L'UE ha ragione sul roaming

La Corte di Giustizia si è pronunciata sul ricorso delle telco: giusta la decisione della Commissione di fissare tetti tariffari per i servizi mobili

Roma – Non sarebbe illecita la decisione dell’Unione Europea di fissare dei tetti tariffari per il roaming. A stabilirlo è la Corte di Giustizia continentale, che è intervenuta sulla questione posta da quattro operatori telefonici: Vodafone, Telefonica O2, T-Mobile e Orange.

I quattro avevano presentato ricorso contro l’obbligo di fornire una tariffa unitaria agli utenti per i servizi di roaming, poichè ritenevano che la norma violasse il principio di sussidiarietà.

La normativa della UE, entrata in vigore a luglio, aveva imposto alle telco di abbassare i costi dei servizi, prevedendo ad esempio che l’invio di un SMS sul territorio europeo non costasse agli utenti più di 11 centesimi di euro.

Con la nuova sentenza dell’avvocato generale Miguel Poiares Maduro, dunque, la Corte di Giustizia dà ragione all’Unione Europea, stabilendo e confermando la legittimità del proveddimento alla luce degli “interessi del mercato interno”.

Lo scopo della misura di luglio sarebbe quello di favorire l’uso dei servizi di roaming in Europa, soprattutto perchè, ha sottolineato l’avvocato generale, “si può ragionevolmente ritenere che le differenze di prezzi esistenti tra le chiamate effettuate nell’ambito del proprio Stato membro e quelle effettuate in roaming scoraggiassero l’uso di servizi transfrontalieri”.

Resta insoluta una questione: come sia possibile, allo stato attuale, in talune situazioni pagare SMS nazionali più di quelli per l’estero.

Federica Ricca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Interessante...
    180 euro per un masterizzatore Blu Ray 12X incominciano a renderlo interessante come unità di storage in alternativa ai DVD classici... certo bisogna vedere i costi dei supporti, visto che i DVD Verbatim con superficie full-printable li trovi a 28 centesimi l'uno... in ogni caso ora incomincia ad essere una piattaforma matura... chissà magari l'anno prossimo ci faccio un pensierino!
    • xxx scrive:
      Re: Interessante...
      bha secondo me i supporti ottici sono tecnologie obsolete... io non masterizzo un cd/dvd da anni, per scambiare dati con le persone uso la rete o memorie usb... anche per l'home cinema mi sembra che le persone stanno apprezzando di più lo streaming delle pay tv ai dvd...
    • mirkojax scrive:
      Re: Interessante...
      eh! pure io un pensierino.Ultimamente ho voluto masterizzare tutti gli episodi di mythbuster (comprati su itunes) su dvd, ci ho messo un pomeriggio e 10 dvd - che due palle.Come alternativa avevo pensato una memoria flash da 64gb ma costa ancora troppo o un hardiskino portatile, ma il disco immune ad acqua e magneti mi da piu' fiducia.
    • fred scrive:
      Re: Interessante...
      Sono ancora cari purtroppo, tuttavia sono comunque prezzi abbastanza bassi per cui anche se compri bd-r al posti di dvd l'incremento di spesa e' comunque basso; oggi non sono i prezzi dei media il problema ma quello che ci mettete dentro.Stanno comparendo vari supporti in commercio a prezzi interessanti, prendendo spindle i prezzi possono anche scendere a 2 euro a supporto tuttavia si tratta di marche che non so se considerare affidabili.Da sempre uso i tdk che sono made in japan e venduti via ebay da negozi giapponesi in spindle da 20 e da 50 , sono sciuramente affidabili ma il loro prezzo finale di circa 2,8 - 2,9 euro si fa sentire un po' troppo; il mio dilemma adesso infatti e' se continuare con gli affidabili e costosi tdk o provare altre marche economiche.
      • lroby scrive:
        Re: Interessante...
        - Scritto da: fred
        Da sempre uso i tdk che sono made in japan e
        venduti via ebay da negozi giapponesi in spindle
        da 20 e da 50 , sono sciuramente affidabili ma il
        loro prezzo finale di circa 2,8 - 2,9 euro si fa
        sentire un po' troppo; il mio dilemma adesso
        infatti e' se continuare con gli affidabili e
        costosi tdk o provare altre marche
        economiche.i Verbatim sono ottimi.
  • angros scrive:
    HD esterno
    Con lo stesso prezzo, quanti giga ottengo? E a che velocità?
    • Valeren scrive:
      Re: HD esterno
      Quanti HD ti servono per i backup?Senza contare che se semplicemente vuoi diplicare qualcosa e passarlo ad un altro soggetto l'HD non risolve il problema.
      • lroby scrive:
        Re: HD esterno
        - Scritto da: Valeren
        Quanti HD ti servono per i backup?
        Senza contare che se semplicemente vuoi diplicare
        qualcosa e passarlo ad un altro soggetto l'HD non
        risolve il
        problema.ma sono 2 prodotti completamente diversi.. altrimenti questo discorso sarebbe valso anche per i DVD no?
      • fred scrive:
        Re: HD esterno
        c'e' un problema di affidabilita', bisogna quindi usare due hd copiandoci dentro gli stessi dati, la spesa raddoppia;si potrebbe usare sistemi raid ma si perdono tutte le comodita' dalla portabilita' alla necessita' di accendere tutto il sistema raid quando richiesti dei dati; poi esiste il rischio di perderne il contenuto ma si potrebbe bloccare la scrittura quando non necessaria.
    • angros scrive:
      Re: HD esterno
      Non so quanto sia affidabile un BD... i cd, in certi casi, diventano illeggibili, e con la maggiore densità di informazioni di un BD, il rischio mi sembra maggiore (ho anche sentito di bd che diventavano illeggibili dopo pochi mesi)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: HD esterno
        - Scritto da: angros
        Non so quanto sia affidabile un BD... i cd, in
        certi casi, diventano illeggibili, e con la
        maggiore densità di informazioni di un BD, il
        rischio mi sembra maggiore (ho anche sentito di
        bd che diventavano illeggibili dopo pochi
        mesi)I BD sono sicuramente più sensibili di CD e DVD, hanno fatto la XXXXXXXta di portare la superficie dati allo scoperto (pochi micron di una vernice speciale la proteggono dai tuoi graffi!Fra i tre mezzi, il DVD è sicuramente quello più robusto visto che è l'unico ad avere il layer dati annegato fra due dischi di policarbonato, quindi a meno di graffi molto profondi (che possono anche essere recuperati con vari sistemi di lucidatura) i tuoi dati sono al sicuro penso anche più dei 100 anni promessi da alcuni CD!Quanto al fatto che un BD possa diventare illeggibile nel giro di pochi mesi, sa tanto di supporti molto scadenti o di leggende metropolitane!
      • fred scrive:
        Re: HD esterno
        sono molto sensibili alla sporcizia;ti porto la mia esperienza, ne ho bruciato uno perche' mi cadde e non l'ho pulito bene, scrittura fallita con un bel errore di servo;a sua volta una ditata neanche tanto visibile ha reso innaccessibile un'intera parte del disco, dopo una accurata pulizia ho fatto un test di velocita' con cdspeed e conferma che di reali problemi non ce n'erano; ne ho scritti un sacco negli ultimi 8-9 mesi usandoli tutti come data storage ma avendoli sempre trattati con cura non mi ero mai reso conto di questa ipersensibilita' alla sporcizia, ne avevo solo letto qualcosa.
    • lroby scrive:
      Re: HD esterno
      - Scritto da: angros
      Con lo stesso prezzo, quanti giga ottengo? E a
      che
      velocità?cosa c'entra il paragone?ed allo stesso prezzo quanta ram ottieni?
    • fred scrive:
      Re: HD esterno
      I BDR hanno anche un altro vantaggio, li uso da mesi come data storage e ho qualche esperienza di base; ovvero sono dannatamente veloci rispetto ai dvd e vista la quantita' di dati c'e' meno da espellere e inserire;il masterizzatore che ho e' vecchiotto per cui la velocita' di copia verso il disco va dai 15mb/s ai 30mb/s che comunque sono piu' che adeguati se confrontati coi dvd.
Chiudi i commenti