The Looking Glass: i video olografici su Vimeo

La piattaforma di streaming Vimeo ospita una serie di contenuti creati ad hoc per essere guardati attraverso il display olografico The Looking Glass.

Tra i display olografici che fino ad oggi hanno fatto il loro debutto sul mercato o che lo faranno a breve, uno in particolare sembra poter mantenere le promesse formulate. Si tratta di The Looking Glass, finanziato con successo attraverso una campagna di crowdfunding lanciata sulla piattaforma Kickstarter nel mese di luglio e conclusa andando ben oltre le più rosee aspettative del team: sono stati raccolti circa 840.000 dollari, mentre l’obiettivo stabilito inizialmente era di soli 50.000.

The Looking Glass

In vendita al prezzo base di 600 dollari (temporaneamente scontato a 499), con la consegna delle prime unità prevista per dicembre, il dispositivo è acquistabile nelle versioni da 8,9 e 15,9 pollici. Al suo interno trovano posto un processore Intel Core i5, 4 GB di RAM e la GPU NVIDIA GTX 1060, componenti necessarie per elaborare le 45 immagini differenti mostrate in contemporanea su altrettanti layer per creare il modello tridimensionale visualizzato attraverso un sistema di lenti lenticolari. In questo modo, variando il punto di osservazione, gli oggetti si vedono in una prospettiva 3D. Il risultato è una scena che anziché essere fruita in due dimensioni si arricchisce della profondità, senza costringere l’utente a indossare occhialini o visori di alcun tipo.

Uno dei video olografici ospitati da Vimeo, osservato attraverso il display Looking Glass

I video olografici su Vimeo

La novità odierna riguarda l’arrivo dei video olografici sulla piattaforma Vimeo. Possono essere riprodotti in streaming sul pannello di The Looking Glass con un framerate pari a 60 fps. Sono raccolti all’interno di un canale dedicato che via via andrà ad accoglierne altri. Per i creatori di contenuti è stata inoltre pubblicata una guida che spiega passo passo come confezionare un filmato da destinare a The Looking Glass.

Il territorio ancora pressoché inesplorato degli ologrammi potrebbe costituire un nuovo orizzonte di sviluppo per i creativi, magari andando a far emergere le potenzialità che fino ad oggi sono rimaste almeno in parte inespresse con tecnologie quali la realtà virtuale, quella aumentata e la mixed reality. Sebbene un dispositivo come The Looking Glass abbia senza dubbio un suo appeal, capace di suscitare l’effetto WOW, come ogni altra soluzione hardware non può riscontrare successo in assenza di un adeguato supporto in termini di contenuti. La partnership con Vimeo annunciata oggi punta esattamente in questa direzione.

Fonte: Vimeo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti