McAfee contro McAfee, in nome di McAfee

John McAfee denuncia Intel dopo essere stato minacciato dai legali: secondo il chipmaker non potrebbe chiamare la propria azienda con il proprio nome

Roma – John McAfee, creatore dell’ominima azienda che opera nell’ambito della sicurezza, ha denunciato Intel – che nel frattempo l’ha acquisita – per il diritto ad utilizzare il suo nome come segno distintivo .

Intel aveva acquisito McAfee nel 2010 per 7,68 miliardi di dollari, rinominandola Intel Security, ma continuando ad utilizzarne il nome per i suoi software. Nel frattempo John McAfee è entrato a far parte di MGT Capital Investments come presidente e CEO e sembra avere ora nei piani la costituzione di un’azienda chiamata “John McAfee Global Technologies Inc.”: proprio questo avrebbe innescato il domino che ha portato al collasso delle relazioni tra Intel e McAfee .

Gli avvocati del chipmaker, infatti, avrebbero diffidato John McAfee dall’ utilizzare il suo nome per un’azienda in quanto questo avrebbe costituito una violazione dei marchi acquisiti insieme all’azienda omonima nel 2010. Questo avrebbe spinto l’esperto di sicurezza a denunciare preventivamente l’avversario.

Come si legge nella denuncia di John McAfee, in nessun momento ha ceduto i diritti sul proprio nome ad un soggetto terzo, e mai ha ceduto o ristretto la sua libertà di fare business utilizzando il suo nome proprio.

In particolare, poi, il contratto stipulato da McAfee con McAfee Associates, l’azienda ora acquisita da Intel e di cui John McAfee ha fatto parte fino al 1994, sanciva il trasferimento di alcuni asset in cambio di azioni della società: tra questi i diritti, i titoli, gli interessi e gli asset, definiti come “asset contributivi e asset acquisiti”, tra cui i macchinari, le proprietà, i ricavi e gli altri asset tranne i beni contanti e i purchased assets , definiti nell’accordo come “diritti sui marchi e sui nomi commerciali utilizzati in buona fede negli affari di McAfee”.

Per questo John McAfee, essendo un professionista nel settore della sicurezza informatica, avrebbe ancora tutto il diritto di utilizzare in buona fede il suo nome e conseguentemente l’azienda McAfee non lo potrebbe continuare ad impiegare nello stesso settore come nome di impresa o marchio.

D’altra parte l’azienda da lui fondata e ora sotto il controllo di Intel ha depositato 8 marchi contenenti la parola “McAfee”, senza mai consultare John McAfee. Tuttavia, il più risalente dei quali – la registrazione numero 1818780 – è addirittura del 21 dicembre del 1992, ovvero anno in cui John McAfee faceva ancora parte dell’azienda.

La questione si giocherà dunque sul diritto ad utilizzare il proprio nome da parte dell’esperto di sicurezza John McAfee, i marchi registrati e consolidatesi nel tempo da parte dell’omonima azienda e la soluzione migliore per evitare confusione sul pubblico di riferimento. Inoltre John McAfee tenterà di far decadere i marchi in forza del mancato uso commerciale: in questo senso, fondamentale sarebbe il fatto che Intel ha cambiato nome all’azienda.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mao99 scrive:
    Info
    Grazie per info.Personalmente, dopo aver provato a navigare con urgenza,in un luogo senza internet ed il navigatore non funzionava o deciso di tornare alla buon programma GPS puro nel cellulare.Ok occupa 2 o 3 GB per avere tutta europa, ma funziona sempre e senza il bisogno di internet per mappe ecc...
Chiudi i commenti