Microsoft converte SkyDrive a HTML5

Microsoft converte SkyDrive a HTML5

Redmond sottopone il suo servizio di cloud storage a un pesante restyling a base di tecnologie web e interoperabilità. Il risultato? Silverlight è quasi sparito dalla circolazione
Redmond sottopone il suo servizio di cloud storage a un pesante restyling a base di tecnologie web e interoperabilità. Il risultato? Silverlight è quasi sparito dalla circolazione

Windows SkyDrive , la risposta preventiva di Microsoft a iCloud, DropBox e a tutte le altre soluzioni “cloud storage” che vanno di moda in questo periodo, è stato sottoposto a un pesante restyling funzionale. Il risultato? La UI resta il cuore del sistema, il file system pure ma in compenso (quasi) tutto è renderizzato per mezzo delle tecnologie più recenti del web.

Grazie all'uso intensivo di HML5 e CSS3, il nuovo hard disk nella nuvola di Redmond offre una navigazione meno problematica e incerta, nuove funzionalità di navigazione tra i contenuti personali, la possibilità di aprire i documenti Word ed Excel direttamente online con le rispettive appliance telematiche oppure con le applicazioni installate sul PC client.

HTML5 anche per la visualizzazione delle foto e per i video: il formato utilizzato nel player integrato è naturalmente H.264. Del vecchio SkyDrive tutto basato su Silverlight sopravvive ben poco : solo l'uploader di file verso la nuvola necessita del plugin multimediale proprietario di Microsoft.

Si tratta, suggeriscono in molti, dell'ennesimo abbandono per una tecnologia destinata a essere sempre meno importante nei piani di Redmond: anche l'interfaccia “touch” del prossimo Windows 8 farà a meno di Silverlight , segno tangibile del fatto che oramai Microsoft non crede più alla capacità di attrattiva di quella che avrebbero dovuto rappresentare un'alternativa irresistibile a Flash di Adobe.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 06 2011
Link copiato negli appunti