Microsoft, assaggi di Windows Phone

Mentre l'azienda ribadisce che il futuro di Zune non sarà quello di diventare uno smartphone, sul web è a disposizione uno dei primi video della versione finale dell'OS 6.5

Roma – Dopo quello che a molti è apparso come un vero e proprio cambio di branding, che porterà i dispositivi animati da Windows Mobile 6.5 o superiori ad essere identificati come Windows Phone, il sistema operativo di Microsoft atteso come una sestina dagli accaniti delle lotterie mostra la sua nuova livrea, che strizza l’occhio a quello Zune sempre in cerca di rivincite e di un mercato soddisfacente. E poi un’altra conferma: il player multimediale portatile di BigM non diventerà mai uno smartphone.

La dimostrazione del sistema operativo mobile abiurato da Ballmer stesso è arrivata poche ore dopo la notizia del presunto cambio di brand: una ventata di freschezza, secondo Redmond, utile ad inaugurare l’ingresso di una rinnovata e migliorata user experience. Nonostante ciò, il vecchio brand Windows Mobile sembra non essere destinato all’oblio completo, dal momento che più di un rebranding vero e proprio si tratta di una chiarificazione concettuale utile a far meglio comprendere l’ ecosistema che ruota intorno all’OS.

Nel video, riproposto più in basso, è possibile ammirare la versione finale della versione 6.5 dell’OS mobile di BigM, in uscita sul mercato entro l’autunno, forse in concomitanza con il rilascio ufficiale del fratello maggiore Windows 7. L’interfaccia è stata ulteriormente ripulita, in seguito alla rimozione della struttura a nido d’ape introdotta tempo fa e poi sacrificata in nome di una maggiore funzionalità (e dei gusti degli utenti).

Quello che spicca dalle immagini, che ritraggono l’OS su un HTC Touch 2, è il fatto che il pennino sembra non più necessario per utilizzare al meglio il telefono: tutte le operazioni sono a portata di polpastrello, una scelta che ha portato alla scomparsa del classico menu a tendina. Dal video emergono anche alcune delle nuove funzionalità messe a disposizione del Windows Phone, che spaziano dal servizio di sincronizzazione remota My Phone – in grado di eliminare a distanza tutti i dati presenti sul dispositivo in caso di furto o smarrimento – alla piena integrazione del Marketplace ufficiale di Microsoft.

Rinnovata sembrerebbe quindi la user experience offerta dai dispositivi marchiati Windows Phone, che di sicuro si giova del restyling grafico in linea con quanto visto già sugli ultimi esemplari di Zune, in particolare la versione HD. Che, per inciso, non sarà mai un telefono vero e proprio: a ribadirlo , ancora una volta, è Microsoft stessa, intenzionata a mettere a tacere i numerosi rumor che vedono la promozione a smartphone del player.

Per inciso, Microsoft vede al settore della telefonia mobile come un campo in cui affermarsi solo ed esclusivamente a livello software, una scelta deliberata forse anche per non entrare in competizione diretta con partner come HTC, sempre più a suo agio con l’ androide verde di Google.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pepp1 scrive:
    Pc all'interno.
    "...una volta illuminato lo schermo con un torcia elettrica si distingueva chiaramente la sagoma di un PC dietro di esso."Non capisco cosa ci sia di strano, tutti gli ATM hanno all'interno un Pc.
  • Sante Caserio scrive:
    sai che risate
    aahh , pare che windows abbia colpito ancora ! certo però che usare un sistema operativo ben conosciuto su un bancomat è da cretini gravi. anche aver impiegato linux o MACos non sarebbe stata una buona idea. dovevano usare una macchina e un sistema operativo dedicati, qualcosa di cui quasi nessuno sa niente e capace di fare solo una cosa (il bancomat appunto). o un sistema operativo intero ma davvero serio e professionale, al limite, magari QNX.troppi cialtroni ed incapaci ignoranti poltroni al comando...
    • alexjenn scrive:
      Re: sai che risate
      http://is.gd/22ct5«Gli applicativi Cobol, noti per la loro stabilità, sono alla base del funzionamento dei Bancomat e dell'operatività di molte banche e assicurazioni.»«È disponibile sulle più diffuse piattaforme ( Unix , Microsoft Windows, GNU/Linux) [...]»
    • OldDog scrive:
      Re: sai che risate
      - Scritto da: Sante Caserio
      aahh , pare che windows abbia colpito ancora !
      certo però che usare un sistema operativo ben
      conosciuto su un bancomat è da cretini gravi.Grande esperto di sicurezza, vero? Windows non mi entusiasma, ma non è affatto un sistema operativo ben conosciuto, in quanto closed source.
      anche aver impiegato linux o MACos non sarebbe
      stata una buona idea. dovevano usare una macchina
      e un sistema operativo dedicati, qualcosa di cui
      quasi nessuno sa niente e capace di fare solo una
      cosa (il bancomat appunto).Sistema di cui nessuno sa niente? Lo hanno portato degli alieni? "Sicurezza attraverso l'occultamento" non è una prassi molto apprezzata dagli esperti. Equivale a nascondere la chiave di casa nel sottovaso della pianta vicino alla porta d'ingresso.
      troppi cialtroni ed incapaci ignoranti poltroniDiciamo la verità: per parlare così sei parente del Brunetta... :)leggendo la notizia avresti notato che il testo recita:"un gruppo di malintenzionati ha piazzato una falsa macchina ATM proprio nei pressi del centro conferenze"Se il bancomat è falso, a nulla conta quale sistema operativo sottostante ci metti: è l'applicazione che si spaccia per sportello bancomat a ingannare il cliente.
    • uibbs2 scrive:
      Re: sai che risate
      - Scritto da: Sante Caserio
      aahh , pare che windows abbia colpito ancora !
      [...] dovevano usare una macchina
      e un sistema operativo dedicati, qualcosa di cuiAh ah. Mooolto divertentehttp://www.pressthered.com/wp-content/uploads/2008/03/atm_error.JPGE non ti dico quante volte succede a me di trovare "bancomat" o "postamat" con schermate di errore di windows NT-- Saluti, Grizzly - http://www.g-sr.eu/
  • kamisama scrive:
    Acronimi del cacchio...
    Se magari chiarissero che caccio e' una macchina ATM ... non tutti conoscono i significati degli acronimi no?
    • Massimo scrive:
      Re: Acronimi del cacchio...
      Credo sia un bancomat
    • kurio scrive:
      Re: Acronimi del cacchio...
      - Scritto da: kamisama
      Se magari chiarissero che caccio e' una macchina
      ATM ... non tutti conoscono i significati degli
      acronimi
      no?Automated Teller Machine, macchina cassiere automatica
    • Marco Pirazzoli scrive:
      Re: Acronimi del cacchio...
      In tutto il mondo si chiamano ATM, solo in Italia si chiamano bancomat per via della nostra stupida lobby bancaria che vuol sembrare differente.Stessa cosa per le carte bancomat, esistono solo in Italia. Nel resto del mondo son chiamate Debit Card, e spesso non sono emesse dalla banca, bensì da terze parti come VISA, MasterCard o american express.
      • di passaggio. .. scrive:
        Re: Acronimi del cacchio...
        - Scritto da: Marco Pirazzoli
        In tutto il mondo si chiamano ATM, solo in Italia
        si chiamano bancomat per via della nostra stupida
        lobby bancaria che vuol sembrare
        differente.

        Stessa cosa per le carte bancomat, esistono solo
        in Italia. Nel resto del mondo son chiamate Debit
        Card, e spesso non sono emesse dalla banca, bensì
        da terze parti come VISA, MasterCard o american
        express.strano, da queste parti, che dato che non è Italia, immagino faccia parte di "resto del mondo", si parla di Geldautomat e EC Karte. ;)
      • mah... scrive:
        Re: Acronimi del cacchio...
        - Scritto da: Marco Pirazzoli
        In tutto il mondo si chiamano ATM, solo in Italia
        si chiamano bancomat per via della nostra stupida
        lobby bancaria che vuol sembrare
        differente.

