Modern Warfare, licenziamenti e denunce

I creatori di Call Of Duty sono stati allontanati con l'accusa di tramare contro Activision. L'azienda ora rischia di dover ritardare l'uscita del settimo capitolo della serie

Roma – Il mese scorso Activision aveva licenziato i due fondatori di Infinity Ward (lo studio inglobato nel 2003 che aveva sviluppato Call Of Duty sin dal primo capitolo della saga) sostenendo che Jason West e Vince Zampella, questi i nomi dei due ex project manager, avessero violato il rapporto di fiducia con la casa madre intavolando trattative con un’azienda concorrente al fine di dare vita a una nuova società, appropriandosi di gran parte degli asset di Infinity Ward.

Secondo la controdenuncia depositata da Activision presso una corte di Los Angeles, nei mesi scorsi West e Zampella avrebbero volutamente rallentato l’evolversi della pre-produzione di Modern Warfare 3 , facendo ricadere la responsabilità dei ritardi sulla casa madre, accattivandosi nel frattempo le simpatie degli sviluppatori che avrebbero poi dovuto costituire il core della nuova azienda.

Modern Warfare 2 Perdere il team che lo scorso anno aveva rilasciato uno dei titoli di maggior successo dell’ultimo decennio, Modern Warfare 2 , avrebbe costituito un danno pesante non solo per l’immagine di Activision ma anche per il futuro della serie: non è chiaro se lo sviluppo di Modern Warfare 3 sia in corso oppure se sia momentaneamente congelato in attesa che venga chiarita la faccenda. In ogni caso l’azienda di Los Angeles ha approntato un nuova unità che dovrebbe prendersi cura del nuovo episodio della serie Call Of Duty, la cui uscita è prevista tra circa un anno.

Nel mirino di Activision vi è però anche Electronic Arts, uno dei maggiori competitor sul mercato dei videogame, accusata di aver favorito West e Zampella nel loro tentativo di spin off . La replica dell’azienda canadese si è concretizzata in un tweet nel quale viene citato un portavoce ufficiale che spiega di “non avere il tempo per commentare tutte le cause legali intentate da Activision nei loro confronti”.

Il rappresentante dello studio legale ÒMelveny & Myers, che difende West e Zampella, ha bollato le accuse di Activision come “false e oltraggiose” e i due ex sviluppatori in precedenza avevano denunciato Activision per il mancato pagamento di 36 milioni di dollari di royalty derivate dal successo planetario di Modern Warfare 2 .

Giorgio Pontico

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Liberta scrive:
    Dignitas
    Dignitas http://it.wikipedia.org/wiki/Dignitashttp://www.dignitas.ch/index.php?option=com_content&task=view&id=117&Itemid=166http://www.exit-italia.it/dignitas%20presentazione.htmNella speranza che nessuno debba mai averne bisogno...
  • Pro Eutanasia scrive:
    Su se stesso l'individuo è sovrano
    Su se stesso, sul proprio corpo e sulla propria mente, l'individuo è sovrano. John Stuart Mill E' incredibile come ancora al giorno d'oggi un concetto così chiaro ed evidente debba essere messo in discussione da un branco di bigotti integralisti che pretendono di decidere della vita degli altri. W la LIBERTA'
    • Fragy scrive:
      Re: Su se stesso l'individuo è sovrano
      - Scritto da: Pro Eutanasia
      E' incredibile come ancora al giorno d'oggi un
      concetto così chiaro ed evidente debba essere
      messo in discussione da un branco di bigotti
      integralisti che pretendono di decidere della
      vita degli
      altri.Non è questione di bigottismo (o almeno non solo) si tratta di controllo. Per mantenere questo tipo di società, è fondamentale che le persone siano gestite da pochi, non pensino od operino scelte usando il proprio discernimento.Se pensi non sei facilemnte controllabile e quindi ... pericoloso
  • Fetente scrive:
    Integralisti sempre e ovunque
    Il mondo è infestato dagli integralisti che vogliono a tutti i costi imporre agli altri il loro modo do pensare, di credere, di vivere. Non soddisfatti di vivere credendo alle favole più improbabili, pretendono che tutti si adeguino alle loro fantasie. E quando hanno in mano il potere politico, non esitano a produrre leggi inapplicabili, inutili e dannose, per obbligare i liberi pensatori a comportarsi come il gregge integralista.Censuratemi pure, tanto non cambia nulla lo stesso. E' solo uno sfogo.
    • Valeren scrive:
      Re: Integralisti sempre e ovunque
      C'è poco da censurare.E' lo stato dei fatti attuale a qualunque livello.
    • Davide scrive:
      Re: Integralisti sempre e ovunque
      - Scritto da: Fetente
      Il mondo è infestato dagli integralisti che
      vogliono a tutti i costi imporre agli altri il
      loro modo do pensare, di credere, di vivere. Non
      soddisfatti di vivere credendo alle favole più
      improbabili, pretendono che tutti si adeguino
      alle loro fantasie. E quando hanno in mano il
      potere politico, non esitano a produrre leggi
      inapplicabili, inutili e dannose, per obbligare i
      liberi pensatori a comportarsi come il gregge
      integralista.
      Censuratemi pure, tanto non cambia nulla lo
      stesso. E' solo uno
      sfogo.Esatto permettiamo tutto..basta soddisfare il proprio bisogno.Mi sembra giusto..Si chiama dittatura del relativismo...Il relativismo è la chiave per sprofondare nella più totale anarchia dove l'unico obbiettivo è la soddisfazione del proprio bisogno.
      • x x scrive:
        Re: Integralisti sempre e ovunque
        - Scritto da: Davide
        - Scritto da: Fetente

        Il mondo è infestato dagli integralisti che

        vogliono a tutti i costi imporre agli altri il

        loro modo do pensare, di credere, di vivere. Non

        soddisfatti di vivere credendo alle favole più

        improbabili, pretendono che tutti si adeguino

        alle loro fantasie. E quando hanno in mano il

        potere politico, non esitano a produrre leggi

        inapplicabili, inutili e dannose, per obbligare
        i

        liberi pensatori a comportarsi come il gregge

        integralista.

        Censuratemi pure, tanto non cambia nulla lo

        stesso. E' solo uno

        sfogo.

        Esatto permettiamo tutto..basta soddisfare il
        proprio
        bisogno.
        Mi sembra giusto..
        Si chiama dittatura del relativismo...
        Il relativismo è la chiave per sprofondare nella
        più totale anarchia dove l'unico obbiettivo è la
        soddisfazione del proprio
        bisogno.
      • Pro Eutanasia scrive:
        Re: Integralisti sempre e ovunque

        Esatto permettiamo tutto..basta soddisfare il
        proprio bisogno. Mi sembra giusto.Non è che sembra, E' giusto.Finché la mia libertà non lede la libertà altrui io posso fare tutto ciò che voglio.Se tu vuoi morire urlando di dolore da donare al tuo presunto dio fai pure, ma non ti azzardare a pretendere che io faccia altrettanto...
        Si chiama dittatura del relativismo...Frase totalmente senza senso.Il relativismo NON può essere, per definizione, una dittatura, in quanto nega l'esistenza della verità assoluta.Le dittature sono quelle di voialtri, che credete di essere i detentori della verità e vi sentite in diritto di imporre agli altri la vostra visione del mondo...
        Il relativismo è la chiave per sprofondare nella
        più totale anarchia dove l'unico obbiettivo è la
        soddisfazione del proprio bisogno.Quello si chiama edonismo .Almeno informati prima di parlare.
        • fhyth scrive:
          Re: Integralisti sempre e ovunque
          Affermare che la verità assoluta non esiste non è a sua volta una verità assoluta?
          • Dexter scrive:
            Re: Integralisti sempre e ovunque
            - Scritto da: fhyth
            Affermare che la verità assoluta non esiste non è
            a sua volta una verità
            assoluta?C'è una sola verità assoluta ed é la mia.Chi non é d'accordo, lo sgozzo.
          • professore scrive:
            Re: Integralisti sempre e ovunque
            - Scritto da: fhyth
            Affermare che la verità assoluta non esiste non è
            a sua volta una verità
            assoluta?Logicamente sta ad un livello tipologico diverso.E dal punto di vista sociale e pragmatico causa meno danni.
          • Pro Eutanasia scrive:
            Re: Integralisti sempre e ovunque

            Affermare che la verità assoluta non esiste non è
            a sua volta una verità assoluta?Non confondere linguaggio e metalinguaggio .Nella tua frase la prima occorrenza del termine verità assoluta fa riferimento ad una presunta verità assoluta intesa come principio etico mentre la seconda occorrenza fa riferimento al discorso sull'etica .
          • Undertaker scrive:
            Re: Integralisti sempre e ovunque
            - Scritto da: Pro Eutanasia

            Affermare che la verità assoluta non esiste non
            è

            a sua volta una verità assoluta?
            Non confondere linguaggio e
            metalinguaggio .
            Nella tua frase la prima occorrenza del termine
            verità assoluta fa riferimento ad una
            presunta verità assoluta intesa come principio
            etico mentre la seconda occorrenza fa
            riferimento al discorso
            sull'etica .applichiamo l'eutanasia ai filosofi
        • Dexter scrive:
          Re: Integralisti sempre e ovunque
          - Scritto da: Pro Eutanasia

          Se tu vuoi morire urlando di dolore da donare al
          tuo presunto dio fai pure, ma non ti azzardare a
          pretendere che io faccia
          altrettanto...
          Pretendere? Io ESIGO che tu muoia urlando di dolore e sto appunto organizzando in tal senso.Dopo, video su YouTube.
      • Fetente scrive:
        Re: Integralisti sempre e ovunque
        ha ha, dittatura del relativismo... ecco un altro che ripete a pappagallo le parolone del capo... se il relativismo è il male, cos'è allora il suo contrario, cioè l'assolutismo? forse l'assolutismo è il bene? Certo, lo è, per chi vuole obbligare tutti a pensarla alla stessa maniera. Assolutismo e dittatura vanno a braccetto, invece il relativismo è un principio di libertà. A me la libertà piace, ma non la impongo a nessuno. Invece i greggi di non-liberi vorrebbero tanto imporre a me le loro verità-assolute (o meglio, fantasie-assolute). Addio.
      • Problem scrive:
        Re: Integralisti sempre e ovunque
        - Scritto da: Davide
        Esatto permettiamo tutto..basta soddisfare il
        proprio bisogno.
        Mi sembra giusto..
        Si chiama dittatura del relativismo...Esatto VIETIAMO tutto... basta soddisfare il proprio bisogno.Mi sembra giusto...Si chiama dittatura del relativismo...
Chiudi i commenti