L'Oregon vota (anche) via iPad

Il tablet di Apple è stato utilizzato per un progetto sperimentale che faciliti l'espressione della preferenza elettorale da parte delle persone disabili

Roma – L’ Oregon è il primo stato USA in cui è stata introdotta la possibilità, per le persone affette da disabilità, di votare attraverso iPad. Al momento è una possibilità che esiste solamente in via sperimentale, “testata” su cinque contee martedì 8 novembre.

iPad rappresenta una buona soluzione per molti motivi: permette a elettori con limitate possibilità motorie di scegliere un candidato semplicemente premendo un dito sullo schermo, a chi non ha la possibilità di muovere le dita permette di esprimere la propria scelta attraverso un sistema a soffio , a chi ha problemi di vista di allargare il testo per facilitarne la lettura, e in generale di collegare qualsiasi device di “assistenza”, come i joystick, attraverso la tecnologia Bluetooth.

Una volta espressa la propria preferenza, quest’ultima viene stampata e, dopo essere stata firmata, viene spedita o consegnata nell’apposito box al seggio elettorale (evitando, così, possibili falle del sistema di voto elettronico).

Apple ha donato cinque iPad per il progetto, mentre lo stato ha sviluppato il software di voto. Per il momento, comunque, non ci sono programmi di estensione di questa modalità di voto a tutta la popolazione: i pubblici ufficiali dell’Oregon hanno fatto sapere che servirebbero due iPad per contea, o 72 in totale, per espandere questa possibilità all’intero stato e raggiungere così quanti più elettori disabili possibile. (E. P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti