Microsoft, Surface 2 fa capolino

Aperto il preordine per il nuovo tavolino multi-touch realizzato insieme a Samsung. Un dispositivo più snello anche nel prezzo

Roma – La nuova versione del tavolo multi-touch Surface si acquista tramite lo shop Samsung. Microsoft aggiunge un posto a tavola, lasciando la distribuzione del prodotto completamente nelle mani del produttore coreano che ha realizzato il gigantesco pannello LCD sensibile al tocco.

Il display utilizzato nel Surface di seconda generazione misura 40 pollici di diagonale, regge la definizione Full HD (1080P) ed è protetto dalla più grande lastra Gorilla Glass di sempre. Il pannello Samsung, chiamato SUR40, è inoltre basato su PixelSense, promettente tecnologia di tracciamento che riesce a percepire ogni singolo pixel sfiorato, grazie alla complicità degli infrarossi.

Oltre ai sensori, sotto il pannello troviamo una scheda grafica AMD Radeon HD 6700M, con supporto per le DirectX 11, un processore dual-core Athlon II X2 che lavora alla frequenza di 2,9GHz, 4GB di memoria DDR3 e 320 GB di drive SATA2 per il salvataggio di dati e applicazioni specifiche. Tra le connessioni, una porta HDMI, quattro porte USB 2.0 e una presa Ethernet. A gestire il tutto c’è una versione embedded del sistema operativo Windows 7 Professional a 64-bit.

SUR40 può essere preordinato direttamente da Samsung in 23 diversi paesi. Le prime spedizioni dovrebbero partire da gennaio 2012. Il prezzo di listino per l’utente finale si aggirerà intorno agli 8400 dollari: 4mila dollari meno rispetto al modello precedente, che era anche molto più ingombrante. Microsoft punta sempre all’utenza business ed al settore educativo, ma con i suoi 39 Kg di peso questo nuovo Surface potrebbe finire anche appeso sulla parete del salotto di casa.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Scarso uso di feed e aggregatori
    A me pare inconcepibile non usarli!
  • Marcello Mari scrive:
    Giusto
    Concordo, allo stato attuale in Italia e' difficile fornire servizi per tutta una serie di limiti strutturali, che vanno dalla scarsa penetrazione della banda larga alle scarse conoscenze informatiche degli utenti. Se poi ci aggiungiamo i limiti legislativi....(sto forse dicendo che negli ultimi 20 anni la politica ha favorito la televisione??).Ad ogni modo non credo si possa dire che sono attivita inutili quelle che vengono svolte. La presenza sui social di per se e' gia un business driver non indiffirente. C'e' gente che ci fa un sacco di soldi la fuori....
  • Nickless scrive:
    No money no party
    Mi pare che come banche e acquisti siamo molo indietro.Del resto siamo un paese dove si fa tanto uso di contante e poco di carte, perché tanti vivono di nero.
  • andrea ci scrive:
    parafrasi
    parafrasando...in italia internet si usa per la maggior parte per cose "inutili" o per gioco
    • krane scrive:
      Re: parafrasi
      - Scritto da: andrea ci
      parafrasando...
      in italia internet si usa per la maggior
      parte per cose "inutili" o per giocoAnche perche' con la banda in unpload che permettono i provider cosa ci vuoi fare ? Fornire servizi ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: parafrasi
      contenuto non disponibile
      • ma scrivi come magni scrive:
        Re: parafrasi
        - Scritto da: unaDuraLezione
        colleGGio. :|[yt]http://www.youtube.com/watch?v=66bVepYvcHw[/yt][img]http://www.laserholics.com/images/smilies/dunce.jpg[/img]
Chiudi i commenti