Microsoft appoggia la legge australiana sui media

Microsoft appoggia la legge australiana sui media

Microsoft supporta il codice di condotta per le piattaforme digitali che dovrebbe essere approvato in Australia, proponendo Bing al posto di Google.
Microsoft supporta il codice di condotta per le piattaforme digitali che dovrebbe essere approvato in Australia, proponendo Bing al posto di Google.

Tra i due litiganti il terzo gode. Si potrebbe utilizzare questa frase per descrivere la vicenda che vede come protagonisti Google, il governo australiano e Microsoft. L'azienda di Mountain View ha minacciato di fermare il motore di ricerca, se verrà approvata la legge che impone di pagare gli editori per ogni news (link o estratto). L'azienda di Redmond ha invece espresso il pieno appoggio al codice di condotta attualmente in discussione.

Microsoft appoggia il News Media Bargaining Code

Brad Smith, Presidente di Microsoft, ha confermato l'indiscrezione di qualche giorno fa, ovvero di aver incontrato il Primo Ministro Scott Morrison e il Ministro delle Comunicazioni Paul Fletcher, insieme al CEO Satya Nadella. Il tema dell'incontro è stato l'attuale squilibrio tra il potere contrattuale delle piattaforme digitali e quello degli editori australiani.

Microsoft ritiene corretto il News Media Bargaining Code, in quanto rappresenta un tentativo per trovare il giusto bilanciamento tra piattaforme digitali e interessi degli editori. Google afferma che non può modificare gli algoritmi del motore di ricerca e propone il pagamento dei contenuti attraverso l'iniziativa News Showcase. L'azienda di Redmond non sarà soggetta alla legge (se verrà approvata), ma si impegna a rispettare le nuove regole.

Microsoft promette pertanto il trasferimento gratuito delle campagne di advertising da Google a Bing e investimenti che renderanno il motore di ricerca “comparabile” con quello concorrente. L'azienda di Redmond non lascerà mai l'Australia, come ha minacciato Google. Non è noto al momento il parere degli editori e se la proposta verrà accettata. Il market share di Google in Australia è del 94,4%, mentre quello di Bing è 3,6%, secondo StatCounter.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 02 2021
Link copiato negli appunti