Mediaset e YouTube, quali violazioni?

Mentre Telecinco in Spagna incassa una sonora sconfitta nella versione iberica del caso, il giudice di Roma ribadisce che ci sono scrupolosi controlli da fare: Mediaset ha segnalato in maniera precisa i contenuti oggetto di violazione?

Roma – L’ annoso scontro legale tra Mediaset e YouTube può ancora riservare sorprese: il Tribunale di Roma ha chiarito l’intenzione di verificare puntigliosamente ogni contenuto per cui l’emittente televisiva si è appellata alla giustizia .

Iniziato nel 2008 con una denuncia per la violazione della proprietà intellettuale legata alla trasmissione “Grande Fratello” (i cui spezzoni erano finiti nel Tubo in seguito al caricamento di alcuni utenti), il caso si avvicina alla conclusione in un clima e con una giurisprudenza in materia che nell’ultimo quinquennio sono decisamente mutati.

Mentre, infatti, Mediaset sembrava talmente ottimista da raddoppiare nel corso del giudizio il risarcimento di danno richiesto a Google, da 500 milioni a un miliardo di euro, la disciplina in materia di non responsabilità degli intermediari si è andata decisamente consolidando.

I giudici nazionali hanno recepito i principi della Direttiva europea in materia di ecommerce, riconoscendo l’impossibilità di Internet Service Provider e dei gestori di servizi con user generated content di controllare a priori tutti i contenuti caricati sulle proprie piattaforme: obblighi nei loro confronti scattano solo una volta che la violazione gli è stata comunicata in maniera circostanziata e nel caso in cui non agiscano tempestivamente per rimuovere il materiale incriminato .

Difatti, con l’ordinanza dello scorso 14 febbraio, il Presidente della Sezione specializzata in proprietà intellettuale del Tribunale di Roma, Tommaso Marvasi, ricorda che la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha ormai delimitato la possibilità di ritenere un intermediario come YouTube responsabile dei contenuti pubblicati dagli utenti .

Così, il Tribunale di Roma ha riferito che prima di decidere intende controllare esattamente se e quando, in relazione a ciascuno dei migliaia di video oggetto di contestazione, Mediaset abbia segnalato a YouTube precisamente il carattere illecito di ogni contenuto o non abbia piuttosto richiesto una generica cancellazione dei contenuti di cui detiene i diritti.

Allo stesso modo, peraltro, nei giorni scorsi i giudici spagnoli della Corte d’Appello di Madrid hanno confermato la sentenza che – sempre nel 2008 – aveva respinto le accuse depositate da Telecinco (emittente spagnola del gruppo Mediaset) nei confronti di YouTube in un caso molto simile a quello italiano.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Forse Philips avrebbe dovuto ...
    chiedere prima ai supermercati. Ogni 3/4 mesi cambiano la posizione dei prodotti per fare in modo che sei costretto a girare tutti gli scaffali ... ma questi dove vivono ?
  • Enjoy with Us scrive:
    a me sembra macchinoso e controproducent
    1. Quando vado al supermercato non è che compro gli ingredienti di una ricetta, faccio la spesa di una settimana o giù di li! Quindi cosa dovrei fare, annotare tutti gli alimenti che voglio acquistare sulla app? E se per caso mi gira e cambio super che faccio? Riscrivo tutto di nuovo?2. Evidenziare le offerte? Mah forse quelle che interessano al supermercato, non quelle realmente vantaggiose per il consumatore....3. I supermercati tendono spesso a spostare rendere difficoltoso il raggiungimento di determinati alimenti (farina, zucchero, lievito ecc...) che tuttavia sanno benissimo che il consumatore 9 volte su 10 cerca, questo per spingerlo a girare fra i banconi, di modo che magari compri qualche cosa in piùDov'è che questo sistema Philips aiuterebbe i supermercati? A meno che l'obiettivo sia diverso da quanto dichiarato...
    • ... scrive:
      Re: a me sembra macchinoso e controproducent
      - Scritto da: Enjoy with Us
      1. Quando vado al supermercato non è che compro
      gli ingredienti di una ricetta, faccio la spesa
      di una settimana o giù di li! Quindi cosa dovrei
      fare, annotare tutti gli alimenti che voglio
      acquistare sulla app? E se per caso mi gira e
      cambio super che faccio? Riscrivo tutto di
      nuovo?

      2. Evidenziare le offerte? Mah forse quelle che
      interessano al supermercato, non quelle realmente
      vantaggiose per il
      consumatore....

