Microsoft ci va leggera con le patch

Più leggero e digeribile del solito il Patch Tuesday di settembre. Gli amministratori di sistema dovranno però prepararsi: a ottobre si cambia musica

Roma – Il secondo martedì del mese è passato con relativa tranquillità, almeno per quel che concerne il Patch Tuesday di Microsoft: appena due i bollettini di sicurezza distribuiti da Redmond per settembre, in attesa di aggiornamenti più sostanziosi previsti per ottobre.

I prodotti interessati dai due nuovi bollettini di sicurezza sono Visual Studio (MS12-061) e il componente System Center Configuration Manager (MS12-062), ed entrambi i bollettini correggono vulnerabilità “riportate privatamente” utilizzabili per attacchi di tipo cross-site scripting .

Gli aggiornamenti non richiedono un riavvio del sistema dopo l’installazione, dice Microsoft, mentre il livello di pericolosità è “importante” ma non critico. Si tratta, sottolineano gli esperti, del Patch Tuesday “meno dirompente” somministrato da Microsoft da un lungo periodo di tempo.

Ma a ottobre la musica sarà diversa, perché Microsoft inizierà a bloccare tutti i certificati crittografici con chiavi di lunghezza inferiore a 1.024 bit: la novità, già annunciata da tempo , promette di impegnare gli amministratori di sistema molto più di quanto successo questo martedì.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti