Napoli, mega-operazione antipirati

12 gli arrestati dai Carabinieri in un blitz che ha portato alla luce un deposito di materiale. CD, DVD e giochi per Playstation. Nel napoletano il mercato nero è fiorente e secondo le autorità danneggia tutti


Roma – Da Napoli è giunta ieri la notizia di un’operazione dei Carabinieri che ha portato alla scoperta di un importante deposito di materiale audio-visivo contraffatto che riforniva numerosi ambulanti nel napoletano.

A quanto riferito dal Nucleo operativo della compagnia Napoli Vomero, sono state arrestate 12 persone e sono stati sequestrati circa 1.500 DVD, 33.500 CD pirata, non solo musicali ma anche contenenti giochi contraffatti per Playstation e Playstation 2.

Le indagini sono state avviate con l’osservazione degli ambulanti, generalmente extracomunitari, che vendono in nero i CD fasulli in piazza Mercato e nella zona di via Lavinaio. Dopo un primo sequestro, le forze dell’ordine hanno seguito altri ambulanti scoprendo quello che viene definito un “megadeposito”.

Oltre ai 12 arrestati sono stati denunciati quattro minorenni, tutti accusati di aver concorso alla violazione delle attuali normative sul diritto d’autore. Sequestrati anche 2450 euro mentre il valore del materiale ritrovato dai Carabinieri viene stimato in 183mila euro, una somma calcolata su quanto sarebbe stato ottenuto vendendo quei CD e DVD sul mercato nero.

Secondo le forze dell’ordine nel napoletano il mercato illegale di questi materiali continua a fiorire, come dimostrano le operazioni svolte negli ultimi due anni. Se nel 2001 sono state arrestate o denunciate circa 250 persone, con sequestri per 82.300 CD di giochi per Playstation, 160mila CD musicali e decine di migliaia di cassette audio e video, lo scorso giugno sono stati individuati laboratori pirata dotati di decine e decine di masterizzatori.

Il “consuntivo” 2002 parla fino a questo momento di denunce e arresti per 350 persone e di sequestri per 80mila CD di Playstation contraffatti, 27mila musicassette, 12mila videocassette e circa 400mila CD musicali.

La crescita del mercato della contraffazione nel napoletano, all’attenzione non solo delle autorità di Napoli ma anche della SIAE e più in generale dell’industria degli editori, viene ritenuta un vero e proprio “flagello” per l’economia locale, per le ricadute negative sull’occupazione e per le ripercussioni sulla produzione industriale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Funzionari pubblici: dov'e` la dignita'?
    Visto che questi galantuomini sono cosi`"sicuri" di aver costruito qualcosa distabile ed inaffondabile a provadi hacker, cracker e salatinifinche` ne avro' la possibilita'in merito alla tecnologia Palladiumpretendero' dalla Microsoft e dalla Intelprecise garanzie sugli eventuali dannicausati dal loro software e dal loro hardware;ove la Micro$oft perseverasse nellastipula di licenze che non garantisconoalcunche` all'utente risultera` evidentel'intenzione truffaldina di questamultinazionale americana monopolista;e` inaccettabile vincolare l'utentenella libera scelta del software senzagarantire in alcun modo la riservatezzadei dati; io vorrei sapere come diamine fala Microsoft a vincere le gare d'appaltonella pubblica amministrazione;conosco fin troppo bene il mondo Windows,e le licenze capestro di Windows,IIS, Visual Studio, Office, talmente sfavorevoliper l'utente da essere definitivamente ILLEGALI; ripeto, non vedo come facciano a vinceregli appalti;provo a mettermi nei panni deipubblici funzionari:pecunia non olet, e la dignita'a volte non si sa cosa sia...Pino Silvestrel1vo8f1yv9hw08a001@sneakemail.com
  • Anonimo scrive:
    INTEL avanti anni luce...
    per quelli che pensano questo, forse farà comodo un riassuntino.INTEL adesso immetterà sul mercato delle CPU con doppio core (HyperThreading) che aumentano la velocità di calcolo in apps MultiThreaded dal 10 al 30% e questo a livello hardware, quando si sa benissimo che sulle macchine dual, se il sw è scritto particolarmente bene, la potenza aumenta anche del 80/90% (ho provato con mental ray e questo è il mio risultato)e questa è la prima ca**ata ma è inevitabile perchè coi prezzi che fanno, INTEL non può fare un dual P4 se no ci vuole un alimentatore da 600watt che aumenterebbe il prezzo di 100 euro su una macchina completa che già costa 3/400 euro in più sui modelli di punta rispetto ad AMD.Seconda cosa:AMD, come è successo per l'athlonXP, introduce feature che aumentano le prestazioni a livello intrinseco, senza per forza inserire SIMD che vengono sfruttate solo con software appositamente scritto.Non cè bisogno di software ottimizzato per vedere la potenza degli AthlonXP, mentre se vuoi vedere scheggiare il P4 devi sperare che il programma che usi sia ottimizzato anche per SSE2, simd che guarda caso saranno introdotte anche dalla prox famiglia di CPU AMD (hammer)terza cosa, vogliamo parlare delle future CPU a 64Bit ?Voglio vedere cosa sceglierà la gente se una CPU compatibile SOLO con apps a 64Bit (INTEL) oppure una CPU compatibile anche con il vecchio codice a 32Bit (AMD)...
    • Anonimo scrive:
      Re: INTEL avanti anni luce...
      giusto per fartelo sapere, sperando che non ci rimani male, ia64 lavora anche in protected mode a 32bit (e se non ricordo male supporta anche il big real mode e il real mode), come ci lavora tranquillamente x86-64 (tra l'altro x86-64 lavora in RM32, PM32, PM64 e un'altra modalità che ha un nome strampalato e quindi non me la ricordo), ma studiare prima di parlare no? boh è così difficile, capisco che dire che amd è meglio di intel vada di moda e ti fa sembrare uno alternativo che usa il cervello per scegliere, però le cose valutale per quello che sono, e non per quello che la gente ti dice che siano
      • Anonimo scrive:
        Re: INTEL avanti anni luce...
        - Scritto da: ...
        giusto per fartelo sapere, sperando che non
        ci rimani male, ia64 lavora anche in
        protected mode a 32bit (e se non ricordo
        male supporta anche il big real mode e il
        real mode), come ci lavora tranquillamente
        x86-64 (tra l'altro x86-64 lavora in RM32,
        PM32, PM64 e un'altra modalità che ha un
        nome strampalato e quindi non me la
        ricordo), ma studiare prima di parlare no?
        boh è così difficile, capisco che dire che
        amd è meglio di intel vada di moda e ti fa
        sembrare uno alternativo che usa il cervello
        per scegliere, però le cose valutale per
        quello che sono, e non per quello che la
        gente ti dice che sianomah che ti devo dire, io l'ho letto ovunque ci sta che INTEL stia lavorando a quello che dici tu, ma la stessa INTEL disse che il codice a 32Bit sarebbe andato in emulazione, ignorante io o cazzoni loro ?
        • Anonimo scrive:
          Re: INTEL avanti anni luce...
          l'intel non ha mai parlato di emulazione, semplicemente l'itanium è in grado di riconoscere ed eseguire le istruzioni per x86, ma non le emula, se non mi credi puoi scaricarti i 3 documenti, stano su developer.intel.com e vedi la modalità a 32bit
  • Anonimo scrive:
    L'amd può chiudere
    Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per stabilità, compatibilità e velocità con gli ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare giù la saracinesca e andare per boschi... tra l'altro con Linux amd fa compassione... manco si installa...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...Mi dai il numero del tuo pusher?Vende della roba buonissima, a giudicaredal viaggio che ti sei fatto.I benchmark in cui Intel batte Amd per velocitàe stabilità da dove li hai presi? da www.forzaIntel.com?Ah, comunque io ho a casa una macchina Amd e Linux gira che è na' bellezza.(Certo, ho dovuto togliere l'overclock perchè causava dei freeze al sistema che con win non avevo.. ma non si sente quasi la differenza)Saluti, Ryo Takatsuki
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere

      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...si hanno messo un check nel kernel, se vede un processore amd sistematicamente va in kernelpanic... ma daiiii...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...Giocondo ma che stai dicendo......Intel batte AMD solo con i nuovissimi proc (2.4 e 2.53) che però costano un fottio.Per quanto riguarda la compatibilità non vedo quale software non sia compatibile...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...il mio lavoro prevede calcoli pesanti con macchine con 1.5 giga di ram e qualche centinaio di giga di hd, giusto per dare un metro di valutazione.Abbiamo sia intel che amd, con os linux, e dato che il nostro lavoro consente spesso di fare benchmarking sul calcolo spinto, abbiamo fatto qualche test.A noi risulta che amd batte intel sia in prestazioni sia in costo.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...avanti anni luce?basta un 2000Mhz AMD per battere un 2533Mhz INTELquindi un AMD 2200Mhz dovrebbe stare al passo con il 2800Mhz INTEL più o meno e questo con un buon margine di Mhz in meno, quindi mi sembra che il discorso sia contrario.AMD ha introdotto il Quantispeed e se vuoi sapere di cosa parlo leggiti- http://www.hwzone.it/html/text.php?id=252&pagina=5&fotomostrate=4 - per sapere cosa è e le features che hanno gli athlon XP/MP.INTEL ha introdotto SSE2 che vengono sfruttate SOLO con software ottimizzato e non sono una features sempre e comunque fruibile come il quantispeed che è una vera e propria tecnologia capace di comportare aumenti di prestazioni in qualsiasi applicazione (uno dei motivi dell'introduzione del TPI)Stabilita? beh la mia Workstation AMD non si pianta MAI ed ha retto per tutta l'estate al caldo torrido con due dissipatori da 11 euro l'uno, ancora si parla di stabilità?Un po come parlare del milan di adesso e nominare il mitico Van Basten...bellissima la perla di linux...Ho comperato la STESSA configurazione che è stata recensita su linux&c di qualche mese fa.i redattori che hanno lavorato all'articolo sono rimasti sorpresi non tanto dalla stabilità che era già stata confermata ma soprattutto dalla velocità e della compilazione del kernel (sotto i due minuti se non ricordo male) e della velocità degli applicativi ricompilati per athlon...E se la memoria non mi tradisce, il punto di forza di quella Workstation era proprio la stabilità nonchè la potenza ed il costo contenuto....
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Già l'Intel è anni luce avanti ad amd per
      stabilità, compatibilità e velocità con gli
      ultimi P4. Con questa mossa, Amd può tirare
      giù la saracinesca e andare per boschi...
      tra l'altro con Linux amd fa compassione...
      manco si installa...Mai avuto problemi di compatibilita' con AMD.Uso Linux su Athlon XP 1600: mai avuto nessunproblema ... e ci ho finito Return to CastleWolfenstein in piena estate :-)Mai un crash.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: L'amd può chiudere
      Solo uno che abita ad Abbiategrasso poteva scrivere una cazzata simile...ehehehscherzo.Amd è più veloce in molti campi, scalda un pò di più è vero, ma non me può fregare di meno!Ora i prezzi sono simili, ma prima si risparmiava anche un bel pò a comprare Amd.E poi ti compri un AMD e hai anche le istr. SSE.La compatibilità è 100%, perchè C. G. se non lo sai le istruzioni sono standard, e un processore x86 rimarrà sempre un x86 nonostante la marca.Fatti un giro su www.tomshardware.com leggi i benchmark del Athlon xp 2200 e 2600...Ciaoooo
      • Anonimo scrive:
        Re: L'amd può chiudere

        La compatibilità è 100%, perchè C. G. se non
        lo sai le istruzioni sono standard, e un
        processore x86 rimarrà sempre un x86
        nonostante la marca.io avevo un cyrix pr200+ ma mi dava dei problemi con molti programmi, specialmente ma non solo giochi, ma anche già vecchi ai tempi, per cui dubito che fossero problemi legati all'uso delle mmx di tali programmi.Sai darmi qualche spiegazione o link in proposito?ps. credo che ormai questi problemi siano ridotti al minimo sulle nuove cpu di amd e via, se qualcuno sa qualcosa di preciso in merito lo vedrei volentieri.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'amd può chiudere

        ho un DualMP 1800+quando vengo a trovarti? ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'amd può chiudere
          - Scritto da: godzilla

          ho un DualMP 1800+

          quando vengo a trovarti? ;)hehehehè stata una scelta sofferta, in fondo lo uso solo con 3ds max e poco altro ma sono contento, in fin dei conti è un mostro da meno di 2k euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'amd può chiudere
        bellissimi i benchmark di tom's hardware, quando usci la g400 e poi la geforce, fecero un benchmark in cui la g400 batteva nettamente la geforce, una settimana dopo la geforce batteva nettamente la g400, i misteri della vita, mi sa che nvidia ha speso milioni in promozioni "io ti pago tu mi fai vincere il benchmark", come ha fatto amd con il suo athlon, spende i soldi per i benchmark e poi ti rifila un processore fatto con materiali scadenti (non si spiega l'elevata temperatura l'instabilità quando viene raggiunta), pretendendo di essere il più veloce che esiste, quando mettendo un p4 hai un pc potentissimo, che non scalda per niente e funziona bene, certo magari farai quei 2 frame in meno a Quake3, ma sinceramente a me non cambiano la vita
  • Anonimo scrive:
    gia si vendono pochi computer...
    vogliamo andare avanti su questa strada ????
    • Anonimo scrive:
      Re: gia si vendono pochi computer...
      - Scritto da: blah
      vogliamo andare avanti su questa strada ????Cosa c'e' di meglio che imporre un cambiamento radicale (per questioni di sicurezza, of course) per dare po' d'ossigeno al mercato?
      • Anonimo scrive:
        Re: gia si vendono pochi computer...


        vogliamo andare avanti su questa strada
        ????

