Moblin 2, Linux se la fa coi netbook

Il progetto Intel per un ambiente operativo ottimizzato per i processori ultra-piccoli raggiunge un importante traguardo di sviluppo. Ancora molto lavoro rimane da fare, ma le potenzialità ci sono
Il progetto Intel per un ambiente operativo ottimizzato per i processori ultra-piccoli raggiunge un importante traguardo di sviluppo. Ancora molto lavoro rimane da fare, ma le potenzialità ci sono

Se iPhone ha il suo Mac OS X in versione ridotta, e Google ha tirato fuori dal cappello a cilindro Android, Intel continua a sviluppare in casa Moblin 2 , piattaforma open source che dovrebbe, una volta finalizzata, rappresentare la soluzione ideale da installare sui sistemi MID e netbook basati su processori Atom e Core 2.

Derivata in larga parte da Fedora , Moblin integra (per il momento) l’ambiente desktop a basso impatto prestazionale Xfce e la suite di applicativi PIM Pimlico acquisita l’anno scorso assieme al resto degli asset di OpenedHand. Su questa base Intel ha apportato e sta apportando un gran numero di personalizzazioni e ottimizzazioni , che includono una gestione della connessione a Internet specifica e tempi di boot decisamente ridotti.

Nonostante la scelta di soluzioni per netbook basate su Linux cominci a farsi interessante, infatti, il chipmaker è convinto che si possa fare di meglio per tirare fuori tutto il potenziale dei nuovi processori per sistemi low-cost, con cui ci si giocherà una parte della leadership tecnologica sugli scenari della convergenza tra elettronica, comunicazione e mondo digitale.

Trattandosi di una alpha, Moblin 2 non è al momento consigliabile per un utilizzo quotidiano. Chi l’ha provata dice tuttavia un gran bene della distro, con avanzamenti poco percepibili perché riguardanti soprattutto le tecnologie “core” della piattaforma ma con tempi di boot realmente superiori alla concorrenza .

Moblin 2 viene accreditato per girare su sistemi Acer Aspire One, Dell Mini 9 e Asus Eee PC 901, mancando ancora in quest’ultimo caso il supporto all’hardware per la connessione wireless. Le immagini ISO precompilate del proto-sistema operativo utili per un test sul campo sono disponibili sul sito ufficiale del progetto .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 01 2009
Link copiato negli appunti