Microsoft, offerte per governi e professionisti

Redmond presenta la sua nuova offerta per il governo statunitense, mentre Windows 10 estende la compatibilità con l'ecosistema Linux ed emergono le ultime novità sul prossimo aggiornamento del sistema operativo

Roma – Microsoft ha preparato un nuovo “pacchetto” tutto compreso specificatamente realizzato per le esigenze del governo statunitense, un’offerta che parte da Microsoft 365 e si arricchisce di tutti gli strumenti che secondo la corporation dovrebbero servire a soddisfare le necessità di Washington. Ma le novità per Redmond non finiscono qui, visto che l’azienda si prepara al debutto della prossima major release di Windows 10 atteso nei prossimi mesi.

La versione “liscia” di Microsoft 365 include Office 365, Windows 10 ed Enterprise Mobility + Security (EMS) , mentre quella per il governo USA prevede la presenza di strumenti di analisi aggiuntivi oltre a una migliore “trasparenza” – una parola che va sempre presa con le molle quando si parla di Windows 10.

Microsoft scommette sulla volontà di Washington di modernizzare la propria dotazione informatica, e cita tra l’altro il Modernizing Government Technology Act che ha stabilito la necessità di sostituire le vecchie infrastrutture che possano costituire un pericolo per la sicurezza. Microsoft 365 verrà offerto in tre diversi ambienti, vale a dire quello per le agenzie governative civili (Government Community Cloud), quello per le situazioni sensibili e i contractor (GCC High) e quello pensato per il Dipartimento della Difesa (DoD Cloud).

Fuori dagli ambienti governativi statunitensi, i professionisti “semplici” possono accontentarsi con l’arrivo, sullo Store ufficiale di Windows 10 , di due nuove distro Linux: Kali Linux e Debian GNU/Linux sono ora installabili sull’OS grazie al sottosistema WSL, anche se nel primo caso Windows Defender comincerà a far scattare allarmi per ogni dove e nel secondo non è disponibile alcuna shell grafica – mancanza d’altronde comune a tutto il software utilizzabile tramite WSL.

Windows 10 S diventerà una modalità inclusa in Windows 10 piuttosto che un sistema a se stante, ha confermato Microsoft dopo le indiscrezioni del recente passato, mentre la prossima versione di Windows 10 (Spring Creators Update) integrerà una nuova piattaforma per le applicazioni di machine learning chiamata Windows ML .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Orlangio scrive:
    e se fossero rubati ?
    se avessi sottratto dei wallet con bitcoin a qualche sconosciutoproverei anche io a fare qualche donazione ad enti terzi "di prova"visto che magari li ho sottratti a qualche mercante di armi oppurea qualcuno della mafia cinese/russa/italiana
    • machedici scrive:
      Re: e se fossero rubati ?
      - Scritto da: Orlangio
      se avessi sottratto dei wallet con bitcoin a
      qualche sconosciuto
      proverei anche io a fare qualche donazione ad
      enti terzi "di prova"e perché mai dovresti fare queste "prove"?se hai davvero sottratto i wallets, significa che sei in possesso anche delle rispettive chiavi private, che ti garantiscono il totale controllo. non c'è quindi nessun bisogno di fare nessuna prova di alcun tipo. hai già la certezza che quei wallets ora sono tuoi, e che ci puoi fare tutto quello che vuoi.
      • f4129ff362a scrive:
        Re: e se fossero rubati ?


        e perché mai dovresti fare queste "prove"?
        se hai davvero sottratto i wallets, significa che
        sei in possesso anche delle rispettive chiavi
        private, che ti garantiscono il totale controllo.
        non c'è quindi nessun bisogno di fare nessuna
        prova di alcun tipo. hai già la certezza che quei
        wallets ora sono tuoi, e che ci puoi fare tutto
        quello che vuoi.No. Non puoi fare tutto quello che vuoi, i bitcoin sono tracciabili. Se provi ad incassare bitcoin rubati tramite un exchange devi poi farti fare un bonifico con i soldi veri e i conti correnti anonimi non esistono piu. Se provi a comprare qualcosa devi fornire almeno l'indirizzo a cui recapitare quello che compri, puoi dare un nome falso e affittare un appartamento online, ma poi devi essere comunque capace di cancellare le tracce. Puoi comprare armi e droga visto che gli spacciatori di certo non danno il tuo nome alla polizia, ma se non sei un drogato che ci fai?
        • machedici scrive:
          Re: e se fossero rubati ?
          - Scritto da: f4129ff362a
          No. Non puoi fare tutto quello che vuoi,
          i bitcoin sono tracciabili.Mai sentito parlare di mixers/tumblers?Tecnicamente è l'indirizzo bitcoin ad essere tracciabile, non i coins stessi. Andando di mixer, i coins vengono "slegati" dall'indirizzo "sXXXXX" d'origine, per essere "centrifugati" attraverso vari indirizzi, ed infine riversati su un nuovo indirizzo bello lindo da te indicato.Oppure, ancora più semplicemente, ti basta scambiarli su un qualsiasi exchange, con crypto dall'anonimato forte: XMR,XVG,ecc.L'ultimo movimento "tracciabile" sarà infatti quello dello scambio in XMR per esempio, da lì in poi si perderanno le tracce.
          Se provi ad incassare bitcoin rubati tramite un exchange
          devi poi farti fare un bonifico con i soldi veri
          e i conti correnti anonimi non esistono più.Dipende da quali metodi di withdrawal sono supportati dall'exchange in questione. Mica devi per forza fare un bonifico bancario, ci stanno paypal-skrill-patreon e tanti altri.
          Se provi a comprare qualcosa devi fornire almeno
          l'indirizzo a cui recapitare quello che compri,
          puoi dare un nome falso e affittare un appartamento online,
          ma poi devi essere comunque capace di cancellare le tracce.I corrieri solitamente non verificano l'identità di chi ritira i pacchi.Il che vuol dire che puoi tranquillamente fartelo spedire all'indirizzo di un luogo pubblico lontano da casa tua. Basta che ti fai trovare presente sul posto nel giorno e all'orario previsti per la consegna. Ritiri il pacco, ringrazi e saluti.
          • ... scrive:
            Re: e se fossero rubati ?
            - Scritto da: machedici
            I corrieri solitamente non verificano l'identità
            di chi ritira i
            pacchi.Prova ad ordinare droga e poi vedi se il corriere arriva da solo. (rotfl)
          • machedici scrive:
            Re: e se fossero rubati ?
            - Scritto da: ...
            Prova ad ordinare droga e poi vedi se il corriere
            arriva da solo. (rotfl)Per quella ci stanno altre tecniche sulle quali puoi benissimo informarti per conto tuo.Ma se si tratta di un pacco normalissimo dal contenuto legale, il metodo descritto va' più che bene.
  • Pollo scrive:
    Domanda su etica
    Accetterebbero una donazione se arrivasse da un novello Pablo Escobar o totò Riina?
    • panda rossa scrive:
      Re: Domanda su etica
      - Scritto da: Pollo
      Accetterebbero una donazione se arrivasse da un
      novello Pablo Escobar o totò
      Riina?Ha detto "donazione anonima", quindi il problema non si pone.
      • Pollo scrive:
        Re: Domanda su etica


        Ha detto "donazione anonima", quindi il problema
        non si
        pone.Appunto perché è anonima il problema si pone. Loro oggi prendono i soldi, domani il tizio potrebbe palesarsi e svelare che li ha fatti rubando o spacciando o non so cosa. Da qui nasce la domanda etica. E' tanto per parlare, non mi interessa il caso specifico.
    • hermanos scrive:
      Re: Domanda su etica
      - Scritto da: Pollo
      Accetterebbero una donazione se arrivasse da un
      novello Pablo Escobar o totò
      Riina?pecunia non olet
      • Pollo scrive:
        Re: Domanda su etica

        pecunia non oletnon olet ma hai visto come fanno presto a morire aziende o enti a causa degli scandali? il mondo è pieno di perbenistie tante volte si vede che pagano in molti le colpi del singolo (o di pochi).
        • panda rossa scrive:
          Re: Domanda su etica
          - Scritto da: Pollo

          pecunia non olet

          non olet ma hai visto come fanno presto a morire
          aziende o enti a causa degli scandali? il mondo è
          pieno di perbenistie tante volte si vede che
          pagano in molti le colpi del singolo (o di
          pochi).Si ma che razza di pessimisti e malpensanti ci sono in questo forum?Se uno dona qualche milione in beneficenza, tutti a pensare che sia uno spacciatore di droga e nessuno che invece pensi che abbia ottenuto quei bitcoin minandoli usando le CPU di ricchi macachi, con un bel malware?
          • Pollo scrive:
            Re: Domanda su etica

            Si ma che razza di pessimisti e malpensanti ci
            sono in questo
            forum?Non lo so, dimmelo tu, sei qua tutti i giorni a dire che le leggi USA impongono backdoor di stato, che apple ruba i dati dei suoi clienti, come attivista 5stelle dai del ladro a intere categorie di persone ecc ecc Dimmi tu cosa ti passa per la testa, anzi, datti una risposta da solo perché io non sono sicuro di volerlo sapere.

            Se uno dona qualche milione in beneficenza, tutti
            a pensare che sia uno spacciatore di droga e
            nessuno che invece pensi che abbia ottenuto quei
            bitcoin minandoli usando le CPU di ricchi
            macachi, con un bel
            malware?Come prevedibile non hai capito la domanda: ho preso spunto da questa cosa per porre una domanda sull'etica, sull'opportunità o meno di ricevere soldi in modo anonimo, se si corrono dei rischi se non dal punto di vista legale dal punto di vista reputazionale o altro. Non so, non penso e non mi interessa neppure sapere del caso in oggetto, era una domanda generica fatta prendendo spunto dalla notizia.
          • polletto scrive:
            Re: Domanda su etica
            - Scritto da: Pollo
            Come prevedibile non hai capito la domanda: ho
            preso spunto da questa cosa per porre una domanda
            sull'etica, sull'opportunità o meno di ricevere
            soldi in modo anonimo, se si corrono dei rischi
            se non dal punto di vista legale dal punto di
            vista reputazionale o altro. Non so, non penso e
            non mi interessa neppure sapere del caso in
            oggetto, era una domanda generica fatta prendendo
            spunto dalla notizia.La risposta alla tua domanda è alquanto semplice: se qualche onlus o similare ha paura di "sXXXXXrsi le mani" con denaro di dubbia provenienza, basta che si rifiuti di accettare donazioni anonime.Se invece continua ad accettarle, si vede che la questione etica non è in cima alle loro priorità.
          • ... scrive:
            Re: Domanda su etica
            - Scritto da: polletto
            La risposta alla tua domanda è alquanto semplice:
            se qualche onlus o similare ha paura di
            "sXXXXXrsi le mani" con denaro di dubbia
            provenienza, basta che si rifiuti di accettare
            donazioni anonime.O basta che al momento in cui si certificva la provenienza mafiosa (riciclaggio) sia disposta a metterci del suo in avvocati o che altro. Mica è un problema spendere 87KK$ e poi scoprire che devi restituirli. Basta chiedere a panda che si metta a minare sui suoi server
          • Etichettato scrive:
            Re: Domanda su etica
            - Scritto da: polletto
            - Scritto da: Pollo


            Come prevedibile non hai capito la domanda: ho

            preso spunto da questa cosa per porre una
            domanda

            sull'etica, sull'opportunità o meno di ricevere

            soldi in modo anonimo, se si corrono dei rischi

            se non dal punto di vista legale dal punto di

            vista reputazionale o altro. Non so, non penso e

            non mi interessa neppure sapere del caso in

            oggetto, era una domanda generica fatta
            prendendo

            spunto dalla notizia.

            La risposta alla tua domanda è alquanto semplice:
            se qualche onlus o similare ha paura di
            "sXXXXXrsi le mani" con denaro di dubbia
            provenienza, basta che si rifiuti di accettare
            donazioni
            anonime.
            Se invece continua ad accettarle, si vede che la
            questione etica non è in cima alle loro
            priorità.Ma dove vivete, nel paese del bian coniglio? Sono seghe mentali che le onlus o che sia non se ne pone manco per un momento.
          • Etichettato scrive:
            Re: Domanda su etica
            - Scritto da: Pollo

            Si ma che razza di pessimisti e malpensanti
            ci

            sono in questo

            forum?

            Non lo so, dimmelo tu, sei qua tutti i giorni a
            dire che le leggi USA impongono backdoor di
            stato, che apple ruba i dati dei suoi clienti,
            come attivista 5stelle dai del ladro a intere
            categorie di persone ecc ecc Dimmi tu cosa ti
            passa per la testa, anzi, datti una risposta da
            solo perché io non sono sicuro di volerlo
            sapere.





            Se uno dona qualche milione in beneficenza,
            tutti

            a pensare che sia uno spacciatore di droga e

            nessuno che invece pensi che abbia ottenuto
            quei

            bitcoin minandoli usando le CPU di ricchi

            macachi, con un bel

            malware?

            Come prevedibile non hai capito la domanda: ho
            preso spunto da questa cosa per porre una domanda
            sull'etica, sull'opportunità o meno di ricevere
            soldi in modo anonimo, se si corrono dei rischi
            se non dal punto di vista legale dal punto di
            vista reputazionale o altro. Non so, non penso e
            non mi interessa neppure sapere del caso in
            oggetto, era una domanda generica fatta prendendo
            spunto dalla
            notizia.ChiXXXXX se ne frega dell'etica!! Quando si tratta di incamerare sghè non si guarda in faccia a nessuno, altro che etica.Lo IOR se ne XXXXXXX bell'amente dell'etica!tu credi alla benafa, etica e che XXXXX è una frase del zanichelli!
          • ... scrive:
            Re: Domanda su etica
            Ma etichettami 'sto ca**o
    • Etichettato scrive:
      Re: Domanda su etica
      - Scritto da: Pollo
      Accetterebbero una donazione se arrivasse da un
      novello Pablo Escobar o totò
      Riina?Aevoglià, lo IOR accettava eccome i dollaroni sporchi della famiglia corleone.
Chiudi i commenti