Microsoft, i rimorsi al veleno del grande ex

Un tempo alla guida delle divisioni gaming e multimedia del colosso di Redmond, Robbie Bach parla a ruota libera del fallimento del lettore portatile Zune. Vittima di un messaggio di marketing a dir poco confuso

Roma – È intervenuto nel corso dell’ultima edizione del Northwest Entrepreneur Network di Seattle, con un carico di amari rimpianti dopo la sua esperienza ai vertici del colosso Microsoft. Robbie Bach era infatti uno degli executive di punta dell’azienda di Redmond, ai piani alti delle divisioni dedicate al gaming e all’intrattenimento multimediale.

Lanciato nel 2006 a cinque anni di distanza dal primo esemplare di iPod, il player Zune si rivelò alla lunga un sonante fiasco nel mercato musicale. “Il mercato dei dispositivi musicali portatili è ormai andato – ha ora spiegato Bach – e in realtà si stava esaurendo anche quando abbiamo iniziato”.

“Non siamo stati abbastanza coraggiosi – ha continuato Bach riferendosi ai suoi ex-datori di lavoro – e credo che il nostro messaggio di marketing fosse molto confuso”. Lo stesso executive ha poi ammesso che lo spostamento del software Zune nelle mani della squadra di Windows Mobile avrebbe portato a risultati migliori .

Bach ha poi sottolineato come l’industria musicale dell’epoca fosse totalmente ai piedi di Apple, non certo tentata dal confuso messaggio di marketing made in Redmond. Con una frecciatina finale a Bill Gates, che si era fermamente opposto alla rimozione del modem interno alle console Xbox.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Costa 40 dollari...
    ...e non ancora disponibile sul sito del produttore, dove afferma che per Gennaio 2012 (passato da 5 mesi) sarà disponibile.Proprio un bel articolo...
  • FridayChild scrive:
    Se funziona, non e' male
    Come da oggetto.Anche il prezzo mi pare sensato.Quante volte il meccanico o benzinaio di turno ci avra' detto "Aho, dotto', che lo cambiamo l'olio? E' nero!".Volete mettere la risposta geek "Guardi che il rilevamento capacitivo e resistivo la smentisce, caro amico!".
  • iome scrive:
    pochi sono in gado di valutare
    "pochi sono capaci di valutare la qualità del proprio olio da una semplice analisi visiva del liquido che bagna l'astina che vi si immerge."e le due tacchette MAX e MIN le hanno messe per bellezza? PI sempre piu ridicolo
    • krane scrive:
      Re: pochi sono in gado di valutare
      - Scritto da: iome
      "pochi sono capaci di valutare la qualità del
      proprio olio da una semplice analisi visiva del
      liquido che bagna l'astina che vi si
      immerge."
      e le due tacchette MAX e MIN le hanno messe per
      bellezza? PI sempre piu ridicoloMa quella e' la quantita !Qua si parla di verificare quanto e' trasparente.(ma pensa te se mi tocca anche difendere gli articoli su P.I. !! Luca ! Questo compensa una volta che ti ho insultato ;) )
      • iome scrive:
        Re: pochi sono in gado di valutare
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: iome

        "pochi sono capaci di valutare la qualità del

        proprio olio da una semplice analisi visiva
        del

        liquido che bagna l'astina che vi si

        immerge."


        e le due tacchette MAX e MIN le hanno messe
        per

        bellezza? PI sempre piu ridicolo

        Ma quella e' la quantita !
        Qua si parla di verificare quanto e' trasparente.
        (ma pensa te se mi tocca anche difendere gli
        articoli su P.I. !! Luca ! Questo compensa una
        volta che ti ho insultato ;)
        )che posso dire? hai ragione, ho letto male. quando sbaglio lo ammetto, mica sono come luca "arrampicatore sui vetri" annunziata :)
      • iome scrive:
        Re: pochi sono in gado di valutare
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: iome

        "pochi sono capaci di valutare la qualità del

        proprio olio da una semplice analisi visiva
        del

        liquido che bagna l'astina che vi si

        immerge."


        e le due tacchette MAX e MIN le hanno messe
        per

        bellezza? PI sempre piu ridicolo

        Ma quella e' la quantita !
        Qua si parla di verificare quanto e' trasparente.
        (ma pensa te se mi tocca anche difendere gli
        articoli su P.I. !! Luca ! Questo compensa una
        volta che ti ho insultato ;)
        )hai ragione, ho sbagliato. io, al contrario di molti altri, ammetto l'errore.
Chiudi i commenti