        Stessa cosa per le carte bancomat, esistono solo
        in Italia. Nel resto del mondo son chiamate Debit
        Card, e spesso non sono emesse dalla banca, bensì
        da terze parti come VISA, MasterCard o american
        express.anche in italia si chiamano atm, almeno in ufficio da me che lavoro per una delle maggiori banche italiane. mi sembrano affermazioni azzardate e polemiste, tra le altre cose di dubbia utilità
        • Smasher scrive:
          Re: Acronimi del cacchio...
          Quindi, parlando con chiunque dici "devo andare all'ATM un attimo" e chiunque capisce quel che vuoi dire... Sì sì come no!Vorrei vedere la faccia della tua compagna o compagno dopo averti sentito dire "vado all'ATM", CHEEE? Che è ATM? Il GAS? Le autolinee urbane? Una società segreta? Booh! Sicuramente, anche se sbagliato, se dici "bancomat" non vieni mai frainteso.
      • Rach3 scrive:
        Re: Acronimi del cacchio...
        - Scritto da: Marco Pirazzoli
        In tutto il mondo si chiamano ATM, solo in Italia
        si chiamano bancomat per via della nostra stupida
        lobby bancaria che vuol sembrare
        differente.
        Veramente anche in Russia si chiamano Bancomat, anzi Bankomat
      • zan scrive:
        Re: Acronimi del cacchio...
        - Scritto da: Marco Pirazzoli
        In tutto il mondo si chiamano ATM, solo in Italia
        si chiamano bancomat per via della nostra stupida
        lobby bancaria che vuol sembrare
        differente.

        Stessa cosa per le carte bancomat, esistono solo
        in Italia. Nel resto del mondo son chiamate Debit
        Card, e spesso non sono emesse dalla banca, bensì
        da terze parti come VISA, MasterCard o american
        express.Solo in Italia? In Belgio si chiamano Bancontact e la mia è stata emessa dalla banca stessa.Va bene che in Italia tante cose non funzionano ma perché parli di cose che non conosci? Solo per fare polemica gratuita? :|
    • paolo secco scrive:
      Re: Acronimi del cacchio...
      peccato per te che non hai mai messo il naso fuori dallo stivale italico
    • linguist scrive:
      Re: Acronimi del cacchio...
      ... E di usare una ricerchina facile facile con Google tipo:define:ATM, oppure provare ad utilizzare Acronym Finder, no eh?Nessuno nasce colto, lo si diventa usando il cervello. Il non sapere non è una colpa, ma voler trovare sempre la soluzione senza un minimo di sforzo a mio parere è una colpa. Per capire un poco come funziona internet o un qualsiasi pc basta usare internet stessa. A forza di tentativi si impara.Ovviamente questo è solo un consiglio, ciascuno agisco come ritiene più opportuno.
      • kurio scrive:
        Re: Acronimi del cacchio...
        - Scritto da: linguist
        ... E di usare una ricerchina facile facile con
        Google
        tipo:
        define:ATM, oppure provare ad utilizzare Acronym
        Finder, no
        eh?

        Nessuno nasce colto, lo si diventa usando il
        cervello. Il non sapere non è una colpa, ma voler
        trovare sempre la soluzione senza un minimo di
        sforzo a mio parere è una colpa.


        Per capire un poco come funziona internet o un
        qualsiasi pc basta usare internet stessa. A forza
        di tentativi si
        impara.

        Ovviamente questo è solo un consiglio, ciascuno
        agisco come ritiene più
        opportuno.Anche io volevo consigliare all'utente che non sa cosa è l'ATM di cercare su google, ma provando a cercarlo mi sono accorto che dava risultati fuorvianti. Comunque credo che dal contesto dell'articolo si sarebbe potuto capire a cosa si riferisse.
        • SkZ scrive:
          Re: Acronimi del cacchio...
          wiki e' megliohttp://it.wikipedia.org/wiki/AtmAutomated Teller Machine - sportello per il prelievo automatico di denaro contante, chiamato Bancomat in Italia
  • mrahua scrive:
    Chiacchiere e distintivo !!!!
    TUTTI CHIACCHIERE E DISTINTIVO!!!!!!!!
    • Stefano scrive:
      Re: Chiacchiere e distintivo !!!!
      Anche a me un anno fa è capitato di segnalare un ATM manomesso e non ho avuto più fortuna. Solo alla quinta telefonata qualcuno ha pensato bene di interessarsi al problema.
Chiudi i commenti