Microsoft brevetta sudo

La concessione di un brevetto su un comando risalente all'alba dei tempi digitali scatena le ennesime polemiche sulla brevettabilità del software. Che secondo alcuni andrebbe abolita

Roma – Ancora una volta si parla di polemiche sui brevetti software, l’open source e Microsoft, con quest’ultima a giocare il ruolo di attentatrice del movimento FOSS , Linux, Unix e tutto quanto. Oggetto del contendere è questa volta sudo , o meglio quella che viene descritta come una versione personalizzata dell’atavico comando per Unix/Linux a cui è stata applicata una GUI e poco altro di più.

Sudo viene impiegato per elevare temporaneamente i privilegi di un utente ad amministratore senza fare il logout , procedura utile nel caso sia ad esempio necessario installare un software che richieda un account di livello superiore. La storia di sudo viene fatta risalire ai primi anni ’80 su sistema BSD , o addirittura anche prima agli anni 70 ai tempi dei mainframe computer .

Cotanta “prior art” non è però stata sufficiente a bloccare l’ufficio brevetti statunitense (USPTO), che ha concesso senza problemi il brevetto numero 7617530 a Microsoft, brevetto riguardante appunto una sorta di “sudo for dummies” che al normale funzionamento del software a riga di comando aggiunge un’interfaccia grafica per facilitarne l’utilizzo .

Naturalmente l’episodio va a inserirsi nella continua discussione (accentuata dal recente caso Bilski ) sulla reale utilità dei brevetti software, da una parte descritti come l’unica possibile difesa delle buone idee, dell’innovazione e dell’industria del software, mentre dall’altra vengono liquidati come un malefico e capzioso strumento coercitivo (“la matematica non si brevetta”) in mano alle grandi corporazioni intenzionate a spazzare via la concorrenza e gli avanzamenti tecnologici reali.

C’è chi ci scherza su puntando a celebri webcomic come dimostrazione di prior art ed evidente ovvietà, ma qualcun altro ci va giù pesante bollando l’USPTO di incompetenza , lassismo e pigrizia nei confronti di informazioni incomplete fornite sul brevetto dalla stessa società richiedente, squalificando il concetto stesso di “brevetto software” e chiedendo a gran voce il divorzio forzato dei due: “prima che tutti gli appassionati di tecnologia del mondo smettano di programmare in preda al disgusto o muoiano per le risate”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anon imo scrive:
    perfetto
    Se funziona cosi' basta avere un cellulare collegato a internet, connettersi al pc di casa e far inviare al pc di casa un messaggio su facebook!
  • sentinel scrive:
    Bisognava arrestarlo, invece.
    Secondo me uno che usa Fessbook dovrebbe essere arrestatoa prescindere da quello che si presume abbia fattodato il quoziente di intelligenza da invertebratoche si ritrova.Si sente puzza comunque di ennesima pubblicità occulta neiriguardi di Fessbook. Tra poco comparirà un articolo intitolato"Usare Fessbook ti può salvare la vita".
    • Zorro scrive:
      Re: Bisognava arrestarlo, invece.
      Fessbook... Ha parlato quello con la foto dei Cavalieri dello Zodiaco come Avatar. Che bella vita che fai, vero?
      • sentinel scrive:
        Re: Bisognava arrestarlo, invece.
        - Scritto da: Zorro
        Fessbook...
        Ha parlato quello con la foto dei Cavalieri dello
        Zodiaco come Avatar. Che bella vita che fai,
        vero?A te Zorro...Ce l'hai lo spadino?Adesso l'ho tolta la foto... Cambia qualcosa?
    • Mettiuz scrive:
      Re: Bisognava arrestarlo, invece.
      - Scritto da: sentinel
      "Usare Fessbook ti può salvare la vita".Usare la testa, in compenso, può salvarti da una figura di m***a!
      • sentinel scrive:
        Re: Bisognava arrestarlo, invece.
        - Scritto da: Mettiuz
        - Scritto da: sentinel

        "Usare Fessbook ti può salvare la vita".

        Usare la testa, in compenso, può salvarti da una
        figura di
        m***a!Come? E' proprio perché non uso Fessbookche non faccio figure di m***a come te!Torna a chattare con i tuoi amici mentecatti.
    • yattaman scrive:
      Re: Bisognava arrestarlo, invece.
      eccolo qua un altro che si permette di criticare la gente solo perchè usa strumenti che a lui non piacciono!Massì immagino che tu sia impegnato 19 ore al giorno a risolvere i grandi problemi dell'umanità in prima persona e che quindi dall'alto del tuo immenso impegno sociale reputi la gente che si diverte su fb come una massa di decerebrati, immagino altresì che tu abbia presentato all'ONU una risoluzione per trasferire a Guantanamo tutti gli utenti di FB in quanto pericolosi proprio a causa del loro intelletto pari a quello di un animale rabbioso, Arguisco poi che tu sia su questo forum solo per affettuare uno studio psichiatrico su quei malati di mente che usano i social network allo scopo di sviluppare una cura che possa salvarli dalla loro terribile malattia...
      • sentinel scrive:
        Re: Bisognava arrestarlo, invece.
        - Scritto da: yattaman
        eccolo qua un altro che si permette di criticare
        la gente solo perchè usa strumenti che a lui non
        piacciono!Io critico chi mi pare.
        Massì immagino che tu sia impegnato 19 ore al
        giorno a risolvere i grandi problemi dell'umanità
        in prima persona e che quindi dall'alto del tuo
        immenso impegno sociale reputi la gente che si
        diverte su fb come una massa di decerebrati,certo. In effetti ha attecchito prima sulle zucchedegli studenti di college americani ubriaconi,poi ovviamente ha contagiato gli italioti.
        immagino altresì che tu abbia presentato all'ONU
        una risoluzione per trasferire a Guantanamo tutti
        gli utenti di FB in quanto pericolosi proprio a
        causa del loro intelletto pari a quello di un
        animale rabbioso,In quella prigione non li vogliono, i fessbookiani...
        Arguisco poi che tu sia su
        questo forum solo per affettuare uno studio
        psichiatrico su quei malati di mente che usano i
        social network allo scopo di sviluppare una cura
        che possa salvarli dalla loro terribile
        malattia...Non c'è cura. Rassegnati anche tu.Aloha.
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Bisognava arrestarlo, invece.
      - Scritto da: sentinel
      Secondo me uno che usa Fessbook dovrebbe essere
      arrestato
      a prescindere da quello che si presume abbia fatto
      dato il quoziente di intelligenza da invertebrato
      che si ritrova.

      Si sente puzza comunque di ennesima pubblicità
      occulta
      nei
      riguardi di Fessbook. Tra poco comparirà un
      articolo
      intitolato
      "Usare Fessbook ti può salvare la vita".Di sicuro alle dodicenni preserva la verginità anale! rotfl
  • Stefano scrive:
    Secondo me non prova nulla!
    Il messaggio avrebbe potuto spedirlo anche qualcun altro dallo stesso PC.Per esempio il padre, per coprire la Rapina del figlio. Il fatto che sia stato cambiato uno status su facebook, significa solamente che qualcuno ha adoperato quel computer (risulta dall'IP ricevuto). Non c'è però nessuna prova documentale certa che certifica che su quel computer c'era quel ragazzo o qualche altra persona che poteva conoscere la stessa password o semplicemente aveva utilizzato una connessione lasciata attiva!Se la notizia fosse vera sarebbe assurda!
    • gin scrive:
      Re: Secondo me non prova nulla!
      La verità è una sola...Non vi sono prove certe a carico del ragazzo, per cui, l'alibi di facebook non ha bisogno di essere esaminato a fondo.Se ci fossero state delle impronte o un video di sorveglianza stai sicuro che la sola certificazione dell'avvenuto aggiornamento sul profilo di facebbok non sarebbe bastata, avrebbero sequestrato il Computer per maggiori accertamenti.A chi dice che basta un bot per scrivere in nostra assenza senza lasciare traccia e che questo possa passare inosservato, dico che farebbero meglio a non esserne così certi perchè in mani di persone qualificate (e non parlo di gente che pensa di saper cos'è l'informatica solo perchè sa usare ubuntu) salterebbe a galla.
      • panda rossa scrive:
        Re: Secondo me non prova nulla!
        - Scritto da: gin