      3. I supermercati tendono spesso a spostare
      rendere difficoltoso il raggiungimento di
      determinati alimenti (farina, zucchero, lievito
      ecc...) che tuttavia sanno benissimo che il
      consumatore 9 volte su 10 cerca9 consumatori su 10 al supermercato cercano la farina? Ma quando mai...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: a me sembra macchinoso e controproducent
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Enjoy with Us

        1. Quando vado al supermercato non è che compro

        gli ingredienti di una ricetta, faccio la spesa

        di una settimana o giù di li! Quindi cosa dovrei

        fare, annotare tutti gli alimenti che voglio

        acquistare sulla app? E se per caso mi gira e

        cambio super che faccio? Riscrivo tutto di

        nuovo?



        2. Evidenziare le offerte? Mah forse quelle che

        interessano al supermercato, non quelle
        realmente

        vantaggiose per il

        consumatore....



        3. I supermercati tendono spesso a spostare

        rendere difficoltoso il raggiungimento di

        determinati alimenti (farina, zucchero, lievito

        ecc...) che tuttavia sanno benissimo che il

        consumatore 9 volte su 10 cerca

        9 consumatori su 10 al supermercato cercano la
        farina? Ma quando
        mai...Evidentemente non sei una casalinga che va a fare la spesa e vivi di cibi precotti o di surgelati....
        • ... scrive:
          Re: a me sembra macchinoso e controproducent
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Evidentemente non sei una casalinga che va a fare
          la spesa e vivi di cibi precotti o di
          surgelati....I cibi che la gente compra 9 volte su 10 forse sono la pasta, gli affettati, i biscotti, il latte, l'acqua... non certo la farina. Ma tu credi veramente che il 90% della gente si metta a cucinare torte, pasta fatta in casa, etc... 9 giorni su 10? Ma sei fuori di testa?
          • webwizard scrive:
            Re: a me sembra macchinoso e controproducent
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Enjoy with Us


            Evidentemente non sei una casalinga che va a
            fare

            la spesa e vivi di cibi precotti o di

            surgelati....

            I cibi che la gente compra 9 volte su 10 forse
            sono la pasta, gli affettati, i biscotti, il
            latte, l'acqua... non certo la farina. Ma tu
            credi veramente che il 90% della gente si metta a
            cucinare torte, pasta fatta in casa, etc... 9
            giorni su 10? Ma sei fuori di testa?Adesso non guardare il pelo nell'uovo, il concetto è chiaro. Togli lievito e farina e mettici acqua, pasta, riso e quant'altro.
    • Funz scrive:
      Re: a me sembra macchinoso e controproducent
      - Scritto da: Enjoy with Us
      1. Quando vado al supermercato non è che compro
      gli ingredienti di una ricetta, faccio la spesa
      di una settimana o giù di li! Quindi cosa dovrei
      fare, annotare tutti gli alimenti che voglio
      acquistare sulla app? E se per caso mi gira e
      cambio super che faccio? Riscrivo tutto di
      nuovo?

      2. Evidenziare le offerte? Mah forse quelle che
      interessano al supermercato, non quelle realmente
      vantaggiose per il
      consumatore....

      3. I supermercati tendono spesso a spostare
      rendere difficoltoso il raggiungimento di
      determinati alimenti (farina, zucchero, lievito
      ecc...) che tuttavia sanno benissimo che il
      consumatore 9 volte su 10 cerca, questo per
      spingerlo a girare fra i banconi, di modo che
      magari compri qualche cosa in
      più

      Dov'è che questo sistema Philips aiuterebbe i
      supermercati? A meno che l'obiettivo sia diverso
      da quanto
      dichiarato...E' un po' come quando la Philips voleva fare i televisori che ti impediscono di cambiare canale quando c'è la pubblicità. Nel tuo interesse, neh!OK azienda UE, OK la qualità dei prodotti, ma la Philips mi sta poco più simpatica della Sony...
      • Serendipipi scrive:
        Re: a me sembra macchinoso e controproducent
        La sony è inarrivabile.Insieme a Monsanto, Roche, Novartis, Union Carbide, Exxon ecc. contribuiscono al bene del pianeta e di chi lo abita, cioà il signor sony, il signor monsanto, il signor roche...
  • iRoby scrive:
    Epilettici
    Che bello, tutte queste luci lampeggianti saranno la felicità degli epilettici...Convulsioni tra gli acquisti compulsivi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 febbraio 2014 15.22-----------------------------------------------------------
    • ... scrive:
      Re: Epilettici
      - Scritto da: iRoby
      Che bello, tutte queste luci lampeggianti saranno
      la felicità degli
      epilettici...

