari, quindi tutta gente che con
            internet spererebbe di lavorarci... non
            proprio agricoltori)No, ma veeeeeecchi.
          • pallino pinco scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            scusate per la ripetizione dei sostenere...comunque era per dire che alle medie (e il 90% anche finite le superiori) non sanno neanche costruire una frase in inglese, figuriamoci seguire un film...
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: pallino pinco
            scusate per la ripetizione dei sostenere...
            comunque era per dire che alle medie (e il 90%
            anche finite le superiori) non sanno neanche
            costruire una frase in inglese, figuriamoci
            seguire un film...Forse nella sQuola che hai frequentato tu ! :|
          • Funz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: pallino pinco
            da me a lezione la settimana scorsa è quasi
            scoppiata una rivolta perché il prof. ha detto
            che ci avrebbe dato tutte le slide in inglese...
            (e la materia è econometria dei mercati
            finanziari, quindi tutta gente che con internet
            spererebbe di lavorarci... non proprio
            agricoltori)Al poliTO ci sono interi corsi di laurea tenuti in inglese, lezioni ed esami.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: krane

        E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ?Perché doppiamo tutto in italiano, all'estero parlano l'inglese meglio di noi da prima che ci fosse Internet proprio perché questa cultura del doppiaggio è meno preponderante. E' più facile secondo te trasmettere da domani i programmi in lingua originale o prima bucare tutto il paese e aspettare che la gente si colleghi in fibra ottica? A parte che poi molti NON LI GUARDEREBBERO i video in inglese, lo farebbe solo chi è interessato. Mentre obbligando i canali televisivi a trasmettere in lingua originale educheresti il paese intero.Ok oggi ti ho letto e risposto, noto che come al solito fai ragionamenti affrettati e superficiali. Il tutto per poter rispondere dopo pochi secondi con la prima cosa che ti gira.
        • krane scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: krane

          E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese
          ?

          Perché doppiamo tutto in italiano, all'estero
          parlano l'inglese meglio di noi da prima che ci
          fosse Internet proprio perché questa cultura del
          doppiaggio è meno preponderante.
          E' più facile secondo te trasmettere da domani i
          programmi in lingua originale o prima bucare
          tutto il paese e aspettare che la gente si
          colleghi in fibra ottica? A parte che poi molti
          NON LI GUARDEREBBERO i video in inglese, lo
          farebbe solo chi è interessato.Come dico sopra i giovani mi sembrano non fare molta differenza tra inglese ed italiano, anzi si stupiscono che la facciamo noi; si guardano e si scambiano serie e serie di telefilm in lingua originale poiche' le puntato arrivano prima.Ci vorrebbero le statistiche di adunanza per farsi un'idea di quanto siano le percentuali.
          Mentre obbligando i canali televisivi a
          trasmettere in lingua originale educheresti il
          paese intero.La tv ha un gurandissimo potenziale educativo che non viene utilizzato, si.
          Ok oggi ti ho letto e risposto, noto che come al
          solito fai ragionamenti affrettati e
          superficiali. Il tutto per poter rispondere dopo
          pochi secondi con la prima cosa che ti
          gira.Stiamo qua a capzegiare o cosa ?
          • sbrotfl scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: krane
            La tv ha un gurandissimo potenziale educativo che
            non viene utilizzato,
            si.
            A dire il vero viene usato moltissimo come mezzo educativo! Basta guardare i TG che educano a pensarla in un certo modo :D
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: krane

            La tv ha un gurandissimo potenziale
            educativo
            che

            non viene utilizzato,

            si.


            A dire il vero viene usato moltissimo come mezzo
            educativo! Basta guardare i TG che educano a
            pensarla in un certo modo
            :DVero. Raitre è l'esempio lampante di questo modo di fare.
          • Ozymandias scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: krane


            La tv ha un gurandissimo potenziale

            educativo

            che


            non viene utilizzato,


            si.




            A dire il vero viene usato moltissimo come
            mezzo

            educativo! Basta guardare i TG che educano a

            pensarla in un certo modo

            :D
            Vero. Raitre è l'esempio lampante di questo modo
            di
            fare.Guarda che Minzolini è il direttore del TG1...
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Ozymandias
            - Scritto da: Jazz

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: krane



            La tv ha un gurandissimo potenziale


            educativo


            che



            non viene utilizzato,



            si.






            A dire il vero viene usato moltissimo
            come

            mezzo


            educativo! Basta guardare i TG che
            educano
            a


            pensarla in un certo modo


            :D

            Vero. Raitre è l'esempio lampante di questo
            modo

            di

            fare.

            Guarda che Minzolini è il direttore del TG1...Io guardo raitre, non il tg1.
        • pallino pinco scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          ma va la... siamo una delle culture più aperte all'inglese, guarda per esempio i francesi che odiano che la loro lingua venga "infangata" da termini inglesi... prova a dire "computer" in Francia, ti guardano malissimo come se da noi dicessi "calcolatore"
      • malto scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        ...se poi è nell'agenda europa portare la
        fibra
        a

        tutti mi sembra una ragione in più per non
        farlo,

        basta vedere come ci hanno ridotto le idee

        europee.


        Gli italiani non è vero che non hanno una
        cultura

        digitale o almeno non è quello il punto. Il

        problema è che la maggior parte dei
        contenuti
        su

        Internet sono in inglese e tanti italiani
        non
        lo

        conoscono.

        E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ?
        Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire
        trasmissioni via streaming in qualsiasi
        lingua.O perchè il dvd lo scaricano solo in itaGliano?Se tu ne avessi mai visto uno originale ti accorgeresti che puoi SEMPRE scegliere di sentirlo in INGLESE... :D
        • krane scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          - Scritto da: malto
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Dottor Stranamore


          ...se poi è nell'agenda europa portare la

          fibra

          a


          tutti mi sembra una ragione in più per non

          farlo,


          basta vedere come ci hanno ridotto le idee


          europee.




          Gli italiani non è vero che non hanno una

          cultura


          digitale o almeno non è quello il punto. Il


          problema è che la maggior parte dei

          contenuti

          su


          Internet sono in inglese e tanti italiani

          non

          lo


          conoscono.



          E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ?

          Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire

          trasmissioni via streaming in qualsiasi

          lingua.
          O perchè il dvd lo scaricano solo in itaGliano?
          Se tu ne avessi mai visto uno originale ti
          accorgeresti che puoi SEMPRE scegliere di
          sentirlo in INGLESE...
          :DSe tu avessi mai parlato con un ragazzino sapresti che quando un DVD arriva in italia e' gia' stravecchio.
          • Jazz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino
            sapresti che quando un DVD arriva in italia e'
            gia'
            stravecchio.Mediaset Premium: tv quasi in diretta con gli USA, doppio audio, talvolta pure i sottotitoli.Non serve nemmeno la banda larga per questi servizi.
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz

            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino

            sapresti che quando un DVD arriva in italia

            e' gia' stravecchio.
            Mediaset Premium: tv quasi in diretta con gli
            USA, doppio audio, talvolta pure i sottotitoli.A si ? Aggratis ? Si e' evoluta dai tempi in cui ne avevo una (rotfl)
            Non serve nemmeno la banda larga per questi
            servizi.
          • soul scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            Eh gia perche' la connessone a internet tela danno gratis...
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz

            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino

            sapresti che quando u DVD arriva in italia
            e'

            gia'

            stravecchio.
            Mediaset Premium: tv quasi in diretta con gli
            USA, doppio audio, talvolta pure i
            sottotitoli.
            Non serve nemmeno la banda larga per questi
            servizi.Mediaset Premium ha tolto il doppio audio da tutti i canali tranne il canale Cinema (anche se Cinema HD è solo in italiano) e i canali di calcio escludendo HD1 e HD2. Sono invece i canali Mediaset in chiaro a trasmettere in doppio audio. CSI, Dottor House ecc.. sono in doppio audio anche se non lo sa quasi nessuno. Anche La7 ogni tanto trasmette film in doppio audio.La RAI invece non trasmette in doppio audio. Al massimo fa vedere Letterman sottotitolato su RAI5
          • tucumcari scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Jazz


            Se tu avessi mai parlato con un
            ragazzino


            sapresti che quando u DVD arriva in
            italia

            e'


            gia'


            stravecchio.

            Mediaset Premium: tv quasi in diretta con gli

            USA, doppio audio, talvolta pure i

            sottotitoli.

            Non serve nemmeno la banda larga per questi

            servizi.

            Mediaset Premium ha tolto il doppio audio da
            tutti i canali tranne il canale Cinema (anche se
            Cinema HD è solo in italiano) e i canali di
            calcio escludendo HD1 e HD2.


            Sono invece i canali Mediaset in chiaro a
            trasmettere in doppio audio. CSI, Dottor House
            ecc.. sono in doppio audio anche se non lo sa
            quasi nessuno. Anche La7 ogni tanto trasmette
            film in doppio
            audio.
            La RAI invece non trasmette in doppio audio. Al
            massimo fa vedere Letterman sottotitolato su
            RAI5Il PIL in italiano o in inglese rimane quello!Con internet (è un dato di fatto dimostrato dai numeri in ogni parte del mondo) invece cresce.Il resto sono chiacchere di nessun valore
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: tucumcari
            Il PIL in italiano o in inglese rimane quello!
            Con internet (è un dato di fatto dimostrato dai
            numeri in ogni parte del mondo) invece
            cresce.L'unica cosa dimostrata è che da anni con l'aumento del PIL non c'è un aumento dei posti di lavoro. Le multinazionali fanno profitti, ma questi vanno a vantaggio di pochi. Il mercato anzi dice loro di aumentare la produttività e tagliare i posti di lavoro.Poi che in automatico basti mettere la fibra per aumentare il PIL è tutta da dimostrare. Non è che se due valori crescono nello stesso periodo vuol dire che siano correlati o che la reazione sia automatica e scontata.
            Il resto sono chiacchere di nessun valoreCerto certo ;)
          • iRoby scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            Anche inquinare e spendere per ripulire aumenta il PIL.Il PIL è un valore da eliminare assolutamente.Non è per nulla indice di cosa è realmente importante, ossia felicità e benessere di una più ampia fetta possibile di popolazione.Tra parentesi uno dei paesi che statisticamente viene definito più felice al mondo (su statistiche e ricerche serie) è il Costa Rica, un paese che non vanta certo PIL elevati... Anzi è anche piuttosto povero.
          • malto scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: iRoby
            Anche inquinare e spendere per ripulire aumenta
            il
            PIL.
            Il PIL è un valore da eliminare assolutamente.
            Non è per nulla indice di cosa è realmente
            importante, ossia felicità e benessere di una più
            ampia fetta possibile di
            popolazione.

            Tra parentesi uno dei paesi che statisticamente
            viene definito più felice al mondo (su
            statistiche e ricerche serie) è il Costa Rica, un
            paese che non vanta certo PIL elevati... Anzi è
            anche piuttosto
            povero.sarà merito dell'erba buona ;)
          • iRoby scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            Il Costa Rica produce soprattutto frutta esportata in tutto il mondo. L'80% di ananas che trovi in Europa viene da lì. Così come banane, e gli estratti per molti succhi di frutta.Sono zone caraibiche, hanno meno attinenza coi traffici di stupefacenti. Hanno legalizzato molte droghe leggere, e investono nella lotta alla produzione.Ci investono anche molte società italiane di import/export di frutta. Una di queste è stata anche mia cliente.
          • malto scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: iRoby
            Il Costa Rica produce soprattutto frutta
            esportata in tutto il mondo.L'erba se la tengono, mica sono fessi ;)
          • Funz scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: tucumcari
            Il PIL in italiano o in inglese rimane quello!No, diventa GDI ;)
          • malto scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz

            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino

            sapresti che quando un DVD arriva in italia
            e'

            gia'

            stravecchio.
            Mediaset Premium: tv quasi in diretta con gli
            USA, doppio audio, talvolta pure i
            sottotitoli.Pubblicità progresso? :D
            Non serve nemmeno la banda larga per questi
            servizi.E infatti il nano non ci pensava minimamente! :D
          • pallino pinco scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            sky lo fa già da anni, la cosa preoccupante è che in italia c'è ancora chi dà soldi berlusconi comprando mediaset premium... poi ci chiediamo perchè il paese va a rotolivi meritereste di andare ancora a 56k, così potreste comprarvi la vostra mediaset premmiumm, con pacchetto emiliofedeinHD incluso nel prezzo!
          • malto scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: malto

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Dottor Stranamore



            ...se poi è nell'agenda europa
            portare
            la


            fibra


            a



            tutti mi sembra una ragione in più
            per
            non


            farlo,



            basta vedere come ci hanno ridotto
            le
            idee



            europee.






            Gli italiani non è vero che non
            hanno
            una


            cultura



            digitale o almeno non è quello il
            punto.
            Il



            problema è che la maggior parte dei


            contenuti


            su



            Internet sono in inglese e tanti
            italiani


            non


            lo



            conoscono.





            E sai perche' conoscono cosi' poco
            l'inglese
            ?


            Perche' non hanno ne' una 100Mbit per
            seguire


            trasmissioni via streaming in qualsiasi


            lingua.

            O perchè il dvd lo scaricano solo in
            itaGliano?

            Se tu ne avessi mai visto uno originale ti

            accorgeresti che puoi SEMPRE scegliere di

            sentirlo in INGLESE...

            :D

            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino
            sapresti che quando un DVD arriva in italia e'
            gia'
            stravecchio.ma io sto parlando con TE, caro il mio scaricatore a sbafo!
          • krane scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: malto
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: malto


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Dottor Stranamore




            ...se poi è nell'agenda europa

            portare

            la



            fibra



            a




            tutti mi sembra una ragione
            in
            più

            per

            non



            farlo,




            basta vedere come ci hanno
            ridotto

            le

            idee




            europee.








            Gli italiani non è vero che
            non

            hanno

            una



            cultura




            digitale o almeno non è
            quello
            il

            punto.

            Il




            problema è che la maggior
            parte
            dei



            contenuti



            su




            Internet sono in inglese e
            tanti

            italiani



            non



            lo




            conoscono.







            E sai perche' conoscono cosi' poco

            l'inglese

            ?



            Perche' non hanno ne' una 100Mbit
            per

            seguire



            trasmissioni via streaming in
            qualsiasi



            lingua.


            O perchè il dvd lo scaricano solo in

            itaGliano?


            Se tu ne avessi mai visto uno originale
            ti


            accorgeresti che puoi SEMPRE scegliere
            di


            sentirlo in INGLESE...


            :D



            Se tu avessi mai parlato con un ragazzino

            sapresti che quando un DVD arriva in italia
            e'

            gia'

            stravecchio.
            ma io sto parlando con TE, caro il mio
            scaricatore a sbafo!E io ti sto raccontando come la pensano i ragazzini di oggi, io sono vecchio ormai per un buon inglese.
      • luca scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: krane
        E sai perche' conoscono cosi' poco l'inglese ?
        Perche' non hanno ne' una 100Mbit per seguire
        trasmissioni via streaming in qualsiasi
        lingua.E chi te lo dice, che gli italiani, se avessero una 100 Mbs, imparerebbero ed usarebbero flentemente l'inglese?Il problema dell' iTaglia é di tipo culturale, la banda larga non centra una mazza.ps: io i contenuti in inglese me li guardo tranquillamente con una 4 Mbs, forse ad una fascia di italiani che non fruiscono di contenuti in lingua inglese manca la buona volontá, prima che la banda larga.
        • Jazz scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

          Il problema dell' iTaglia é di tipo culturale, la
          banda larga non centra una
          mazza.Il problema dell'Italia è la gente come te che continua a denigrare il suo Paese persino quando lo cita.
          • collione scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: Jazz
            Il problema dell'Italia è la gente come te che
            continua a denigrare il suo Paese persino quando
            lo
            cita.giusto, allora elogiamo tutti insieme l'Italia, cosi apparirá come il paese piú bello, piú ac-Cul-turato, piú avanato del mondo. Come disse quella mente illuminata di Lele Mora: 'L importante é apparire'magari se qualcuno denigra questo decadente pesucolo forse qualche motivo lo avrá.
    • Bad Sapper scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

      ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a
      tutti mi sembra una ragione in più per non farlo,
      basta vedere come ci hanno ridotto le idee
      europee.Vai tranquillo, se ho capito bene chi è sta gente, vedremo un sacco di buchi per terra !Defiscalizzazione a manetta per gli immobiliaristi, aumento dei prezzi di connessione ma frequenze televisive gratuite, e visto che nella mia regione da un mese a questa parte, se non hai i soldi non puoi più comprarti le medicine, anche per anziani con esenzione totale e per patologie gravissime, avremo anche molti più invalidi e malati al cimitero ... che sempre di buchi per terra si tratta.
      • malto scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: Bad Sapper

        ...se poi è nell'agenda europa portare la
        fibra
        a

        tutti mi sembra una ragione in più per non
        farlo,

        basta vedere come ci hanno ridotto le idee

        europee.


        Vai tranquillo, se ho capito bene chi è sta
        gente, vedremo un sacco di buchi per terra
        !

        Defiscalizzazione a manetta per gli
        immobiliaristi, aumento dei prezzi di connessione
        ma frequenze televisive gratuite, e visto che
        nella mia regione da un mese a questa parte, se
        non hai i soldi non puoi più comprarti le
        medicine, anche per anziani con esenzione totale
        e per patologie gravissime, avremo anche molti
        più invalidi e malati al cimitero ... che sempre
        di buchi per terra si
        tratta.Fa perte del piano di risparmi sulle pensioni :D
        • Bad Sapper scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!

          Fa perte del piano di risparmi sulle pensioni :DEh appunto, così come l'estensione dei turni delle catene di montaggio in una nota fabbrica di automobili italiana, mediante i contratti speciali che prima erano locali e legati ad un piano produttivo mai dichiarato, poi è sparito il piano, poi sono diventati globali e ora si chiude.La colpa è ovviamente del lavoratore fannullone che lavora solo 8 ore su una catena di montaggio ad avvitare sempre lo stesso bullone per tutta la vita, mentre ci dovrebbe lavorare 15 ore, non mangiare e andare in pensione a 87 anni ... insomma ... come direbbe un ex ministro di alta statura morale ... la parte peggiore dell'Italia.La realtà è che se li ammazzi sui 40 anni e se impazziscono o si ammalano e non gli dai i farmaci, non hai bisogno di pagargli le pensioni.È per questo che hanno chiuso i XXXXXXXX e messo così tanto zucchero nelle merendine ! :D
    • Ubunto scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      100 megabit servono per integrare tutti i servizi nella rete. Telefonia sulla rete, televisione sulla rete, sistemi di allarme e video sorveglianza sulla rete, intrattenimento videoludico sulla rete, cloud in generale sulla rete.Non è difficile capire che se in casa di TV accese ne hai 2, più il telefono, più qualcuno che gioca on-line, più tutto quello che puoi immaginare debba comunicare a distanza... sono necessari almeno 100 megabit. Con le ADSL attuali ci fai la birra in questo scenario. Ed è questo, piaccia o no, lo scenario futuro... o almeno è quello dei paesi progrediti.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: Ubunto
        100 megabit servono per integrare tutti i servizi
        nella rete. Telefonia sulla rete, televisione
        sulla rete, sistemi di allarme e video
        sorveglianza sulla rete, intrattenimento
        videoludico sulla rete, cloud in generale sulla
        rete.(rotfl) Ancora questa dei sistemi di video sorveglianza, mi ricordo fastweb quando lo presentava anni fa. Mi pare che non abbia avuto tutto questo sucXXXXX.Poi il resto mi fa abbastanza ridere tutte cose che fai con l'ADSL. Va te se dobbiamo spendere miliardi e bucare i marciapiedi di tutta Italia per giocare con i videogiochi, guardare la tv e telefonare, come se ci sia bisogno della 100 megabit per farlo.

        Non è difficile capire che se in casa di TV
        accese ne hai 2, più il telefono, più qualcuno
        che gioca on-line, più tutto quello che puoi
        immaginare debba comunicare a distanza... sono
        necessari almeno 100 megabit.
        Aspetta vado di là ad accendere 2 tv col digitale terrestre,ora telefono col fisso,e adesso gioco online (cosa che occupa pochissima banda) e che comunque è un hobby da bimbiminkiatoh non ho bisogno dei 100 megabit, un miracolo!
        Con le ADSL attuali ci fai la birra in questo
        scenario. Ed è questo, piaccia o no, lo scenario
        futuro... o almeno è quello dei paesi
        progrediti.Ma che progrediti, giocare con i videogiochi e guardare la tv è essere progrediti. Ma la birra fatta con l'ADSL deve essere buona perché ne avete sgolata a litri.
        • lettore scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          Forse non sai che già adesso tutto il traffico telefonico viaggia su fibra ottica, il problema che poi alle singole utenze il collegamento avviene con il vecchio doppino, con tutti i problemi di portata e cattiva qualità della connessione.Portare la fibra ottica alle singole utenze comunque il più possibile vicino vuole dire abbattere i colli di bottiglia e tutti quei malfunzionamenti che le aziende devono sopportare per lavori, pioggia, ossidazioni, collegamenti volanti ecc. (anche se poi dobbiamo vedere come viene posata la fibra ottica, ma questo è un altro discorso).Naturalmente tutto questo lavoro crea posti di lavoro, basta decidere che anche i maggiori fornitori dei servizi, vedi google ecc., paghino in qualche modo; come già stanno pensando di fare le TLC per farsi pagare l'utilizzo della banda dai fornitori che attualmente la sfruttano gratuitamente.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
            - Scritto da: lettore
            Forse non sai che già adesso tutto il traffico
            telefonico viaggia su fibra ottica, il problema
            che poi alle singole utenze il collegamento
            avviene con il vecchio doppino, con tutti i
            problemi di portata e cattiva qualità della
            connessione.Mai avuto un problema, leggiti invece di quelli che hanno il voip su fibra.
            Portare la fibra ottica alle singole utenze
            comunque il più possibile vicino vuole dire
            abbattere i colli di bottiglia e tutti quei
            malfunzionamenti che le aziende devono sopportare
            per lavori, pioggia, ossidazioni, collegamenti
            volanti ecc. (anche se poi dobbiamo vedere come
            viene posata la fibra ottica, ma questo è un
            altro
            discorso).Mai avuto un problema.
            Naturalmente tutto questo lavoro crea posti di
            lavoro, basta decidere che anche i maggiori
            fornitori dei servizi, vedi google ecc., paghino
            in qualche modo;
            come già stanno pensando di fare
            le TLC per farsi pagare l'utilizzo della banda
            dai fornitori che attualmente la sfruttano
            gratuitamente.Cioè vuoi eliminare la neutralità della rete. Poi che paghino non vedo come possa far aumentare i posti di lavoro. Al massimo fanno guadagnare di più le TLC che non credo daranno lavoro a chissà quante altre persone in più. Anzi secondo me se investissero meno in spot potrebbero benissimo avere più soldi per la manutenzione delle linee attuali. Come è possibile che vadano in continuazione quegli spot? Costano un sacco di soldi e ci sono a tutte le ore.
        • Ubunto scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: Ubunto

          Cosa ti sfugge del concetto "qualsiasi
          servizio,

          esistente o non ancora tale, che preveda la

          comunicazione di dati deve passare dalla
          rete
          in

          fibra ottica"? Non è difficile.

          A te cosa ti sfugge che non è necessario far
          passare le telefonate per la fibra ottica? Anzi
          se leggi i commenti di gente con fastweb si
          trovava meglio per le telefonate con la linea
          vecchia.
          O che la videosorveglianza l'ha già fatta fastweb
          dieci anni fa e non l'usava nessuno? Non è
          difficile.Non centrano nulla singoli esempi di cose iniziate 10 anni fa, con tecnologie differenti (non basta dire fibra ottica), esigenze e permeazione culturale delle tecnologie inferiore rispetto ad oggi, mercato bloccato dietro veti e cartelli di players dominanti, e che appunto: è roba vecchia.Se "gli altri", i paesi ricchi e "progrediti" dovessero accedere ad una rete europea a 100 Mbit e noi no, non sarebbe difficile immaginare che tutte le nostre (possibili) imprese verrebbero tagliate fuori da un mercato nascente ed in pieno sviluppo.Dovrebbe essere evidente che, come al solito, con un mercato ormai posizionato, l'ingresso delle imprese italiane in quel sistema sarebbe impossibile e diventeremmo sì, solo un paese di "consumatori": esattamente come accade per la telefonia e la tecnologia infomatica più in generale.Un mercato aperto, in cui sia facile l'acXXXXX perché svincolato dal possesso fisico di infrastrutture dedicate, è una grande opportunità per chi la sappia cogliere.
          Il problema della vita è avere il ping basso con
          i videogiochi? Non credo
          proprio.La larghezza di banda non è direttamente proporzionale al ping, puoi avere anche 1 Mbit ed un ping eccellente. Il problema della vita è che bisogna lavorare per mangiare (e anche i videogiochi, come altri servizi telematici, danno lavoro e generano fatturato), la disponibilità di lavoro richiede condizioni utili al suo sviluppo. L'assenza di tali condizioni, contrapposta alla loro presenza in altri paesi, genera un gap tecnologico, economico, brevettuale e di know-how che col tempo diventa non più colmabile. Se tedeschi, francesi, inglesi + paesi centro e nord europei dovessero realizzare ed accedere ad una rete di quel tipo, realizzando servizi tarati su quelle potenzialita, magari collegando tale infrastruttura a quella USA, e noi italiani no, saremmo a tutti gli effetti una periferia tecnologica. Ma col diggitale terester.
          Le telefonate su linea normale sono
          affidabilissime. Ma anche telefonare o
          videogiocare su server italiani. Prende tanta
          banda solo guardare i video, ma l'idea che ci
          siano tutte queste persone che in casa hanno
          bisogno di vedere video HD contemporaneamente non
          mi sembra un bisogno così impellente per fare
          investimenti. Specie in un paese che sul digitale
          terrestre ha già centinaia di canali, oltre a
          Sky.

          Le devi accendere con la rete le tv, non col

          digitale terrestre.

          Non è necessario metterle sulla rete. Abbiamo
          centinaia di canali già così, che si sfruttino
          meglio le frequenze attuali. E non è un bisogno
          impellente per il paese il fatto che ci siano
          famiglie che non comunicano e dove ogni elemento
          si mette in una stanza diversa a isolarsi con tv
          o
          videogiochi.Sky e diggitale terester sono anti concorrenziali, la necessità di infrastrutture dedicate (e proprietarie) e quella di concessioni politiche, costituiscono una barriera di ingresso invalicabile per nuovi investitori. Entrambi i modelli inoltre sono assolutamente esposti alla pirateria digitale e non hanno alcun argomento convincente per arginarla (non ha senso un servizio di streaming legale impossibilitato a garantire la qualità della trasmissione). Il diggitale terester poi è una XXXXXta tutta italiana, realizzata con lo scopo di cambiare tutto per non cambiare niente, chiedilo un po' a SKY, dato che l'hai citata, cosa ne pensa.Tutto il resto è concorrenza: è la differenza fra le finte liberalizzazioni italiane con monopoli pubblici che diventano monopoli privati (acquistati a due lire e svenduti magari a soggetti esteri), ed un mercato realmente aperto all'ingresso di nuovi investitori.
          Who cares dell'intrattenimento? Ne abbiamo fin
          troppo e quello che dici da noi non creerebbe
          posti di lavoro. L'industria dei videogiochi è
          presente da un pezzo e facciamo fare soldi solo
          ad aziende straniere. Stesso discorso per
          l'intrattenimento online finirebbe per arricchire
          aziende come Google che ha la sede all'estero.
          Cosa che comunque già accade
          adesso.Accade adesso perché, dove era possibile, aziende di quel tipo si sono sviluppate, dove la tecnologia veniva ignorata se non osteggiata in favore di modelli economici vecchi ed in fase di pre-deXXXXX, no.Negli anni 80-90 proprio noi italiani avevamo tutte le potenzialità per concorrere nel mercato informatico, allora un mercato piccolo ed incerto ma con grandi prospettive, non l'abbiamo colta questa opportunità.Oggi singole aziende americane fatturano cifre mostruose, centinaia di miliardi di dollari ogni anno, proprio mentre noi dobbiamo assistere ad annunci di lacrime e sangue per trovarne poche decine.All'Italia non manca il genio creativo, né tanto meno la preparazione scientifica, infatti buona parte delle grandi innovazioni tecnologiche nel mondo vedono spesso la firma di un italiano fra i loro realizzatori: la firma di un italiano finanziato da un'impresa estera.Non c'è da stupirsi di questo, dato che in patria è più apprezzato un palazzinaro di uno scienziato, essendo che l'intelligenza e la cultura sono continuamente avvilite in favore della corruzione, del nepotismo e dell'illegalità generalizzata.L'Europa, con questa ed altre iniziative, ci sta fornendo una preziosa opportunità: quella di abbandonare il nostro sistema fallimentare e post feudale per entrare nella modernità.Non coglierla significa decidere di restare ai margini, periferia semi sviluppata, valida solo come mercato di consumatori e lavoratori a basso costo. Coglierla significa accettare la sfida *globale* e provare a vincerla.
    • iRoby scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      Non è uno spreco!Qua parliamo di gettare un'infrastruttura che possa supportare potenzialmente per il futuro questo genere di velocità.Ciò che per ora sembra per te uno spreco, tra alcuni anni potrebbe essere un must. Tra video HD e nuove tecnologie voraci di banda, ci troveremmo impreparati senza le infrastrutture corrette.Finora la tecnologia ci ha aiutato a "rinvigorire" una infrastruttura vecchia come il doppino telefonico.Ma per quanto tempo riusciremo ancora a sfruttare un doppino di rame?
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: iRoby
        Non è uno spreco!

        Qua parliamo di gettare un'infrastruttura che
        possa supportare potenzialmente per il futuro
        questo genere di
        velocità.

        Ciò che per ora sembra per te uno spreco, tra
        alcuni anni potrebbe essere un must. Tra video HD
        e nuove tecnologie voraci di banda, ci troveremmo
        impreparati senza le infrastrutture
        corrette.I video HD la gente li vede già adesso e non sono comunque una ragione per spendere tutti quei soldi. Non creano nessuna ricchezza e soprattutto non creano posti di lavoro in modo importante nel nostro paese. Arricchiscono solo le multinazionali estere. Dare la fibra ottica a tutti è fare un bel regalo ad aziende come Google.
        • Sgabbio scrive:
          Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: iRoby

          Non è uno spreco!



          Qua parliamo di gettare un'infrastruttura che

          possa supportare potenzialmente per il futuro

          questo genere di

          velocità.



          Ciò che per ora sembra per te uno spreco, tra

          alcuni anni potrebbe essere un must. Tra
          video
          HD

          e nuove tecnologie voraci di banda, ci
          troveremmo

          impreparati senza le infrastrutture

          corrette.

          I video HD la gente li vede già adesso e non sono
          comunque una ragione per spendere tutti quei
          soldi.

          Non creano nessuna ricchezza e soprattutto non
          creano posti di lavoro in modo importante nel
          nostro paese. Arricchiscono solo le
          multinazionali estere.

          Dare la fibra ottica a tutti è fare un bel regalo
          ad aziende come
          Google.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a
      tutti mi sembra una ragione in più per non farlo,
      basta vedere come ci hanno ridotto le idee
      europee.

      Gli italiani non è vero che non hanno una cultura
      digitale o almeno non è quello il punto. Il
      problema è che la maggior parte dei contenuti su
      Internet sono in inglese e tanti italiani non lo
      conoscono.
      Come può un italiano capire le battute di xkcd?
      Deve ogni volta farsele spiegare dall'amico
      anglofono. Per lui non è forse più comodo e
      rassicurante guardare la trasmissione di Carlo
      Conti spaparanzato sul divano?


      Prima di bucare i marciapiedi di mezza Italia
      sarebbe meglio obbligare per legge i canali
      televisivi italiani a trasmettere tutti i
      telefilm e film stranieri solo in lingua
      originale e con i sottotitoli. Anzi direi di
      sottotitolare in inglese anche Carlo
      Conti.

      Con un popolo che non conosce l'inglese, ma
      coperto in fibra, ci ritroveremmo con della gente
      che viaggia a 100 megabit e usa la rete per
      vedere video di gatti in HD e scambiarsi messaggi
      su Twitter per dare del rosicone a Fiorello o
      alla
      Guzzanti.Chi è Carlo Conti ?????????
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        Chi è Carlo Conti ?????????È il ministro di internet.
    • Sgabbio scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a
      tutti mi sembra una ragione in più per non farlo,
      basta vedere come ci hanno ridotto le idee
      europee.

      Gli italiani non è vero che non hanno una cultura
      digitale o almeno non è quello il punto. Il
      problema è che la maggior parte dei contenuti su
      Internet sono in inglese e tanti italiani non lo
      conoscono.
      Come può un italiano capire le battute di xkcd?
      Deve ogni volta farsele spiegare dall'amico
      anglofono. Per lui non è forse più comodo e
      rassicurante guardare la trasmissione di Carlo
      Conti spaparanzato sul divano?


      Prima di bucare i marciapiedi di mezza Italia
      sarebbe meglio obbligare per legge i canali
      televisivi italiani a trasmettere tutti i
      telefilm e film stranieri solo in lingua
      originale e con i sottotitoli. Anzi direi di
      sottotitolare in inglese anche Carlo
      Conti.

      Con un popolo che non conosce l'inglese, ma
      coperto in fibra, ci ritroveremmo con della gente
      che viaggia a 100 megabit e usa la rete per
      vedere video di gatti in HD e scambiarsi messaggi
      su Twitter per dare del rosicone a Fiorello o
      alla
      Guzzanti.Se molto informato sulle cose frivole, per criticarle... il solito troll anti internet.
    • Funz scrive:
      Re: 100 megabit sarebbero uno spreco!
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ...se poi è nell'agenda europa portare la fibra a
      tutti mi sembra una ragione in più per non farlo,
      basta vedere come ci hanno ridotto le idee
      europee.Come ci siamo ridotti da soli. Siamo solo capaci di dare la colpa agli altri (Europa, immigrati, sarca**o) per i nostri miserabili fallimenti.
      Gli italiani non è vero che non hanno una cultura
      digitale o almeno non è quello il punto. Il
      problema è che la maggior parte dei contenuti su
      Internet sono in inglese e tanti italiani non lo
      conoscono.E allora aumentiamo le ore di inglese nella scuola, no?
      Come può un italiano capire le battute di xkcd?Impara l'inglese! Io xkcd ce l'ho tra i feed, chiunque altro può fare lo stesso.Come può chiunque pretendere di fare alcunché in questo mercato globale, se non sa nemmeno l'inglese? Può al massimo aspirare a fare il calzolaio o analoga professione artigianale.
      Deve ogni volta farsele spiegare dall'amico
      anglofono. Per lui non è forse più comodo e
      rassicurante guardare la trasmissione di Carlo
      Conti spaparanzato sul divano?Si, e si meriterebbe tante botte sulla nuca :p
      Prima di bucare i marciapiedi di mezza Italia
      sarebbe meglio obbligare per legge i canali
      televisivi italiani a trasmettere tutti i
      telefilm e film stranieri solo in lingua
      originale e con i sottotitoli. Anzi direi di
      sottotitolare in inglese anche Carlo
      Conti.Ok, stai trollando, pollo io :D
      Con un popolo che non conosce l'inglese, ma
      coperto in fibra, ci ritroveremmo con della gente
      che viaggia a 100 megabit e usa la rete per
      vedere video di gatti in HD e scambiarsi messaggi
      su Twitter per dare del rosicone a Fiorello o
      alla
      Guzzanti.Ognuno ha il destino che si merita :p
Chiudi i commenti