McWiFi, coca e patatine. Grazie

Dopo USA e Belgio, anche nel Regno Unito la popolare catena di fast-food McDonald's intende offrire connettività wireless gratuita ai propri clienti

Londra – Hamburger, bibita e WiFi. È questo il menu che McDonald’s è pronta ad estendere ai clienti dei suoi punti di ristoro nel Regno Unito: in tutti i 1.200 impianti sarà possibile fruire di connettività wireless inclusa nel prezzo del menù, trasformando la celeberrima catena di fast-food nel più grande provider britannico di accesso Internet WiFi gratuito.

Fast WiFi Il Regno Unito conta oltre 11mila hotspot sparsi sul territorio nazionale installati da BT , The Cloud e T-Mobile UK . Il servizio di McDonald’s costituirà il 10% del totale degli hotspot disponibili. Il mercato sta cambiando volto, dopo che BT e FON hanno siglato un accordo destinato a rivoluzionare il WiFi. Il Regno Unito sembra davvero confermarsi come la terra del wireless diffuso, in un mercato dove – fino ad oggi – esistevano in prevalenza soluzioni di connessione da hotspot che prevedevano un costo di circa 5 sterline (7/8 euro) all’ora.

L’iniziativa della business unit britannica di McDonald’s – che comporta un investimento di 750mila sterline (oltre un milione di euro) – fa seguito a quella già realizzata un mese fa dalla filiale belga in virtù di un accordo siglato con free-hotspot.com . Il tutto avviene sulla scorta del successo dell’introduzione, negli USA, del medesimo servizio in circa 7mila dei 13mila ristoranti McDonald’s.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti