Milano sceglie Satispay e Soldo per i buoni spesa

Il capoluogo lombardo ha deciso di abbracciare l'offerta del mondo FinTech per l'erogazione dei buoni spesa da distribuire alla cittadinanza.
Il capoluogo lombardo ha deciso di abbracciare l'offerta del mondo FinTech per l'erogazione dei buoni spesa da distribuire alla cittadinanza.

Nella giornata di ieri il Comune di Milano ha pubblicato le modalità di accesso e di erogazione dei buoni spesa messi a disposizione dei cittadini che ne necessitano per far fronte a questo momento di crisi sanitaria ed economica. Tutte le informazioni e i requisiti necessari per inoltrare la domanda sono consultabili su una pagina dedicata del sito istituzionale. Ci limitiamo qui a segnalare che per l’iniziativa il capoluogo lombardo ha scelto di abbracciare le tecnologie e le proposte che arrivano dal mondo FinTech: le alternative sono Satispay e Soldo.

Milano: i buoni spesa con Satispay e Soldo

Il primo è il servizio di pagamento e trasferimento denaro della società italiana che di recente ha superato la soglia del milione di utenti attivi. Gli aventi diritto, una volta concluse con successo le verifiche sulla domanda effettuata, vedranno l’importo accreditato sul loro account così da poter utilizzare il denaro nei tanti punti vendita che già accettano il sistema per gli acquisti. Questo il commento di Alberto Dalmasso, CEO di Satispay.

Siamo davvero felici di poter supportare il Comune di Milano nell’attuazione delle urgenti misure di solidarietà rivolte a chi si è trovato in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19. Chi sceglierà Satispay come strumento per la ricezione dei buoni spesa avrà la possibilità di spenderli in oltre trecento negozi di generi alimentari, tra cui panettieri, drogherie, macellerie, supermercati. La nostra piattaforma offrirà ai beneficiari dei buoni spesa il vantaggio di poter usufruire del contributo in maniera immediata, facile e intuitiva, sia nei tanti supermercati convenzionati della GDO, che sta dimostrando il suo ruolo centrale per la tenuta del Paese, che presso i piccoli esercenti particolarmente colpiti da questa crisi.

Per quanto riguarda Soldo, invece, il Comune accrediterà la somma su una delle carte prepagate emesse accettate all’interno del circuito Mastercard. La si potrà utilizzare in ogni esercizio commerciale con POS.

L’importo dei buoni spesa mensili messi a disposizione da Milano nell’ambito dell’emergenza coronavirus è pari a 150 euro per famiglie fino a tre componenti e 350 euro per quelle composte da più di tre persone. Agli aventi diritto vengono riconosciuti per due mensilità ed erogati in un’unica tranche.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti