Migliorano le condizioni di lavoro in Foxconn

Fair Labor Association (FLA) certifica alcuni passi in avanti. Ma occorre ancora risolvere due questioni: diminuire il carico di ore lavorative e favorire la rappresentanza sindacale
Fair Labor Association (FLA) certifica alcuni passi in avanti. Ma occorre ancora risolvere due questioni: diminuire il carico di ore lavorative e favorire la rappresentanza sindacale

Osservata speciale di Apple e della statunitense Fair Labor Association (FLA), Foxconn avrebbe risolto il 98 per cento delle spinose problematiche denunciate dalla stessa associazione di Washington nelle pratiche e condizioni di lavoro imposte a migliaia di stagisti e dipendenti in terra cinese. Per la discussa fabbrica-città controllata dal gruppo Hon Hai è ora arrivato il momento di mettere in pratica gli avvertimenti più pesanti.

Con una deadline fissata al prossimo luglio, i vertici di Foxconn dovranno risolvere almeno altre due questioni della massima urgenza, a partire dal volume massimo di ore lavorative per tutti i suoi dipendenti. La legge cinese impone infatti un limite di 40 ore settimanali più una media di nove ore di straordinari . Allo stato attuale, la fabbrica asiatica ha già tagliato il carico complessivo a 60 ore settimanali .

“Hanno fatto molti progressi, ma c’è ancora molto lavoro da fare”, ha spiegato Auret Van Heerden, a capo di FLA. Nelle ultime indagini effettuate dall’associazione statunitense, Foxconn non avrebbe sufficienti risorse umane per supportare i carichi di lavoro commissionati da aziende come Apple, che si basano su un ciclo di produzione a ritmi stagionali. Ecco perché Foxconn deve affidarsi ad un volume elevato di straordinari per consegnare i vari dispositivi.

In aggiunta , numerosi lavoratori cinesi restano al proprio posto in archi temporali limitati, genericamente non più di un anno. Questa forma volatile nell’assunzione a Foxconn porterebbe gli stessi dipendenti a trascurare gli aspetti sindacali , seconda grande problematica che dovrà essere risolta da Hon Hai entro l’estate di quest’anno. La strada sembra però in discesa: il livello di rappresentanza sindacale è cresciuto del 39 per cento nel centro di Guanlan.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 05 2013
Link copiato negli appunti