Microsoft ha pronte 34 patch

I bollettini di sicurezza di giugno, che Microsoft pubblicherà il prossimo martedì, risolveranno oltre una trentina di vulnerabilità, tra le quali due già pubbliche

Roma – Il prossimo martedì Microsoft ha in programma la pubblicazione di 10 bollettini di sicurezza che, nel complesso, correggeranno ben 34 vulnerabilità in Windows, Office, Internet Explorer e SharePoint. Ad anticiparlo è l’ormai tradizionale Security Bulletin Advance Notification , che aiuta le aziende a pianificare l’installazione degli imminenti aggiornamenti.

Tra le falle risolte dai bollettini della prossima settimana vi sono anche quelle relative a SharePoint e IE che Microsoft aveva illustrato, rispettivamente, negli advisory 983438 e 980088 . La prima consiste in una vulnerabilità di tipo cross-site scripting (XSS) in Windows SharePoint Services 3.0 e Office SharePoint Server 2007, la seconda in una debolezza di IE nella gestione degli URI di tipo “file://”.

Dei 10 bollettini, tre sono classificati come “critical” e gli altre sette come “important”: due dei tre aggiornamenti più urgenti interessano Windows, mentre il terzo IE. Interessante notare come questa volta anche la più recente versione di Windows, Seven, sia interessata da tutti e sei i bollettini relativi al sistema operativo di Microsoft. Va però detto che, grazie ai loro più avanzati meccanismi di sicurezza, sulle più recenti versioni di Windows le stesse falle hanno generalmente un impatto minore.

L’aggiornamento che riguarda IE, infine, è considerato della massima gravità su tutte le più diffuse versioni di Windows: XP, Vista e 7.

I nuovi bollettini verranno pubblicati nella tarda serata di martedì 8 giugno.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pasquale bafunno scrive:
    concessione brevetto USA
    mi congratulo per la lieta notizia .Mi sento in dovere di informarvi che il sottoscritto ha atteso ben 6 (sei )anni dalla data di deposito in USA facendo seguito alla data di deposito nazionale (1) un anno dopo,a tale proposito mi AUSPICO che facciano una legge che allunghi la DURATA dei 20 anni del brevetto NON dalla data di deposito ma dalla data di CONCESSIONE sul territorio dei vari paesi di estensione all'estero.vi informo in oltre che sono in attesa di di esame e concessione in GIAPPONE Sud KOREA e sopratutto in tanto auspicato aBrevetto EUROPEO.il mio sito internet BAFUNNOPIANOLAB,Com - vi dara un'idea del prodotto inventivo. delcordiali saluti
  • Francesco scrive:
    Google Patents vs Espacenet
    Articolo interessante, un passo avanti per Google Patents che prima aveva una banca dati modesta in confronto Espacenet o FreePatentsOnline. Comunque secondo me, Espacenet resta la banca dati migliore, perchè come italiano posso da li accedere a parte dei brevetti italiani e li posso tradurre in italiano automaticamente.http://brevettieinvenzioni.blogspot.com/2010/02/trovare-un-brevetto-espacenet-e-google.htmlhttp://brevettieinvenzioni.blogspot.com/2010/03/espacenet-ricerca-brevetti-europei.htmldi nuovo complimenti x l'articolo
Chiudi i commenti