MSI porta in grembo un tablet

L'azienda ha rivelato che lancerà il suo primo slate nella seconda metà dell'anno. Un arco di tempo che consentirà al produttore taiwanese di osservare l'accoglienza sul mercato dell'Apple iPad

Roma – Ora che Apple ha finalmente svelato il suo tablet , lanciando ufficialmente la corsa alla conquista di questo giovane (ma non certo nuovo) segmento del mercato, si può scommettere che nel corso dell’anno i tablet privi di tastiera fisica, detti slate , diventeranno la novità di punta di molti player del settore. Oltre ad HP, che ha già mostrato un prototipo della sua lavagnetta digitale, e Asus, che proprio negli scorsi giorni ha confermato l’esistenza dell’ Eee Pad , a rivelare di essere al lavoro su uno slate è ora MSI.

Lo slate di MSI Il sales director dell’azienda taiwanese, Sambora Chen, ha detto a DigiTimes che il tablet di MSI raggiungerà il mercato nella seconda parte dell’anno ad un prezzo di circa 500 dollari. Il dispositivo si baserà sul system-on-chip Tegra di Nvidia, molto probabilmente quello di seconda generazione, ed avrà uno schermo touch da 10 pollici: una dimensione che sembra destinata a diventare uno standard per l’intera categoria.

Oltre a rivelare caratteristiche abbastanza scontate, come il fatto che il computer-tavoletta “sarà leggero e sottile”, Chen ha detto che la configurazione hardware del device sarà “flessibile”, nel senso che verrà declinata in diversi modelli, così da coprire più fasce di prezzo e una più ampia gamma di esigenze. Ma tali strategie, ha precisato il dirigente, verranno decise “sulla base della domanda”: come a dire che questo è un mercato ancora largamente sconosciuto, dove è meglio muoversi con estrema cautela (magari mandando in avanscoperta Apple e vedendo che succede).

Il fatto che lo slate di MSI avrà per cuore Tegra dice almeno due cose: supporterà il video HD e farà girare sistemi operativi che supportano l’architettura ARM, come quelli Linux-based e Windows Mobile. L’autonomia potrebbe aggirarsi, come nel caso dell’Apple iPad, intorno alle 10 ore.

Per il momento questo è tutto quello che è possibile ipotizzare sulla base di quanto rivelato da Chen, ma è probabile che le prime indiscrezioni sulle specifiche tecniche non tarderanno ad emergere.

Alessandro Del Rosso

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Franky scrive:
    25000 $ li dovrebbero dare le major....
    La signora in questione avrebbe dovuto pagare al massimo 30 $ cioe' il valore di ciascun brano ed al massimo una maggiorazione di 10$.... per il ritardo del pagamento... ma dato che gli hanno fatto subire uno stress enorme chiedendo quella cifra sproporzionata e mettendo la signora al centro di un proXXXXX mediatico...la signora avrebbe diritto ai danni morali per l'enorme stress che le hanno cagionato....io fossi in lei chiederei di pagare il valore dei brani e contemporaneamente chiederei 25000 $ di danni morali per lo stress subito...!!!!
  • ephestione scrive:
    Ultima offerta: tarallucci e vino
    Pur di evitare di proseguire con il procedimento legale sotto i riflettori dell'opinione pubblica, in cui verranno sicuramente umiliati tanto di più quanto più andrà per le lunghe la cosa, i persecutori con in testa la RIAA proporranno a Jammie Thomas-Rasset di patteggiare offrendo ai dirigenti una colazione a base di tarallucci e vino come "punizione simbolica"...
  • W Jammie scrive:
    Grande Jammie
    Grande Jammie, non mollare, siamo tutti con te!P-)
  • big scrive:
    forza mamma jammie
    speriamo che non si ritrovi poi a dover pagare cifre assurde,come già accaduto a chi ha provato a mettersi contro le maledette majors.Comunque forza mamma Jammie!!!!
  • Athenum scrive:
    forza mamma Jammie
    anche se non fa la paladina fa comunque benissimoanzi 24 dollari sono pure troppi...10 dollari sono più che sufficienti e che si stiano pure zitti....anzi che paghino i danni morali che hanno causato a questa signora e ai suoi figli
  • Paolo Garbet scrive:
    Standing ovation
    Sta facendo più lei per la libertà digitale di tutti i quaqquaraquà eletti e strapagati per lo stesso scopo. Anzi di solito questi ultimi fanno l'esatto opposto.
    • Gips scrive:
      Re: Standing ovation
      bhe, si è trovata in mezzo ad uno stormo di "volatili per diabetici"... è il classico momento "nuota o affoga"... deve combattere per se stessa in primo luogo, credo che di fare la paladina gliene importi poco....
      • LuNa scrive:
        Re: Standing ovation
        invece gli importa eccome, è mamma di due figli.questa non è una battaglia personale.
      • Valeren scrive:
        Re: Standing ovation
        A questo punto avrebbe accettato di pagare i 25K per uscire di scena col minimo dei danni.Invece vuole distruggerli.Da notare che più grande è il clamore, più grande sarà l'assegno che proprio le major (!!!) staccheranno per i diritti sulla sua storia.
      • W Jammie scrive:
        Re: Standing ovation

        deve combattere per se stessa
        in primo luogo, credo che di fare la paladina
        gliene importi poco....No, altrimenti avrebbe accettato l'accordo extra-giusdiziario.Le major tremano all'idea che si crei un precedente per cui un brano condiviso viene valutato qualche dollaro.P-)
  • picard12 scrive:
    speriamo vada fino in fondo
    In questo modo dimostrerà le assurde pretese delle majors..e si creerà un bel precedente...
    • Gips scrive:
      Re: speriamo vada fino in fondo
      putroppo valido solo negli USA.... sigh!
      • panda rossa scrive:
        Re: speriamo vada fino in fondo
        - Scritto da: Gips
        putroppo valido solo negli USA.... sigh!E' li' il fronte di questa guerra!
    • soulista scrive:
      Re: speriamo vada fino in fondo
      - Scritto da: picard12
      In questo modo dimostrerà le assurde pretese
      delle majors..e si creerà un bel
      precedente...più che un precedente, uno sXXXXXXXmento mediatico. E se avvenisse, spero sia un duro colpo, perchè devono sparire dalla faccia della terra: hanno ridotto la musica in fin di vita.
    • Reolix scrive:
      Re: speriamo vada fino in fondo
      "sarete fortunati se riuscirete a provare che vi devo restituire più di 24 dollari"...è tutto li il proXXXXX, stabilire un importo su basi inventate...E' la più bella frase pronunziata negli ultimi anni contro questi criminali
    • Funz scrive:
      Re: speriamo vada fino in fondo
      - Scritto da: picard12
      In questo modo dimostrerà le assurde pretese
      delle majors..e si creerà un bel
      precedente...Tanto la signora è nullatenente, 24mila o 54mila non fa molta differenza.
Chiudi i commenti