NASA, laser contro i rifiuti spaziali

Un raggio da 5 kW dovrebbe permettere di rallentare i detriti e fare in modo che si brucino nell'atmosfera terrestre

Roma – Per risolvere il problema della spazzatura spaziale, la NASA ha pensato ad una soluzione che richiama alla mente film e in primis la saga di Guerre Stellari: un laser puntato sullo spazio.

Sono più di 200mila solo i detriti più piccoli di un centimetro e i rottami di missioni e satelliti del passato abbandonati dalle agenzie spaziali in gran parte in orbita terrestre: più che di ecologia, il problema è costituito dal crescente rischio di collisioni che metterebbe a repentaglio le costose strumentazioni inviate nello spazio.

L’idea della NASA, già presa in considerazione dall’australiana Electric Optic Systems , è quella di tenere sott’occhio i detriti con l’utilizzo di un laser. Una soluzione che, pur sembrando rincorrere l’ironia di alcuni film o episodi da stadio italiani , stima di poter eliminare fino a 10 rifiuti al giorno .

L’agenzia spaziale statunitense, infatti, pensa di utilizzare un raggio da 5 kW per rallentare i detriti abbastanza da farli bruciare nell’atmosfera terrestre.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MAIUSCOLATO RE scrive:
    NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
    NON ME LO POTETE TOGLIERE, E' COSI' UTILE!!!!!!!!!!!!CERTO A VOLTE PUO' DARE PROBLEMI, COME QUANDO SI INCASTRA.UN CONSIGLIO PER DISINCASTRARLO?
    • Funz scrive:
      Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
      - Scritto da: MAIUSCOLATO RE
      UN CONSIGLIO PER DISINCASTRARLO?Un cacciavite infilato da sinistra tra il bordo e il tasto, e un brusco movimento del manico verso il basso.Poi con lo stesso cacciavite e un martello si procede a perforare la scheda. In alternativa si può usare un trapano con punta da dieci, anche senza levare prima il tasto.
      • Demolitions scrive:
        Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
        A seconda della tastiera, basta anche solo rimuovere il cappuccio di gomma fra il tasto e la scheda, anche se ammetto che l'approccio "martello + cacciavite" sia molto più galvanizzante.
        • bubba scrive:
          Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
          - Scritto da: Demolitions
          A seconda della tastiera, basta anche solo
          rimuovere il cappuccio di gomma fra il tasto e la
          scheda, anche se ammetto che l'approccio
          "martello + cacciavite" sia molto più
          galvanizzante.SPECIE se e' una tastiera piena di tasti funzione inventati e di tasti con la finestrella svolazzante :) Firmato: Uno che rimpiange le IBM AT a 101/102 tasti (ma se vogliamo, anche le 84 tasti)
          • panda rossa scrive:
            Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
            - Scritto da: bubba
            Firmato: Uno che rimpiange le IBM AT a 101/102
            tasti (ma se vogliamo, anche le 84
            tasti)Io ho ancora una IBM AT a 101 tasti, layout US, con adattatore AT/ps2, e che non ha nessun inutile tasto tra ctrl e alt. (geek)
          • lroby scrive:
            Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
            - Scritto da: panda rossa
            Io ho ancora una IBM AT a 101 tasti, layout US,
            con adattatore AT/ps2, e che non ha nessun
            inutile tasto tra ctrl e alt.
            (geek)Io invece ho una tastiera Zboard (di quelle che puoi togliere il layout di serie e inserirci quelli modificati per giocare a fps, o world of warcraft ad esempio) e tra i tasti ctrl e alt ha un tasto magnifico che mi permette di fare mille cose senza usare il mouse e lo trovo il tasto più utile di tutta la tastiera.E' il tasto con il logo di Windows, pensa che in una o due distro Linux l'avevano programmato di serie per aprire il menù "start" del KDE.
          • panda rossa scrive:
            Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: panda rossa

            Io ho ancora una IBM AT a 101 tasti, layout US,

            con adattatore AT/ps2, e che non ha nessun

            inutile tasto tra ctrl e alt.

            (geek)
            Io invece ho una tastiera Zboard (di quelle che
            puoi togliere il layout di serie e inserirci
            quelli modificati per giocare a fps, o world of
            warcraft ad esempio) e tra i tasti ctrl e alt ha
            un tasto magnifico che mi permette di fare mille
            cose senza usare il mouse e lo trovo il tasto più
            utile di tutta la
            tastiera.Puoi ritenerlo come preferisci, ma averlo collocato in quella posizione e' una idiozia.I tasti ctrl e alt si usano spessissimo mentre si digita.Quel tasto li' serve solo se devi interrompere quello che stai facendo per metterti a fare altro.Avrebbero potuto ficcarlo tra l'escape e f1, ma non li' dove ogni tanto viene pigiato per sbaglio.
            E' il tasto con il logo di Windows, pensa che in
            una o due distro Linux l'avevano programmato di
            serie per aprire il menù "start" del
            KDE.Che su entrambi i sistemi si apre anche con ctrl-esc.
    • il signor rossi scrive:
      Re: NO!!! IL CAPS LOCK NO!!!!!
      - Scritto da: MAIUSCOLATO RE
      NON ME LO POTETE TOGLIERE, E' COSI'
      UTILE!!!!!!!!!!!!
      CERTO A VOLTE PUO' DARE PROBLEMI, COME QUANDO SI
      INCASTRA.
      UN CONSIGLIO PER DISINCASTRARLO?LOL!!! :D
  • hp sucks scrive:
    si vabbè
    per quanto io sai molto fan di google , e altrettanto hater di apple, m$ eccetera eccetera ... non starei a gridare a quattro venti che chromeOs sia un sucXXXXX perche "la risposta al programma pilota nel corso degli ultimi mesi è stata fantastica, e l'interesse ha ampiamente superato le aspettative" e quindi son gia finite i portatili con chromeOs: per un motivo semplicissimo ... erano gratis! sarà che son italiano ... e quindi ragiono in un certo modo (sbagliato!!) ma se io vado in strada con 10 scatole di notebook ... fermo 10 persone e gli chiedo vuoi questo notebook con il mio superOs che è bello figo bla bla bla bla bla per mezz'ora... io penso proprio che la risposta sia sempre: è gratis? si lo voglio!sti cosi venivano distribuiti a programmatori e giornalisti i giornalisti dovrebbero scrivere articoli (e quindi ritorno di pubblicità per google) i programmatori dovrebbero scriverci programmi hai scritto l'articolo? bene ... allora ridammi il pc!son tre mesi e ancora non hai scritto nessun programma? ma almeno l'hai acceso sto coso? no? ... allora ridammi il pc!e volutamente non ho parlato del "genio" che ha scritto su web la guida per installare seven sui portatili di google!
    • iRoby scrive:
      Re: si vabbè
      Tu dici che l'hanno formattato e ci hanno messo Windows?
    • AMEN scrive:
      Re: si vabbè
      - Scritto da: hp sucks

      e volutamente non ho parlato del "genio" che ha
      scritto su web la guida per installare seven sui
      portatili di google!Il link, subito!!! :-P
  • Certo certo scrive:
    Pensa che proprio oggi ...
    ... ho disinstallato Chrome Bruouvser dal computer (per sempre). Alla fine della procedura mi han dirottato pure su una pagina web per chiedermi pecché! Non l'ho tenuta lunga, ma in un box ho scritto qualcosa di simile: scarse possibilità di controllo dell'utente sul sistema. Curioso, curiosa coincidenza.
  • Giambo scrive:
    Domanda
    COSA SIGNIFICA LA FRASE "UN LAYOUT DI TASTIERA MANCANTE DI CAPS LOCK" ?Scherzi a parte, caps-lock sulle mie tastiere viene sempre "estirpato": Troppo spesso lo premo al posto di tab (Tasto utilizzato spesso da un programmatore) ;)
    • iRoby scrive:
      Re: Domanda
      Beh era una preserie per sviluppatori, strano che si siano lamentati dell'assenza... :)P.S. La Happy Hacking senza serigrafie e con ogni singolo tasto mappabile è un'altra cosa ovviamente...[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/33/Happy_Hacking_Keyboard_Professional_2.jpg[/img]
      • Giambo scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: iRoby
        P.S. La Happy Hacking senza serigrafie e con ogni
        singolo tasto mappabile è un'altra cosa
        ovviamente...Non c'e' il tasto windows :| !!Seriamente: Spesso uno Home/End e PageUp/PageDown, una tastiera simile non potrei usarla : ...
        • Demolitions scrive:
          Re: Domanda
          E comunque manca solo il tasto, non la funzionalità, basta premere due volte SHIFT e si attiva il caps lock, se non vado errato.
          • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
            Re: Domanda
            Che cosa meravigliosa! :oSai quanti urli in meno avremmo nel web se fossero tutte così? :D
    • Teo_ scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: Giambo
      Scherzi a parte, caps-lock sulle mie tastiere
      viene sempre "estirpato": Troppo spesso lo premo
      al posto di tab (Tasto utilizzato spesso da un
      programmatore)
      ;)Ci sono tastiere che attivano il caps-lock solo se lo tieni premuto per più tot millisecondi proprio per evitare questo problema.
    • mah mah scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: Giambo
      COSA SIGNIFICA LA FRASE "UN LAYOUT DI TASTIERA
      MANCANTE DI CAPS LOCK"
      ?


      Scherzi a parte, caps-lock sulle mie tastiere
      viene sempre "estirpato": Troppo spesso lo premo
      al posto di tab (Tasto utilizzato spesso da un
      programmatore)
      ;)Probabilmente è per evitare quelle persone, specialmente di sesso femminile, che pare prediligano il maiuscolo, che ti trovi fare botte e risposte in un thread di 200+ post tutti in capslock... roba da andargli a casa e rompergli la tastiera in testa
      • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
        Re: Domanda
        AHAHAHAH, QUOTONE!(rotfl)
        • iRoby scrive:
          Re: Domanda
          Quando glielo faccio notare la scusa è sempre la stessa, abitudine in ufficio ad usare il caps lock attivo per scrivere maiuscolo nel software gestionale che usano...
      • BungaFreud scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: mah mah
        è per evitare quelle persone,
        specialmente di sesso femminile, che pare
        prediligano il maiuscoloChiaramente il sesso femminile lo preferisce grosso e maiuscolo, perciò è normale che non gliela dia. Mi parli di quando sono iniziati i suoi complessi e il suo conseguente odio per il genere femminile.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Domanda

      Scherzi a parte, caps-lock sulle mie tastiere
      viene sempre "estirpato": Troppo spesso lo premo
      al posto di tab (Tasto utilizzato spesso da un
      programmatore)
      ;)Dita grassocce? :)
    • Winaro scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: Giambo
      COSA SIGNIFICA LA FRASE "UN LAYOUT DI TASTIERA
      MANCANTE DI CAPS LOCK"
      ?


      Scherzi a parte, caps-lock sulle mie tastiere
      viene sempre "estirpato": Troppo spesso lo premo
      al posto di tab (Tasto utilizzato spesso da un
      programmatore)
      ;)Da quello che posso intendere non usi una tastiera Microsoft! :(Ti consiglio la Microsoft Comfort Curve, prodotta da Microsoft Corporation, azienda leader del settore.PArola di Winaro! ;)
  • valeriolombardi scrive:
    Ricercare, innovare, riscoprire...
    Plauso a chi ricerca e porta innovazione.L'innovazione non vuol dire avere subito sucXXXXX; anche in presenza di fallimento sicuramente seguiranno poi altre scoperte, che senza la caparbietà di voler innovare e ricercare non avremo mai avuto.Il cloud computing anche se non è una novità degli ultimi anni, sta cercando di affermarsi come possibile futura tecnologia puntando soprattutto all'utenza domestica; prima che però raggiunga la "perfezione" e la fiducia degli utenti ne passerà del tempo. Voi affidereste tutti i vostri dati alle "nuvole" ? questa è solo una delle peculiarità cloud..
    • iRoby scrive:
      Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
      Non era di Einstein questa frase "Chi non ha mai sbagliato non ha mai fatto nulla"?
      • Max scrive:
        Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
        o quella di Enzo Ferrari"Solo chi non lavora non sbaglia"
        • Quotatore scrive:
          Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
          O anche "Sbaglia chi lavora" come si dice in certi uffici...
          • iRoby scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            Su questo sono maggiormente d'accordo... :)Sogno il Progetto Venere di Jacques Fresco, dove la società è cibernetica e automatizzata, dove un mainframe calcola quante risorse l'uomo può sfruttare ogni anno del pianeta, e queste vengono divise equamente tra le nazioni e quindi alla gente.E dove la maggior parte dei lavori sono automatizzati e la produzione di beni come anche la fabbricazione di case è fatta da robot in catene di montaggio.E gli uomini lavorano pochissimo, giusto quei lavori che non si possono automatizzare, li facciamo tutti a turno e su base volontaria.Il resto del tempo? Si dedica agli hobby e alla crescita personale anche di tipo intellettuale e spiritualista. Alla ricerca, alla curiosità, all'evoluzione, alla conquista dello spazio.Il lavoro non nobilita l'uomo, lo annichilisce e lo rende schiavo di un qualche padrone.Il lavoro è un concetto massone, nessuna costituzione al mondo si basa sul lavoro come quella italiana, quella degli USA per esempio si basa sulla felicità dell'individuo.Anche perché se il tuo lavoro ti piace, non è un lavoro, è un'attitudine personale, e non sentirai di stare lavorando, ma di starti divertendo.Nessun uomo dovrebbe essere costretto a lavorare per vivere, ma dovrebbe avere la possibilità di scegliersi il lavoro che più gli piace.E il lavoro che nessuno vuole fare? Lo si fa fare alle macchine, oppure lo si fa a turno poche ore a settimana...
          • Demolitions scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            Il problema in questo caso potrebbe essere il sistema operativo nel mainframe che controlla tutto, che ci metti?
          • iRoby scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            Linux è ovvio... ;)Comunque tutto deve essere opensource, perché tutto il mondo (tramite programmatori) possa vedere come funziona, e contribuire anche a migliorarlo.Il o i mainframe, dovranno servire all'ottimizzazione dello sfruttamento delle risorse del pianeta. Devono calcolare quantità di acqua potabile per la popolazione delle nazioni, quantità di legname utilizzabile, colture producibili, animali allevabili.Perché l'umanità si trova davanti ad un bivio, hanno fallito sia il comunismo che il capitalismo.Ora ci restano due tipi di opportunità a parte l'estinzione è ovvio.La società matriarcale.La società cibernetica.In entrambi i casi si toglie all'uomo, inteso come maschio, il potere che viene quasi sempre abusato a causa del testosterone che causa la combattività e l'irascibilità. La sete di ricchezza e di potere. Per dimostrare insomma chi ce l'ha "più lungo".In entrambi i casi ci saranno divisioni più eque delle ricchezze. La fine dei conflitti per accaparrarsi territorio e risorse.Forse aveva ragione l'allievo di Freud, Wilhelm Reich quando diceva che il male dell'umanità è iniziato quando ha abbandonato le società matriarcali. Ha pagato con la vita più per questo che per le altre sue "manie strane"
          • Certo certo scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            - Scritto da: iRoby
            Ora ci restano due tipi di opportunità a parte
            l'estinzione è
            ovvio.

            La società matriarcale.

            La società cibernetica.Cibernetica. E' meglio. Forse idealizzi troppo la patatata-traaa-ta-ta-ta! [yt]LeVjXl-HjRE[/yt]Carino comunque il Venus Project. Ma temo non funzionerà. Per esempio: la casa con vista sulle cascate del Niagara chi se la prende?[img]http://www.canalettocamperclub.com/images/Image/viaggi/canada/canada_cascate.jpg[/img]Ah, deciderà il computer. Lotteria. No, ora che ci penso non ci sarà più la proprietà privata. Quindi posso starci io come puoi starci tu. In comunità. Io mi lavo poco e porto lo stesso paio di calze per mesi interi. Non credo sia un problema. Giusto?[img]http://4.bp.blogspot.com/_vRHNv4x1lfU/TOJPdkQLbJI/AAAAAAAAAEE/pV7_E6tEQzk/s1600/utopia%255B1%255D.png[/img]Comunque d'accordo che questo mondo non va più avanti. Vedremo cosa si profila all'orizzonte.
          • iRoby scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8069Intanto qui la fine che farà l'Italia e l'Europa nell'immediato...
          • Certo certo scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            Vedo che bazzichiamo gli stessi "luoghi" (ogni tanto ci capito anch'io). :DHo sempre preso con le pinze certi articoli. In passato mi è capitato di leggere anche qualcosa di Icke e ... altro che pinze che ci vogliono lì!Eppure, eppure, mettendo in fila tutti gli eventi che stanno succedendo, non vorrei davvero che ...[yt]60tib3aGAXk[/yt]Però c'è anche il 2012. In un libro sul tema si pronosticava un aumento dell'attività sismica con l'avvicinarsi della fatidica data. E ci si interrogava del come gli effetti di un ipotetico disastro in qualche parte del mondo, avrebbero potuto ripercuotersi in uno scenario mondiale ad economia globalizzata. Inquietante anche questo.A tal punto mi chiedo se arriverà prima il 2012 o il chip sottocutaneo di massa. Intanto lamento che non si dorme bene la notte. :
          • Federica mi stima scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            Scritto da: Certo certo
            Forse idealizzi troppo la patatata-traaa-ta-ta-ta!Dallo stile di scrittura e dalla mentalità si potrebbe dedurre che iRoby sia quasi sicuramente una donna,e se lo è non ha proprio bisogno di idealizzare.p.s. Io sì, mannaggia
          • lroby scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            - Scritto da: iRoby
            Comunque tutto deve essere opensource, perché
            tutto il mondo (tramite programmatori) possa
            vedere come funziona, e contribuire anche a
            migliorarlo.E qui ti sbagli di grosso e per 2 motivi molto importanti,il primo è perchè non esiste la parola "DEVE", nel campo informatico (così come nel resto del mondo IMHO) non ci devono essere imposizioni ma scelte, altrimenti è come se io dicessi che tutto il mondo DEVE usare Unix (e NON Linux) perchè è più macho.Il secondo motivo è perchè in questo modo si avvererebbe lo scenario (apocalittico) dove esistono solo due categorie di persone, ovvero i programmatori e gli utenti, dove però i primi comandano e regnano sui secondi. E' una cosa che reputo davvero impensabile..
          • Certo certo scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            I rischi del Venus Project sarebbero proprio quelli di creare una tecno-dittatura. Ma fondamentalmente quello che si vuole fare è togliere potere all'essere umano (corruttibile in tutti i modi) per darlo ad un computer al di sopra delle parti (tema molto caro alla fantascienza di un tempo). Comunque quoto. Dovrebbe essere una questione di scelta. Anche se ho l'impressione che senza una forte onestà di base, non c'è sistema sociale che tenga (e l'onestà è un valore molto, molto soggettivo e labile).
          • lroby scrive:
            Re: Ricercare, innovare, riscoprire...
            - Scritto da: iRoby
            Anche perché se il tuo lavoro ti piace, non è un
            lavoro, è un'attitudine personale, e non sentirai
            di stare lavorando, ma di starti
            divertendo.Questa è forse la prima frase sensata che ti vedo scrivere..e la quoto al 100%, infatti sono uno di quelli che odia le feste perchè non può lavorare..
  • iRoby scrive:
    Una ruota che gira
    Anche l'IT è una ruota che gira... :)Ieri era Microsoft che stupiva col nuovo sistema operativo più colorato, più efficiente, più "sicuro" (quest'ultima affermazione è sempre stata da virgolettare)...Oggi sono altre aziende che catalizzano l'attenzione e quando Microsoft tira fuori qualcosa viene snobbato. Vedi anche il flop di Zune e Vista...Beh anche se M$ però se l'è cercata, anni di monopolio e ingerenza hanno un po' stufato gli utenti;quella di Google è invece una storia di continui successi e innovazioni. Discutibili anche, ma questo è un altro discorso...Premesso che non mi fido di ChromeOS e del Cloud, abituato come sono ad avere pieno controllo dei miei apparecchi e dei miei dati.Ma un altro competitor nel panorama dei sistemi personali è una buona cosa che gioverà ancora di più alla standardizzazione del web e dell'informatica.Il tempo in cui si potrà fare a meno di Windows è sempre più vicino.Credo che potrebbe avverarsi quella profezia che vede nuovamente Microsoft come negli anni '80 a produrre software per altri sistemi operativi, ma questa volta costretta a farlo per sopravvivere. E la soddisfazione più grande sarà nel vederglielo fare anche per un sistema operativo che ha un cuore Linux. Sarebbe la giusta punizione per la loro presunzione.
    • shevathas scrive:
      Re: Una ruota che gira
      - Scritto da: iRoby
      Anche l'IT è una ruota che gira... :)
      Beh anche se M$ però se l'è cercata, anni di
      monopolio e ingerenza hanno un po' stufato gli
      utenti;
      quella di Google è invece una storia di continui
      successi e innovazioni. Discutibili anche, ma
      questo è un altro
      discorso...mah anche bigG come tutte le major ha i suoi successi e i suoi fiaschi. Vogliamo parlare ad esempio di Orkut o di Wave ?Purtroppo se si vuole innovare si corre il rischio di fare fiasco.
      Ma un altro competitor nel panorama dei sistemi
      personali è una buona cosa che gioverà ancora di
      più alla standardizzazione del web e
      dell'informatica.due piccole considerazioni: - la libertà di modifica e l'obbligo di standardizzazione sono abbastanza antitetiche.- c'è da vedere quale nicchia andrà ad occupare CromeOS, visto che bigG piglia i soldini dal traffico che genera credo che sarà un sistema operativo mirato al cloud e all'uso dei servizi on line. C'è da vedere quanto potrà essere interessante per le aziende e quanto gaming on line potrà attrarre bigG.
      Credo che potrebbe avverarsi quella profezia che
      vede nuovamente Microsoft come negli anni '80 a
      produrre software per altri sistemi operativi, ma
      questa volta costretta a farlo per sopravvivere.
      E la soddisfazione più grande sarà nel
      vederglielo fare anche per un sistema operativo
      che ha un cuore Linux. Sarebbe la giusta
      punizione per la loro
      presunzione.mi sembra che la mettiate troppo sul personale con la M$.
      • iRoby scrive:
        Re: Una ruota che gira
        No no, non sono d'accordo sull'aver portato l'informatica in tutte le case.Ci ha portato una pessima informatica.Perché prima di loro una buona informatica nelle case ce l'avevano portata Amiga, Apple e Atari.Riguardo agli standard, se c'è innovazione in un software e un nuovo formato che ancora non esisteva, rendere questo formato standard ISO e permettere di implementarlo su altri sistemi è il minimo.Per anni M$ non ha permesso ciò. Obbligando la gente ad avere Windows anche per leggere e lavorare su determinati formati.Così come voleva impadronirsi del web obbligando la gente ad avere Windows se voleva navigare come si deve.
        • shevathas scrive:
          Re: Una ruota che gira

          Ci ha portato una pessima informatica.
          Perché prima di loro una buona informatica nelle
          case ce l'avevano portata Amiga, Apple e
          Atari.
          in alcune case. L'amiga era roba da smanettoni. Apple da grafici e da fighetti. La diffusione capillare del PC si è avuta da una parte grazie ad un costante calo dei prezzi dovuto ai cloni e dall'altra dalla diffusione del PC come macchina da lavoro negli uffici.
          Riguardo agli standard, se c'è innovazione in un
          software e un nuovo formato che ancora non
          esisteva, rendere questo formato standard ISO e
          permettere di implementarlo su altri sistemi è il
          minimo.
          Oggi. Fino a cinque, otto anni fa c'era la jungla di formati. Oggi, e sottolineo, oggi si sta iniziando a standardizzare almeno i formati delle applicazioni più diffuse.
          Per anni M$ non ha permesso ciò. Obbligando la
          gente ad avere Windows anche per leggere e
          lavorare su determinati
          formati.
          come hanno fatto tutte le altre software house. Lo svantaggio ed il vantaggio di M$ è stato quello di essere il produttore della suite da ufficio più diffusa.
          Così come voleva impadronirsi del web obbligando
          la gente ad avere Windows se voleva navigare come
          si
          deve.Anche qui oltre ai giochetti di M$ c'è stata anche la dabenaggine di Netscape. Che con la versione 4 sono riusciti a trasformare un browser snello e veloce in un mammut, versione windows e linux, lento e ingolfato. Il colpo di grazia è stato l'implementare diverse versioni di javascript per le varie versioni 4.x del browser. Logico che se uno deve scrivere tonnellate di codice per scoprire che versione di netscape c'è, collaudarla con la versione 4.1, 4.2, 4.3 alla fine punta su explorer 5 o 6.Non nego che la M$ sia stata una bieca opportunista ma ci son state anche stupidaggini da parte dei diretti concorrenti.
          • JokerAHAHAH scrive:
            Re: Una ruota che gira
            ti do un consiglio... non dilungarti nemmeno troppo in questa discussione... tanto per lui, la causa delle cavallette in egitto fu colpa di Microsoft
      • AMEN scrive:
        Re: Una ruota che gira
        - Scritto da: iRoby

        Cerchiamo le vere innovazioni di Microsoft?Mah, poi dipende dai gusti: Kinect, Office2007/2010 (i ribbon), Surface, Silverlight, ecc, ecc
    • Demolitions scrive:
      Re: Una ruota che gira
      - Scritto da: iRoby
      Oggi sono altre aziende che catalizzano
      l'attenzione e quando Microsoft tira fuori
      qualcosa viene snobbato. Vedi anche il flop di
      Zune e
      Vista...Non per essere il solito pignolo, ma passi per Zune che è stato snobbato, ma di Vista non possiamo davvero dirlo, era particolarmente malfunzionante anche a detta della stessa MS, l'attuale Seven è molto migliore, e non mi pare che venga snobbato(parlo da utilizzatore di entrambi dai tempi delle varie RC)
      • lroby scrive:
        Re: Una ruota che gira
        - Scritto da: Demolitions
        ma di Vista non
        possiamo davvero dirlo, era particolarmente
        malfunzionante anche a detta della stessa MS,
        l'attuale Seven è molto migliore,ahahahha certo certo...Vista particolarmente malfunzionante..sei troppo spassoso :D
    • AMEN scrive:
      Re: Una ruota che gira
      - Scritto da: iRoby

      quella di Google è invece una storia di continui
      successi e innovazioni. Discutibili anche, ma
      questo è un altro
      discorso...Eh, no, scusa non è un altro discorso.Hai citato solo i fallimenti di MS e i successi di Google, vogliamo provare anche a invertire i fattori?
    • gionni64 scrive:
      Re: Una ruota che gira

      Credo che potrebbe avverarsi quella profezia che
      vede nuovamente Microsoft come negli anni '80 a
      produrre software per altri sistemi operativi, ma
      questa volta costretta a farlo per sopravvivere.
      E la soddisfazione più grande sarà nel
      vederglielo fare anche per un sistema operativo
      che ha un cuore Linux. Sarebbe la giusta
      punizione per la loro
      presunzione.GRANDE!!!! :))) MAGARI SUCCEDESSE COSI'!!!
Chiudi i commenti