      Convulsioni tra gli acquisti compulsivi... :o :o :o
  • Serendipipi scrive:
    Gombloddo
    Una notizia qui e una lì, piano piano si sta creando un bel pianetino totalitario, senza bisogno di complotti.Gli umani, la storia e l'attualità insegnano, si danno la zappa sui piedi da soli: basta fornigli l'attrezzo...Per la redazione: il campo nome non accetta le accentate; forse qualcuno vi attaccò o pensate che vi attaccherà con gli accenti?
    • ... scrive:
      Re: Gombloddo
      - Scritto da: Serendipipi
      Per la redazione: il campo nome non accetta le
      accentate; forse qualcuno vi attaccò o pensate
      che vi attaccherà con gli
      accenti?Non accetta lettere accentate, apostrofi, virgolette... non accetta praticamente un XXXXX. Applicazione fatta col XXXX.
  • umby scrive:
    Rassicurazioni.
    Oste, il tuo vino é buono?Ceeeeerrrrrrrto!!!
  • Osvy scrive:
    temo che ai supermercati non convenga..
    Non credo che al supermercato convenga "guidarti" verso le offerte, anzi, sono gli acquisti di impulso sui prodotti non in offerta che gli fanno molto piacere..Come seconda, può essere che a qualcuno il sistema faccia piacere quando si è di corsa, ma insomma dover impostare la propria spesa su un aggegio elettronico.. peggio che essere robot.. boh, io uso foglio e penna, o il catalogo, dove segno quello che mi interessa
    • sgabbio in offerta scrive:
      Re: temo che ai supermercati non convenga..
      - Scritto da: Osvy
      Non credo che al supermercato convenga "guidarti"
      verso le offerte, anzi, sono gli acquisti di
      impulso sui prodotti non in offerta che gli fanno
      molto piacere..E chi ti dice che le offerte siano sempre genuine? 9 volte su 10 non sono altro che ribassamenti di prezzi precedentemente rialzati.Quindi un prodotto "in offerta" finisci per pagarlo per quello che realmente dovrebbe costare o giù di lì, mentre tutti quelli non-in-offerta li paghi quasi sempre più del dovuto.
      • Osvy scrive:
        Re: temo che ai supermercati non convenga..
        - Scritto da: sgabbio in offerta
        - Scritto da: Osvy


        Non credo che al supermercato convenga
        "guidarti"

        verso le offerte, anzi, sono gli acquisti di

        impulso sui prodotti non in offerta che gli
        fanno

        molto piacere..

        E chi ti dice che le offerte siano sempre
        genuine? 9 volte su 10 non sono altro che
        ribassamenti di prezzi precedentemente
        rialzati.

        Quindi un prodotto "in offerta" finisci per
        pagarlo per quello che realmente dovrebbe costare
        o giù di lì, mentre tutti quelli non-in-offerta
        li paghi quasi sempre più del dovuto.è un po' semplicistica come osservazione: sarebbe come dici se non esistesse la concorrenza.. se ci fosse un solo venditore ed avesse tutto "sotto il suo controllo".Comunque è vero che da quando "l'amo" dei supermercati è lo sconto, il giochetto in parte sembra quello che dici tu: i prezzi "normali" sono lì come specchietto per le allodole, tanto se sei abituato al sistema, sai che devi aspettare che il prodotto sia a sconto.La questione però non è così semplice, il sistema non è "perfetto": facciamo conto che sei la Barilla, cosa fai se sai che quando il tuo prodotto non è a sconto non te lo comprano? Stai 2 settimane senza vendere la tua pasta? E' un modus operandi a doppio taglio, ed ovviamente poiché le aziende lo sanno, operano per gestire la questione.Comunque è vero che per i prodotti su cui è possibile attendere, io aspetto lo sconto: non ricordo da anni un acquisto di pile che non abbia preso almeno col 3x2..
      • Funz scrive:
        Re: temo che ai supermercati non convenga..
        - Scritto da: sgabbio in offerta
        Quindi un prodotto "in offerta" finisci per
        pagarlo per quello che realmente dovrebbe costare
        o giù di lì, mentre tutti quelli non-in-offerta
        li paghi quasi sempre più del
        dovuto.Infatti, tra prodotti equivalenti non ha il minimo senso comprare quelli non in offerta. E non è che più costoso == più buono, anzi.
  • tucumcari scrive:
    bruno bozzetto
    aveva visto i led molto tempo fa....[img]http://lalbadentrolimbrunire.files.wordpress.com/2008/10/nervustrella1.gif?w=610[/img]
    • tucumcari scrive:
      Re: bruno bozzetto
      - Scritto da: tucumcari
      aveva visto i led molto tempo fa....
      Insieme alle salamelle, alla natura matrigna, agli zampini e ai macachi.
Chiudi i commenti