MacBook 12 con Apple Silicon durerà fino a 20 ore

Form factor compatto e grande autonomia per il primo portatile Apple con processore basato su architettura ARM: sarà davvero così?
Form factor compatto e grande autonomia per il primo portatile Apple con processore basato su architettura ARM: sarà davvero così?
Guarda 12 foto Guarda 12 foto

Un MacBook da 12 pollici con autonomia estesa, molto estesa, capace di spingersi tra le 15 e le 20 ore di utilizzo continuato con una sola ricarica della batteria. Sarà questo il primo computer della mela morsicata con processore ARM progettato direttamente da Apple, almeno stando all’indiscrezione comparsa sulle pagine di China Daily e che fa riferimento a leak provenienti dalla catena di fornitura.

Un MacBook compatto e longevo grazie ai chip ARM

Form factor compatto e durata sufficiente per lasciare a casa l’alimentatore grazie al chip A14X disegnato dal gruppo di Cupertino e realizzato con processo produttivo a 5 nm presso gli impianti del partner taiwanese TSMC. Sempre facendo riferimento alle indiscrezioni comparse in questi giorni, dalle stesse fabbriche potrebbe giungere anche una GPU custom che Apple destinerà ai propri computer, partendo dai modelli desktop all-in-one della linea Mac entro la seconda metà del prossimo anno. Tutto è però al momento da prendere con le pinze.

I processori ARM di Apple per i computer Mac

Nella scheda tecnica del “MacBook 12” sarà quasi di certo presente un display Retina. Lato software la mela morsicata potrà far leva sulle ottimizzazioni del sistema Big Sur ormai quasi prossimo al debutto, un punto di svolta nel percorso evolutivo di macOS.

Il già citato processore A14X, noto internamente con il nome in codice Tonga, dovrebbe poi essere destinato anche ai futuri tablet della gamma iPad Pro. La stessa fonte del rumor fa inoltre riferimento al chip A14 progettato per gli smartphone della famiglia iPhone 12.

Fonte: China Times
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti