Un Eee Pad fa primavera?

Con l'arrivo della bella stagione Asus potrebbe svelare il primo Eee PC basato sulla piattaforma ION 2 di Nvidia. Seguito dal primo esemplare di tablet Eee Pad

Roma – Tra le indiscrezioni più interessanti relative ai futuri prodotti di Asus vi sono quelle su un Eee PC con Nvidia ION 2 e sul primo esemplare di Eee Pad . Entrambi i rumors provengono dal sempre ben informato sito taiwanese DigiTimes , secondo il quale l’Eee PC con ION 2 arriverà ad aprile e l’Eee Pad sarà presentato a giugno.

La fonte asiatica non ha rivelato alcun dettaglio sul futuro modello di Eee PC con ION 2: al momento si può solo immaginare che il system on chip di Nvidia verrà affiancato alla neonata piattaforma Atom Pine Trail, che nella sua declinazione per netbook è oggi costituita dalla CPU N450 e dal chipset NM10 Express.

Attualmente si conosce pochissimo anche di ION 2. Secondo le indiscrezioni questo nuovo SoC dovrebbe essere costituito dalla GPU GeForce G310, capace di fornire performance significativamente migliori rispetto alla GeForce 9400M integrata nello ION di prima generazione.

Solo pochi giorni fa erano emerse indiscrezioni su un altro prodotto di Asus basato su ION 2, l’ Eee Top ET2010PNT con schermo touch da 20 pollici.

Per quanto riguarda il presunto Eee Pad, che EeePC.it associa al prototipo di tablet PC che – protetto da una teca di vetro – ha fatto bella mostra di sé presso il recente CES di Las Vegas, DigiTimes afferma che la presentazione ufficiale dovrebbe avvenire in occasione del prossimo Computex Taipei 2010, in programma dal primo al 5 giugno prossimo.

L’Eee Pad (nome ancora non ufficiale) dovrebbe utilizzare il SoC Tegra 2 di Nvidia, capace di supportate il video Full HD, ed avere un prezzo inferiore ai 500 dollari.

Prodotto da Pegatron Technology, una sussidiaria di Asus, l’Eee Pad potrebbe arrivare sui mercati europei soltanto nella seconda parte dell’anno.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The Punisher scrive:
    Non e' il primo
    Dalle prime righe dell'articolo sembra quasi che sia il primo sito del governo britannico "Lanciato il sito del Governo del Regno Unito patrocinato da Sir Berners-Lee"In realta' non e' cosi'.Il sito http://www.direct.gov.uk che e' il portale governativo che fornisce informazioni ai residenti in Gran Bretagna sui servizi disponibili (sanita', motorizzazione, cittadinanza, leggi sul lavoro, ecc... ecc...) e' in funzione dall'Aprile 2004.E' una comodissima fonte di informazione e funziona molto bene direi: io l'ho usato per trovare il medico generico, per informazioni sulle tasse, per informazioni su come cambiare la targa della moto da italiana a britannica, ecc..Tra l'altro ora che mi ricordo a breve mi scade la patente ed al consolato italiano mi hanno detto che devo rinnovarla qui e quindi cambiarla con quella UK: appena finito di scrivere vado a dare un'occhiata.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2010 14.18-----------------------------------------------------------
  • Giuseppe scrive:
    e noi ?
    quando in Italia raggiungeremo lo stesso livello di innovazione ?
    • Redpill scrive:
      Re: e noi ?
      Mai e se dovesse accadere grideremmo alla violazione di qualche ideale perbenista a scelta.Basta guardare cosa è sucXXXXX per le dichiarazioni dei redditi pubblicate online (ma cmq liberamente consultabili all'Agenzia delle Entrate).Se poi provassimo a geotaggare le buche per strada la mappa diventerebbe coperta di tag ed illeggibile. Forse potremmo taggare i tratti di strada in perfetto stato xD- Scritto da: Giuseppe
      quando in Italia raggiungeremo lo stesso livello
      di innovazione
      ?
Chiudi i commenti