Megablitz antipirata a Napoli e Catania

La Guardia di Finanza individua centri di riproduzione abusiva di CD. Scattano arresti, denunce e sequestri di grandi quantità di materiali contraffatti
La Guardia di Finanza individua centri di riproduzione abusiva di CD. Scattano arresti, denunce e sequestri di grandi quantità di materiali contraffatti


Roma – Sono due le operazioni condotte nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza che hanno colpito centrali di riproduzione illegale di CD, DVD e altri supporti, contenenti in particolare musica e videogiochi illecitamente riprodotti.

I blitz sono avvenuti a Napoli e a Catania. Nel capoluogo campano la Guardia di Finanza ha effettuato una serie di perquisizioni in più di dieci abitazioni e depositi situati nel centro storico della città. Sono stati arrestati due uomini di 30 e 28 anni e sono state emesse tre denunce a carico di altrettanti sospetti complici.

Stando ad una nota diffusa dalla F.P.M.- Federazione contro la pirateria musicale , nel corso del blitz nel napoletano sono stati rivenuti più di 126mila CD illegali, DVD pronti per la distribuzione in tutta Italia, musicassette. Individuati anche due laboratori nei quali sono stati rinvenuti oltre a 100 masterizzatori e 10 computer anche migliaia di copertine e locandine nonché custodie per i supporti sequestrati.

Le Fiamme Gialle a Catania, invece, hanno individuato un centro illegale di riproduzione di CD, 20mila dei quali erano già pronti per essere distribuiti sul mercato nero. All’interno di questo “laboratorio clandestino” sono stati rinvenuti 34 masterizzatori e “quattro potenti computer in grado di riprodurre oltre duemila CD al giorno”.

Secondo la Guardia di Finanza, l’organizzazione faceva capo a due pregiudicati catanesi che si avvalevano per la distribuzione della merce, sull’intera Sicilia orientale, di cittadini senegalesi in regola con il permesso di soggiorno. Adesso sono quattro le persone indagate dalla Procura distrettuale di Catania per associazione a delinquere, ricettazione e reati connessi alla illecita duplicazione di supporti magnetici e violazione alla normativa sui diritti d’autore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 10 2002
Link copiato negli appunti