        A chi dice che basta un bot per scrivere in
        nostra assenza senza lasciare traccia e che
        questo possa passare inosservato, dico che
        farebbero meglio a non esserne così certi perchè
        in mani di persone qualificate (e non parlo di
        gente che pensa di saper cos'è l'informatica solo
        perchè sa usare ubuntu) salterebbe a
        galla.Questa risposta e' stata scritta con un bot di iMacros, schedulato per rispondere alle 15:40:00 della mia macchina.Io intanto vado in bagno.
        • panda rossa scrive:
          Re: Secondo me non prova nulla!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: gin



          A chi dice che basta un bot per scrivere in

          nostra assenza senza lasciare traccia e che

          questo possa passare inosservato, dico che

          farebbero meglio a non esserne così certi perchè

          in mani di persone qualificate (e non parlo di

          gente che pensa di saper cos'è l'informatica
          solo

          perchè sa usare ubuntu) salterebbe a

          galla.

          Questa risposta e' stata scritta con un bot di
          iMacros, schedulato per rispondere alle 15:40:00
          della mia
          macchina.
          Io intanto vado in bagno.Rieccomi qua. Vedo che ha funzionato.Allora, intanto possiamo dire che il server di P.I. va indietro di qualche minuto.Poi, in base a quale sfera di cristallo salterebbe a galla che il messaggio e' stato postato dalla mia macchina mentre ero in bagno?Forse dallo script che ho appena cancellato? (rotfl)
          • OldDog scrive:
            Re: Secondo me non prova nulla!
            - Scritto da: panda rossa
            Poi, in base a quale sfera di cristallo
            salterebbe a galla che il messaggio e' stato
            postato dalla mia macchina mentre ero in
            bagno?
            Forse dallo script che ho appena cancellato?
            (rotfl)Dall'esame dello stato del tuo bagno... ;)Il Team di Criminal Minds è già sulle tue tracce, visto che in quel bagno hai commesso un "crimine" seriale.
          • Salestrofa scrive:
            Re: Secondo me non prova nulla!
            Il tempo trascorso tra l'apertura della pagina e l'invio del messaggio è troppo breve.
          • Salestrofa scrive:
            Re: Secondo me non prova nulla!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: gin





            A chi dice che basta un bot per scrivere in


            nostra assenza senza lasciare traccia e che


            questo possa passare inosservato, dico che


            farebbero meglio a non esserne così certi
            perchè


            in mani di persone qualificate (e non parlo di


            gente che pensa di saper cos'è l'informatica

            solo


            perchè sa usare ubuntu) salterebbe a


            galla.



            Questa risposta e' stata scritta con un bot di

            iMacros, schedulato per rispondere alle 15:40:00

            della mia

            macchina.

            Io intanto vado in bagno.

            Rieccomi qua. Vedo che ha funzionato.

            Allora, intanto possiamo dire che il server di
            P.I. va indietro di qualche
            minuto.
            Poi, in base a quale sfera di cristallo
            salterebbe a galla che il messaggio e' stato
            postato dalla mia macchina mentre ero in
            bagno?
            Forse dallo script che ho appena cancellato?
            (rotfl)Il tempo trascorso tra l'apertura della pagina e l'invio del messaggio è troppo breve.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Secondo me non prova nulla!
            Magari me lo preparo prima, faccio copia-incolla, spero che non ci sia il solito bug del CAPTCHA e velocemente faccio ctrl+v e clicco su "invia".Oppure potrei aver copiato mezzo codice che sta dietro la pagina in modo di avere una semplice paginetta bianca con un form di submit dedicato a trollare su PI.O anche potrei aver creato uno script che mi permette di selezionare un qualsiasi testo, fare "click destro"-
            "invia a"-
            "punto informatico" scegliere quindi a quale commento rispondere e si arrangia da solo ad aprire, scrivere, inviare e chiudere la pagina
          • anon imo scrive:
            Re: Secondo me non prova nulla!
            basta mettere uno sleep nello script
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Secondo me non prova nulla!
      - Scritto da: Stefano
      Il messaggio avrebbe potuto spedirlo anche
      qualcun altro dallo stesso
      PC.

      Per esempio il padre, per coprire la Rapina del
      figlio.

      Il fatto che sia stato cambiato uno status su
      facebook, significa solamente che qualcuno ha
      adoperato quel computer (risulta dall'IP
      ricevuto). Non c'è però nessuna prova documentale
      certa che certifica che su quel computer c'era
      quel ragazzo o qualche altra persona che poteva
      conoscere la stessa password o semplicemente
      aveva utilizzato una connessione lasciata
      attiva!
      Se la notizia fosse vera sarebbe assurda!La prima cosa che mi è venuta in mente dopo 3 righe di lettura.E' palese dai! Un qualsiasi internauta di intelligenza non pari a zero darebbe questa risposta in 5 millisecondi!Vado a fare una rapina, tanto mio fratello scrive per me su facebook che mi sto masturbando.
  • TheBeast198 1 scrive:
    Il padre è complice..!?
    Come dice un detto: a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.E se qualcuno (padre, amico) avesse aggiornato il profilo del ladro per poi usarlo come alibi? Ma poverini, una mente così giovane e innocente non riuscirebbe mai a concepire un tale piano.Ma per piacere! Prevedo ci sarà un boom di alibi di quel tipo nei prossimi tempi.
    • MeX scrive:
      Re: Il padre è complice..!?
      penso che il problema possa nascere adesso che c'e' li precedente per cui si sa che l'aggiornamento di status su FB costituisce una prova valida!
    • Valeren scrive:
      Re: Il padre è complice..!?
      Purtroppo è folle ma è così.Poche righe di codice e lasci un messaggio su un forum o su FB ad una certa ora.Poiché è sul tuo PC è ovvio che l'IP sarà il tuo.Se poi lo fai da abiente di lavoro non crei nemmeno files, nel momento in cui riavvii e svuoti la RAM non c'è traccia.Secoli a pensare al delitto perfetto... Basta l'ignoranza informatica di un giudice.
      • gips scrive:
        Re: Il padre è complice..!?
        non si tratta di ignoranza, ma di "presunta innocenza".Ci si basa su questo, se risulti loggato al momento della rapina e non si può dimostrare che eri tu, tuo piuttosto che tuo padre/madre/zio/cugino/cane domestico, si è costretti a supporre fossi tu in quel momentio dietro al monitor.... e questa è mancanza di prove, un altro motivo per essere scarcerati....Ciò non toglie che si tratti di un articolo BREVE e non risporti tutte le fasi dell'indagine e le prove acquisite... magari il malvivente indossava cappello ed occhiali e dalle telecamere di soveglianza di pessima qualità agli agenti è sembato di riconoscere il 19enne.... non ne sappiamo abbastanza di questo caso....saluti! EICMA INCOMING!
      • OldDog scrive:
        Re: Il padre è complice..!?
        - Scritto da: Valeren
        Poiché è sul tuo PC è ovvio che l'IP sarà il tuo.
        Se poi lo fai da abiente di lavoro non crei
        nemmeno files, nel momento in cui riavvii e
        svuoti la RAM non c'è
        traccia.

        Secoli a pensare al delitto perfetto... Basta
        l'ignoranza informatica di un
        giudice.Quanto male hanno fatto anni di disinformazione politica su certi mass media?Premesso che il reato contestato non è informatico (e lì qualche giudice potrebbe avere più fatica ad interpretarlo), secondo voi i giudici USA sono una massa di parrucconi over 70 che non sanno nulla di informatica? Oppure ci sono ormai professionisti che usano i computer dal tempo dei primi Apple o comunque ne sanno abbastanza da ricorrere a periti esperti?L'attività su Facebook è stata la "ciliegina sulla torta" ad avallare le testimonianze di altre persone che collocavano il ragazzo lontano dalla scena del reato (cercate e leggetevi i testi dei siti americani). Evidentemente le prove a suo carico erano più deboli di quelle a discolpa.Punto. :)
      • Blackstorm scrive:
        Re: Il padre è complice..!?
        - Scritto da: Valeren
        Purtroppo è folle ma è così.
        Poche righe di codice e lasci un messaggio su un
        forum o su FB ad una certa
        ora.
        Poiché è sul tuo PC è ovvio che l'IP sarà il tuo.
        Se poi lo fai da abiente di lavoro non crei
        nemmeno files, nel momento in cui riavvii e
        svuoti la RAM non c'è
        traccia.
        Ma non ti è venuto in mente, vero, che magari hanno verificato la presenza di commenti e di risposte del ragazzo nei minuti successivi, e che abbiano verificato che le risposte fossero sensate e coerenti ocn i commenti lasciati dagli amici, no? Nemmeno per un secondo?
        Secoli a pensare al delitto perfetto... Basta
        l'ignoranza informatica di un
        giudice.Non mi sembra che tu abbia dato prova di essere molto più informato.
  • aponivi scrive:
    Password
    Ormai tutti i browser memorizzano le password quindi anche un ladro che entra a casa mia può accedere al "mio" profilo di facebook e postare qualsiasi cosa a mio nome. Ovviamente sto ragionando per assurdo. Questo fatto del salvapassword può essere usato come scusante in ogni cosa, se mi rubano il portatile e con la mia email mandano minacce di morte posso dire che la password di acXXXXX a gmail era salvata nel browser. E' una funzione aperta a tutti e che ci viene mostrata ad ogni nuovo acXXXXX tramite username e password ad un sito web al quale ci si è appena registrati (a meno che si disabiliti la richiesta di salvataggio password)
    • kaiserxol scrive:
      Re: Password
      Han controllato gli IP
      • aponivi scrive:
        Re: Password
        - Scritto da: kaiserxol
        Han controllato gli IPEvidentemente non hai letto e compreso il mio commento. Io parlo in generale.
    • ruppolo scrive:
      Re: Password
      Rimane sempre la questione dell'IP, che dice da dove ci si è loggati. L'insieme di tutti i dati permette di avere un quadro più completo.
    • MeX scrive:
      Re: Password
      e che centra? sei sempre TU il responsabile delle tue password.Se ti rubano il computer DOVEVI cambiarla!Se ti rubano le chiavi di casa non cambi la serratura?
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Password
        - Scritto da: MeX
        e che centra? sei sempre TU il responsabile delle
        tue
        password.
        Se ti rubano il computer DOVEVI cambiarla!

        Se ti rubano le chiavi di casa non cambi la
        serratura?DOVEVA prima o dopo il furto?Non so te, ma a me riuscirebbe difficile una serratura, prima ancora di essermi accorto del furto delle chiavi.E non e detto che sempre ce se ne possa accorgere prima che chiavi o password vengano effettivamente usate.
    • panda rossa scrive:
      Re: Password
      - Scritto da: aponivi
      Ormai tutti i browser memorizzano le passwordIl che non significa che devi memorizzare le password.
      quindi anche un ladro che entra a casa mia può
      accedere al "mio" profilo di facebook e postare
      qualsiasi cosa a mio nome. Invece un ladro che entra in casa mia neanche riesce ad accedere al computer, guarda un po'...
      Ovviamente sto
      ragionando per assurdo. No, stai ragionando da utonto.
      • aponivi scrive:
        Re: Password
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: aponivi

        Ormai tutti i browser memorizzano le password

        Il che non significa che devi memorizzare le
        password.


        quindi anche un ladro che entra a casa mia può

        accedere al "mio" profilo di facebook e postare

        qualsiasi cosa a mio nome.

        Invece un ladro che entra in casa mia neanche
        riesce ad accedere al computer, guarda un
        po'...


        Ovviamente sto

        ragionando per assurdo.

        No, stai ragionando da utonto.Utonto ci sarai tu! Io sto parlando di possibilità. Ti viene facile insultare dietro uno schermo! Vieni e dimmele in faccia le cose! Vergognati!
        • panda rossa scrive:
          Re: Password
          - Scritto da: aponivi

          Utonto ci sarai tu! A me di memorizzare le password neanche passa per l'anticamera del cervello.
          Io sto parlando di possibilità. Le possibilita' prevedono pure di scrivere la password sul post-it e appiccicarlo al monitor.Non stiamo discutendo dell'idiozia della gente qui.
          Ti viene facile insultare dietro uno
          schermo! A parte che non dicevo a te, se ritieni "utonto" un insulto vuol dire che hai la coda di paglia...
          Vieni e dimmele in faccia le cose!
          Vergognati!E quando venissi a dirtele in faccia le cose che cosa cambia?
          • aponivi scrive:
            Re: Password
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: aponivi



            Utonto ci sarai tu!

            A me di memorizzare le password neanche passa per
            l'anticamera del
            cervello.


            Io sto parlando di possibilità.

            Le possibilita' prevedono pure di scrivere la
            password sul post-it e appiccicarlo al
            monitor.
            Non stiamo discutendo dell'idiozia della gente
            qui.


            Ti viene facile insultare dietro uno

            schermo!

            A parte che non dicevo a te, se ritieni "utonto"
            un insulto vuol dire che hai la coda di
            paglia...


            Vieni e dimmele in faccia le cose!

            Vergognati!

            E quando venissi a dirtele in faccia le cose che
            cosa
            cambia?Non sei degno di risposta che non sia questa!
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Tenero virgulto
    ha fregato tutti, mica male per la sua età, da grande farà il rapinatore di banche e userà lo stesso tipo di alibi ?Mentre il padre 120enne gli aggiorna il profilo ?
    • Okcla scrive:
      Re: Tenero virgulto
      A cosa server il padre? Basta un bot e sei a poco, poche righe di codice perl e siamo tutti su Facebook quando serve. E' assurda una cosa del genere, quanto sono stupidi gli statunirensi!!!
    • OldDog scrive:
      Re: Tenero virgulto
      - Scritto da: Giuseppe Rossi
      ha fregato tutti, mica male per la sua età, da
      grande farà il rapinatore di banche e userà lo
      stesso tipo di alibi?
      Mentre il padre 120enne gli aggiorna il profilo ?Tu eri sul posto e sai che quel ragazzo, basta guardarlo in faccia nelle foto sul web, non può che essere il colpevole? Ti dirò che deve essere stato lui a rompere il vetro alla macchina del mio collega, che parcheggia qui a Milano sul marciapiede sotto l'ufficio. Non ci sono alibi che tengano, XXXXXXvolo! ;)
  • angros scrive:
    Chatbot
    L' alibi perfetto
    • panda rossa scrive:
      Re: Chatbot
      - Scritto da: angros
      L' alibi perfettoSi, infatti.Ormai basta predisporre il computer che ad una certa ora si metta a fare dell'attivita', come questo messaggio che sto postando, per esempio.Quindi uscire, andare a compiere l'omicidio, il furto, o altro crimine preferito, e poi quando arrivano i carabinieri far notare come a quell'ora stavo trollando su P.I...
  • Surak2.0 scrive:
    Dottor Male?
    Ovvio che il suo avvocato deve cercare di sminuire spiegazioni alternative ma che come ipotesi di alibi sarebbe più una banalità che altro. Piuttosto si spera che abbiano fatto i dovuti riscontri (se abita con la madre, è stato visto a casa del padre quel giorno? Impronte digitali sulla tastiera? Il padre era fuori o in casa? Il messaggio ha avuto seguito o no? etc). Chiaro che se i testimoni avevano dubbi, allora anche una prova così scadente può fare la differenza, ma si spera sempre che gli investigatori non siano proprio degli idioti (a meno di non essere i colpevoli ;-)
    • OldDog scrive:
      Re: Dottor Male?
      - Scritto da: Surak2.0
      Ovvio che il suo avvocato deve cercare di
      sminuire spiegazioni alternative ma che come
      ipotesi di alibi sarebbe più una banalità che
      altro. Piuttosto si spera che abbiano fatto i
      dovuti riscontri (se abita con la madre, è stato
      visto a casa del padre quel giorno? Impronte
      digitali sulla tastiera? L'articolo che ho letto in inglese dice che i genitori avevano già testimoniato a favore del ragazzo, e che la dimostrazione di attività al PC presente nella casa del padre è stato un elemento aggiuntivo.Nulla è detto sulle prove CONTRO il ragazzo, quindi si presume non fossero solide. Non dimentichiamo che deve essere solida la base per un'accusa, altrimenti ogni persona che si sveglia storta al mattino potrebbe scambiare noi per un delinquente e metterci nei guai.
      • Fiamel scrive:
        Re: Dottor Male?

        L'articolo che ho letto in inglese dice che i
        genitori avevano già testimoniato a favore del
        ragazzo, e che la dimostrazione di attività al PC
        presente nella casa del padre è stato un elemento
        aggiuntivo.Ma che schifo :(((PI che s'inventa le notizie. Non é possibile che per ogni pagina che scrivono si debba andare a vedere anche l'articolo originale per capire se ció che han scritto é vero o falso. Io non ho tempo di leggerli entrambi, ecXXXXXXppero!Redattori, metteteci un po' di responsabilitá in quello che scrivete, per favore!!
        • OldDog scrive:
          Re: Dottor Male?
          - Scritto da: Fiamel

          L'articolo che ho letto in inglese dice che i

          genitori avevano già testimoniato a favore del

          ragazzo, e che la dimostrazione di attività al
          PC

          presente nella casa del padre è stato un
          elemento

          aggiuntivo.

          Ma che schifo :(((
          PI che s'inventa le notizie. Non é possibile che
          per ogni pagina che scrivono si debba andare a
          vedere anche l'articolo originale per capire se
          ció che han scritto é vero o falso. Sinceramente, non trovo abbiano scritto il falso; come molti altri sulla rete hanno dato più evidenza all'elemento informatico, sia per ambito editoriale che per la novità introdotta (le testimonianze dei genitori sono normale amministrazione, gli errori nei vaghi riconoscimenti da parte di testimoni oculari pure...
          • Fiamel scrive:
            Re: Dottor Male?

            Sinceramente, non trovo abbiano scritto il falso;Rileggendo il tutto, ho trovato che sia un po' ambiguo anche l'articolo originale. Secondo l'avvocato difensore "adding that the Facebook entry was just icing on the cake, since his client had other witnesses who provided an alibi.".Poi un portavoce della giuria "Facebook was crucial to the charges being dropped". Crucial non é "sufficiente" (come scrive PI), ma "determinante" (assieme ad altre cose come le testimonianze). Determinante e proprio diverso da "glassa sulla torta".In effetti forse PI ha ragione. La testimonianza del portavoce é piú autorevole di quella dell'avvocato. Peró non c'é ancora riscontro e non si sanno ancora i dettagli.
  • lroby scrive:
    dove vive il ragazzo?
    " in un negozio di Brooklyn, dove vive con la madre."da come l'hanno scritto.. sembra che viva con la madre nel negozio di Brooklyn nominato :D
  • cazzlegg scrive:
    E ora i politici...
    Qualche politico ora pagherà qualcuno per farsi aggiornare Facebook... non si sa mai che lo beccassero con qualche trans =P
    • Quantum Quagga scrive:
      Re: E ora i politici...
      - Scritto da: cazzlegg
      Qualche politico ora pagherà qualcuno per farsi
      aggiornare Facebook... non si sa mai che lo
      beccassero con qualche trans
      =PGià, terribile: mica che tradisca la moglie con una prostituta,mica che lo becchino con la XXXXXXX,mica che lo ricattino quelli che dovrebbero essere i tutori della legge,... che gli piaccia qualche trans sì che è preoccupante! :|
Chiudi i commenti