        Cosa c'e' di meglio che imporre un
        cambiamento radicale (per questioni di
        sicurezza, of course) per dare po'
        d'ossigeno al mercato?si ma non trasformando il tv in videoregistratore che fa tutto quello che vuole lui e mai quello che vuoi te che si risolve il problema...tralasciando che la sicurezza e solo una c*****...basta poco per fregare un sistema cosi...UNA MACCHINA NON SARA MAI PIU INTELLIGENTE DI UNA PERSONA...(magari puo essere piu intelligente della media, ma tutto qua)
  • Anonimo scrive:
    Re: proposta semplice semplice
    la mia paura è che con questa cosa sia d'accordo qualcuno sopra ad INTEL e M$ e che questo qualcuno lo imponga a livello legale anche negli altri OS.In fondo è creato per combattere l'illegalità e sicuramente pilotato da qualche organo competente...
  • Anonimo scrive:
    Palladium sta spaccando in due...
    Ok, capisco che M$ sta tentando il tutto per tutto,capisco anche che Intel da brava amica di M$ vede nel palladium la possibilita' di spazzare via la concorrenza.. (duo Wintel..).Mettiamo che il palladium vinca la sua battaglia:- Nessun produttore di hardware potra' esimersi dall'associarsi al palladium, altrimenti verra'spazzato via ("... ah la tua scheda video non giraperche' non si fa riconoscere...")- La RIAA e le sue consorelle avranno finalmentela carta vincente per spezzare le reni al P2P.- Gli utenti pagheranno anche per respirare.- Linux diventerebbe prodotto di nicchia perche'comincerebbero a ridursi i produttori di hardwareper questo SO, alla fine cadrebbe nell'oblio.- vivremo tutti col sorriso ebete stampato in faccia.Ma....... mettiamo invece che succede questo:- M$ non riesce ad imporsi sul mercato mondiale con il suo Palladium (nel quale sta investendo granparte del suo futuro).- Intel visto che AMD o un altro piccolo produttore (cyrix?) stanno mangiando fette notevoli di mercatoalla faccia sua decide di continuare a produrre chip che NON supportano IL GRANDE FRATELLO (lagrande sorella?), con grande rabbia da parte di M$...- Linux nel frattempo (diciamo tra 1 annetto) e' diventato molto piu' user friendly e molte societa' di piccole medie dimensioni visto il ridotto costo di utilizzo sono passate al software OS, facendo guadagnare una consistente fetta del settore desktop (diciamo un 20% mondiale inclusa quindi cina e paesi in via di sviluppo).- Alcune grosse societa' (IBM? ) scalzano M$ dal trono associandosi o inglobando soluzioni alternative di OS, (Vedi es. IMB-REDHAT) e dannoil benservito ai sistemi di controllo tipoPalladium (almeno in un primo tempo..)- La riaa e sorelle cadranno in pezzi vista lamanifesta incapacita' di controllare il copyrightcon i loro metodi da baroni... sicuramente nascera' qualcosa di simile ma che avra' piu'coscienza e magari tutelera' in modo differentegli artisti (che sono esistiti da sempre.. anchesenza la riaa e la siae.. :-) ).... chi decidera' come andra' e chi vincera'?semplice..noi utenti :-)quindi cerchiamo di fare con coscienza le scelteche si porranno da qui in avanti...buona coscienza a tutti :-)ergo
    • Anonimo scrive:
      Premio Panerai 2002
      The winner is....- Scritto da: Tyrexionibus....
      sistema operativo è nato). Perciò,
      riflettendo un poco su tutte queste cose,
      una conclusione giusta sarebbe favorire
      Microsoft in quanto Linux e l'Open Source,
      se fosse vero quello che tutti i lamer
      ammettono, spazzerebbe via Microsoft in un
      batter d'occhio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Premio Panerai 2002
        sono d'accordo con te ,sharon , ma secondo me il premio va assegnato per questa frase:" Ma dopotutto si meriterebbe di farlo, perché alla fine Bill Gates ha avuto soltanto l'idea di semplificare l'uso di un sistema operativo, ed è stato contestato dai *lamer* che da anni usano Linux e che si ritenevano i più grandi hacker del pianeta. Microsoft lotta per scopi pacifici"ma dove vive questo ??la parola 'monopolio' l'avra mai sentita dire ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Premio Panerai 2002
        - Scritto da: Sharon Stone
        The winner is....

        - Scritto da: Tyrexionibus
        ....

        sistema operativo è nato). Perciò,

        riflettendo un poco su tutte queste cose,

        una conclusione giusta sarebbe favorire

        Microsoft in quanto Linux e l'Open Source,

        se fosse vero quello che tutti i lamer

        ammettono, spazzerebbe via Microsoft in un

        batter d'occhio.

        ROFL, ha scritto una sequela di Frombolate impressionanti... c'e' da preoccuparsi...ve ne elenco una particolarmente bella (sono ancora agghiacciato da quello che ha scritto):smurf = smurf sono i puffi, quello che forse intendevi e' che la gente "puffa" le cose? :-)http://www-personal.umich.edu/~mule/smurfgen.htmlsegui l'url e fatti uno smurf :-)se intendi attatti di tipo DoS allora beh.. ci sonomille modi di farli..
        • Anonimo scrive:
          Re: Premio Panerai 2002
          - Scritto da: ergo[CUT]
          smurf = smurf sono i puffi, quello che forse
          intendevi e' che la gente "puffa" le cose?
          :-)ROTFLISSIMO.....Allora da domani inizio a produrre la distroGargamellinux 0.0.1.... "Per l'acher che non deve puffare....mai"Me l'immagino l'utente che chiama il sysadmin:U:"Aiuto, aiuto, mi hanno puffato il PC"S:"Vedo, ma tu ti sei ricordato di puffare la password l'altro giorno?"U:"No, stavo puffando a prato fiorito"Il mio braccio sinistro sta ridendo da solo...Saluti, Ryo Takatsuki
          • Anonimo scrive:
            Re: Premio Panerai 2002
            - Scritto da: Jabbawack


            - Scritto da: ergo
            [CUT]

            smurf = smurf sono i puffi, quello che
            forse

            intendevi e' che la gente "puffa" le cose?

            :-)

            ROTFLISSIMO.....

            Allora da domani inizio a produrre la distro
            Gargamellinux 0.0.1....
            "Per l'acher che non deve puffare....mai"

            Me l'immagino l'utente che chiama il
            sysadmin:
            U:"Aiuto, aiuto, mi hanno puffato il PC"
            S:"Vedo, ma tu ti sei ricordato di puffare
            la
            password l'altro giorno?"
            U:"No, stavo puffando a prato fiorito"

            Il mio braccio sinistro sta ridendo da
            solo...

            Saluti,
            Ryo TakatsukiPer la serie "il riso abbonda sulla bocca degli stolti"... Il post a cui queste risposte sono riferite non voleva a mio avviso essere una disquisizione tecnica sulle varie cose *illegali* che si possono fare con un elaboratore... voleva solo esprimere un parere, se vogliamo un'interpretazione, riguardo alla "diatriba" linux-windows. Se poi per farsi vedere(da chi?) qualcuno tira le "bacchettate", senza sfiorare minimamente l'argomento... beh, a mio avviso si scade palesemente nell'off-topic... una domanda se invece di *smurf* avesse scritto la parola giusta(sinceramente io non la so e non mi interessa nemmeno saperla)? sarebbe cambiato qualcosa???? non credo... Purtroppo in questi forum, ho notato che molto spesso quando le argomentazioni iniziano a scarseggiare, si inizia con il classico: "io so di + di te"... mah....Detto questo mi "schiero" pienamente con il post cui sopra...Bye J k CPS. So che riceverò critiche a questo post, ma x favore le voglio direttamente... pargolo@freemail.itICQ 34130647
      • Anonimo scrive:
        Re: Premio Panerai 2002

        The winner is....

        - Scritto da: Tyrexionibusmio dio che serie di trollaggini mostruose... e lo vedo solo adesso, che peccato... premio imho meritatissimo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium sta spaccando in due...
      se palladium si difonde, io sicuramente mi comprero' una sun blade, personal di alta qualità, a 995$. ci monto sopra staroffice e buonanotte al secchio, con buona pace di ms, palladium e tutto cio' che ci gira attorno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium sta spaccando in due...
      Penso che tu abbia già detto tutto....sono d'accordo con te al 1000% io uso windows solo per giocare. L'interfaccia di linux è intuitiva come quella di windows bisogna farci solo un pò la mano e l'occhio un pò come quando cambi cellulare e passi da una marca ad un'altra....
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium sta spaccando in due...
      Cè un piccolo particolare che sembra non essere chiaro, se microsoft intende mettere in piedi realmente un sistema come Palladium non può imporlo al mercato. Gli utenti che adesso utilizzano versioni di windows come sistema operativo non si butteranno a occhi chiusi su una piattaforma proprietaria che se da una parte promette maggiore sicurezza dall'altra obbliga ad utilizzare comonenti hardware e software ammessi da microsoft.Ed i fornitori hardware seguiranno il mercato, indipendentemente da quello che vuole fare microsoft.Le ragioni per qui windows si è diffuso le conosciamo tutti ma una scelta del genere puo mettere in ginocchio anche la microsoft Immaginate se XP fosse utilizzabile solo con i comonenti e il software che decide microsoftChi mai lo avrebbe acquistato ?SalutiStefano
      • Anonimo scrive:
        Re: Palladium sta spaccando in due...
        - Scritto da: Stefano

        Cè un piccolo particolare che sembra non
        essere chiaro, se microsoft intende mettere
        in piedi realmente un sistema come Palladium
        non può imporlo al mercato. Gli utenti che
        adesso utilizzano versioni di windows come
        sistema operativo non si butteranno a occhi
        chiusi su una piattaforma proprietaria che
        se da una parte
        promette maggiore sicurezza dall'altra
        obbliga ad utilizzare comonenti hardware e
        software ammessi da microsoft.Sei così sicuro ? Quanti sono i componenti hardware per i quali esistono driver solo per Windows (a cominciare dai "winmodem", chiamati così chissà per quale ragione...) ? Quanti sono quelli che si chiedono, quando comprano una periferica, se potrà essere utilizzata anche su altri sistemi ? Quanti sono quelli che non sanno neppure che esistono altri sistemi operativi ? Quanti comprano un PC al supermercato o in una grande catena informatica senza neppure sapere cosa c'è dentro ?
        Ed i fornitori hardware seguiranno il
        mercato, indipendentemente da quello che
        vuole fare microsoft.Questo si. Ma se il mercato va in quella direzione..Probabilmente i produttori faranno i loro prodotti con uno switch per abilitare o escludere il chip Palladium...ma di certo il chip costa, il produttore HW non lavora per la fama e il chip non lo paga M$. Quindi non capisco perchè io, come utente, debba pagare per le pensate di M$ che nella migliore delle ipotesi servono a dare all'utente la sicurezza non garantita da un s.o. non sicuro, ma più probabilmente servono solo a impedire le copie abusive di sw e musica, e quindi a dare sicurezza non all'utente ma alla M$ e ale case discografiche. Non lo capisco a maggior ragione visto che abitualmente non uso sistemi operativi M$, e quindi dovrei comprare periferiche dotate del famoso (e costoso) chippettino per poi doverlo escludere.
        Le ragioni per qui windows si è diffuso le
        conosciamo tutti ma una scelta del genere
        puo mettere in ginocchio anche la microsoft
        Immaginate se XP fosse utilizzabile solo con
        i comonenti e il software che decide
        microsoft
        Chi mai lo avrebbe acquistato ?Beh...se la M$ sbaglia i calcoli sono cavoli suoi....Ma, purtroppo, ho paura che il "giochetto" potrebbe anche riuscirci....
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium sta spaccando in due...
      ti do' un consiglio: se non sai di cosa parli, evita. sembri uno di quegli articoletti senza capo né coda che compaiono ogni tanto su HappyWeb...
  • Anonimo scrive:
    ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
    nei chip.BASTA con il monopolio dei prugrammatur smanettun, nel prossimo futuro tutte le funzionalita integrate nei chip
    • Anonimo scrive:
      Re: ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
      guarda che le cpu non le fa' solo intel e non esiste solo x86 (per fortuna), basta passare a cpu serie come sparc o alpha.
      • Anonimo scrive:
        Re: ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
        finche' la maggior parte del sw professionale di qualita' cosi' come i vari videogiochi gireranno su x86 non e' cosi' semplice passare ad un altro sistema...il fatto e' che la coppia x86-win garantisce abbondanza di sw di alta qualita' (non sto parlando di sicurezza) ed e' questo lo scoglio ad un "trasloco" su un altro sistema
        • Anonimo scrive:
          Re: ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
          tutto il software di cui necessito io (e tante altre persone) gira anche su cpu serie, quindi personalmente problemi a traslocare non ne ho; poi certo se fai il uebbedesigner o altre cose cosi'fatti tuoi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
        - Scritto da: PorcoWeb
        guarda che le cpu non le fa' solo intel e
        non esiste solo x86 (per fortuna), basta
        passare a cpu serie come sparc o alpha.Gran bella cpu l'alpha della Digital!peccato che la Digital non esiste più, l'ha comprata Compaq che è stata comprata da HP.E gli schemi delle cpu alpha sono stati acquistati da Intel che ne ha usato delle parti per Itanium...peccato.... :o(
    • Anonimo scrive:
      Re: ADDIO PROGRAMMATORE fra poco tutto integrato
      - Scritto da: addiosmanetun
      nei chip.

      BASTA con il monopolio dei prugrammatur
      smanettun, nel prossimo futuro tutte le
      funzionalita integrate nei chipSe poi spieghi cosa vuol dire questa affermazionecapotica, mi fai un piacere! A me sembra inveceche i nuovi chip forniranno ancora piu' funzionalita' potenzialmente sfruttabili dal SO,e quindi esattamente il contrario. Controllarecon thread separati le unita' logiche del processoree' uno scherzo da SO niente affatto banale, unabella sfida architetturale.Che poi come spesso capiti. i SO arrivino secolidopo a utilizzare a fondo le possibilita' offertedal microprocessore, questo e' un altro paio di maniche...
  • Anonimo scrive:
    Suicidio o cosa??
    La politica di M$/intel è chiaramente quella di attirare il favore della RIAA e delle major discografiche e cinematografiche.Commercialmente M$ non è un'azienda stupida (lo a dimostrato riuscendo a vendere milioni di sistemi ignobili in tutto il mondo).Le cose sono due: o 1)hanno la certezza di riuscire ad imporre all'utente (semi-ignaro) il loro sistema, che di fatto lo priva delle sue libertà, con la scusa di un sistema più sicuro (ma dove????) o 2)è una mossa estrema e suicida per non perdere la leadership del mercato; se gli riesce fanno fuori tutti gli altri, sennò si accontenteranno di dividere, con gli altri, un libero mercato.Confido nella saggezza dell'utente finale, anche se so che M$ non ha quasi mai sbagliato i propri conti :(Una nota particolare riguarda la questione della sicurezza dei dati digitali. Ci sono molti software più che sicuri per farlo, a cominciare da GPG (gratuito) per finire ai filesystem crittati. Crittare e proteggere i vostri "dati sensibili" su disco è un'operazione semplice e gratuita che non necessita di alcun tipo di supporto HW, ma solo di un minimo d'accortezza. Non fatevi abbindolare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Suicidio o cosa??

      Una nota particolare riguarda la questione
      della sicurezza dei dati digitali. Ci sono
      molti software più che sicuri per farlo, a
      cominciare da GPG (gratuito) per finire ai
      filesystem crittati. Crittare e proteggere i
      vostri "dati sensibili" su disco è
      un'operazione semplice e gratuita che non
      necessita di alcun tipo di supporto HW, ma
      solo di un minimo d'accortezza. credo che la strategia di intel creare un sistema sicuro a partire dall'hardware, in cui il flusso di dati, compreso quello da e per le periferiche essenziali, sia sempre in condizioni di sicurezza.A parte questo la sicurezza informatica è più un obiettivo a cui tendere che non un punto da raggiungere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Suicidio o cosa??
        - Scritto da: pesce lessoHai colto lo spirito..Guarda che così entriamo in sintonia :)[CUT]
        credo che la strategia di intel creare un
        sistema sicuro a partire dall'hardware, in
        cui il flusso di dati, compreso quello da e
        per le periferiche essenziali, sia sempre in
        condizioni di sicurezza.Cioè?? potrei avere qualcuno che spia le mie "piattine" o i miei bus IDE e PCI??
        A parte questo la sicurezza informatica è
        più un obiettivo a cui tendere che non un
        punto da raggiungere.Su questo mi trovi profondamente d'accordo (sarà l'effetto della sintonia? :) solo che non mi sembra cosa sana camuffare un "tentato standard" come Palladium, che di fatto limita la libertà di un utente e la sua privacy, col solito: "lo facciamo per voi, per la vostra sicurezza".... per carita!!Ci sono infiniti modi più sani di "tendere" alla sicurezza, è importante che l'utente medio cominci a capirle un pò queste cose..
        • Anonimo scrive:
          Re: Suicidio o cosa??
          - Scritto da: per(p)lesso
          Cioè?? potrei avere qualcuno che spia le mie
          "piattine" o i miei bus IDE e PCI??Certo. Tu stesso potresti, ad esempio, essere cosi' incauto da scrivere un driver che simula una scheda audio, e salva sul disco l'output digitale dell'ultima canzone che hai scaricato da Internet in versione superprotetta, dopo aver pagato poche decine euro per il diritto di ascoltarla dalle 9 alle 9.15 di ogni plenilunio, un anno si' e uno no.
    • Anonimo scrive:
      Re: Suicidio o cosa?? - Altro.

      Una nota particolare riguarda la questione
      della sicurezza dei dati digitali. Ci sono
      molti software più che sicuri per farlo, a
      cominciare da GPG (gratuito) per finire ai
      filesystem crittati. Crittare e proteggere i
      vostri "dati sensibili" su disco è
      un'operazione semplice e gratuita che non
      necessita di alcun tipo di supporto HW, ma
      solo di un minimo d'accortezza. Crittare ?Intendevi forse criptare ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Suicidio o cosa?? - Altro.
        - Scritto da: pignolo:-P
        Crittare ?
        Intendevi forse criptare ?O cifrare?http://www.garzantilinguistica.it/digita/digita.html?parola=crittarehttp://www.garzantilinguistica.it/digita/digita.html?parola=criptarehttp://www.garzantilinguistica.it/digita/digita.html?parola=cifrare
        • Anonimo scrive:
          Re: Suicidio o cosa?? - Altro.
          - Scritto da: il matto
          - Scritto da: pignolo:-P

          Crittare ?

          Intendevi forse criptare ?

          O cifrare?
          http://www.garzantilinguistica.it/digita/digi
          http://www.garzantilinguistica.it/digita/digi
          http://www.garzantilinguistica.it/digita/digiGrazie :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Suicidio o cosa??
      - Scritto da: per(p)lesso

      La politica di M$/intel è chiaramente quella
      di attirare il favore della RIAA e delle
      major discografiche e cinematografiche.

      Commercialmente M$ non è un'azienda stupida
      (lo a dimostrato riuscendo a vendere milioni
      di sistemi ignobili in tutto il mondo).

      Le cose sono due: o 1)hanno la certezza di
      riuscire ad imporre all'utente (semi-ignaro)
      il loro sistema, che di fatto lo priva delle
      sue libertà, con la scusa di un sistema più
      sicuro (ma dove????) o 2)è una mossa estrema
      e suicida per non perdere la leadership del
      mercato; se gli riesce fanno fuori tutti gli
      altri, sennò si accontenteranno di dividere,
      con gli altri, un libero mercato.

      Confido nella saggezza dell'utente finale,
      anche se so che M$ non ha quasi mai
      sbagliato i propri conti :(

      Una nota particolare riguarda la questione
      della sicurezza dei dati digitali. Ci sono
      molti software più che sicuri per farlo, a
      cominciare da GPG (gratuito) per finire aiNon si chiama PGP ?
      filesystem crittati. Crittare e proteggere i
      vostri "dati sensibili" su disco è
      un'operazione semplice e gratuita che non
      necessita di alcun tipo di supporto HW, ma
      solo di un minimo d'accortezza.
      Non fatevi abbindolare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Suicidio o cosa??
        - Scritto da: MadGhigno
        Non si chiama PGP ?quello commerciale si, l'implementazione libera si chiama GPG (GNU Privacy Guard)
        • Anonimo scrive:
          Re: Suicidio o cosa??
          Grazie non lo sapevo, pero' dove l'ho scaricato:http://www.pgpi.org/products/pgp/versions/freeware/viene dichiarato come freewareQuella che dici tu si trova in:http://www.gnupg.org/download.htmlLa differenza quale e' ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Suicidio o cosa??
      - Scritto da: per(p)lesso

      La politica di M$/intel è chiaramente quella
      di attirare il favore della RIAA e delle
      major discografiche e cinematografiche.

      Commercialmente M$ non è un'azienda stupida
      (lo a dimostrato riuscendo a vendere milioni
      di sistemi ignobili in tutto il mondo).

      Le cose sono due: o 1)hanno la certezza di
      riuscire ad imporre all'utente (semi-ignaro)
      il loro sistema, che di fatto lo priva delle
      sue libertà, con la scusa di un sistema più
      sicuro (ma dove????) o 2)è una mossa estrema
      e suicida per non perdere la leadership del
      mercato; se gli riesce fanno fuori tutti gli
      altri, sennò si accontenteranno di dividere,
      con gli altri, un libero mercato.

      Confido nella saggezza dell'utente finale,
      anche se so che M$ non ha quasi mai
      sbagliato i propri conti :(

      Una nota particolare riguarda la questione
      della sicurezza dei dati digitali. Ci sono
      molti software più che sicuri per farlo, a
      cominciare da GPG (gratuito) per finire aiNon si chiama PGP ?
      filesystem crittati. Crittare e proteggere i
      vostri "dati sensibili" su disco è
      un'operazione semplice e gratuita che non
      necessita di alcun tipo di supporto HW, ma
      solo di un minimo d'accortezza.
      Non fatevi abbindolare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Suicidio o cosa??
      - Scritto da: per(p)lesso
      anche se so che M$ non ha quasi mai
      sbagliato i propri conti :(Come no, come quando Gates pronostico' neglianni 90 la fine di Internet e vide in MSNet il futuro della comunicazione...Buffone megalomane...
      • Anonimo scrive:
        Re: Suicidio o cosa??
        - Scritto da: mah
        Come no, come quando Gates pronostico' negli
        anni 90 la fine di Internet e vide in MSNet
        il futuro della comunicazione...
        Buffone megalomane... Beh, se consideri come molti "webmaster" (le virgolette sono d'obbligo) stiano iniziandoa considerare IE come "standard" di internet ela quantità di macchine M$-depowered che girano comeclient.. non è MSNet.. ma poco ci manca.Ci si salva quasi solo grazie ad Apache e compagnia.Just my 2 EuroCentsSaluti, Ryo Takatsuki***The only secured Win* is an uninstalled one***
        • Anonimo scrive:
          Re: Suicidio o cosa??
          La longa manus di M$ è temibile ma non infallibile. Fortunatamente "internet" evolve continuamente e tende ad eliminare gli stron.zi, ne sanno qualcosa tutte quelle dot.com che sono fallite cercando di guadagnare sulle spalle degli utonti che così utonti non sono. Secondo me Palladium farà la fine di Xbox.
  • Anonimo scrive:
    Iddio avrà pietà di loro ?
    "Oltre a questo, LaGrande può essere usato in congiunzione con le tecnologie di digital rights management, come quelle che verranno integrate in Palladium, per prevenire la pirateria dei contenuti digitali.Come a prendere atto del gran polverone sollevato dall'annuncio di Palladium, Otellini ha prontamente specificato che le funzionalità di LaGrande potranno essere disattivate su scelta dell'utente: questo lascia però sottintendere che questa tecnologia sarà attiva di default. "Disattivare un cazzo! E poi? Come potranno funzionare i programmi Palladium-Friendly? Eccolo il ricatto!! Disattiva, disattiva pure, tanto dopo non funziona più un cazzo!!!DITE CIAO AL FILE-SHARING............... e alle vs. libertà............
    • Anonimo scrive:
      Re: Iddio avrà pietà di loro ?

      Disattivare un cazzo! E poi? Come potranno
      funzionare i programmi Palladium-Friendly? E chi se ne frega?Se mi daranno la possibilità di disabilitare il sistema di criptaggio dati tra CPU e periferiche la sopravvivenza del mio OS (Linux) è garantita.Quindi perché dovrei preoccuparmi del file sharing? C'è e ci sarà ancora!W Bill :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Iddio avrà pietà di loro ?
      guarda che non esiste solo x86
    • Anonimo scrive:
      Re: Iddio avrà pietà di loro ?
      - Scritto da: Gnappo

      Disattivare un cazzo! E poi? Come potranno
      funzionare i programmi Palladium-Friendly?

      Eccolo il ricatto!! Disattiva, disattiva
      pure, tanto dopo non funziona più un
      cazzo!!!

      DITE CIAO AL FILE-SHARING.........

      ...... e alle vs. libertà............

      Francamente se file sharing significa l'ultima canzone o film in classifica da piratare, il danno (secondo me) non è poi così grave. Significherà solo che le major svuoteranno più portafogli. Finchè gli riuscirà.Il problema è l'azzeramento della privacy, l'abolizione della libertà di parola e della libertà di sviluppo SW.Peccato che quasi nessuno pensi a queste "insignificanti" sfaccettature...
    • Anonimo scrive:
      Re: Iddio avrà pietà di loro ?
      - Scritto da: Gnappo
      DITE CIAO AL FILE-SHARING.........

      ...... e alle vs. libertà............

      Ciao! Senza nessun rimpianto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iddio avrà pietà di loro ?
      - Scritto da: Gnappo
      "Oltre a questo, LaGrande può essere usato
      in congiunzione con le tecnologie di digital
      rights management, come quelle che verranno
      integrate in Palladium, per prevenire la
      pirateria dei contenuti digitali.

      Come a prendere atto del gran polverone
      sollevato dall'annuncio di Palladium,
      Otellini ha prontamente specificato che le
      funzionalità di LaGrande potranno essere
      disattivate su scelta dell'utente: questo
      lascia però sottintendere che questa
      tecnologia sarà attiva di default. "

      Disattivare un cazzo! E poi? Come potranno
      funzionare i programmi Palladium-Friendly?

      Eccolo il ricatto!! Disattiva, disattiva
      pure, tanto dopo non funziona più un
      cazzo!!!

      DITE CIAO AL FILE-SHARING.........

      ...... e alle vs. libertà............

      Qualcuno ha risposto a questo post dicendo "non c'è mica solo X86".... mumble mumble... Facciamo un breve ragionamento: Qual'è la "forza" del file-sharing? la risposta è ovviamente il gigantesco numero di utenti. Tenendo conto che se facciamo una valutazione OBIETTIVA della situazione soprattutto home nei prossimi anni, ci rendiamo conto che un buon 80/90% degli utenti rimarrà "fedele" (che parola ridicola!) alla piattaforma X86... Come diceva Lubrano, la domanda sorge spontanea: il file-sharing lo fate tra il rimanente 20%? qui cade il postulato sopra formulato... meditate gente, meditate...ByeJ k C
  • Anonimo scrive:
    Che si fottano!
    Quel chip se lo devono sparare sù per il culo con un bel compressore!!!!!!!!E adesso censuratemi!
  • Anonimo scrive:
    "LaGrande" Manovra di Bill
    "LaGrande" Manovra di Bill (Palladium), a quantopare, passa proprio per Santa Clara in Californiaove ha sede il quartiere generale del vecchio, e mai dimenticato, alleato Intel.E se dopo Intel pure AMD dovesse prendere seriamente in considerazione di adottare simili accorgimenti per la "Tutela" dei suoi clienti, beh... sto Palladium mi sa che ce lo ritroveremo come si dice tra capo e collo, e prima, molto prima, di quanto adesso si possa solo pessimisticamente pronosticare.Ed era inevitabile che per implementare Palladiumnei PC di domani, non si potesse lasciar fuori ilpunto nevralgico di ogni computer, ovvero il suocervello, la sua/e CPU.Anzi semmai era proprio questo il passo piu'importante da compiere per spianare la stradaalla sua implementazione nell'hardware che verra'.Un domani tutto l'hardware non conforme con le direttive del Tiranno (la/e CPU) "molto semplicemente non potra' piu esistere", e parlodella MainBoard come del Mouse e forse anchedel tappetino che ci sta sotto, pena il suonon riconoscimento, e dunque non funzionamento,sul sistema con su la simpatica CPU CertificataPalladium.Come sempre, staremo a vedere cosa accadra'.Ma ho come il presentimento, e piu' che unpresentimento credo si tratti di una certezza,che gia' adesso, sotterranei accordi s'intrecciano sempre piu' fitti, tra Redmond, Santa Clara, e manco a dirlo... Sunnyvale...e chissa chi altro, ancora.:(
    • Anonimo scrive:
      Re: "LaGrande" Manovra di Bill
      io confido negli hacker e nei loro crack :)non perchè pirato win a prescindere ma perchè voglio sentirmi libero di mettere e togliere e cambiare tutto l'HW che voglio ed i programmi che voglio.vedremo.
      • Anonimo scrive:
        Re: "LaGrande" Manovra di Bill
        - Scritto da: Numero28

        io confido negli hacker e nei loro crack :)
        non perchè pirato win a prescindere ma
        perchè voglio sentirmi libero di mettere e
        togliere e cambiare tutto l'HW che voglio ed
        i programmi che voglio.Fossi in te confiderei più su OpenSource/AMD che sui *cracker* (e non hacker.. la professionalità del giornalismo italiano colpisce ancora, n.d.r. ;)).ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: "LaGrande" Manovra di Bill
          - Scritto da: per(p)lesso
          Fossi in te confiderei più su OpenSource/AMD
          che sui *cracker*
          (e non hacker.. la professionalità del
          giornalismo italiano colpisce ancora, n.d.r.
          ;)).Aspetto solo il porting di un paio di applicativi per passare definitivamente a linux.Per quanto riguarda AMD il passo l'ho fatto e sono entusiasta.
    • Anonimo scrive:
      Re: "LaGrande" Manovra di Bill
      W Palladium :) :)E' la volta buona che migro la mia Debian su Power PC! :)W e sempre W Bill: se non fosse per lui non avrei mai imparato ad usare uno Unix (Linux) :)
      • Anonimo scrive:
        Re: "LaGrande" Manovra di Bill
        - Scritto da: un lamer
        W Palladium :) :) Questione di sensibilita' alle liberta' personali. Di solito prima o poi, questa sensibilita', si fa sentire. Di solito, e' oramai troppo tardi.
        E' la volta buona che migro la mia Debian su
        Power PC! :) Vedi "Altri" alla fine del mio post! :(
        W e sempre W Bill: se non fosse per lui non
        avrei mai imparato ad usare uno Unix (Linux)
        :) Interessante e, per me, condivisibilissimo punto di vista.Cia
        • Anonimo scrive:
          Re: "LaGrande" Manovra di Bill

          Interessante e, per me,
          condivisibilissimo punto
          di vista. ok, di solito sui forum di PI mi diverto a sparare a zero su M$ (nota però che non ho mai detto falsità, ho sempre detto quello che penso), e mi diverte realmente leggere commenti ai miei post di utenti Windows che a tutti i costi non vogliono ammettere che sono schiavi di redmond......ma li capisco, sono stato un windowsauro, e come ho detto se ho conosciuto Linux è proprio perché usavo windows. probabilmente se fossi stato un utente Macintosh non avrei avuto bisogno nel lontano '97 di cercare un qualche accrocchio per poter far funzionare in modo decente il mio computer... e quell'accrocchio di cui parlo fu proprio Linux!Quindi in fin dei conti devo proprio ringraziare Bill: se non avesse fatto Win '95 cosi' marcio non avrei mai pensato di installare Linux.Analogamente è da un anno che medito di migrare su piattaforme non intel, ma ogni volta ci ripenso... se Bill mantiene solo metà di quello che dice su Palladium, allora è la volta buona che lo faccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: "LaGrande" Manovra di Bill
            - Scritto da: un lamer

            Interessante e, per me,

            condivisibilissimo punto

            di vista.


            ok, di solito sui forum di PI mi diverto a
            sparare a zero su M$ (nota però che non ho
            mai detto falsità, ho sempre detto quello
            che penso), e mi diverte realmente leggere
            commenti ai miei post di utenti Windows che
            a tutti i costi non vogliono ammettere che
            sono schiavi di redmond... E' pure vero il contrario, e ti parlo come pro-utilizzatore di Linux, molti utenti Linux sono convinti al di la' di ogni ragione che il proprio SO sia migliore in tutto e per tutto di quelli di casa Redmond. Ma come spesso accade l'obbiettivita' non e' installata di default nelle menti della gente, ma va anzi conquistata ragionandoci sopra le cose, anziche attaccarle a priori, tanto peril gusto di farlo.
            ...ma li capisco, sono stato un windowsauro,
            e come ho detto se ho conosciuto Linux è
            proprio perché usavo windows. probabilmente
            se fossi stato un utente Macintosh non avrei
            avuto bisogno nel lontano '97 di cercare un
            qualche accrocchio per poter far funzionare
            in modo decente il mio computer... e
            quell'accrocchio di cui parlo fu proprio
            Linux! Vedi che non tutto il mal vien per nuocere... Comunque credimi i SO del buon vecchio Zio Bill hanno di sicuro + pregi che difetti, in ambito home s'intende, e di sicuro hanno portato enormi vantaggi per tutti, non ultimo quello della diffusione di Linux e altri SO Liberi nelle case della gente.Cut...
            Analogamente è da un anno che medito di
            migrare su piattaforme non intel, ma ogni
            volta ci ripenso... se Bill mantiene solo
            metà di quello che dice su Palladium, allora
            è la volta buona che lo faccio. Be personalmente assemblo e installo + PC con cuore AMD di quelli con base Intel e ti posso assicurare che di problemi generici e comuni ai suddetti non c'e' ne manco l'ombra, e questo da due anni oramai. E sto parlando di una media di 9 macchine AMD con cuore AMD contro 1 con cuore Intel!!! A te la scelta. Ma del resto non credo che neanche AMD restera' impassibile a tutti gli enormi vantaggi che le potranno derivare dall'implementazione di Palladium, o suoi derivati, all'interno delle nuove generazioni di CPU che produrra neglianni a venire.Come gia' dicevo, staremo a vedere.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: "LaGrande" Manovra di Bill


            Analogamente è da un anno che medito di

            migrare su piattaforme non intel[CUT]
            Ma del resto non credo che neanche AMD
            restera'veramente la mia intenzione è quella di passare a powerpc o qualcosa del genere :)Cmq concordo al 200% :)
          • Anonimo scrive:
            Re: "LaGrande" Manovra di Bill
            Cut...
            veramente la mia intenzione è quella di
            passare a powerpc o qualcosa del genere :)

            Cmq concordo al 200% :) Transmeta's CPU ^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: "LaGrande" Manovra di Bill
      - Scritto da: Simplex
      E se dopo Intel pure AMD dovesse prendere
      seriamente in considerazione di adottare
      simili accorgimenti per la "Tutela" dei suoi
      clienti, beh... sto Palladium mi sa che ce
      lo ritroveremo come si dice tra capo e
      collo, e prima, molto prima, di quanto
      adesso si possa solo pessimisticamente
      pronosticare.basta non usare più la piattaforma intel. Una piccola sunblade e sei aposto. Non è ecertamente l'ottimo per giocare (anzi...) però non hanessuna di queste cagate e con 1000-1500 ¤ la si porta a casa.
    • Anonimo scrive:
      Re: "LaGrande" Manovra di Bill

      Un domani tutto l'hardware non conforme con
      le direttive del Tiranno (la/e CPU) "molto
      semplicemente non potra' piu esistere", e
      parlo
      della MainBoard come del Mouse e forse anche
      del tappetino che ci sta sotto, pena il suo
      non riconoscimento, e dunque non
      funzionamento,
      sul sistema con su la simpatica CPU
      Certificata
      Palladium.Un solo esempio....se compri una BMW e pretendi di mettere ricambi FIAT, secondo te li riconosce??? ovvio che la casa si tutela e ti fa acquistare ricambi originali, ma è una legge di mercato che vale x QUALSIASI cosa...bye
  • Anonimo scrive:
    Attivati per default

    le funzionalità di LaGrande potranno essere
    disattivate su scelta dell'utente:
    questo lascia però sottintendere che questa
    tecnologia sarà attiva di default. Anche il numero di identificazione univoco dei Pentium doveva originariamente attivo di default, ma Intel ha fatto marcia indietro molto in fretta quando ha visto la protesta degli utenti.Questa volta a fare da calmiere potrebbe esserci AMD, che potrebbe vendere un processore, magari meno potente ma più rispettoso dei diritti/voleri degli acquirenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivati per default
      ad amd serve il trucco di intel per fottergli il mercato, i sistemi crittografici (di protezione)si possono usare per eseguire il crc della memoriain modo che per caso al posto di 1 ti ritrovi con 0il sistema corregge (anticrack, anti bsod anti exploit sui buffer non contollati) ovviamente se il crack e fatto dal disco fisso saluti ai fessili ci deve essere il software, file system a verificare cio (reiser 4)un crack software puo essere un virus, un errore di programmazione, un errore hardwareQuesto vale per tutti i sistemi (linux fatti sotto)che e' quello che ne puo trarre i migliori benefici sul campo sicurezza dato che il codice delle cpu la intel lo rende noto(usereste un kernel linux crakkato o modificato o con exploit).Ovviamente intel deve tenere mano a windows (a meno che linux (GPL software) non superi la quotadel 60% 70% dei server aziendali e web (google altavista ecc....) e del 80 90% dei pc desktopcosa molto probabile entro il 20052) Detto questo, il palladium nn mi interessa, la sicurezza si e la privacy prima di tutto.la domanda da farsi e' mettereste la vostra vita in mano di una cpu AMD, una INTEL ?3) Nella stessa cosa del software, linux lo usanoper le radiografie, per il caffe.(chi programma non si prende la responsabilita ma chi lo usa si)Windows nn puo essere utilizzato (non possibile)anzi e con le nuove direttive potrebbe beccarsi un arresto (sempre che linux diventi per le segretarie).4) A IMHO il palladio fara poca strada, la tecnologia del palladio fara strada ma sara' la gente a dover utilizzare dev/brain o brain.sys.Faccio notare che il proceso contro microsoft per l'antitrust in UE non ha ancora preso il via,si attende la fine del processo in usa.e le amministrazioni stanno/devono valutare prima i programmi aperti poi il closed source.5) Per chi programma in linux e' meglio che si metta di impegno sia dal punto di vista usabilita, sicurezza, e giochi e che nn speri nell' assistenza per avere un quadagno (dato che la tecnologia cambia l'assistenza nn e' speranza e' certezza)AMD credo ce sviluppera qualcosa di diverso dal x86 dato che intel potra fare il prezzo (cpu estremamente veloci e semplici)sapendo bene che se il prezzo/perstazioni/privacynon e di gradimento al mercato AMD gli toglie la pappa in meno di un secondo, ricordiamoci che se manca il driver il device non esiste: se il sistema operativo non lo vede non funzionanotte
      • Anonimo scrive:
        Re: Attivati per default
        - Scritto da: ffsaff
        ad amd serve il trucco di intel per
        fottergli il mercato, i sistemi
        crittografici (di protezione)
        si possono usare per eseguire il crc della
        memoria in modo che per caso al posto di
        1 ti ritrovi con 0 il sistema corregge
        ...
        ovviamente se il crack e fatto dal disco
        fisso saluti ai fessi
        li ci deve essere il software, file system a
        verificare cio (reiser 4)buona notte... questo discorso è talmente generico che fa venire il maldi mare... A parte il fatto che non puoi usare crc troppo lunghi perchéaltrimenti dovresti usare dischi enormi per salvare una piccola porzionedi dati, ti ricordo che i dischi fissi attualmente in commercio non sonopiù come quelli di una volta: al loro interno hanno microcontrollori a32 bit, ram per la cache e gestiscono già da soli degli algoritmi perdeterminare e/o correggere gli errori. Il filesystem serve a molto meno,perché può correggere errori talmente grossi che non sono correggibilidai dischi e che, ovviamente, essendo molto grossi sono anche molto pocoprobabili.
        un crack software puo essere un virus, un
        errore di programmazione, un errore hardware
        Questo vale per tutti i sistemi (linux fatti
        sotto)
        che e' quello che ne puo trarre i migliori
        benefici sul campo sicurezza dato che il
        codice delle cpu la intel lo rende notocioè credi che il codice nella cpu sia in grado di dirti se il programmache vuoi eseguire è sano o meno? Ma ti droghi prima di leggere puntoinformatico?
        5) Per chi programma in linux e' meglio che
        si metta di impegno sia dal punto di vista
        usabilita, sicurezza, e giochi e che nn
        speri nell' assistenza per avere un quadagno
        (dato che la tecnologia cambia l'assistenza
        nn e' speranza e' certezza)potrresti iniziare anche tu, invece di sparare cagate in abbondanza...
        nottevai a dormire e impara l'italiano.
  • Anonimo scrive:
    ...si ma...
    i prezzi?Continueranno a far pagare 100 delle CPU che valgono 50 ?E il dualP4 quando lo tireranno fuori? nel 3002?secondo me alla intel sono un po egoisti...
  • Anonimo scrive:
    Bravi
    Per me quel chip se lo possono ficcare su per il culo.E questa volta la x la voglio tutta!
Chiudi i commenti